wish you were here

Toglietemi tutto ma lasciatemi almeno una bella canzone, un buon libro e un blocco per gli appunti.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

akradiopremaikaailime5max_6_66Seria_le_Ladydaunfioreclaudio2012semiliaparanoica82sky.endless1chi176strong_passionpsicologiaforensekayt1sidopaul
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

In poche parole hai descritto cosa vuol dire avere un cuore...
Inviato da: Led_61
il 23/07/2012 alle 22:08
 
Ciao, Claudio, Eh, anche volendo, non riuscirei mai ad...
Inviato da: Skyheartbreaker
il 11/07/2012 alle 01:03
 
Io credo che questa tua descrizione delle persone,...
Inviato da: claudio2012s
il 07/07/2012 alle 19:15
 
... =)
Inviato da: premaika
il 06/06/2012 alle 21:11
 
Concordo! :)
Inviato da: Skyheartbreaker
il 31/05/2012 alle 20:04
 
 

 

Il paradiso qui...forse!

Post n°22 pubblicato il 11 Luglio 2012 da Skyheartbreaker

Cambia luce, colore, ma non cambia quello che sento.
Sono un soldato dell'amore, per la vita, per le cose buone.
Correre è l'unico modo per lasciarsi alle spalle il passato e il peso dei ricordi.
Quindi corro verso il futuro che voglio, che disegno, spostando la linea dell'orizzonte.
Tu sei con me, sempre, ovunque. Questo riflesso è accecante e non si può vedere il male, non ha contorni questo spazio. Solo il meglio per te, per noi. Che abbiamo visto il vuoto e lo abbiamo riempito con i posti migliori, i tramonti più belli, le stelle cadenti,
la gloria. E' l'aria che respiro, l'acqua che bevo, quello che vedo, è splendido, il paradiso è qui. 

 
 
 

Io credo questo. . .

Post n°21 pubblicato il 31 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

Io credo che le persone bisogna conoscerle più da vicino prima di descriverle in un certo modo. Bisogna conoscerle in ogni ambiente, in ogni situazione, perché ognuno di noi cambia atteggiamento in base al luogo, alla situazione o la gente in mezzo a cui si trova o anche in base all'età e soprattutto in base all'umore, così come i camaleonti cambiano colore in base all'oggetto su cui si trovano. Non possiamo dire che una
persona è chiusa di carattere solo perché con noi non si apre, e di conseguenza, proprio per il fatto che non si apre con noi, mai potremo dire di conoscerla bene. D'altronde, nessuno di noi conosce fino in fondo il suo prossimo, neanche i migliori amici si conoscono bene tra di loro. Neanche un genitore conosce bene il proprio figlio, e non
sa mai cosa esattamente gli frulla per la testa. Perché in fondo nessuno di noi conosce bene neanche se stesso.

 
 
 

DOMANDE CHE SON TUTTE UN PROGRAMMA...

Post n°20 pubblicato il 30 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

"Oggi, un bimbo mi ha chiesto: "Ma il cuore sta sempre nello stesso posto, oppure, ogni tanto, si sposta? Va a destra e a sinistra?"
Io: "No, il cuore resta sempre nello stesso posto, a sinistra.."

Ed intanto penso: "..poi, un giorno, crescerai. Ed allora capirai che il cuore vive in mille posti diversi, senza abitare davvero nessun luogo.
Ti sale in gola, quando sei emozionato. O precipita nello stomaco, quando hai paura, o sei ferito. Ci sono volte in cui accelera i suoi battiti, e sembra volerti uscire dal petto. Altre volte, invece, fa cambio col cervello. Crescendo, imparerai a prendere il tuo cuore per posarlo in altre mani. E, il più delle volte, ti tornerà indietro un po' ammaccato. Ma tu non preoccupartene. Sarà bello uguale. O, forse, sarà più bello ancora. Questo però, lo capirai solo dopo molto, molto tempo. Ci saranno giorni in cui crederai di non averlo più, un cuore. Di averlo perso. E ti affannerai a cercarlo in un ricordo, in un profumo, nello sguardo di un passante, nelle vecchie tasche di un cappotto malandato.
Poi, ci sarà un altro giorno, un giorno un po' diverso, un po' speciale, un po' importante.. quel giorno, capirai che non tutti hanno un cuore."

 

 
 
 

BUONANOTTE. . .

Post n°19 pubblicato il 27 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

Mio padre cantava spesso per me.
Quando ero da lui a dormire bussava alla mia porta, entrava,mi cantava qualcosa, mi rimboccava le coperte e se ne andava fischiettando. Era un modo tutto nostro per darci la buonanotte, per chiudere la giornata in bellezza, per dirci qualcosa che magari, nella "fretta giornaliera" ci eravamo scordati di dirci.
Ora, ogni notte, prima di andare a dormire ascolto sempre una canzone.
E' un modo tutto mio per raccontargli della mia giornata, per dargli la mia buonanotte, per allontanare quel silenzio ingordo e mai sazio di dolore, di dispiacere che andandosene ha lasciato nella mia vita.

Wish you were here.

 
 
 

....

Post n°18 pubblicato il 23 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

In fondo ognuno di noi ha le proprie complessità, le proprie idiosincrasie e fissazioni. Ci sono cose che facciamo e cose che non faremmo mai, o soltanto in determinate circostanze. Cose di cui gli altri ridono, o disapprovano, o se ne meravigliano. Cose stravaganti, che sono solo nostre.
Io, per esempio, colleziono pensieri. Una delle pareti di camera mia è tappezzata di foglietti colorati pieni di pensieri fugaci, che ho fissato proprio perché non andassero perduti. Pensieri su conversazioni captate per caso al ristorante, su rituali e sui motivi per cui sono tanto importanti, pensieri su baci scambiati al parco di notte, sul cuore e sulle stanze d'albergo, sulle mani, le sedie da giardino, le fotografie, sui segreti e su quando vengono svelati, sulla luce tra le foglie degli alberi e sul tempo quando si ferma.

 
 
 

Non c' solo carne. . .

Post n°17 pubblicato il 21 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

C'è un idea, e le idee sono a prova di proiettile. 

vittime di mafia e stato

 
 
 

forse...

Post n°16 pubblicato il 21 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

E poi lentamente, molto lentamente, dimentichi. Le persone, quelle che sembravano indelebili sbiadiscono a poco a poco. Dimentichi. Li dimentichi tutti quanti. Persino quelli che dicevi di amare e quelli che amavi veramente. Sono gli ultimi a scomparire. E una volta che hai scordato abbastanza, puoi amare qualcun altro.

 
 
 

LA PIOGGIA NON FA DISTINZIONI (almeno lei).

Post n°15 pubblicato il 20 Maggio 2012 da Skyheartbreaker
Foto di Skyheartbreaker

Il cielo è carico di elettricità, piove acqua e luce. La città, previdente, si è coperta di ombrelli, a che non un suo angolo si salverà. La pioggia è imparziale: bagna il palazzo di un duca e i quartieri del popolo. La pioggia bagna il ricco e il povero, il vecchio e il ragazzino, ci rende tutti ridicoli allo stesso modo, la pioggia non fa distinzioni, sono gli esseri umani che le fanno. Ecco perché la amo.

 
 
 

Nella storia di ogni persona c' una diga.

