Creato da continuamente.lotta il 31/07/2009

continuamente_lotta

E' così che vivo ogni giorno lottando e cosi lo scrivo per non dimenticarlo...e lotterò sempre!

 

 

« E' FATTA!MATRIMONIO »

PARLIAMOCI CHIARO!

Post n°59 pubblicato il 18 Aprile 2010 da continuamente.lotta
 

Ok, parliamoci chiaro...

Sabato prossimo è il matrimonio di mio fratello ed io son la testimone.

Ma io non posso!!! Non posso fare la testimone, non posso andare al matrimonio. Ma cosa volete da me? Cosa credete che sia?

Io sono quella che riesce a sopportare sforzi fisici di molto superiori alle mie possibilità, io sono quella che si è portata 100 chili di armadio sulle spalle per tre piani di scale, io sono quella che ha portato da sola una lavatrice al terzo piano, con dolori enormi a collo e testa i giorni successivi, io sono quella che la settimana scorsa è quasi andata contro una quercia con la macchina, è salità su un marciapiede altissimo, rompendo il trapezio della macchina, per delle fitte atroci alla pancia e che è scesa, ha spinto la macchina di nuovo in strada mentre il traffico impazzito strombazzava quei cazzo di clacson senza che nessuno scendesse a darle a mano, quella che ha ripreso la macchina e l'ha portata fino a casa, con dolori da pronto soccorso. Quella che la mattina successiva a portato la macchina dal concessionario ed è andata in ufficio lavorando 9 ore e mezzo con fitte fortissime. Io sono quella che lavora nonostante le emicrania, nonostante la sua vista non si decida a tornare, con gli occhi distrutti che bruciano a mille per lo sforzo, sono quella che IL DOLORE FISICO LO SA SOPPORTARE! E PARECCHIE VOLTE NON LO DA NEMMENO A VEDERE!

Ma io sono anche quella che il DOLORE DELL'ANIMA LA STRAZIA, io non esco da mesi con una compagnia, ultimamente ho fatto progressi, sono uscita con un amica, sono andata in centro due volte nello stesso mese, ma sono anche quella che esce con un ragazzo e subito dopo lo cancella. E per uscire si intende a bere qualcosa, a mangiare una pizza, non per farci sesso! Sono quella che anche se esce con un ragazzo interessante, poi sparisce, PER PAURA! E sono quella che comunque è ormai tre mesi che non esce più nemmeno con un ragazzo. Sono quella che si rapporta ora come ora con la gente dell'ufficio, e solo sul piano professionale! Mai una parola personale da parte mia! Gli altri possono raccontare, io NO! Io non mi fido più! Io non voglio più nessuno attorno a me! Io mi trovo bene a casa mia, con le pulizie di casa, quando ho a che fare con pavimenti, detersivi, ferro da stiro...Io sto bene quando guardo i telefilm che non richiedono troppo impegno, anche se a dire la verità pure Will e Grace mi fa pensare! Io al massimo posso telefonare...è il livello di contatto più alto che posso stabilire.

Di persona no! Non sono più abituata, non ne ho voglia, non mi fido, e poi mi ritrovo sempre sola.

Io sono quella che si rifiuta di fare un corso della Circoscrizione perchè ci sono altre persone! Se è lavoro lo faccio...se no NO!

Figuriamoci io ad un matrimonio! E per giunta di mio fratello! Con tutti i parenti e gli amici e gli sconosciuti. Io non sono e non sarò mai perfetta, in nulla, neanche nel vestiario, o nel trucco! E poi non ce la faccio a festeggiare un matrimonio...per me matrimonio = dolore, storia = dolore, convivenza = dolore, amicizia = dolore.

E non riesco a gioire per loro! Mi spiace, supera le mie possibilità! Ognuno si conosce, ognuno sa ciò che il proprio fisico o la propria psiche gli consentono! Io non voglio e non posso stare in mezzo a centocinquanta persone, la maggior parte delle quali falsamente felici! E non posso sentirmi dire quanto sono migliorata e sono sbocciata, che persona diversa sono, in poche parole che sono quasi migliore di una persona normale, che questo supera ogni aspettativa, che chi l'avrebbe immaginato, e magari sono pure dimagrita. Cosa sono? Il fenomeno da baraccone? Quella depressa che ora conduce una vita normale, vive da sola, lavora come tutti, se la cava. Dovrei farlo per mio fratello...ma io ho la morte dentro...ora come ora non credo di farcela!

Io ho ferite dentro che non si sono rimarginate, e mi spiace per voi, cari signori e signore, ma io queste ferite le porto. Solitamente riesco a sentirmi non dico normale (che concetto astruso la normalità!), ma sconvoltamente me stessa, una me stessa che fa e in qualche modo arriva a sera tutte le sere, passando inosservata tra l miliardi che siamo nel mondo.

Ma questo no, un matrimonio non credo di sopportarlo, non posso riempirmi di calmanti che se no nelle foto compare l'occhio perso e mi immagino i commenti dei parenti quando le riguarderanno. E non posso rischiare di svenire ( troppo stress emozionale -> black out  della mente e del corpo = svenimento, è una cosa scientifica, studiata, e a me una volta capitava spesso). E posso piangere durante la cerimonia spacciando il mio dolore per commozione, ma non posso farlo anche a pranzo e durante la festa.

