Creato da ElettrikaPsike il 17/12/2012

ElettriKaMente

Dillo, bella strega...se lo sai, Adorabile strega…Dimmi, conosci l’irremissibile? (I fiori del male, C. Baudelaire)

 

 

« C'ERA UNA VOLTA IN IRLANDA

Solo in un luogo invisibile...

 

Il carattere è determinato da come le cose sono, ed offre alla nostra indagine una base per lo studio dei fenomeni concreti della nostra vita quotidiana. Solo in questo modo possiamo afferrare completamente il Genius Loci, lo "spirito del luogo" che gli antichi riconobbero come quell' "opposto" con cui l'uomo deve scendere a patti per acquisire la possibilità di abitare. 

- Christian Norberg-Schulz -


 

 

Impossibile - in questo momento di "coito interrotto con la vita" - come acutamente misteopagano descrive l'attuale blocco d'emergenza, non pensare al concetto di "luogo".

E con esso a tutti i luoghi visibili, invisibili, fisici, pensati; ma anche a quelli sovrapposti ed invertiti.

E dal momento che penso abbia una ragione sacrosanta (ed anche se associata ad un mistero "pagano",  non è affatto un ossimoro) nel pensare che "per quanto sia umano soffrirne è il momento di non cedere, di restare lucidi e quanto più possibile creativi anche a rischio di procurata felicità" riporto anche qui, nel mio personale luogo virtuale, questa frase che potrebbe essere uno slogan di geniale essenzialità per tutto il periodo di lockdown.

Perchè per quanto possa essere un blindamento fisico, nemmeno lontanamente dev'essere un blackout cerebrale. 

Com’è difficile staccarsi dai luoghi! Per quanta attenzione facciamo, ci trattengono e lasciamo pezzetti di noi stessi sui paletti delle staccionate, piccoli stracci e brandelli della nostra vita.

Così, diceva Katherine Mansfield.

Ma quando i luoghi da cui è difficile staccarsi non sono luoghi? O, meglio, sono altro da quello che dicono di essere?

Esistono posti che hanno il potere di denudarci, facendoci riconoscere a noi stessi prima ancora che agli altri, spogliandoci di ogni errore di giudizio, equivoco o stratificata sovrastruttura artificiosa.

E quella febbre che sopraggiunge quando si è presi dall'incanto dell'anima, suggerendoci di scrivere, reinventare e fantasticare musica, disegni o mulini a vento, nasce anche grazie ad essi.

Tutte le azioni umane devono necessariamente trovare un luogo adeguato in cui svolgersi, ed il luogo è parte integrante delle azioni. L'uomo, infatti, non è pensabile senza un riferimento spaziale ed una collocazione; d'altro canto, però, "luoghi" e "non-luoghi" si compenetrano reciprocamente.

Laddove uno spazio fisico è relazionale e storico, dimostrandosi come un ambito in cui le persone si riconoscono, scoprendo di avere una precisa identità individuale nel mondo, il non-luogo, invece, è quello che pur trovandosi in relazione con tutti gli altri luoghi, lo fa con una modalità che gli consente di sospendere, neutralizzare ed invertire l’insieme dei rapporti, dimostrando di esistere senza alcuna collocazione, in una dimensione sospesa in cui gli attori e le vicende umane s'incontrano senza mai toccarsi davvero. Un contesto senza contesto progettato per un'umanità che esiste solo nello sguardo di chi lo vive.

Io penso, però, che esistano luoghi rappresentativi di qualcosa non solo indipendentemente dalla loro identità, ma anzi proprio in virtù della loro non identità. E penso che a volte si possa cogliere l'essenza del Genius Loci di una città anche a 2000 km di distanza dalla città stessa e che talvolta sia possibile essere presenti in una città meglio - e di più - proprio quando le si è lontani che non quando ci si trova fisicamente al suo interno.

E' capitato molte volte che mi sentissi sedotta dall'assenza di una città mediterranea, grazie ad una certa luce calda e ad un certo vento profumato di spezie, anche se, paradossalmente, quello che mi stava accarezzando era invece lo scorcio di cielo e sole che andava a scaldare una città del nord al tramonto. Allo stesso modo, in altre circostanze non ho percepito il calore dorato e brillante incontrato nei paesaggi nordici neppure trovandomi sulle spiagge del sud, ma ho rivisto le aristocratiche austerità e le luci taglienti delle città settentrionali nelle più accoglienti e morbide terre del mezzogiorno.

Questo strano scambio di Genius Loci che mi permette di bearmi del sapore delle terre provenzali anche in Grecia o di ritrovare una strada di Parigi in sud America, passando dalla Spagna al Portogallo, dall'Italia alla Svezia mi ha sempre sorpresa...ed alla fine mi ha fatto ritornare, sempre più convinta, alla mia inveterata credenza che, realmente, qualche volta, si è più veri quando si racconta una bugia...

 

 


D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie,

ma la risposta che dà ad una tua domanda.

- Italo Calvino -

 


 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

JE SUIS CENACOLO'

 

Per chi ama scrivere,

per chi ama leggere.

Per chi è innamorato delle parole:

 

JE SUIS CENACOLO' 2015

Il Contest Letterario a colpi di BIC

blog.libero.it/WORDU/

Un Blog di PAROLE…

C H E    A R R I V A N O,

C H E    P A R T O N O,

C H E    R E S T A N O.  

Come un grifo, tra terra e cielo.

 

 

IL CENACOLO SI E' CONCLUSO ED ORA...

ABBIAMO IL LIBRO!

  

 

http://issuu.com/wu53/docs


 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipITALIANOinATTESAsol.magikasurfinia60Estelle_kTele_novelasdominjusehellahvololowmarino.pasqualettomisteropaganoDock11ElettrikaPsikesiamoliberidigirareravenback0
 

ULTIMI COMMENTI

Mi fa piacere ,-)
Inviato da: ElettrikaPsike
il 21/11/2020 alle 01:32
 
Anche a te.
Inviato da: ElettrikaPsike
il 21/11/2020 alle 01:31
 
Ciao ARGYRIA, spero ti sia piaciuta ;-)
Inviato da: ElettrikaPsike
il 21/11/2020 alle 01:31
 
Così tanti giorni? :-( sono stata un po' troppo...
Inviato da: ElettrikaPsike
il 21/11/2020 alle 01:29
 
;-) un saluto a te, Mr. Loto e grazie.
Inviato da: ElettrikaPsike
il 21/11/2020 alle 01:28
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

                        

                                                             https://twitter.com/elettrikapsike