Post n°14 pubblicato il 20 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

Nella storia di ogni persona c'è una diga. Da una parte,l'acqua che cresce e scalcia ed è energia.Oltre lo sbarramento, la terraferma.Tu di me sai la terraferma. E allora ti racconto l'acqua che non hai mai visto.
* Ho una personalità molto particolare, a tratti, contradditoria. Quando mi viene chiesto di descrivermi, faccio un po' di difficoltà ma voglio provarci! Circa il mio rapporto con gli altri, sono una persona selettiva e riservata: ho pochi amici con la "A" maiuscola. Anche se non li vedo e sento tutti i giorni, mi piace sapere che ci sono e trovarli quando ne ho bisogno. Parlo poco di me, dunque e quasi nessuno sa come sono realmente. Ho paura di fidarmi, legarmi, che la mia serenità possa dipendere dalla presenza di un' altra persona nella mia vita e che questo legame possa d' un tratto sciogliersi e provocarmi delusione, sofferenza. D' impatto, posso risultare fredda, altezzosa, anche, antipatica ed è questo quello che "do" di me ai più. In realtà, però, sono una ragazza disponibile, generosa, dolce, comprensiva, introspettiva: quando ascolto gli altri, presto attenzione ad ogni singola parola. Questo mi porta a capire da sola, che in loro c' è qualcosa che non va prima che me lo dicano. La cosa che forse, più sorprende di me è che mi piacciono le donne. Sono attratta dal mio stesso sesso e vivo la mia sessualità tranquillamente. Si, trovo nello sguardo, nelle parole, nel tocco di una donna la dolcezza, la forza e tutto ciò di cui ho bisogno!! :) Ma è con me stessa che ho il rapporto più conflittuale di tutti: sono su molte cose impulsiva, su altre, tanto riflessiva. Sono alquanto abitudinaria ma non mi piace pensarlo, né ammetterlo. Accolgo con piacere le novità, nella mia vita ma, nel contempo le temo. Sono spesso indecisa, confusa, ho tante domande e dubbi a cui non so cosa rispondere. Da sempre hanno rappresentato il mio "rifugio" e le mie passioni più grandi, la musica, i libri, i viaggi e i momenti di solitudine che ritaglio per me stessa durante il giorno. Sono una mente attiva e partecipe alle cose che mi succedono intorno: cerco sempre d' informarmi sugli eventi storici, economici, sociali e politici passati ed attuali. Amo, il confronto, il dialogo e per questo, non sopporto chi è superficiale e coloro che non possiedono ideali e valori. I miei, sono: la fiducia, la famiglia, l' amicizia vera, essere felice di quel che si ha, anche se dovesse essere poco, la sincerità, la ricerca continua di sé stessi per potersi migliorare..sempre. *

Poi, come dice la mia Lady A. " Non si possono trascrivere, descrivere tutte le tue sfumature perché impossibile. Quelle può percepirle solo chi ascolta la tua voce e guarda i tuoi occhi".  Sarà vero? Mah... :)    

 
 
 

Un nodo alla gola grosso quanto Dublino.

Post n°13 pubblicato il 20 Maggio 2012 da Skyheartbreaker

Sapete cosa mi fa incazzare? Che Italia, da Moro in poi, non si sia eletto un presidente del consiglio che mettesse i bisogni del paese prima dei bisogni del suo organo riproduttivo. Che ci siano latitanti nascosti per anni e ritrovati tranquillamente nelle loro case a far formaggio o per la strada per andare a messa, protetti dall'omertà e dalla paura. Che lo stato che dovrebbe proteggerci è il primo a spingere padri di famiglia al suicidio pur di non rinunciare a privilegi e soldi. Che il debito pubblico debbano risanarlo col sangue di onesti lavoratori e non riprendendo quel che rubano gli evasori fiscali e mettendo all'asta i beni della chiesa. Mi fa incazzare l'ignoranza che in questo paese dilaga e l'affossa ogni giorno di più. La ristrettezza mentale che spinge "uomini" di politica a portare avanti ideali dell'età del fascismo o del nazismo. Mi fa incazzare che esista ancora la lega in un paese civile. Che ragazzi e ragazze vengano ancora picchiati per la diversità della loro pelle o per l'orientamento sessuale. Che ragazze vengono stuprate per il semplice fatto di indossare una minigonna. Mi fanno incazzare i quindicenni che rimpiangono il duce, o i vandali che distruggono le statue di Falcone e Borsellino. Mi fa incazzare chi non sa chi è Peppino Impastato, ed oggi spinto dal gruppo condivide "I cento passi" senza sapere di cosa parla. Mi fa incazzare l'Italia che s'indigna e s'incazza ma resta ferma a guardare. Mi fa incazzare Monti che tassa i diversamente abili perché "davanti al debito siamo tutti uguali", tutti tranne banchieri e parlamentari. Mi fanno incazzare queste e altre mille cose.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Skyheartbreaker
Data di creazione: 07/05/2012
 

IO SONO...

Io sono una che parla troppo poco, questo è vero, ma nel mondo c'è già tanta gente che parla, parla, parla sempre, che pretende di farsi sentire, e non ha niente da dire. Io sono una che sorride di rado, questo è vero, ma in giro ce ne sono già tanti
che ridono e sorridono sempre, però poi non ti dicono mai cosa pensano dentro. Io sono una che non dice chi è la sua donna, questo è vero, perché non ammiro la gente che prima implora un po' d'amore e poi, non appena l'ha avuto, lo va a raccontare. Io sono una che non nasconde le sue idee, questo è vero, perché non mi piacciono quelli che vogliono andar d'accordo con tutti e che cambiano ogni volta bandiera per tirare a campare.

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963