Un blog creato da cognitivedisplaysia il 19/07/2006

cognitive displaysia

(n): the feeling you have before you even leave the house that you are going to forget something and not remember it until you're on the highway

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

romhausodio_via_col_ventobal_zacilio_2009TiuccideroWIDE_REDla.cozzacognitivedisplaysiaanima_on_linestudiomanidea_roseRhositascornacchiolacaterinaviolet1968falco58dgl
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

e come mai?
Inviato da: odio_via_col_vento
il 22/11/2009 alle 20:51
 
magari, per contrapposizione, sarÓ un timidone...oppure...
Inviato da: Amore_immaginato
il 26/06/2009 alle 16:36
 
Mi fa piacere che tu abbia menzionato la maionese per...
Inviato da: Fayaway
il 02/06/2009 alle 13:59
 
e la grassa portinaia che ti ha salutato stamattina?
Inviato da: odio_via_col_vento
il 22/05/2009 alle 23:49
 
PerchŔ tu credi agli oroscopi?
Inviato da: violet1968
il 21/05/2009 alle 14:37
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« oroscopobye bye »

certo mi rode il culo

Post n°340 pubblicato il 22 Giugno 2009 da cognitivedisplaysia
 

Quando non scrivo per tanto tempo poi divento triste. Mi sembra di non dire le cose a qualcuno che tiene la mia vita in ordine come io non so fare. Mi perdo le storie, i brandelli buffi di conversazione, le tristezze inutili, le risate, gli occhi pensosi e concentrati del Ciuccione. E meno cose scrivo, meno ne scriverei. Non è un po' tutto così nella vita? Più esci, più usciresti, più mangi, più mangeresti, più scopi e più scoperesti. Quasi matematico.

Comunque. La Milla se n'è andata da un pezzo, Paola e le bimbe sono partite ieri lasciandomi da sola in una casa immensa con il Ciuccione e le malinconie che mi frullano in testa da un po'. E' che mi sento sola, penso a mille persone a cui voglio bene e non ne chiamo una tanto mi sento fuori dalla loro vita, non trovo il mio posto, mi sento inadeguata a tutto come se non appartenessi a nessuno e a nessun luogo. Tanto non mi riconosco in quello che mi circonda che anche il Dottore mi fa venire il nervoso con tutto quello che non è e che vorrei che fosse.

E mi rodo e mi rodo e mi rodo e mi rodo. E mi dico, cazzo, mi sa che ci risiamo come l'anno scorso. Intanto che mi gingillo con l'idea di un analista e la ricerca di una babysitter per il Ciuccione, mi dedico alla lettura intensiva. L'eleganza del riccio, la solitudine dei numeri primi, il cacciatore di aquiloni e, per la centesima volta, memorie di una geisha. Chi ha dei suggerimenti si faccia avanti che è il benvenuto.

Per la cronaca, in Spagna todo bien. Il Ciuccione ha tirato fuori la sua anima da seduttore romagnolo e si è intortato tutte le turiste tope incontrate lungo la via con gridolini, sorrisi sdentati e ammiccamenti spudorati. Ha dimostrato buon gusto, lo ammetto, non posso purtuttavia nascondere una certa preoccupazione: se fa così a sei mesi, cosa farà a 14 anni???

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog