**TEST**
Creato da bluewillow il 31/03/2006

L'angolo di Jane

Tutto su Jane Austen e sui libri che mi piacciono!

L'ANGOLO DI JANE

Benvenuti nel mio blog!

Questo spazio è dedicato a recensioni di libri e film, ai miei racconti,  a riflessioni personali di varia natura e soprattutto a Jane Austen, una delle mie scrittrici preferite.

Sono una stella del firmamento
che osserva il mondo, disprezza il mondo
e si consuma nella propria luce.
Sono il mare che di notte si infuria,
il mare che si lamenta, pesante di vittime
che ad antichi peccati, nuovi ne accumula.
Sono bandito dal vostro mondo
cresciuto nell'orgoglio e dall'orgoglio tradito,
sono il re senza terra.
Sono la passione muta
in casa senza camino, in guerra senza spada
e ammalato sono della propria forza.

(Hermann Hesse)

 


 

 

JANE AUSTEN -RITRATTO

immagine
 

SLIME BOX

Slime adottati dal blog grafico amico Stravaganza

(clicca sul nome degli slime per leggerne la descrizione)

 

Pink Slime


 

Ink Slime

 


 

IL MIO ANIMALETTO BLOG-DOMESTICO

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 


 immagine


immagine

 

 

immagine

 

 

« Cap. 1- Una letteraCap. 3 - Tempus fugit »

Cap.2 - Il Manoscritto

Post n°174 pubblicato il 27 Ottobre 2006 da bluewillow
 

Il capitolo 1 è nel post n° 173 (il post che precede il presente)

Zeb Bell aveva l'aria di un rapace in completo nero e cravatta rossa: tutto in lui dava l'impressione di essere in tensione, come se fosse pronto a colpire in caso di necessità. Gli occhi grandi e nerissimi erano quasi magnetici, tanto che Luke si accorse di aver passato troppo tempo a fissarli solo quando fu riscosso da una sonora risata di Bell.

"La prego signor Sarton, non si senta i imbarazzo, dico sempre che non sono così tremendo come mi si dipinge", disse Bell. Dopodichè passò ad illustrare i termini dell'accordo.

Il manoscritto da tradurre era stato scritto da Meredith Blanche, una donna vissuta in un piccolo villaggio dell'Inghilterra meridionale alla fine del '500. Meredith era la figlia di un ricco mercante ed aveva ricevuto una istruzione superiore, privilegio rarissimo a quei tempi per chi non era un religioso, tanto più per una donna. Ma proprio la sua eccezionale cultura l'aveva portata, come era già accaduto a tante altre prima di lei, ad essere accusata di stregoneria. A seguito di un sommario processo la donna fu regolarmente condannata a bruciare sul rogo, ma la sentenza non venne mai eseguita. La presunta strega era riuscita infatti a fuggire dalla prigione dove era rinchiusa, corrompendo forse una delle guardie. Qualcuno diceva avesse fatto ricorso ai suoi poteri demoniaci. Nessuno ne aveva saputo più nulla, si mormorava che si fosse imbarcata per le Americhe alla ricerca di un posto più sicuro dove vivere.

"Luke, mi scusi se mi permetto di chiamarla per nome, ma è davvero molto giovane...lei può chiamarmi Zeb...Ecco vede questo manoscritto fu usato per la condanna di Meredith Blanche perché era scritto in un latino molto strano; c'era chi pensava contenesse formule magiche."

Zeb Bell tirò fuori un contratto e porse a Luke la propria penna stilografica: "La prego di leggere con attenzione. Vedrà che le clausole sono estremamente vantaggiose. Troverà scritto che le offro il doppio del compenso, già notevole, che ho offerto a Pontus. Le condizioni saranno valide solo se mi consegnerà la traduzione ad una settimana da oggi, per il 31 Ottobre, altrimenti sarà costretto a pagare una piccola penale. Vorrei presentare questo manoscritto ad un congresso che si terrà in quella data, ad Halloween. Sarebbe certamente di grande effetto."

I neri occhi di Zeb erano fissati in quelli del confuso accademico, che sembrava come ipnotizzato mentre prendeva la penna dalle sue mani.

