10:15 Saturday Night

Non è rubando la polvere magica dalle ali di una farfalla che un corpo può librarsi libero nell'aria... Blog che evolve con l'ambizione di far parlare la musica..

 

RESISTERE

 

DROGHE

Affinità e divergenze...
musica,il tremore di un passo tra le note,
melodie carezzevoli e chitarre stridenti.

Pelle sulla pelle,
seta e cotone, trasparenze. Pizzi, tessuti che lambiscono. Guanti. Trucco leggero, matita nera.

Stile, Eleganza, Charme:  nell’Animo ancor prima che nei modi.
Androginia.
Sensualità ancor prima del fascino.
Occhi.
Mani dalle dita sottili.
Il nero, la sua essenza, i suoi significati.
Le superfici assorbenti più di quelle riflettenti.
Il candore ed il rossore. Il blu oltremare, la luce del sole.

Baudelaire e Paradisi Artificiali.
Baricco e la Allende.
Paradisi Reali, Paradisi costruiti o raggiunti.
Coscienza e Incoscienza. Estetica imperfetta .

 

..ALTRE DROGHE..

Correre.
Correre sulla spiaggia, correre di notte.
Correre quando il sole brucia,
Correre sotto la pioggia.

Il profumo nell'aria
prima di una pioggia scrosciante.
L’odore della rugiada sulle foglie
più di quello dell’asfalto bagnato.

Le orme dei gabbiani sulla sabbia.
La sabbia bagnata ai bordi del costume.
I capelli di salsedine.
Le acque cristalline,
i candidi riflessi della Luna
su di un mare
che la notte rende nero come la pece.
Luna candida come i veli delle vestali,
gialla come l'oppio,
rossa come il fuoco sulla sabbia.

La pelle nuda, i morsi sulla schiena.
Tremori e tepori.
brividi liquidi,
divagazioni estatiche: dei sensi e della mente.
Erotismo celato, Malinconia latente.

Il vento che accarezza le gote.
I sospiri. Il respiro.
I profumi delicati. Rose, Magnolie, Girasoli.
I fiori del deserto.

Il corpo, le sue forme.
L’affanno,
il sudore profumo di ore d’Amore.
Il tango argentino.
Le notti stellate di fine estate.

 

 

« Messaggio #73Messaggio #75 »

Post N° 74

Post n°74 pubblicato il 11 Gennaio 2005 da butterflywings

L' Abbraccio

“Un giorno o l'altro che sia un sogno non si sa,
ma se succede io ti rubo l'anima.
Io so che un sogno i testimoni non ce li ha,
ma voglio essere ladro anche nella realtà.
Un giorno o l'altro
io prendo coraggio e ti abbraccio.
Io ti abbraccio…”

                                          Marlene Kuntz

Si chiama Sinestesia:
associare persone,
parole,
canzoni,
persino emozioni
                                    ai colori…
Per me la solitudine è nera come la pece,
o
azzurra come un mare profondo
sovrastato da nuvole color grigio topo
gravide di pioggia nel cielo d’autunno.

L’Amore è rosso, è fuoco che brucia,
legna che arde,
incendio che divampa inarrestabile
alimentato dalla passione carnale
e dall’affinità intellettuale…

Ma il colore di un abbraccio resta un mistero…
Perché un abbraccio sa essere
caldo come un caffè bollente,
così denso da sembrarti nero;
ma quando senti che a cingerti
sono mani dalle dita sottili,
e pelle liscia e setosa ti scalda il Cuore,
allora l’abbraccio assume il colore
del rossore sulle tue guance,
del calore sotto la pelle,
dello scintillio che abbaglia i tuoi occhi
socchiusi
dalla voglia di assaporarlo
e da un velo di timidezza.

Io gli abbracci li desidero…
Li Adoro,
li bramo,
li custodisco,
li dono… ne dono moltissimi..
Perché Amo il Calore,
l’Affetto,
i Legami,
le esternazioni passionali e sincere
mie come di Chi mi è accanto.

E nell’abbraccio io scopro o ritrovo
                                   il senso dell’Unione.
Sulla pelle di chi mi cinge
il profumo
                     di una terra lontana;
            di un corpo che ho Amato o  vorrei Amare;
     di angeli dalle ali di seta
           i cui consigli mi hanno insegnato a volare.

Nessun Abbraccio è dolce
 come quello di chi Ti Ama.
 Io Amo ed ho tanta voglia di Amare.
 E’ anche per questo
     che non smetterò mai di abbracciare
.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 
 

INFO


Un blog di: butterflywings
Data di creazione: 27/10/2004
 

..WAITING FOR THE SIREN'S CALL..

 

ALLUCINAZIONI

Armonia nel caos.
Decadenza e rinascita.
Orari improbabili.
Conversazioni con cervelli pulsanti.
Introspezione e Filosofia.
Nietzsche e Schopenhauer.
Socrate.

Ian Curtis e Robert Smith.
Depeche Mode, l'eccesso.
Joy division, glaciali.
Jimi Hendrix e Janis Joplin.
L'ultima delle "Tre J" .
I Massive Attack quasi quanto i Cure.
Chicago, I Blues Brothers.
Bologna e Milo Manara.
Roma.

I silenzi.
Paolo Conte e Marlene Kuntz.
Al Pacino e "Il grande Lebowsky".
Quentin Tarantino.
Notti insonni.
Fotografie in bianco e nero.
Frida Kahlo, la splendida e seducente Frida.

Il Rhum delle Barbados.
Il Varadero e lo Zacapa.
Compay Segundo, i Buena Vista Social Club.
Daniele Silvestri, Cohiba.
Letteratura Latino-Americana,
Ermetismo e Decadentismo.
James O'Barr, Eric Draven.

 

..IN ATTESA DEL GIARDINO PENSILE..

 

ULTIME VISITE AL BLOG

sundropbutterflywingsroseflamante.d.avenere_privata.xserpentarokalenieveline_smithStellacadente981ilariaseclimissland0stefycostantinovita.alessialuca1911