Creato da bluxe il 06/10/2006

Vertigine

in equilibrio tra curve e spigoli...

 

 

Anno nuovo...

Post n°308 pubblicato il 08 Gennaio 2009 da bluxe

Inannzitutto sono d'obbligo gli auguri di Buon Anno, non vorrei che sembrasse rertorica ma auguro veramente che questo 2009 porti gioie e soddisfazioni a chiunque (o anche solo a quelle persone che conosco e so lo meritano!). Ieri sera mio marito mi ha detto: che sfigato sono, speriamo sia un anno migliore! A conti fatti questo 2008 che ci siamo lasciati alle spalle non è stato proprio entusiasmante ma nemmeno da buttare via. Ho capito certe cose di me che prima non riuscivo nemmeno a vedere. Confermo il fatto che il mio real world è tutto il mio world, che sono stata graziata con dei doni incommensurabili e non barattabili. Gli imprevisti, le negatività ci sono e ci saranno sempre semplicemente perchè siamo "on the road" e le strade non sono mai tutte liscie e prive di intemperie. Questo blog è stato un enorme sfogo per me e davvero ho avuto la possibilità di condividere opioni e confrontarmi, onestamente, con persone: UNICHE. Ora però sento che è il momento di chiudere, che lo devo a chi mi è vicino e per la serenità di ciò che abbiamo. Ora sento che è il momento in cui le parole devono essere prelevate dal filo della biancherie ed essere semplicemente utilizzate, come e più di prima. Grazie a coloro che hanno condiviso questo spazio con me e non si sono sottratti a messaggi e opinioni. Grazie per il tempo ed il modo. Buon viaggio a chi rimane.

Elisa

 

 
 
 

Buon Natale

Post n°307 pubblicato il 23 Dicembre 2008 da bluxe

Ormai ci siamo, rullo di tamburi, conto alla rovescia: tra due giorni è Natale! Saranno giorni intensi e pieni di cose, persone, luci, cibo... Saranno faticosi ma allo stesso tempo necessari. Io davvero auguro a tutti di cuore di trascorrere il Natale di cui avete bisogno per stare bene e che il 2009 inizi sotto i migliori auspici, che certe cose basta anche solo volerle! 

 
 
 

Larga la via...

Post n°306 pubblicato il 22 Dicembre 2008 da bluxe

Ricorrono gli stessi sogni e non bisogna andare da uno psicolo per sapere che ogni volta che sogno liti furibonde con mio padre in realtà: vorrei litigare furiosamente con lui!!! Ma i sogni sono più veritieri di quanto non immaginiamo ed il fatto di "vedere" la lite e la conseguente assenza di risoluzione è quanto di più vero possibile. Non ho davvero davvero voglia di imbarcarmi in una sterile discussione. Mia madre mi ha chiesto del tempo ed è il massimo che posso dare. La comprensione comincia a diventare sempre più sbiadita quando non è alimentata dalla dimostrazione di cambiamento e sinceramente che vada sempre tutto bene proprio no... Fra poco è Natale e in questo caso si, indosseremo un bel sorriso di circostanza e faremo come se nulla fosse, come se fossimo un'happy family, come se non fosse passato l'ennesimo anno di scuotimenti di teste.

Ho parlato infine anche con la sposa fuggiasca. Non insindaco le sue decisioni, se non stai più bene con una persona è inutile portare avanti un rapporto, un matrimonio men che meno. Però se davvero vuoi comunque bene a quella persona, il meglio che puoi fare anzichè dire: non so se in futuro potrà esserci posto per "noi due" alimentando le sue illusioni (eh si, povero illuso proprio) è tagliare il cordone: ciccio ognuno per la sua strada, che dieci anni sono tanti per chiunque per rifarsi poi una vita sentimentale. Lui aspetta e spera, lei lo sa. Dunque? Probabilmente non c'è tanto posto nemmeno per "noi due"(me e lei) nel futuro perchè ho sempre la sensazione di doverle dimostrare qualcosa e nel contempo non amo sentir dire che sono qui a giudicare o "vado a prendermi parole" come ha riferito ieri. Parole se vuoi ne ho, ma sei disposta ad ascoltarle??? Per due volte ho sentito che gli psicologi propongono ai loro "casi" di far qualsiasi cosa li possa rendere felici, sereni, appagati. Tu moglie vieni tradita? Allora occhio per occhio se ti fa stare bene. Tu non sai se l'ami ma ti piace averlo attorno? Allora sfruttalo. Tu marito non trovi appagamento sessuale nella sua agrodolce metà? Allora via, vai con l'ormone libero. Dunque a conti fatti la felicità è seguire gli istinti egoistici? Sballarsi con la droga adatta. E quando passa l'effetto che accade? Con cosa ti ritrovi in mano? La strada più breve non è quella che porta alla felicità, anche se devi fare tante cazzate per rendertene conto!

The song remains the same - Led Zeppelin

 
 
 

Christmas' Gift

Post n°305 pubblicato il 19 Dicembre 2008 da bluxe
Foto di bluxe

Questi giorni non sono stati febbrili per me, solo "occupati". Sono riuscita a prendere praticamente tutti i regali senza tanti patemi d'animo, probabilmente perchè la scrematura ha fatto si che non ne avessi poi così tanti da fare, e li ho pure già impacchettati (e questo la dice lunga). Ora però, dopo tanti mesi è giunta l'ora che io parli con la sposa fuggiasca. Fino ad oggi non ne ho sentito la necessità (non dopo aver saputo che non ci teneva a parlare con me per paura di essere giudicata) ma ora, improvvisamente, ha suonato il campanellino del: è il momento. Per me è sempre stata così, non si possono forzare gli eventi, c'è un tempo giusto per ogni cosa. Oggi (come pure sei mesi fa se per questo), niente di quello che io le potrò mai dire cambierà lo stato delle cose e mi dispiace che lei abbia anche solo pensato che io volessi che tornasse assieme a tutti i costi con lui. Non è mia abitudine forzare le persone, spronarle magari si ma solo quando si tratta di scuoterle da torpori, non certo per indirizzarle verso questa o quella scelta! Mi sono sentita ne più ne meno come un amica di serie B, buona per parlare del tempo ma niente di più. Parlo con lei ora perchè non mi interessa più il mio ruolo di amica, perchè il mio ego non mi vuole far correre per conquistare una preferenza e quindi so di poter essere elasticamente sincera. Parlo con lei ora perchè mi hanno detto che riversa in una crisi che sfiora la depressione e siccome non sono tempi in cui questa parola possa cadere nel vuoto senza darle anche un minimo di peso...Parlo con lei ora perchè non è retorica voler passare il giorno di Natale sapendo di aver fatto ciò che era giusto. Lo sento intensamente, non lo spirito del Natale, quello dei film e delle luci per le strade, sento piuttosto l'intensità dei sentimenti provati due anni fa, con la scomparsa del nonno e quel desiderio di essere stretti in circolo che mi ha fatto riallacciare i ponti con mio fratello. Ora, come allora, desidero solo stringere in circolo le persone cui voglio bene, desidero sapere che anche se non sono al top della felicità oggi, almeno ci stanno lavorando. Questo il mio unico augurio di Natale.

 
 
 

Twilight

Post n°304 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da bluxe
Foto di bluxe

E così sono anadata a vedere il film. Combattuta fino all'ultimo se andare e non andare. Si perchè quando leggi il libro, anzi quando ami appassionamente il libro, la trasposizione cinematografica rischia di deluderti molto se si dissocia dallo scritto (e sappiamo bene che paro paro non è proprio possibile). Devo dire a onor del vero che l'impegno a renderlo il più possibile simile al libro si nota, penso però che uno che non abbia prima letto la storia, non possa apprezzare in pieno il film. In alcuni tratti è lento e un po’ goticheggiante e questo rispecchia la descrizione di Forks e del suo clima (quindi ci siamo), poi inseriscono dei passaggi differenti per accorciare la narrazione (e va ben è accettabile) però…Però alla fine se ti sei innamorata di un personaggio e ne hai letto le varie sfaccettature e i passaggi lenti e il viaggio interiore dei protagonisti; è difficile poi vedere il tutto troppo riassunto. La cosa che manca maggiormente è la piccola schermaglia tra i protagonisti e soprattutto manca completamente l’importanza del “sorriso sghembo” di lui (che in tutta onesta penso moltE avrebbero voluto vedere). Lui è carino (Robert Pattinson), ci sta bene, sa essere carismatico,  però l’Edward che abbiamo letto e amato probabilmente non riuscirà mai ad essere indossato  da alcuno.

-OK se non avete letto il libro probababilmente non capirete un granchè del mio commento al film, ma va bene uguale.

- Edward: Così il leone si innamorò dell'agnello...
- Bella: Che agnello studipo...
- Edward: Che leone pazzo e masochista.

 
 
 
Successivi »
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paolomazzoccatofaby19800junkyboxelena_debianchiilaria.chiaratocaventoFab1963lori.54mpamela.murerdidoriromaplacido61glistilnovoal_sealBaronediMunchhausenmyself_travelcard
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

UN BEL SOUVENIR