Creato da Io_Crisalide_Inversa il 08/06/2010

InversaMente

Pregna di elettricità senza messa a terra.

 

« ** »

*

Post n°7 pubblicato il 20 Giugno 2010 da Io_Crisalide_Inversa

.

.

.

.

Giugno è come la più laida baldracca. Si veste in redingote luminosa, bianca di trine e macramè e t'abbaglia con i suoi giorni di luce, quando è così bello da offenderti gli occhi.

E nasconde bene sotto un'oncia di profumo di loglietto tagliato di fresco, di camomilla e tenere foglie di basilico il suo brutto cuore falso e mercenario, pronto a rifilarti una giornata di novembre quando ti aspetteresti una brezza asciutta e setosa.

Ti respira sul collo il suo fiato umido, appena ritoccato da caramelle alla menta, mentre ti sussurra nell'orecchio menzogne roride di pioggia, appena spolverata di polvere di liquirizia.

 

,

,

,

,

,

,

 

 

 .

.

.

 .

 .

Lei cammina con prudenza circospetta evitando di calpestare: guano, pozzaghere, bucce di banana, gomme masticate, cicche di sigaretta o macchie d'olio.

 

Guarda a terra, centimetro per centimetro.

Eppure è dal bleu del cielo che cadrà la prossima tegola. 

.

 

.

 

 

.

.

.

.

.

.

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog