Tu e il Paradiso

Immagini sacre, preghiere e pensieri...dal Cielo

 

SE SIETE INFELICI NON RIMPROVERATELO A ME!

 

Io sono la Luce,

e voi non mi vedete.

  Io sono la Via,

e voi non mi seguite.

  Io sono la Verità,

e voi non mi credete.

 Io sono la Vita,

e voi non mi cercate.

 Io sono il Maestro,

e voi non mi ascoltate.

 Io sono il Capo,

e voi non mi obbedite.

 Io sono il vostro Dio,

e voi non mi pregate.

 Io sono il vostro grande Amico,

e voi non mi amate.

Hai ragione, o Gesù, troppo poco ti ricordiamo

e troppo poco ti amiamo, per questo siamo infelici.

Ma le tue braccia aperte ci invitano al tuo cuore

e ci assicurano il perdono.

Nel tuo cuore, fonte di luce,

ritroveremo la forza per seguirti Via, Verità e Vita;

la grazia per ascoltarti Capo e Maestro;

la gioia per amarti Dio di Amore,

Amico di quanti confidano in te. 

 

 

AREA PERSONALE

 

PREGHIERA A PADRE PIO

 

Tu povero nascesti, o Padre Pio 

come fu Cristo, il nostro Redentore,

compagna l'umiltà ti fu fedele,

 immensa la Tua fede nel Signore.

Simigliante a Gesù anche le piaghe, 

che Tu accettasti con rassegnazione

memore del penoso Suo Calvario e della tormentata Sua Passione.

Or che Tu godi dell'Eterna Luce, fulgente, radiosa ed infinita,

continuando a darci il Tuo aiuto 

mostrati a noi quel che Tu fosti in vita.

In questo mondo pieno di tristezza 

dona il sollievo a tutti i sofferenti,

infondi in noi l'amore in ogni cuore, 

la fratellanza tra le umane genti.

Noi affidiamo a Te le nostre pene, 

or che ormai sei più vicino a Dio,

fa quel che puoi per il nostro bene 

intercedi per Noi, o Padre Pio!

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

Cosa mi riserverà il futuro?

Post n°177 pubblicato il 11 Giugno 2013 da osservandoilparadiso

Abbandonarsi alla provvidenza

(Mt. 6,24-34)

Nessuno può servire due padroni, perchè o odierà l'uno e amerà l'altro, oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza.

Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, nè per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?

Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, nè raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro? E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita? E per il vestito, perchè vi preoccupate? Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. 

Ora, se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani si getta nel forno, non farà molto di più per voi, gente di poca fede? Non preoccupatevi dunque dicendo: "Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?".

Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.

Non preoccupatevi dunque del domani, perchè il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena.

 

San Gregorio Magno afferma:

" La Parola di Dio è come la pietra focaia, fa le scintille solo se la batti forte".

Affinchè il fuoco racchiuso dentro la Parola di Dio si sprigioni bisogna insistere nel meditarla ogni giorno, con costanza, con amore e anche con fatica.

 
 
 

E' facile cantare quando si sta bene, ma è tanto più bello cantare quando si soffre

Post n°176 pubblicato il 06 Giugno 2013 da osservandoilparadiso

 

La veggente Vicka di Medjugorje.....

......Alla giovane età di 23 anni, la veggente Vicka di Medjugorje ha dovuto dare dura prova della sua fede. 

Mentre si trova nel cortile dell'abitazione all'improvviso scoppia un piccolo incendio nella cucina (a causa di un incidente domestico) dove si trovano i suoi nipotini e la madre. Vicka non ci pensa due volte e si precipita tra le fiamme per soccorrere i bambini che ne escono illesi. Tuttavia la veggente di Medjugorje è seriamente provata da una brutta ustione al volto e viene immediatamente soccorsa da Suor Elvira, fondatrice della comunità Cenacolo di Saluzzo per la redenzione dei tossicodipendenti e sua cara amica. La stessa Suor Elvira racconta della incredibile serenità di Vicka malgrado il dolore che una ustione del genere certamente le provocava: la veggente infatti intona una canzone a Maria mentre viene soccorsa alimentando l'incredulità di Elvira mentre le dice <<Elvira, è facile cantare quando si sta bene, ma è tanto più bello cantare quando si soffre>>. 

 

La donna resta accanto alla veggente di Medjugorje durante la degenza e non può fare a meno di restare sempre più sbigottita di fronte alla sua quiete disarmante: <<In quei giorni ho toccato la forza della fede della ragazza tra sofferenze atroci. Vicka non si è mai minimamente lamentata. Le sono stata vicino per 8 giorni ed ho letto tanta gioia in lei anche se tra tanta sofferenza... Era la forza che nasce dall’amore; veramente la morte viene ingoiata dall’amore. Praticamente il viso di Vicka era diventato nero come carbone, gli occhi quasi non si vedevano più, ma erano rimasti come due puntini comunque luminosi e pieni di luce, pieni di sorriso; aveva le labbra sporgenti tumefatte. Vicka era diventata irriconoscibile. Tuttavia non si è mai lamentata. Mai! Era quasi contenta di poter offrire a Dio qualcosa. Mi diceva: "E’ Dio che vuole così, e basta". Ed io le ripetevo: "...ma perché proprio a te, perché proprio in questi giorni quando noi avevamo un piccolo programma da fare con te, che così è andato a monte?!" Ma lei: "Elvira, non importa. Se Lui ha voluto così, va bene così. il perché non glieLo chiedo mai al Signore, perché Lui sa cosa e bene per me". E’ stata davvero una sofferenza accettata con amore.>>

Vicka non ha timore di ricevere i pellegrini malgrado le sue condizioni fisiche e Suor Elvira riferisce che proprio in quei giorni la Madonna le appare sedendosi accanto (la veggente non può salire sulla Collina delle apparizioni): <<Allora la Madonna le è apparsa, le si è seduta accanto, le ha messo una mano così... sul capo, l’ha accarezzata... Quel giorno la Madonna e Vicka non si sono parlate, si sono solo guardate negli occhi e basta, E’ stata l’unica apparizione da 7 anni in cui non c’è stato dialogo>>.

(Fonte: Eco di Maria, n.53)

 
 
 

Non facciamo parlare il silenzio....

Post n°175 pubblicato il 03 Giugno 2013 da osservandoilparadiso

 

"Armiamoci e partite" frase celebre e storica, ma in questo caso io dico:

 

"Armiamoci" di Dio, di preghiere che con cotanto ardore arrivino in Cielo

e "partiamo" a dar man forte a Dio. 

Non sottovalutiamo tutto ciò: 

preghiamo per noi stessi e per chi non "sà" pregare,

preghiamo per i peccatori che, rifiutando Dio, non sanno che rifiutano la salvezza,

preghiamo per i "materialisti" che, inseguendo i beni materiali, non si rendono conto che, paradossalmente, allontanano il Bene più prezioso (Dio),

preghiamo per gli ammalati che, o perchè annientati dalla malattia o magari furiosi perchè soffrono,  ci chiedono tacitamente di pregare per loro,

preghiamo per i bambini, anime innocenti e spesso "vittime" di atrocità:loro non hanno alcuna colpa!

preghiamo per i giovani d'oggi, potrebbero vivere meglio la "vita", invece, per stupidità e boria, si rovinano spesso anche per sempre,

preghiamo per le anime dei defunti, la loro riconoscenza sarà grande dinanzi a Dio,

preghiamo per gli anziani, sono spesso soli, abbandonati a se stessi, compagni solo della solitudine: anche noi un giorno saremo anziani!!!

insomma preghiamo per ogni essere umano, per ogni situazione perchè la Terra non continui ad inaridirsi, ma venga innaffiata dalle nostre preghiere.

Oggi, diverse situazioni potrebbero essere cambiate, ma noi o non abbiamo i mezzi per poterlo fare oppure speriamo che siano gli altri a cambiare le situazioni al posto nostro,

MA UNA COSA CHE ANCORA NESSUNO PUO' VIETARCI E' QUELLO DI PREGARE!!

 
 
 

Ma siamo seri!!

Post n°174 pubblicato il 29 Maggio 2013 da osservandoilparadiso

 

Cito una parte del versetto del Vangelo, dove Gesù dice:

........Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà”.

(Matteo 6,1-6.16-18)

----------------------------------------------------------------------------
Appunto, ma siamo seri!!!

Nella puntata di ieri, 28 maggio 2013, padre Alberto Moggi asseriva di questa "presunta" Madonna che dovrebbe andarsi a sfogliare le pagine del Vangelo ( è chiaro che lui non crede alle apparizioni di Medjugorje): è liberissimo di non crederci......

Ma gli farei questa domanda, riguardo la penitenza e il digiuno che secondo lui, Gesù non chiederebbe mai: i Santi, anche San Giovanni della Croce (da lui stesso nominato!!), leggendo la loro vita hanno digiunato e fatto penitenza per assomigliare di più a Cristo! E poi il versetto del Vangelo sopracitato.....sono parole di Gesù!!