E visto che sto chiarendo un pò di cose:

X A. Ti odio e non ti perdonerò mai. Tre anni insieme ed uno di convivenza, quattro anni di menzogne a me e a te! Forse erano gli anni migliori della mia vita...ero dimagrita tanto, rifiorita nelle amicizie e nel lavoro..avrei potuto trovare qualcuno che mi amasse davvero...invece tu...ti amo, facciamo il corso di fidanzamento, ti regalo l'anello, siamo una famiglia...BALLE!!! Tutto questo perchè avevi il terrore di restare solo e non volevi invecchiare da solo. E tutte le volte che dolcemente ti ho parlato, ti ho detto, A., non funziona, sembriamo due studenti che convivono, non una coppia, sei sicuro di amarmi? E tu, A. che mi pregavi, mi assicuravi di amarmi. Io che volevo andarmene da quella casa, da quella coppia, ma ci ho creduto fino in fondo e sono rimasta e me la sono presa nel di dietro! Il 30 dicembre abbiamo rifatto questo discorso, tu mi hai assicurato di voler vivere con me e il 1 gennaio sei uscito con quella bassezza: se ingrassi ancora non ti voglio più! BALLE! BALLE DI NUOVO! e ti ho smascherato in 10 minuti quella sera, dopo di che ho iniziato a far le valige. E ti ho ridato l'anello. Ma tu il tuo lo hai tenuto...lo so cosa ne farai...me l'hai detto quando mi hai mostrato gli anelli delle ex precedentemente. Lo fonderai e lo darai alla tua nuova ragazza...che per ora non hai ancora. Il due gennaio ero di nuovo dai miei. Ora del guardaroba che ti sei fatto regalare da me, che ne hai fatto? I colleghi mi dicono che vesti in modo assurdo, da malato mentale, e che sei distrutto, loro presumono a causa mia. Io che tre mesi fa ho passato una notte a convincere i tuoi a venire da te che ti eri sentito male in sud Italia, durante le ferie. E ti sei sentito male per quello che non hai superato per la tua famiglia. Ma è molto più comodo far credere a quelli che erano anche i miei amici oltre che colleghi, che ti ho distrutto io!

X F. A volte mi manchi un pò, ma subito mi passa se penso a quello che mi hai fatto! Mi hai raccontato balle inaudite, perchè ero la tua migliore amica e potevo sapere, dovevo sapere e io ci sono cascata come un pero, spaventata a morte! O forse perchè volevi i miei soldi? Bè quelli li hai avuti, io non li voglio indietro, ma voglio cancellare la fiducia che avevo in te, il tuo raggirarmi mentalmente, tu con handicap, tu che ti ritenevi debole, bè sai che ti dico? DEBOLE UN PAR DE CIUFOLI! Mi hai raggirata, completamente! Fingendo tutto. Non c'era nulla della nostra amicizia di vero. Era vero solo quando ti guardavo farti e la mia testa parlava dentro di mè e mi diceva: vattene, scappa, non puoi farci nulla. Forse volevi che entrassi nel tuo giro e diventassi una di voi? Che va a chiedere soldi a destra e a manca per un pò di roba! Io non sono così, QUELLA MERDA MI FA SCHIFO! Sono stata con te quando minacciavi di ammazzarti, dicendo a volte, che ti avremmo avuto tutti sulla coscienza. Poi mi sono stufata dei tuoi ricatti, ho cambiato numeri, ti ho bloccato ovunque. A volte mi capita di essere preoccupata per te, chissà come stai... Ma tu mi hai tolto l'ultima fiducia che mi era rimasta. Ed è stato troppo. Io ti amavo, ti sono stata accanto da amica, anzi da amica stupida, ma ti ho dato l'anima, e tu l'hai ridotta in briciole!

Tornando al matrimonio...non so come farò...non vedo alternative...ci vorrebbe una di quelle mie emorragie interne che mi hanno fatto operare già tre volte, ma è impossibile che accada un' altra volta, è raro capiti una volta nella vita, figuriamoci tre!

Comunque voi lo dovete capire, che starò male, che sto già male per questo, ed è un dolore che fatico a sopportare...a metà tra la disperazione, il terrore e la paralisi. Io non mi sposerò, non avrò figli, non so neanche se tornerò ad avere amici...è così, mi spiace, ennesima delusione della vostra vita...

Per contro...in sincerità...anche voi mi avete deluso parecchio...

Possibile che voi, miei familiari, che sapete tutta la mia storia, non ve ne accorgiate? O forse state chiudendo gli occhi?

Io ora vorrei chiudere gli occhi... per cui vado a ninna.

Buona notte!

Anzi...prima cicca e poi ninna...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giusy.melcarnesimpson.girlclaudia.parmegianofranchigia01cncompageniris.chinatownsaraca81psicologiaforenseblankshinecontinuamente_lottamarybuduthea156xaquila_21gsusy
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

PICCOLA STELLA SENZA CIELO

 

I MIEI LINK PREFERITI

 

UN'ALTRA COSA CHE HO PERSO

 

ARETHA FRANKLIN - I SAY A LITTLE PRAYER

 

MENTRE TUTTO SCORRE

 

LADY GAGA - POKER FACE