Creato da VincenzoAiello68 il 01/05/2009
I libri, le recensioni e i racconti di Vincenzo Aiello

art magazine

 

Vai al Sito della rivista d'Arte con-fine

Direttore Responsabile: Vincenzo Aiello
Direttore Artistico: Gino Fienga
Caporedattore: Matteo Bergamini 


-> Visita il sito della Rivista

-> Abbonati a con-fine

-> Regala un abbonamento

 

Ordina su ibs.it

 

Il Sole di Stagno - Romanzo

 

Il Sole di Stagno - Vincenzo Aiello - con-fine ed. - Bologna, 2006

C'è qualcosa che accomuna questo racconto di Aiello al grandioso romanzo di Walter Siti, Troppi paradisi. Così lontani e tra di loro diversi, entrambi si sono proposti di tematizzare il tempo, fissandolo alla svolta del secolo e del millennio. Per narrare come storia la contemporaneità e la propria stessa esperienza, senza consegnarsi all'autobiografia, bisogna scegliere una lingua e giova inoltre (secondo me) una cornice esplicita di referenti cronologici. Che annunci subito il carattere del testo, di selettiva ricostruzione. Distante dal testo soggettivo della semplice memoria. È il problema che Aiello, nella sua prova d'esordio, ha in parte eluso, affidandosi ai soli dati interni. Quanto alla lingua invece, o meglio alla voce di scrittore, ha usato felicemente, la sua, che nella nuova generazione è una delle più personali.

Lidia De Federicis (L'Indice dei Libri) 

Acquista il Sole di Stagno online sul sito della casa editrice

Ordina il Sole di Stagno _nline su ibs.it

 

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 
 

Notiziario Culturale

 
Caricamento...
 

Il Bamboccione - Romanzo

 

Il Bamboccione - Vincenzo Aiello

 

 

Ultimi commenti

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

Ultime visite al Blog

 
HansSchnierVincenzoAiello68duetre7dragoeleanima_on_linegbvanlubopoalessia.pugliattiImmaPontecorvooscardellestelleDJ_Ponhzistreet.hassleSky_EagleZingaraRmcile54
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

Directories

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog Directory
Contatti msn Italian Bloggers
 
Lettere al Direttore 
directory blog 

 
 

Messaggi del 09/09/2011

 

"Il momento della morte si attribuisce alla vita"

Post n°814 pubblicato il 09 Settembre 2011 da VincenzoAiello68
 
Foto di VincenzoAiello68

Martedì 13 settembre alle ore 18 presso la storica Feltrinelli napoletana – di Via Ponte di Tappia - Salvatore Biazzo presenterà l’ultima fatica letteraria “Sia fatta la mia volontà (pagg. 263, euro 17; Mondadori)” di Salvatore De Matteis. Dopo i testamenti delle persone comuni e di quell’illustri che hanno fatto la storia d’Italia, De Matteis ritorna con l’ennesima riflessione sull’autenticità di espressione e sulla genuinità verace dei testamenti olografi. Lo fa perché nella sua Barberia di amici viene a mancare un elemento: Borì, Don Liborio. E partendo dall’analisi dettagliata ed amorevole delle ultime volontà dell’amico, scritte di “proprio pugno” , ripropone ai suoi molti lettori, non solo come e perché fare testamento, ma anche le storie che ne derivano, le riflessioni che innescano ed i consigli tecnici per non sbagliare quote di legittima, nonostante la sistematicità dell’ordinamento giuridico. Nella Barberia di Don Rafaele, tra i notabili cittadini ed il figlio di Borì, Don Basilio, che ha perso il padre ma ha guadagnato in considerazione sociale – ha ereditato la Farmacia del Padre – gli astanti, amici di De Matteis, personaggio che nel libro è il giureconsulto pratico -  s’interrogano su usi e costumi relativi a dichiarazioni di morte, nascita, immortalità, eternità. Sulle etichette popolari dei riti relativi al conzuòlo (esequie, tomba, lutto stretto e mezzo lutto). Sul rapporto tra famiglia, società ed eredità. Dopo una partizione tecnico-giuridica dove spicca il tanto citato -  e poco conosciuto – “testamento biologico”, il testo si arricchisce in appendice di una scelta dei testamenti olografi – e narrativi – più esilaranti, che dicono in definitiva che, forse, solo nel pensiero del “momentum mortis”, si potrà avere una giusta attribuzione di autenticità alla cd. Vita quotidiana: spesso molto più fiction di tanti reality di moda.

Vincenzo Aiello

 
 
 

"New York! New York!"

Post n°813 pubblicato il 09 Settembre 2011 da VincenzoAiello68
 
Foto di VincenzoAiello68

Sarà inaugurata oggi alla Biblioteca nazionale napoletana - Piazza del Plebiscito N° 1 -  la mostra "New York 11/9". Dieci anni dopo un’ esposizione di giornali a stampa ripercorre quelle drammatiche ore. Terrore, emozioni, sconcerto, stupore, sgomento di fronte alle Torri Gemelle in fiamme ed il dolore per le circa 3.000 vittime affiorano dalla cronaca dei giornali di tutto il mondo. In mostra anche libri, saggi e romanzi per testimoniare  il dibattito e gli interrogativi che seguirono l’attentato terroristico, che aveva colpito il paese simbolo dell’Occidente, gli Stati Uniti d’America. In mostra in particolare le prime pagine dei giornali italiani che offrono uno spaccato sull’impatto e sulla partecipazione emotiva e politica che l’evento ebbe in Italia ed in tutto il mondo. Seguendo il percorso espositivo, diviso per sezioni, si avverte la tempestività con cui i mass media italiani percepirono la gravità dell’evento e soffermandosi sulle testate della nostra città si rivive la paura dei giorni successivi a Napoli sui rischi di possibili attentati anche alle basi della Nato. L’esposizione curata in collaborazione dalle sezioni Americana ed Emeroteca resterà aperta dal 9-16 settembre 2011 orario 9-18.

Vincenzo Aiello

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963