Potrei parlare anche di Padre Pio ( uno tra i santi più amati e si annoverano tantissimi miracoli avvenuti per sua intercessione), ad esempio, che si è addossato la CROCE come il Cristo ed ha fatto penitenze, addossandosi dolori per non parlare delle stimmate, per salvare milioni di anime di peccatori, per cui si parla, si parla ma mi sà che neanche loro sanno parlare della materia di cui sono "presunti" esperti.

Questo è il mio parere.

Consiglio, come detto nel post n° 171  , continuamo a recitare

IL ROSARIO, LA NOVENA A MARIA CHE SCIOGLIE I NODI E SE VOGLIAMO COMBATTERE IL DEMONIO CHE STA INFESTANDO OVUNQUE, DIGIUNIAMO E FACCIAMO PENITENZA PERCHE' QUANDO SI VUOL OTTENERE QUALCOSA DI "GRANDE" ...." DI "MIRACOLOSO", LO SI OTTIENE FACENDO ENORMI SACRIFICI!!!!!

CHE NE PENSATE??

Forse persone, per giunta appartenenti alla Chiesa, pensano che acquistarsi il Paradiso sia facile con qualche preghierina?!?..... ma se si rileggessero la VITA DEI SANTI??

 
 
 

L'importanza della gioia

Post n°173 pubblicato il 27 Maggio 2013 da osservandoilparadiso

 

Si narra di un uomo sempre allegro e gioioso e molto cercato dagli amici perchè un buon compagno di positività e di allegria, ma un dì egli avendo, compiuto il suo tempo sulla Terra, fu chiamato in Cielo.

Era disperato perchè sapendo di doversi presentare dinanzi al Giudice sapeva che aveva molte marachelle sulla coscienza e aveva paura del "castigo" che gli sarebbe toccato.

Nel mentre, sentiva che il Giudice, assegnando qualcuno tra i beati, diceva: "Avevo fame e tu mi hai sfamato. Vieni alla mia destra", oppure "Avevo sete e tu mi hai dato da bere", oppure "Avevo freddo e tu mi hai riscaldato", insomma per ogni opera buona, fatta al prossimo per amore del Signore, era subito ricompensata.

Quando venne il suo turno, tutto tremante, s'avvicinò a quel Giudice sfolgorante di luce e di bellezza e con grande sorpresa s'accorse di essere osservato benignamente e di essere assegnato tra i beati.

Allora, umilmente chiese:"Che cosa avrò mai fatto di buono?".

E il Giudice gli rispose:"Ero triste un giorno e tu mi hai sorriso; ero addolorato e tu mi hai consolato con un allegro discorso; ero turbato e tu mi hai rasserenato. Entra, benedetto, nel gaudio del tuo Signore!!"

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: osservandoilparadiso
Data di creazione: 13/12/2010
 

E' GRADITO ALLA MADONNA E A GESÙ

CHIEDIAMO AI SANTI DI INTERCEDERE PER NOI

Novena a Dio Padre e ai 9 Cori degli Angeli (per qualsiasi grazia)

Novena a S.Gianna Beretta Molla (per avere un figlio) -

Novena a S. Teresa di Lisieux - 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA MADONNA CI ESORTA A RECITARE IL ROSARIO

 

A Fatima, a Lourdes e a Medjugorje la Madonna ha incitato insistentemente alla recita del Rosario

La Mamma celeste ci ha invitato a recitare il Rosario come arma potente contro il male.

Può sembrare una preghiera ripetitiva, invece è come due fidanzati che si dicono l'un l'altro tante volte "ti amo"... 

"Col Rosario si può ottenere tutto. 

Esso è come una lunga catena che lega il cielo alla terra; 

una delle estremità è nelle nostre mani e l'altra in quelle della S. Vergine. 

Finché il Rosario sarà recitato, Dio non potrà abbandonare il mondo, perché questa preghiera è potente sul suo cuore. 

La dolce Regina del Cielo non può dimenticare i suoi figli che, senza interruzione, ripetono le sue lodi. 

Il Rosario sale come incenso ai piedi dell'Onnipotente. 

Maria lo rinvia subito come una benefica rugiada, che viene a rigenerare i cuori. 

Non c'è preghiera che sia più gradita a Dio del Rosario". 

(S. Teresa )

" Durante un esorcismo, attraverso la persona posseduta, 

Satana mi ha detto : 

Ogni Ave Maria del Rosario, è per me una mazzata in testa ; 

se i cristiani conoscessero la potenza del Rosario, per me sarebbe finita ! " 

(Don Gabriele Amorh )

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

francocaillec_meloannasrad.onofrio_1945elena.dibuofernanda1967simy.dei68marialodovicabellonitellamarino3001assunta.mininnoMarikonsG_Gisondicharchangechiapala1970
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom