Creato da anima_virgiliana il 31/01/2006

LEGGER...MENTE

Mentre leggi queste pagine, spero che ripenserai non alle cose brutte, ma alle belle. A ciò che è stato, non a quello che avrebbe potuto essere. Al tempo che trascorremmo insieme, non a quello in cui fummo separati. Ma, soprattutto, spero che penserai a me.................... (Jamie Ford)

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2dany69loveVoltoDiFiabaeee2009GattaccioRomanomariomancino.mmaurodiruvo06chiaracomeilsole1alessiabrusiSky_Eagleregasibambinodolce11crazy_21_1945sannitatoscanoalidorate700
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 
 

 

IL RISCATTO DI DOND

Post n°522 pubblicato il 12 Febbraio 2015 da anima_virgiliana
Foto di anima_virgiliana

Siobhan Dowd è stata una grandissima autrice inglese per ragazzi. Purtroppo è scomparsa davvero troppo presto, lasciandoci solo pochi lavori. Non avevo mai letto nulla delle sue opere ed in biblioteca ho visto questa nuova pubblicazione, in una bella edizione arricchita da splendide illustrazioni. L'opera è un racconto ambientato in un periodo storico lontano, ma non ben definito, in un'isola vicino alle coste irlandesi. Si narra che il tredicesimo figlio dovesse andare in sacrificio al Dio Dond, che altrimenti si sarebbe scagliato sugli abitanti dell'isola con la sua furia al compimento del tredicesimo anno di età del predestinato. Il libro racconta l'ultimo giorno di vita di questa povera ragazza che dovrà annegare in mare per tributo al Dio Dond. Non mancheranno certo i colpi di scena. La scrittura è limpida e potente, ed il volume è molto raffinato e ben illustrato.

 
 
 

ZLATEH LA CAPRA

Post n°521 pubblicato il 11 Febbraio 2015 da anima_virgiliana
 
Foto di anima_virgiliana

E' un libricino di racconti del grande Isaac Bashevis Singer. Mi è stato consigliato dal maestro Maurizio, grande dispensatore di cultura del nostro circolo di lettura. I racconti sono ambientati in un contesto di contadini, ad inizio novecento, quindi molto diverso dai giorni nostri, però alcuni sono davvero affascinanti e la scrittura pregevole. L'edizione poi è davvero impreziosita da bellissime incisioni che illustrano le storie.  

 
 
 

LA CERIMONIA DEL MASSAGGIO

Post n°520 pubblicato il 02 Febbraio 2015 da anima_virgiliana
 
Foto di anima_virgiliana

Ecco il libro di febbraio del circolo di lettura. In verità un piccolo libricino di 100 pagine che si legge in poche ore. Il primo mio commento è stato: che cavolo è? Alan Bennett a me era sconosciuto come autore. Poi inizi la lettura ed il testo ti cattura, ti affascina per originalità e sottile ironia. Dopo le prime pagine inizi anche ad inquadrare la trama, ed alla fine aspetti un colpo di scena che in effetti non c'è. Non vorrei nemmeno dire più di tanto, però vi anticipo che si parla della commemorazione (attenzione! non funerale) di un massaggiatore/gigolò che prestava le sue attenzioni sia a uomini che a donne, una persona conosciuta dalla migliore società londinese, amato per la sua grazia, la sua sensibilità e (non per ultimo) per la sua virilità. Il libro traccia uno spaccato della società e della chiesa anglosassone, con molta ironia. Una lettura gradevole. Molto originale. 

 
 
 

RODERICK DUDDLE

Post n°519 pubblicato il 02 Febbraio 2015 da anima_virgiliana
 
Foto di anima_virgiliana

Ero molto curioso di leggere questo libro che prometteva di emulare altri capolavori come Tom Sayer. Michele Mari vorrebbe, a mio parere, ricreare un'avventura di altra epoca, come i fortunati romanzi di Ken Follett, oppure, restando in Italia le opere di V.M. Manfredi. La storia è carina, però non vi ho trovato grande intensità, suspence, forse i personaggi sono troppo costruiti e la storia un po' scontata. Ammetto di averlo abbandonato per altre letture, quindi il mio giudizio non può essere definitivo, ma forse avevo troppe aspettative che poi sono andate deluse.

 
 
 

JANE EYRE

Post n°518 pubblicato il 21 Gennaio 2015 da anima_virgiliana
 
Foto di anima_virgiliana

Il classico di Charlotte Bronte spaventava un po', invece riesce subito a coinvolgere il lettore in una storia appassionante. Nella trama c'è azione, sentimento, paura. E' stupefacente come possa ancora oggi apparire moderno un testo di duecento anni fa. Jane Eyre è un'orfana rinchiusa in un duro collegio. La sua forza d'animo e la sua intelligenza la conducono in una residenza di campagna, per educare una fanciulla protetta dal ricco proprietario della tenuta, sempre in viaggio. Il signor Rochester, tornato a palazzo, viene colpito dalle doti della giovane Jane. Il sentimento è ricambiato. Entrambi non sono belli, ma l'amore è più forte di condizione sociale, apparenze, forme. Jane non accetta un ruolo di donna sottomessa e, pur servendo, rivendica la sua forza e la sua indipendenza, specialmente nello spirito. Sa di non poter ambire a sposare un ricco signore, essendo lei povera, eppure non nega la passione. Il destino la metterà duramente alla prova, ma il suo coraggio la aiuterà a vincere le difficoltà. I dialoghi fra i protagonisti sono di incredibile raffinatezza, per passione e umorismo. Le descrizioni del paesaggio inglese lasciano senza fiato. Ogni personaggio è indimenticabile, quindi non vi è dubbio che questo libro merita l'impegno di arrivare alla fine di oltre 500 pagine che comunque non annoieranno.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: anima_virgiliana
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: MN
 

STO LEGGENDO.........

La morte a Venezia

di Thomas Mann

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom