Creato da: massimo.sbanderno il 28/10/2013
cose curiose e piccanti per sorridere un po' fra noi

TEST-FIREFOX

OK

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

I miei link preferiti

 

Ultimi commenti

jgcvhkbjhlk
Inviato da: mandave79
il 31/07/2017 alle 15:41
 
test
Inviato da: massimo.sbanderno
il 31/07/2017 alle 09:42
 
foto di gruppo
Inviato da: massimo.sbanderno
il 25/07/2017 alle 10:33
 
In ITALIAN avremmo tutti i pali OCCUPATI!!!
Inviato da: giullycritico
il 21/11/2016 alle 03:49
 
Dilemma: solita propaganda x riempire le tasche delle...
Inviato da: gas.o0
il 14/11/2016 alle 11:33
 
 

Contatta l'autore

Nickname: massimo.sbanderno
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Et: 58
Prov: AP
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

portopalinuromaxxx690annamariaantiquemichel.laurentmariangelacirrottolaqueensoniaraffaelpianoLara.lfantoniettagattoannikacarlssonGiiodimarina.eugeniamanuela_man27filosasantesrlfelix121
 

 

I miei link preferiti

 

ShinyStat

 

 

 
« Ballando con le stelle, ...Milena Vukotic incanta t... »

Kira Kole: da "Ciao Darwin" all'accusa di gestire un traffico di escort di lusso

Post n°181 pubblicato il 15 Aprile 2019 da massimo.sbanderno

La showgirl Kira Kole, notai n tv grazie a alcune esperienze in tv con Paolo Bonolis nella trasmissione Ciao Darwin, da qualche tempo gestiva un centro massaggi in un piccolo centro in provincia di Monza. Qui tutti sapevano, e facevano finta di non vedere, quanto accadeva all’interno della struttura, ufficialmente considerata un centro KiraKolemassaggi ma dove avveniva tutt’altro. “Era una sorta di casa chiusa”: sette ragazze si alternavano man mano che giungevano i clienti che giungevano da varie zone limitrofe. A confermare il grave quadro accusatorio a carico della donna, l’ungherese Edyna Greta Gyorgy, meglio nota con il nome d’arte Kyra Kole, sono state le telecamere che hanno confermato come la stessa gestisse un vero e proprio giro di prostituzione. Dalle ragazze pretendeva il 50% dei proventi, per un giro d’affari di 70 mila euro l’anno.

Nonostante il desiderio palesato in più occasioni di sfondare nel mondo dello spettacolo, la donna in realtà aveva altri obiettivi, come emerso dalle indagini condotte nei mesi scorsi dai carabinieri di Seregno. Da qui emergerebbe il ritratto di una donna inflessibile, attenta a far funzionare con grande rigore il suo centro massaggi che vantava di tenere aperto sette giorni su sette ma dove in realtà avvenivano incontri a luci rosse. Secondo quanto emerso dagli atti, Kyra era solita reclutare le sue ragazze tramite inserzioni online ed a ciascuna di loro faceva aprire una partita Iva al fine di dare una parvenza di legalità, come se fossero libere professioniste. Eppure, secondo le accuse, avrebbe trattenuto per sé anche la metà dei ricavi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/fumettistica/trackback.php?msg=14441081

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento