Creato da dolcesettembre.1 il 19/10/2010
notizie choc, curiose,strane,assurde, incredibili, dall'Italia e dal mondo

.

 

 

 

 

http://digilander.libero.it/trinity.dd/2355064frf7mnnteh.gif

 

https://lh3.googleusercontent.com/-N3fuTS3eNds/WFBiEqOzX3I/AAAAAAACBvM/fVS3rvBomyIh1jG4LjLf0HUXl0VCWlNnwCJoC/w500-h420/5802804_30273.gif

 

.

http://www.youanimal.it/wp-content/uploads/2013/06/531157_343825179046881_1933952483_n-480x330.jpg

http://4.bp.blogspot.com/-QUS02886ubs/UlDnVDY1DVI/AAAAAAAAF-M/IjWTaJbdE2k/s1600/Pink+Roses.gif

http://3.bp.blogspot.com/-OI1ulCO9M0k/UkAlbbkUOuI/AAAAAAAAFr8/--OFyb0ypTA/s1600/Funny+Baby.gif

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13321610_551590478381718_3894659090394924886_n.jpg?oh=e6d007fb1fb13b0ae5412919c92dad1a&oe=57C2D1DD

 

.

http://www.gifandgif.com/gif_animate/Gatti/Animali%20-%20Gatti%20%284%29.gif

http://www.lucianabartolini.net/gif/cavalli/cavallo-puledro.gif

 

 

 

 

Alda Merini

E' necessario

che una donna

lasci un segno

della propria anima

ad un uomo...di sè,

perchè a fare l'amore

siamo brave tutte.

http://www.nuvolabiancagrafica.it/Immagini/star449798.gif

http://www.umnet.com/pic/diy/screensaver/8%5Clove-candle-85550.gif

http://img87.imageshack.us/img87/3548/etoile0473ljqp8jv4.gif

https://scontent-b-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-frc1/s403x403/1620521_739979402681798_1832568084_n.jpg


https://fbcdn-sphotos-a-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/p480x480/943149_453236554767471_656482959_n.jpg

http://i1112.photobucket.com/albums/k498/acop84/CrazyDiamond_zps0865da39.gif

 
Citazioni nei Blog Amici: 84
 

Ultime visite al Blog

marzia185CherryslSelena2002elog1dolcesettembre.1uimpaVince198mamentiapungi1950fvaranielyravbetty.loualfonso134solosorrisoaddoloratapicardi
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I miei link preferiti

 

 

L'ALLARME DEI MEDICI:LE MASCHERINE SONO DANNOSE PER LA SALUTE

Post n°3813 pubblicato il 27 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Prima sembrava che non si potesse più vivere senza mascherina sul viso. La corsa a cercarle, introvabili per diverse settimane, comprarle e ricordarsi di non uscire di casa senza averla indossata. Ma i rischi alla salute che possono derivare dal loro continuo utilizzo sono infatti diversi, come spiegato dal Dottor Russell Blaylock. Mal di testa, aumento dell'insufficienza respiratoria, ipercapnia(l'aumento dell'anidride carbonica nel sangue)perchè viene inspirata nuovamente, ipossia, insomma, malattie che possono portare ad altre patologie più gravi, come crollo delle difese immunitarie e situazione favorevole al tumore. Ovviamente dipende anche dal tipo di mascherina che si indossa. Le più pericolose sono quelle maggiormente chiuse. Quella fatta in casa,di stoffa e quella chirurgica sono invece le meno pericolose. Sconsigliate anche per i più piccoli. La mascherina N95, se da una parte filtra il 95% delle particelle, dall'altra compromette la respirazione molto più di una mascherina morbida e provoca mal di testa. Il suo uso continuo porta anche a una riduzione dell'ossigenazione del sangue pari al 20%. Isomma, meglio evitarla e lasciarla a chi lavora negli ospedali. Anche se fa meno danni, non è che quella chirurgica può essere indossata sempre. Dopo ore può causare ipossia e inibire le principali cellule immunitarie, i linfociti T Cd4+, aumentando così il rischio di infezione. Senza tralasciare il fatto che un infetto quando la indossa continua a immettere nei polmoni il virus che espelle con il respiro, andando ad aumentarne la concentrazione. Un circolo vizioso.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SPUNTA LA "TASSA COVID"NEI NEGOZI

Post n°3812 pubblicato il 25 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

 

 

Spunta la Meglio la "tassa Covid", che comunque non esiste, segnalata con trasparenza sullo scontrino oppure un aumento a sorpresa  della prestazione, diciamo un taglio di capelli?

Fatto sta che fioccano sovrapprezzi che colpiscono i clienti. Le segnalazioni non si contano: i consumatori sottolineano rincari e voci di spesa originali applicati dagli esercenti. Si va da 2 a 4 euro, rubricato, nel caso sia indicato nello scontrino come "contributo Covid".


E' vero che gli esercenti sono tenuti a seguire le linee guida del governo che impongono costosi interventi, a cominciare dalla sanificazione dei locali e degli strumenti lavoro, e che inoltre il sistema obbligatorio delle prenotazioni farà perdere alcuni clienti, ma è anche vero che la Tassa Covid non è prevista e non è  accettabile anche quando è dichiarata e applicata, magari al 22 per cento, come se fosse una seconda Iva.  


Denunce sono già state inoltrate, seguiranno i controlli di Guardia di Finanza e vigili urbani.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

INFERMIERA IN REGGISENO E MUTANDINE SOTTO AL CAMICE TRASPARENTE ANTIVIRUS

Post n°3811 pubblicato il 22 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

 «Avevo caldo». Si è giustificata così una giovane infermiera che si è presentata nel reparto Covid in cui lavora in bikini. È successo all'ospedale di Tula, in Russia, a 193 km a sud di Mosca. La ventenne aveva la tuta protettiva, rigorosamente trasparente, e la mascherina, accessori indispensabili ai tempi del coronavirus. Il gesto è stato sanzionato, come racconta il Daily Mail. Stava lavorando nel reparto di malattie infettive, ma non ha resistito al caldo provocato dal contatto con il materiale della tuta. Per i degenti e i colleghi è stato impossibile non notarla. La direzione del nosocomio ha condannato il suo comportamento accusando la dipendente di «non conformità ai requisiti dell’abbigliamento medico».
La foto dell'infermiera in bikini è stata inviata alla redazione di newstula.ru e sta facendo il giro del mondo. La giovane si è scusata spiegando di non essersi accorta delle trasparenze.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buon inizio di settimana

Post n°3810 pubblicato il 18 Maggio 2020 da dolcesettembre.1



"E ricordati di indossare la mascherina quando esci di casa."

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/s960x960/95677387_3417567174949676_7165258807084318720_o.jpg?_nc_cat=105&_nc_sid=8024bb&_nc_ohc=x4NMOr4rfz0AX-sjAKj&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&_nc_tp=7&oh=56d8a78c2801d9daa46b95f07b986dc2&oe=5ECFAA66


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DANNI CRONICI ALL'ORGANISMO DOPO LA MALATTIA DA COVID 19

Post n°3809 pubblicato il 15 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Purtroppo,Covid 19 ce lo porteremo dietro a lungo, e non soltanto perchè al momento non c'è ancora un vaccino. Adesso che i medici ne cominciano a sapere sempre di più, è emerso un dato allarmante:in un caso su tre il virus lascia in eredità patologie croniche. Sono sopratutto i polmoni gli organi preferiti dal Coronavirus ad andare incontro a complicazioni, ma non gli unici, come reni e fegato, indiziati speciali per problematiche a lungo termine."Ci ritroveremo con circa il 30%di guariti da Covid trasformati in malati cronici colpiti sopratutto da difficoltà respiratorie", afferma al Fattoquotidiano il professor Maurizio Viecca, primario di Cardiologia all'ospedale Sacco di Milano, che mette già in allerta le strutture sanitarie che dovranno vedersela con i nuovi malati i quali andranno monitorati con attenzione per capire quanti, effettivamente rischiano danni permanenti."Quì da noi abbiamo avuto persone dimesse e poi rientrate in ospedale dopo un mese con embolie,flebiti e vasculiti", sottolinea Viecca. La scoperta è stata possibile grazie all'autopsia su 38 pazienti deceduti per il Covid. In Cina, dove tutto è iniziato, si sono accorti di come un paziente su tre dopo le dimissioni abbia mostrato una capacità respiratoria ridotta del 30%. In pratica, possono insorgere problemi anche dopo una semplice passeggiata.

PROFESSOR MAURIZIO VIECCA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buon Mercoledi

Post n°3808 pubblicato il 13 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

RIGATONI CON CARCIOFI E NOCI

INGREDIENTI

320 gr di Rigatoni

50 gr di Parmigiano

sale

4 carciofi

2 spicchi d'aglio

50 gr di noci sgusciate

olio extravergine d'oliva

PREPARAZIONE


Si tratta di una ricetta semplice, la cui unica difficoltà consiste nella pulizia dei carciofi che vanno mondati senza pietà, eliminando tutte le parti coriacee (gli scarti costituiranno i due terzi del carciofo ma potrete usarli per una vellutata). Una volta puliti i carciofi, tagliateli a metà e poi a fettine di un paio di millimetri di spessore.
Fate rosolare l’aglio in olio abbondante usando un tegame capiente e aggiungete i carciofi poi, dopo cinque minuti, anche le noci spezzettate. Fate cuocere a fiamma viva fin quando i carciofi non risulteranno quasi croccanti, e salateli solo quando saranno cotti.
Intanto cuocete la pasta avendo cura di tenere da parte un mestolo dell’acqua di cottura. Scolate la pasta e trasferitela nel tegame mantecandola per bene e aggiungendo, se è il caso, un po’ di acqua di cottura. Spegnete il fuoco, aggiungete il parmigiano e continuate a mescolare fin quando avrà formato una sorta di crema che avvolge la pasta.
Servite la pasta guarnendola con una cucchiaiata di carciofi e noci e, se vi piace, qualche scaglia di parmigiano e delle zest di limone.




 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VICTORIA BECKHAM CHIEDE AIUTI ALLO STATO PER IL VIRUS PUR AVENDO UN PATRIMONIO DA CAPOGIRO

Post n°3807 pubblicato il 11 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Victoria Beckham chiede i fondi governativi per l’emergenza coronavirus: li vuole per la sua azienda di moda in crisi. Peccato che abbia appena acquistato un appartamento da 22 milioni di euro a Miami con il marito David. Per non dire che il suo patrimonio personale (senza contare quello del marito) ammonta a circa 380 milioni di euro.

 Agli inizi di aprile diventavano virali le immagini del nuovo superappartamento dei Beckham, all’interno del lussuoso One Thousand Museum,  a Miami, un grattacielo per soli nababbi, di 215 metri e 62 piani, con tanto di eliporto sul tetto. D’altra parte il patrimonio personale dell’ex Spice Girl è stimato in 380 milioni di euro, 62 dei quali investiti nel mattone.

  Il gossip si occupa di lei spesso anche per via delle spese pazze, come il milione e mezzo di sterline elargito per la sua collezione di borse o la festa di compleanno da 114 mila euro. Si sa che le star sono talvolta eccentriche. Ma certo, di fronte alla crisi da coronavirus che ha messo in ginocchio il mondo, nessuno si aspettava a meno di un mese di distanza dal suo ultimo costosissimo acquisto di Miami, che lei battesse cassa al governo inglese piangendo miseria.

 Con l’annuncio degli aiuti di Stato alle imprese colpite dalla crisi per il coronavirus, anche Victoria si è messa infatti in fila con la sua omonima azienda di moda. Le servono soldi o non saprà come tirare avanti. E, per cominciare, ha messo in mobilità 25 dipendenti. Secondo il Mirror poi, ne avrebbe licenziati 30, riducendo di qualcosa come l’80% lo stipendio al resto dei lavoratori con una semplice comunicazione formale.

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

LAVARSI SPESSO LE MANI PUò DIVENTARE UN'OSSESSIONE,E ANCHE L'INTIMITà PUò RISENTIRNE

Post n°3805 pubblicato il 08 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Stiamo vivendo un periodo storico in cui la paura del contagio ci costringe ad un limite forzato della nostra vita quotidiana. Ognuno di noi fa un sacrificio per ridurre i rischi connessi al Coronavirus entro un'ottica preventiva e di controllo delle infezioni in particolare l'igiene delle mani. L'Oms ogni anno promuove per il 5 Maggio la Giornata Mondiale per il lavaggio delle mani, al fine di ricordare l'importanza di questo gesto semplice ma essenziale per la prevenzione delle infezioni trasmissibili sopratutto negli ambienti ospedalieri e di cura. Il lavarsi le mani non è un gioco, sia valutando i rischi di contagio legati ad un'igiene sbagliata. Infatti,l'eccesso di frequenza nei rituali di pulizia ed il vissuto di angoscia legato a non lavare le proprie mani con una metodologia corretta, sta portando ad un aumento della paura legata alla contaminazione, come riportato dal Times, a volte, con esiti patologici. In particolare per le persone con diagnosi di Disturbo-Ossessivo-Compulsivo legato a Germofobia, la pandemia da Coronavirus sta creando una linea sottile fra la salute e la compulsione. Questa condizione è caratterizzata da pensieri ossessivi riguardo alla pulizia o al rischio di contaminazione che diventano intrusivi e generano azioni compulsive, ossia, la ripetizione di atti o rituali tesi alla riduzione della paura o dell'angoscia. Il terrore di essere infettati può portare a mettere in atto rituali di pulizia dannosi per la pelle fino a causare lesioni ed escoriazioni. E non è tutto. Il rischio di contagio conduce ad allontanarsi dalle persone amate. In questo caso, la paura può spingere a rifiutare il proprio partner sessuale, può vivere con paura l'idea di avere un'attività sessuale fino a sviluppare un vero e proprio disgusto rispetto ad essa. Ed ora, immersi in una pandemia di carattere globale, tutti i vissuti, le paure, le mancanze, le difficoltà relazionali sembrano amplificate.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA POP STAR MADONNA AD UNA FESTA SENZA MASCHERINA DOPO AVER AMMESSO DI AVER AVUTO IL COVID19

Post n°3804 pubblicato il 06 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Madonna ad una festa senza mascherina. Sui social sono piovute le polemiche per la cantante pop che da poco ha scoperto di aver avuto il coronavirus dopo aver fatto i test sierologici. La popstar, infatti, si è fatta fotografare senza dispositivi di protezione individuale accanto al festeggiato, l’amico di vecchia data e fotografo Steven Klein, durante un party.
Molti hanno notato il suo comportamento irresponsabile, anche se diverse persone hanno notato che erano in molti a non indossare la mascherina. La festa incriminata è quella del suo amico fotografo. A scandalizzare non è stata solo l'organizzazione di un assembramento in un momento così delicato, ma anche il fatto che la cantante qualche giorno fa abbia diffuso un video sui social in cui spiegava di aver avuto il covid e concludeva dicendo: «Quindi domani farò un lungo giro in macchina. Abbasserò il finestrino e respirerò nell’aria del Covid-19».


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

I CHIRURGHI HANNO OPERATO IN UTERO UN FETO DI 28 SETTIMANE

Post n°3802 pubblicato il 01 Maggio 2020 da dolcesettembre.1
 

Intervento chirurgico di altissima specializzazione all'Ospedale Bambino Gesù su un feto di 28 settimane, Si è trattato di un lavoro di squadra visto che nella sala operatoria c'erano l’équipe di specialisti  (ginecologi-ostetrici, neonatologi, chirurghi feto-neonatali, anestesisti, infermieri specializzati)  dell’Ospedale Policlinico di Milano, dell’Ospedale San Pietro - Fatebenefratelli e dell’Ospedale Pedriatico Bambino Gesù di Roma.

In cosa è consistito l'intervento?  Spiegano i medici:  è stato posizionato «un palloncino nella trachea del feto, ancora nella pancia della mamma, per consentire lo sviluppo dei polmoni e aumentare le chance di sopravvivenza. La delicata procedura sul feto di 28 settimane, affetto da una grave forma di ernia diaframmatica congenita, è stata portata a termine con successo».

Ma cos'è l'ernia diaframmatica congenita? Spiegano al Bambino Gesù: «È una patologia rara che in Italia interessa circa 150-180 bambini all’anno. È caratterizzata da un difetto nel diaframma, il muscolo che separa il torace dall'addome, che provoca la "risalita" dei visceri addominali (intestino, stomaco, milza, fegato) nella cavità toracica. La spinta degli organi risaliti nel torace comprime i polmoni, compromettendone lo sviluppo (ipoplasia polmonare) e provocando l’aumento della pressione nel circolo polmonare (ipertensione polmonare). Il rischio di mortalità associato a questa patologia varia a seconda della severità, che viene determinata sulla base di criteri ecografici prenatali. Nei casi più gravi può superare il 90%».

