Creato da c.rendina il 23/12/2005

Cris' personal blog

la seconda parte del diario di bordo...perchè io mantengo le promesse! ^__^

 

 

ALTRI LUOGHI ...

Post n°162 pubblicato il 02 Ottobre 2013 da c.rendina

se vi va di venirmi a trovare ..

 
 
 

TRANSIZIONE

Post n°161 pubblicato il 06 Aprile 2009 da c.rendina

by *Aemaeth*

 

Rieccomi.

Sono successe così tante cose il mese scorso che non riesco a capacitarmene, scrivere o anche solo esternare quello che ho dentro è tremendamente difficile, ma mi sto sforzando.
Innanzitutto, ho mollato il lavoro. Quello iniziato un anno e mezzo fa. Quello per cui mi ero tanto infervorata, per cui ho fatto sacrifici, per cui ho portato fin troppa pazienza. Un giorno qualsiasi ho annunciato che davo le dimissioni, che il mio lavoro lì era terminato. Davo le dimissioni senza avere nulla di certo in mano, per esaperazione, tra lo stupore generale e l'incertezza completa per il futuro. A distanza di un mese dico ancora che non me ne pento (sfrontata), ho trovato lavoro in un altro negozio di arredamenti, e manca una manciata di giorni al mio inizio.
Inutile dire che sono in agitazione, che non so se sarò all'altezza, che mi dovrò abituare ad un ambiente tutto nuovo, ecc..

Il problema è tutto mio, semmai. Dentro erano mesi che fomentavo rabbia e frustazione, un po' per il lavoro che ho lasciato, un po' perchè non sembrava saltare fuori nulla di interessante.
Questo mese passato a casa è stato a dire poco interminabile, avrebbe dovuto rigenerarmi, in realtà è servito solo a farmi maturare pensieri pessimisti e ad accrescere la mia inquietudine interiore, tanto che potrei quasi affermare che "stavo meglio quando stavo peggio". Stare a casa mi ha fatto sentire fin dai primi giorni un po' "inutile", in quanto inattiva, e via via sempre più vulnerabile, e confusa.

Stento a riconoscermi perchè faccio fatica anche a sorridere, ho la mente offuscata, sembro sempre altrove, persa nei miei pensieri. E sì che il peggio è passato. Mi ripeto che ora devo pensare soltanto a dare il meglio di me, e ancora una volta, ritrovare slancio, passione e motivazione in un posto nuovo. Che il primo passo è stato fatto, anche se non mi sono resa ancora conto che non sono più "disoccupata". Dovrei essere tutta un fermento ma non è così, anzi. Dovrei utilizzare gli ultimi giorni a casa per staccare, per svagare la mente in compagnia di D., ed invece nemmeno con lui riesco a liberare me stessa. Più mi propongo di adottare un atteggiamento più positivo e più peggioro le cose, più mi innervosisco e faccio innervosire. 

 

 

 questa Cristina a me non piace.

 

 
 
 

A VOLTE RITORNANO

Post n°160 pubblicato il 20 Dicembre 2008 da c.rendina



E' difficile anche pensare da dove ricominciare. sono passati mesi, dico mesi dall'ultima volta in cui ho dato mie notizie. non avevo intenzione di abbandonare il blog, questo no, ma ho comunque e sempre trovato una scusa per rimandare .. oggi non scrivo, lo farò domani ..
sono stati mesi difficili. parlo quasi prettamente dal punto di vista lavorativo. mi ci sono messa d'impegno, tenendo d'occhio gli annunci giorno per giorno, per mandare per prima la candidatura, per battere sul tempo gli altri, nella speranza che prima o poi almeno una opportunità avrebbe dato i suoi frutti. mi duole ammettere che così non è stato, almeno non per ora.
quello che sono riuscita ad ottenere sono stati solo colloqui annullati, spostati a data da destinarsi dopo un mese e mezzo di attesa magari, perchè "non è un buon momento".
tutto ciò è abbastanza frustrante, lo ammetto. tantopiù nel momento in cui mi è negata la possibilità anche solo di farmi conoscere, di scambiare due chiacchiere, e rimanere lì, in balìa di qualcun altro che fa i suoi comodi, prima cercandomi e poi respingendomi, con un pugno di sabbia in mano a scivolare tra le dita, e tanta rabbia da rendermi fin cieca.
non sto dicendo che mi sono arresa, e che non tenterò più: sto dicendo che ognuno di questi accadimenti spiacevoli ha inciso su di me, mi ha esaperata, mi ha fatto deprimere, mi ha fatto perdere la fiducia. sono stati, e sono tutt'ora, mesi incerti, ma mi sono imposta di concedermi al meglio la pausa natalizia, anche nonostante le occasioni sfumate.
ci sono stati giorni difficili, anche con D., che al pari di me era "corrucciato" su altri fronti, e a volte è stata dura mantenere il dialogo, comportarci a vicenda come al solito. non è semplice voler dare il meglio su più fronti, a volte sembrano mancare letteralmente le energie, anche nello svolgere la routine quotidiana.
probabilmente non ho aggiornato prima perchè .. è anche difficile ammettere i propri insuccessi (anche se devo riconoscere obiettivamente che io non ho colpa, per come si sono sviluppate le cose), e un po' perchè ci speravo di poter aggiornare entro l'anno annunciando un altro giro di boa nel mio percorso.
spero di avere presto per il nuovo anno buone nuove da dare, sento di dover approfittare del momento e continuare ad insistere. se i pochi colloqui "a vuoto" avuti a suo tempo ad aprile mi avevano solo fatto rimandare la decisione di andarmene dall'attuale posto di lavoro, adesso mi ci sono buttata a capofitto nella ricerca, e non per un lavoro qualsiasi. se stavolta riesco, è un altro passo avanti. ci sono vicina, ci sto girando attorno, prima o poi arriverà il mio turno.


 
 
 

BACK FROM HOLIDAY!

Post n°159 pubblicato il 26 Agosto 2008 da c.rendina

 

eccomi di ritorno! a dire la verità sono quasi quindici giorni che sono a casa. diciamo che mi sono dovuta riabituare. (e forse lo sto ancora facendo adesso)

superfluo dire che la vacanza è andata benissimo. un’altra Grecia, questa volta, ancora più affascinante, forse unica al mondo. quei colori pastello, il blu e il bianco abbacinante delle case a picco sul mare piatto della Caldera, e le bouganville fucsia in fiore dappertutto, sui tetti e le terrazze.

è stata una settimana molto intensa, volata nella frenesìa di visitare, di scoprire ogni giorno un villaggio, una nuova spiaggia incontaminata, un tramonto. non ci siamo proprio fatti mancare nulla, dall’escursione sul vulcano, al silenzio contemplativo di una spiaggia di notte.

santorini è un’isola romantica per definizione. lo si percepisce subito perché. è l’atmosfera, gli scorci meravigliosi, i tramonti mozzafiato per cui gente di ogni nazionalità ogni giorno prende posizione ore prima, e che accoglie e sublìma con un applauso scrosciante, all' unisono.

e poi la quiete, la  tran.quil.li.tà  che certi posti trasmettono. non si può far altro che osservare, inspirare a fondo e sentire dentro una grande pace. lontani anni luce dalle incombenze di tutti i giorni.

e finalmente siamo riusciti a dedicarci un po' di tempo, lontani da tutto e da tutti, senza vincoli di orari. i telefoni spenti, solo noi ed i nostri ritmi, le nostre attenzioni, le coccole a profusione, finalmente il tempo per parlare, per confidenze un po' più intime, articolate. i giorni interi assieme, stretti stretti in motorino per quelle stradine ripide, a sfidare il vento caldo ma opprimente, alla conquista di una meta sempre diversa.

ed ora siamo qui, coi granelli di sabbia ancora tra le trame dei costumi ed una miriade di foto da maneggiare e sviluppare. altri ricordi da aggiungere orgogliosi alla nostra collezione. e già desiderosi di nuove mete, forse anche più lontane.

 
 
 

READY TO GO?

Post n°158 pubblicato il 31 Luglio 2008 da c.rendina

 

ci siamo finalmente!
tra una manciata di ore iniziano le tanto sospirate ferie.
non mi sembra vero, che domattina partiamo.
destinazione Santorini.

 

sono così presa che ho ben poco da dire,
se non augurarvi buone vacanze.
io ne ho bisogno. ne abbiamo davvero bisogno.
è arrivato il momento di dedicarci solo a noi. 

 

 

(e davvero devo fare il pieno,

perché al ritorno ..
altri cambiamenti in vista!)

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: c.rendina
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 36
Prov: PC
 

...VI PRESENTO POLLY

                                             immagine

starring by "Sissunchi"

 

immagine 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

ATTENZIONE

Tutte le immagini da me utilizzate sono reperibili in rete richiedendo autorizzazione, ciò non è così per gran parte delle descrizioni e delle poesie inserite in questo blog: a meno che non rappresentino una citazione, infatti, sono tutte di mia personale creazione. Se foste quindi interessati ad utilizzarle nei vostri siti, vi prego gentilmente di chiedermi il permesso. Grazie! ;)

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 30
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Bestiolina4c.rendinaMarco_Alkafaima1986deciso1970compromettimiLOSPAZIOTRAIPENSIERIK.rivgiudi_91klahotabiledisabileallegroBruniceddubedduopalescenzeoro_gialloSky_Eagle
 

ULTIMI COMMENTI

ciao NONNO! essì .. anch'io lo faccio a volte, di...
Inviato da: c.rendina
il 02/10/2013 alle 10:19
 
oggi mi sono soffermatoarileggere alcune cose sul mio...
Inviato da: Maheo
il 29/09/2013 alle 10:36
 
ciao marcellone :) senza parole? sì.. quando rientro in...
Inviato da: c.rendina
il 04/05/2013 alle 14:19
 
...
Inviato da: Maheo
il 27/02/2013 alle 09:31
 
no, rita, siamo sempre qua, sempre noi, sempre i soliti,...
Inviato da: c.rendina
il 30/04/2011 alle 22:08
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Add to Technorati Favorites

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

EMOZIONI TRA LE RIGHE...

Sono in una clinica. Seduto su una sedia scomoda in una sala d'aspetto che guarda sul cortiletto interno. Tutto è tranquillo. Silenzioso e pulito.
Francesca è a pochi metri da me in un'altra stanza. Sta per partorire nostra figlia. Alice. Sono emozionato. Sono preoccupato. Penso a loro e penso a me. Francesca è la donna che amo. È un arcipelago. Un insieme di meravigliose isole che io, navigando nelle loro acque, visito in tutte le loro delicate forme. Di lei conosco ogni piccola sfumatura, ogni minuscolo dettaglio. Conosco i suoi silenzi, la sua gioia. I suoi mille profumi, l'ombra dei suoi baci, la carezza del suo sguardo. Amo la rotondità della sua calligrafia. La luminosità delle sue spalle nude e il suo collo a cui ho sussurrato i miei più intimi segreti. Sono incantato dalla capacità che hanno le sue mani di creare attimi di eternità dentro di me. Adoro i territori dove mi conduce quando mi abbraccia. Territori che conosco pur non essendoci mai stato. E nonostante tutta questa conoscenza riesco ancora a emozionarmi e a regalarmi istanti di stupore. Lo so: sono sdolcinato, stucchevole e patetico, ma non posso farci niente. Credo sia la conseguenza naturale di quando si incontra finalmente il piede che calza alla perfezione la scarpetta che tengo in mano da anni.

 - Un posto nel mondo -
Fabio Volo

 

WHERE DO YOU COME FROM ?

Locations of visitors to this page

 

NON POTEVO RESISTERE ..