Tu e il Paradiso

Immagini sacre, preghiere e pensieri...dal Cielo

 

SE SIETE INFELICI NON RIMPROVERATELO A ME!

 

Io sono la Luce,

e voi non mi vedete.

  Io sono la Via,

e voi non mi seguite.

  Io sono la Verità,

e voi non mi credete.

 Io sono la Vita,

e voi non mi cercate.

 Io sono il Maestro,

e voi non mi ascoltate.

 Io sono il Capo,

e voi non mi obbedite.

 Io sono il vostro Dio,

e voi non mi pregate.

 Io sono il vostro grande Amico,

e voi non mi amate.

Hai ragione, o Gesù, troppo poco ti ricordiamo

e troppo poco ti amiamo, per questo siamo infelici.

Ma le tue braccia aperte ci invitano al tuo cuore

e ci assicurano il perdono.

Nel tuo cuore, fonte di luce,

ritroveremo la forza per seguirti Via, Verità e Vita;

la grazia per ascoltarti Capo e Maestro;

la gioia per amarti Dio di Amore,

Amico di quanti confidano in te. 

 

 

AREA PERSONALE

 

PREGHIERA A PADRE PIO

 

Tu povero nascesti, o Padre Pio 

come fu Cristo, il nostro Redentore,

compagna l'umiltà ti fu fedele,

 immensa la Tua fede nel Signore.

Simigliante a Gesù anche le piaghe, 

che Tu accettasti con rassegnazione

memore del penoso Suo Calvario e della tormentata Sua Passione.

Or che Tu godi dell'Eterna Luce, fulgente, radiosa ed infinita,

continuando a darci il Tuo aiuto 

mostrati a noi quel che Tu fosti in vita.

In questo mondo pieno di tristezza 

dona il sollievo a tutti i sofferenti,

infondi in noi l'amore in ogni cuore, 

la fratellanza tra le umane genti.

Noi affidiamo a Te le nostre pene, 

or che ormai sei più vicino a Dio,

fa quel che puoi per il nostro bene 

intercedi per Noi, o Padre Pio!

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« Angela Iacobellis (serva di Dio)Novena ai martiri di Sir... »

Preghiera a Maria SS. dei Miracoli ( che si venera nel Collegio di Giusino a Palermo)

Post n°74 pubblicato il 26 Gennaio 2013 da osservandoilparadiso

Antica preghiera a Maria SS. dei Miracoli che si venera nel Collegio di Giusino a Palermo, bellissima chiesa costruita tra la fine del '700 e l'inizio dell'ottocento.

" O Madonna dei Miracoli, gittata nella più desolante angustia, son venuta ai tuoi piedi per chiederti aiuto. Povera me! Se tu non ci metti la tua mano, io sarò certamente perduta.

Tanti e tanti vedendomi così afflitta mi han detto: Se vuoi la grazia in questa circostanza devi andare alla Madonna dei Miracoli alla quale chiunque ricorre per grazia, indubitamente l'ottiene, non essendovi un solo esempio da che il mondo è il mondo e in tutta la storia dell'umanità, che uno sia a Lei ricorso ed è rimasto poi senza grazia. 

Ed è per questo che io povera indegna peccatrice, nella tribolazione che mi opprime, ho avuto la fiducia di venire a piangere dinanzi a Te. Epperò con i gemiti di un cuore addolorato a Te grido, Te chiamo, a Te alzo supplichevole le mani, richiedendoti la grazia.

Oh! me sventurata, se sola, sola, ad esempio unico nel mondo, fossi lasciata senza ottenere la grazia sospirata!

O Madonna tutta bella e tutta santa, io ho ferma speranza che tu mi hai da fare questa grazia. Da Te io l' aspetto che tu sei la dispensiera di tutte le grazie. Me lo dice il cuore che tu mi esaudirai, altrimenti che ne sarà di me afflitta e sconsolata? Oh! se tu non mi ascolterai, senti che farò io, o Madonna dei Miracoli.

Inginocchiata a Te dinanzi, stringerò le tue mani, bacerò i tuoi piedi: te li bagnerò di lacrime e tanto mi starò così, tanto piangerò gridando insino a che tu, intenerita e commossa, mi dirai: Alzati che la grazia te l'ho fatta.

Ed ora che hai udito quello che io farò, che mi dici, o Madre dei Miracoli? che mi rispondi? mi devi Tu aiutare? Me la devi concedere questa grazia?

Oh! sì, buona quale sei, io son certa che me la farai: anzi io l'aspetto da quegli occhi di grazia, l'attendo da quella tua bocca, che allora solamente si apre, quando ha da pronunziare una grazia, la desidero da quella fronte, da quel senso, da quelle mani, da quei piedi, e soprattutto da quel tuo benedetto materno Cuore, tutto ripieno di grazie.

Te la chiedo questa grazia con tutta l'anima mia. Te la chiedo con tutta la voce di tutti i bambini della Terra, che sono, anime innocenti, di tutte le anime amanti del tuo Cuore SS., di tutti i tuoi figli più fervorosi e devoti. Da Te dunque l'aspetto; e Ti prometto, o Madre dei Miracoli, che sino a quando la mia mente avrà un pensiero, la mia lingua un accento, il mio cuore un palpito, sempre, sì, sempre griderò, e nelle ore del giorno e in quelle della notte ti sentirai chiamare: O Madre dei Miracoli, fammi la grazia.

Quel grido, o Mamma, sarà l'ultimo mio sospiro. Così restiamo, o Mamma Santa Maria, e cosi sia."

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: osservandoilparadiso
Data di creazione: 13/12/2010
 

E' GRADITO ALLA MADONNA E A GESÙ

CHIEDIAMO AI SANTI DI INTERCEDERE PER NOI

Novena a Dio Padre e ai 9 Cori degli Angeli (per qualsiasi grazia)

Novena a S.Gianna Beretta Molla (per avere un figlio) -

Novena a S. Teresa di Lisieux - 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA MADONNA CI ESORTA A RECITARE IL ROSARIO

 

A Fatima, a Lourdes e a Medjugorje la Madonna ha incitato insistentemente alla recita del Rosario

La Mamma celeste ci ha invitato a recitare il Rosario come arma potente contro il male.

Può sembrare una preghiera ripetitiva, invece è come due fidanzati che si dicono l'un l'altro tante volte "ti amo"... 

"Col Rosario si può ottenere tutto. 

Esso è come una lunga catena che lega il cielo alla terra; 

una delle estremità è nelle nostre mani e l'altra in quelle della S. Vergine. 

Finché il Rosario sarà recitato, Dio non potrà abbandonare il mondo, perché questa preghiera è potente sul suo cuore. 

La dolce Regina del Cielo non può dimenticare i suoi figli che, senza interruzione, ripetono le sue lodi. 

Il Rosario sale come incenso ai piedi dell'Onnipotente. 

Maria lo rinvia subito come una benefica rugiada, che viene a rigenerare i cuori. 

Non c'è preghiera che sia più gradita a Dio del Rosario". 

(S. Teresa )

" Durante un esorcismo, attraverso la persona posseduta, 

Satana mi ha detto : 

Ogni Ave Maria del Rosario, è per me una mazzata in testa ; 

se i cristiani conoscessero la potenza del Rosario, per me sarebbe finita ! " 

(Don Gabriele Amorh )

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nefertariirmirizzigiacobbeimmacolatacaiazzaricamo4otilbapf.comuccaribottazzofedericocapoarea_paolucciosvaldo.biasone0terry70dglzofia2dommirabilegrautosrl2013lela_71bar.vela
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom