Diario difficile

Un vero uomo libero non è a suo agio in nessun luogo (A. Frossard)

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

TAG

 

IMPEGNO SOCIALE


 

LA VITA SEGRETA DEI MASCHI

 

 

« Per spiegareIl concerto inatteso »

Si va in scena

Post n°372 pubblicato il 03 Ottobre 2011 da UomoDifficile

Da giovane ero convinto che le ragazze con le dita cicciotte soffrissero di ritenzione idrica, dovuta infallibilmente all'assunzione della pillola anticoncezionale. Ancora oggi non so se la cosa ha un fondamento scientifico ma trovavo questo dettaglio interessantissimo e molto eccitante.

Scrivo queste stronzate mentre sul sito di Repubblica viene trasmessa una diretta video del tribunale nel quale verrà letta la sentenza di appello sul caso Meredith Kercher. Mi piacerebbe essere il tecnico che segue la trasmissione. Forse saprei quanti collegamenti ci sono. Immagino centinaia di migliaia. Tutti lì a guardare il pubblico che rumoreggia, ansima, tossisce come avviene prima dell'inizio di una rappresentazione teatrale. Si vedono gli avvocati che svolazzano maestosi, si cerca di individuare i parenti della vittima, i volti noti, i giornalisti. E il tecnico, asettico, guarda. Ha di fronte i suoi strumenti che gli indicano che i sistemi lavorano come dovrebbero, non deve fare niente. Sta lì, in caso ci fosse bisogno di lui.

In uno dei miei primi lavori mi trovai di fronte a un server di posta elettronica. Aveva avuto un problema e 3000 utenti non erano più in grado di mandare mail. Uno dei tanti momenti di panico della sala macchine. Una volta risolto, quando il caso fu risolto e il livello di adrenalina scese mi ritrovai seduto di fronte al monitor del server a osservare le intestazioni (solo quelle eh...) delle mail che gli utenti si stavano scambiando e che continuamente scorrevano una dopo l'altra. Mi accorsi allora che tutta quella gente stava comunicando, proprio davanti ai miei occhi. E questo anche grazie a me. Ironico... proprio a me che ho tante difficoltà a comunicare con gli altri.

Attesa finita: gli imputati sono stati assolti. Me l'aspettavo: condannare all'ergastolo due ragazzi di neanche 30 anni sulla base di due cellule finite su un vetrino non va a nessuno.

[La città trema]

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: UomoDifficile
Data di creazione: 09/07/2007
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Inferno.74daunfiorekora69LaCortigianaScrivepaologia57menta_mentejizz38lubopoSARA28LUGLIO2kunjahb2606optometristam0dm.73daimon50casati.valeria
 

GENIALE

Grazie ad arcadia73 e a smokindoll.

Messaggi ricevuti

Messaggi inviati

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.