10:15 Saturday Night

Non è rubando la polvere magica dalle ali di una farfalla che un corpo può librarsi libero nell'aria... Blog che evolve con l'ambizione di far parlare la musica..

 

RESISTERE

 

DROGHE

Affinità e divergenze...
musica,il tremore di un passo tra le note,
melodie carezzevoli e chitarre stridenti.

Pelle sulla pelle,
seta e cotone, trasparenze. Pizzi, tessuti che lambiscono. Guanti. Trucco leggero, matita nera.

Stile, Eleganza, Charme:  nell’Animo ancor prima che nei modi.
Androginia.
Sensualità ancor prima del fascino.
Occhi.
Mani dalle dita sottili.
Il nero, la sua essenza, i suoi significati.
Le superfici assorbenti più di quelle riflettenti.
Il candore ed il rossore. Il blu oltremare, la luce del sole.

Baudelaire e Paradisi Artificiali.
Baricco e la Allende.
Paradisi Reali, Paradisi costruiti o raggiunti.
Coscienza e Incoscienza. Estetica imperfetta .

 

..ALTRE DROGHE..

Correre.
Correre sulla spiaggia, correre di notte.
Correre quando il sole brucia,
Correre sotto la pioggia.

Il profumo nell'aria
prima di una pioggia scrosciante.
L’odore della rugiada sulle foglie
più di quello dell’asfalto bagnato.

Le orme dei gabbiani sulla sabbia.
La sabbia bagnata ai bordi del costume.
I capelli di salsedine.
Le acque cristalline,
i candidi riflessi della Luna
su di un mare
che la notte rende nero come la pece.
Luna candida come i veli delle vestali,
gialla come l'oppio,
rossa come il fuoco sulla sabbia.

La pelle nuda, i morsi sulla schiena.
Tremori e tepori.
brividi liquidi,
divagazioni estatiche: dei sensi e della mente.
Erotismo celato, Malinconia latente.

Il vento che accarezza le gote.
I sospiri. Il respiro.
I profumi delicati. Rose, Magnolie, Girasoli.
I fiori del deserto.

Il corpo, le sue forme.
L’affanno,
il sudore profumo di ore d’Amore.
Il tango argentino.
Le notti stellate di fine estate.

 

 

« Messaggio #75Messaggio #77 »

Post N° 76

Post n°76 pubblicato il 18 Gennaio 2005 da butterflywings

         La Danza

“Tra le mie braccia
diverrai tutto ciò che nel mondo
                           non sei ancora stata,
vedrai tutte le cose del mondo
che non hai ancora conosciuto
sognerai tutte le cose del mondo
che non hai mai sognato…"
E per un istante mi fermo,
credo di essere un po' confuso...
Sto seducendo o vengo  sedotto?
                                      The Cure – The 13th – 

Danzare tra le parole,
               con le parole,
seguitando con il corpo
una conturbante melodia
di note morbide come la pelle,
              soffici
come gote arrossite nell’imbarazzo del desiderio..
Nella danza
l’Anima abbandona se stessa ai propri istinti,
segue le movenze che vogliono sedurla,
le incarna,
e silente attende l’istante in cui sarà lei
a mostrare i passi...

C’è chi danza su di un palco
        al passo dell’Arte e l’Eleganza,
chi lo fa tra le pareti di una stanza,
        dove la luce fioca di una candela
     sembra celare i passi a Malizia.
C’è chi danza tra le lenzuola di un letto,
        al passo di un Amore
          che si abbandona alla Passione
            sulle note dell’Erotismo…
C’è persino chi danza con un sasso nella scarpa
       ”che punge il passo lento di bolero 
           con l'amazzone straniera… “

Nella danza a volte ci si perde
tra le pieghe sinuose di un vestito,
nell'intreccio morbido di labbra
                                                     rosse come petali di rosa,
tra i capelli che accarezzano
le spalle su cui il tuo sguardo indugia irriverente..

Nella danza ci si perde anche guardandosi,
non importa se da soli o tra la folla…
E nel danzare ci si ritrova,
come fili d’erba mossi dal vento,
e sullo stelo la rugiada
dona a ogni passo un incedere più lento..

Un intreccio di mani dalle dita sottili,
nell’abbraccio di due corpi
che potrebbero non sfiorarsi mai,
accarezzando le note
di uno spartito che trema nell’aria,
mai distratti
dal pensiero di un copione ancora da scrivere…
E che si potrebbe non leggere mai…

nella foto: Henry Matisse - La Danza
tra due virgole alcuni versi di Vinicio Capossela.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: butterflywings
Data di creazione: 27/10/2004
 

..WAITING FOR THE SIREN'S CALL..

 

ALLUCINAZIONI

Armonia nel caos.
Decadenza e rinascita.
Orari improbabili.
Conversazioni con cervelli pulsanti.
Introspezione e Filosofia.
Nietzsche e Schopenhauer.
Socrate.

Ian Curtis e Robert Smith.
Depeche Mode, l'eccesso.
Joy division, glaciali.
Jimi Hendrix e Janis Joplin.
L'ultima delle "Tre J" .
I Massive Attack quasi quanto i Cure.
Chicago, I Blues Brothers.
Bologna e Milo Manara.
Roma.

I silenzi.
Paolo Conte e Marlene Kuntz.
Al Pacino e "Il grande Lebowsky".
Quentin Tarantino.
Notti insonni.
Fotografie in bianco e nero.
Frida Kahlo, la splendida e seducente Frida.

Il Rhum delle Barbados.
Il Varadero e lo Zacapa.
Compay Segundo, i Buena Vista Social Club.
Daniele Silvestri, Cohiba.
Letteratura Latino-Americana,
Ermetismo e Decadentismo.
James O'Barr, Eric Draven.

 

..IN ATTESA DEL GIARDINO PENSILE..

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sundropbutterflywingsroseflamante.d.avenere_privata.xserpentarokalenieveline_smithStellacadente981ilariaseclimissland0stefycostantinovita.alessialuca1911