Creato da LaTestaAltrove il 09/07/2012
"Noi non leggiamo e scriviamo poesie perchè è carino,noi leggiamo e scriviamo poesia perchè siamo membri della razza umana..e la razza umana è piena di passione. Medicina,legge, economia,ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento..ma la poesia, la bellezza, il romanticismo,l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita" (il mitico capitano)
 

 

La Rosa Bianca - Attilio Bertolucci

Post n°77 pubblicato il 20 Maggio 2019 da LaTestaAltrove
 

La Rosa Bianca

Coglierò per te
L'ultima rosa del giardino,
La rosa bianca che fiorisce
Nelle prime nebbie.
Le avide api l'hanno visitata
Sino ad ieri,
ma è ancora così dolce
Che fa tremare.
E' un ritratto di te a trent'anni,
Un pò smemorata, come tu sarai allora.

Attilio Bertolucci

 
 
 

Non Ti Domando - Daria Menicanti

Post n°76 pubblicato il 19 Maggio 2019 da LaTestaAltrove
 

Non to domando sicurezze, mai

con te ho pensato ad un amore ROUTINE

Se torni, quando torni per favore 

non dirmelo. Sono queste le cose 

che non voglio sapere, che so.

Tu bada a non farmi promesse

Io a non chiederne.



Daria Menicanti

 
 
 

L'Amore (non) eterno

Post n°75 pubblicato il 19 Maggio 2019 da LaTestaAltrove
 

L'Amore (non) è eterno. Certo non durerà-
si attacca l'amore smaniando
al tuo corpo bruciante e corre ad altre,
eterno solo in questa sua viecenda.
Il resto che si dice è peste e corna 
di poveri poeti.

Daria Menicanti

 
 
 

...

Post n°74 pubblicato il 20 Maggio 2013 da LaTestaAltrove

Il canto d'amore di J. Alfred Prufrock

Allora andiamo, tu ed io,
Quando la sera e' tesa contro il cielo
Come su un tavolo un paziente in preda alla narcosi;
Andiamo per certe semideserte strade
Ritrovi mormoranti
Di chi passa notti agitate in alberghi da poco
E restaurants sparsi di segatura e gusci d'ostrica;
Strade che si susseguono come un tedioso argomento
D'ingannevole intento
E c'inducono ad una domanda opprimente...
Oh, non chiedere :"Cos'e'?".
Andiamo a far la nostra visita.

Nella stanza le donne vanno e vengono
Parlando di Michelangelo.

Thomas Stearns Eliot

 
 
 

Orientata su di Te

Post n°73 pubblicato il 19 Maggio 2013 da LaTestaAltrove
 

Orientata su di te
la mia anima
ti sente tumulare
temporalesca,

Nella fossa del tuo collo
la mia stella apprende
come si sprofonda e ci s'invera.

Io la ripesco con le dita-
vieni, spiegati con lei, oggi stesso.

Paul Celan

abbraccio dell'anima

 
 
 

Frutto Senza Amore

Post n°72 pubblicato il 15 Maggio 2013 da LaTestaAltrove
 

Occhi miei
ciò che vedo
il vuoto che tra noi apre di noia una cruna
e la frattura dei nostri sguardi

Al limitare del tuo corpo
dove riluce il cristallo meridiano
ha slacciato l'armatura
senza poter nulla togliere
del gelido che mi separa

e nel lago così nero
che ne il tuo sangue ne il tuono
della tua vita nascosto animavano

ho annegato i colori dei miei soli polverizzati
immagine troppo esile
immagine
a lama di coltello.

Michel Leiris

 
 
 

Fra le tue braccia amore morto

Post n°71 pubblicato il 12 Maggio 2013 da LaTestaAltrove
 

Fra le tue braccia amore è morto
Te lo ricordi quell'incontro
Lo rifarai l'amore è morto
E ti ritorna incontro

Io penso cos'era di tenero
La primavera ch'è stata
Stagione addio! Così tenero
Sara quando sarai tornata.

Guillaume Apollinaire


amore è morte

 
 
 

Fame

Post n°70 pubblicato il 12 Maggio 2013 da LaTestaAltrove
 

Se ho voglia. è soltanto
Di terra e pietre.
Il mio pranzo è sempre aria,
Roccia, carbone, ferro.

Girate, mie fami, Brucate
        Il prato dei suoni,
Succhiate il gaio veleno
        Delle campanule.

Mangiate i ciottoli infranti,
Le vecchie pietre di chiesa;
I sassi dei vecchi diluvi,
Pani sparsi nelle valli grige.

Arthur Rimbaud


pietre di fiume

 
 
 

Ferrovia Sotteranea

Post n°69 pubblicato il 06 Novembre 2012 da LaTestaAltrove
 

Brividi morbidi, fioritura precoce. Come
da calde pelli emana dai boschi.
Fumiga rosso. L'onda sanguigna monta.
S'avanza la sconosciuta in questa primavera.
Ecco la calza tesa alla caviglia. Ma, dove finisce
è lontano da me. Singhiozzo su quella soglia:
fiorire tepido, singolari stille.

Oh, la sua bocca che addenta l'aria molle!
Cervello di rosa, mare di sangue, divina penombra,
i terrestre aiuola, come sgorga dai fianchi
Fresco il tuo passo, dentro cui procedi!
Buio: ora s'animano le vesti sue:
bianco animale, esalante profumo nel silenzio.
Povero cervellone, prostrato da Dio.
Come son sazio della mia testa. Oh che un fascio
di bocci in fiore soavemente la dissolvesse,
inturgidendo nei brividi e sgrondando.
Distaccato. Stanco. Vorrei andarmene vagando.
Esangui strade, e canti dai giardini.
Ombra e diluvio. Felicità lontana:
uno smorire nel profondo azzurro,
liberatore del mare.

Gottfried Benn

galleria, ferrovia sotteranea

 
 
 

Ma Dove?

Post n°68 pubblicato il 04 Novembre 2012 da LaTestaAltrove
 

Se ancora tu avessi vaghezza
(ma quando, ma dove),
se ancor t'incatenano i baci
(amour - bel oiseau),

se ancora con fruscio d'ali
sopra le Ande ti libri
trasmutandoti in due mari
senza saper chi tu sia,

se ancora hanno voce gli strazi,
lacrime per bel oiseau
ti precipitano e frantumano -
ma quando - ma dove? -

Gottfried Benn

astratto

 
 
 
Successivi »
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

soni80siamoliberidigirarefabio.dannarobemcaRegnoOscuroAnimaAridaVagabondoNelVentoannamariabanfiLaTestaAltrovegiuliano.alunni4gianniloffredo93apungi1950giulianoalunniBETTA961avvldefelice
 

Chi pu scrivere sul blog

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963