Pontus era noto per riuscire a spuntare sempre il miglior prezzo su qualunque cosa; il doppio di quanto aveva pattuito il vecchio professore doveva essere certamente un'ottimo compenso. Quando Luke guardò la cifra scritta nero su bianco non potè però credere ai propri occhi : 200.000 sterline, un autentico capitale. Sembrava incredibile. Non avrebbo messo insieme quella cifra nemmeno lavorando duramente per anni.

"Zeb, non posso certo pagare una penale su una simile somma...e poi perchè tutto questo denaro?"

"Mi piace dare uno stimolo ai mie collaboratori, per me 200.000 sterline non sono nulla. Non si preoccupi, se fallirà dovrà solo accettare di lavorare per me per un certo tempo..." rispose in maniera ambigua Bell.

Luke osservò il manoscritto: sembrava molto sottile ed aveva già a disposizione la traduzione fatta da Pontus. Non sarebbe stato difficile. Le 200.000 sterline ballarono letteralmente davanti ai suoi occhi. Non avrebbe mai più avuto una simile occasione,perché quindi non sfruttare lo sciocco eccentrico che aveva davanti? In men che non si dica aveva già firmato il contratto. Contemplò i fogli ancora per un pò e solo dopo qualche istante si accorse che la sua firma spiccava nettamente di un rosso vivo sul bianco del foglio: sembrava sangue.

Per il giovane accademico fu come risvegliarsi da un sogno, all'improvviso tutta l'euforia precedente era svanita.

In fondo alla pagina, in caratteri molto piccoli era scritto:

"Il sottoscritto si impegna a consegnare la propria traduzione entro 7 giorni dalla firma del presente contratto. La traduzione dovrà essere tale da non variare il proprio contenuto nel tempo e coerente con il testo originale..."

Questo suonò molto strano a Luke, ma mai quanto il testo successivo:

"Se l'accordo sarà rispettato il committente pagherà 200.000 sterline al traduttore e gli consentirà di tenere, contrariamente alla consuetudine, la propria anima. Inoltre avendo diritto al doppio della posta offerta al precedente traduttore, gli verrà consegnata anche l'anima di quest'ultimo, professor Julian Pontus; potrà fare di questa anima ciò che riterrà più opportuno.

Se i termini dell'accordo non verrranno rispettati e la traduzione non verrà consegnata,l'anima del traduttore e quella di Julian Pontus apparterranno alla Bell Electronics, nella persona di Zeb Bell, noto anche come Belzebù, il diavolo, satana, etc, etc."

Luke pensò si trattasse di uno scherzo, questo Bell era semplicemente un pazzo. Ma poi si ricordò del suo dito ferito, del modo in cui la segretaria si era affrettata a medicarlo: forse aveva davvero firmato con il proprio sangue?

Quando alzò lo sguardo dal foglio, ancora stordito, quello che vide gli tolse ogni dubbio: gli occhi di Bell erano tizzoni fiammeggianti, il volto si era trasfigurato in quello di un orrendo demone; le uniche cose che accomunavano quell'essere con l'uomo con cui aveva parlato in precendenza erano il sorriso sardonico e gli abiti. Aveva davanti un demonio in giacca e cravatta.

"Mi dispiace di aver dovuto ricorrere ad un trucco così meschino Luke, ma ho capito, in migliaia di anni di esperienza, che la gente dà il meglio di sé solo quando è davvero sotto pressione. Credimi se avessi potuto ne avrei fatto davvero a meno. Riconosco un uomo integro quando ne vedo uno. So che non avresti mai accettato un simile contratto.

Può sembrarti strano, ma è un piacere avere a che fare con uomini come te. Purtroppo oggi il mondo non è più quello di una volta. Ormai la gente vende la propria anima letteralmente per nulla: diventare una star dello spettacolo, sposare qualche divo o calciatore, pubblicare l'ennesimo pessimo libro, avere una Ferrari. Te lo immagini tu Faust vendere l'anima per una carrozza?

Nessuno chiede più cose poetiche come la conquista del mondo, sterminare i propri rivali in amore, distruggere il paese confinante. Capisci, queste cose le vedono tutti i giorni in televisione, ne hanno le tasche piene.

Questo è un mondo senza dei e siamo al punto che anche i diavoli fanno fatica a trovare un'occupazione. L'uomo ha imparato ad interpretare egregiamente entrambe le parti."

Luke era sempre più stordito.

"Avevo bisogno di qualcuno che avrebbe fatto di tutto per non perdere la propria anima, ne ho abbastanza di omuncoli senza talento come quel Julian Pontus. Ho bisogno di gente come te Luke. Quella traduzione mi serve, questo libro ha una grande importanza per me. "Detto questo condusse Luke vicino alla porta.

"E ora scusami, ma ho fuori un paio di ministri e tre industriali che mi aspettano,le solite cose. Del resto non ci si può sempre occupare delle proprie passioni"

Uscito dalla stanza Luke si ritrovò imporvvisamente in strada, davanti alla sede della Bell Electronics. Fissava il palazzo di vetro splendente e non riusciva a capire se quanto aveva vissuto fosse o meno reale.In mano aveva la traduzione di Pontus e il manoscritto originale, ma nemmeno questo riusciva a convincerlo di essere stato coinvolto in un fenomeno soprannaturale. Poi i suoi occhi caddero sul numero civico che indicava il palazzo: quello non era il 66 come credeva di aver capito al telefono, ma il 666 di Bravery Lane.

[Continua...]

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

BANNER

I miei banner

immagine
immagine
immagine

immagine

(Realizzati per me in esclusiva dal blog grafico Stravaganza)

 

ROMPERE IL VETRO IN CASO DI EMERGENZA

 

BANNER LINK

 


 

 

 

 

I MIEI PROGETTI PER IL FUTURO

 

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

____________________


Metto questo disclaimer molto alla moda su quasi tutti i blog, già mi sento più importante solo per averlo messo! Comunque la mia personale opinione al di là della legge è che non sono una testata giornalistica perchè :
-non vedo il becco di un euro, ma in compenso a scriverlo sto andando alla neuro
-nessuno mi regala i libri
-nessuno mi regala i biglietti del cinema
-nessuno mi paga per scrivere e per dire quello che penso...
- e nemmeno quello che non penso!
- perchè se il "Giornale del Grande Fratello" èuna testata giornalistica, va a finire che io sarei la CNN! (questa l'ho quasi copiata da un altro blogger!).
Se volete leggere altre definizioni simili e più divertenti (magari vi torna comodo) potete trovarle QUI

____________________

 

 


Si fa il più assoluto divieto di utilizzare o citare il materiale contenuto in questo blog su siti di natura pornografica, illecita o immorale, pena denuncia alla polizia postale.

 

Relativamente al contenuto dell'intero blog, vale il seguente copyright:
TUTTI I DIRITTI RISERVATI.

Le citazioni da libri, all'interno delle recensioni dei libri stessi o in altri post, appartengono ai relativi autori.

 
Citazioni nei Blog Amici: 228
 

LE TRADUZIONI DI BLUEWILLOW - FREE TEXT

La maschera della morte rossa - Edgar Allan Poe

L'ingratitude (L'ingratitudine) - Charlotte Brontë 

Disclaimer
Non sono una traduttrice professionista, quindi le mie traduzioni potrebbero contenere errori. Vi raccomando di adottare riguardo a questi testi le stesse precauzioni di una installazione di Windows e cioè: non basate il software di aerei sulle mie traduzioni, non impegnate il vostro patrimonio in scommesse sul fatto che siano esatte, non usatele per delle tesi di laurea e soprattutto non spacciatele per vostre! Declino ogni responsabilità riguardo (e fate i vostri compiti onestamente, diamine!)

Anche se si tratta di traduzioni su di esse valgono gli stessi diritti di qualsiasi altra opera di ingegno. Naturalmente potete leggerle, stamparle, regalarle ai vostri amici e anche farci delle barchette di carta, ma non potete in nessun caso ricavarne un profitto o ometterne i crediti.