L'intervento è stato eseguito il 17 aprile ed è durato 45 minuti, la donna era in anestesia locale. «Il feto era “sedato” con una puntura sulla coscia - spiegano gli specialisti -, è stato inserito un fetoscopio, una sonda molto sottile dotata di telecamera a fibre ottiche, nell’addome della gestante. Passando per la bocca del feto (lungo appena 35cm per 1,2kg di peso), è stata raggiunta la trachea dove è stato posizionato e gonfiato un minuscolo palloncino, un “tappo” che blocca la fuoriuscita del liquido normalmente prodotto dal polmone. L'accumulo del fluido all'interno dei polmoni, che nei casi di ernia diaframmatica sono di dimensioni ridotte, li mantiene in espansione e ne favorisce lo sviluppo»

Cosa succederà ora? Un mese prima del parto il palloncino sarà rimosso con la stessa procedura per consentire al neonato di respirare normalmente. «L’occlusione della trachea fetale mediante fetoscopia - concludono al Bambino Gesù - è l'unico intervento in utero praticato nel mondo, in pochissimi centri di riferimento, per il trattamento dell’ernia diaframmatica congenita ad altissimo rischio.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL"RISTORANTE"PER UN SOLO CLIENTE E SENZA CONTATTI

Post n°3801 pubblicato il 29 Aprile 2020 da dolcesettembre.1
 

In Italia dovremo aspettare il 1° giugno per metterci seduti al tavolo di un ristorante o una pizzeria. Con la necessaria distanza di sicurezza e tutte le precauzioni adottate dagli imprenditori della ristorazione. Dalla Svezia invece, arriva un'idea, sicuramente poco redditizia, e magari un po' provocatoria. Il ristorante con un solo coperto: un tavolo con una sedia solamente e senza il servizio di un cameriere.

 

Il nome del locale, è Bord för en, che significa proprio tavolo per uno, ed appartiene a Linda Karlsson che insieme al partner, lo chef Rasmus Persson, ha interpretato con enorme zelo le norme sul distanziamento sociale nei ristoranti per contrastare il contagio da Coronavirus. C'è da dire che il ristorante non è stato aperto nella capitale svedese, Stoccolma, ma nella campagna del villaggio Ransater, non proprio il centro della movida. Per degustare le pietanze preparate dallo chef, è necessaria la prenotazione del cliente che può scegliere tra colazione, pranzo o cena. Non solo mantenimento delle distanze, ma addirittura assenza di qualsiasi contatto, perché chi sceglierà Bord för en, riceverà dettagliate istruzioni per raggiungere l'unico tavolo, e le tre portate usciranno dalla finestra della cucina, dentro ad un cestino, che appeso ad un cavo raggiungerà il cliente.

Al termine del pasto, i due proprietari attenderanno sei ore prima di sparecchiare la tavola e procedere all'igienizzazione, in modo da ricominciare in assoluta sicurezza, ma solo il giorno successivo. Dunque un solo cliente. E non ci siamo dimenticati del pagamento del conto. Nessuna cifra astronomica per mangiare in sicurezza e solitudine, perché sarà il cliente stesso a decidere quanto pagare per il pasto. Il periodo in cui provare questa esperienza, sarà dal 10 maggio al 1° agosto, periodo di apertura del ristorante.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Buon inizio di settimana

Post n°3800 pubblicato il 27 Aprile 2020 da dolcesettembre.1

TORTA DI PANE CON UVETTA E CANNELLA

ingredienti:

300 gr di pane raffermo
800 ml di latte fresco
3 uova
q.b. cannella in polvere
60 gr di zucchero di canna
un bicchierino di rum
60 gr di burro
q.b.pan grattato
40 gr di mandorle non pelate
150 gr di uvetta
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
30 gr di mandorle a scaglie

preparazione:


Mettete a mollo l’uvetta nel bicchierino di rum. Spezzettate il pane raffermo in pezzetti regolari e raccoglietelo in un’ampia ciotola. Portate a bollore il latte in un pentolino, quindi spegnete e scioglieteci dentro il burro e lo zucchero. Versate il composto sul pane e amalgamate bene con le mani facendo in modo che si impregni uniformemente. Tritate grossolanamente con il coltello le mandorle non pelate e aggiungetele al composto.


Unite quindi anche le tre uova e battete con le fruste da cucina, da ultimo incorporate l’uvetta con il rum, un pizzico di cannella in polvere e i due cucchiai di cacao amaro. Mescolate con cura. Dopo aver preriscaldato il forno a 180° C, imburrate una teglia tonda (da 22 centimetri di diametro), cospargetela con pangrattato e versateci dentro il composto.


Livellatelo con una spatola, poi spolverizzate sopra le mandorle a scaglie, un cucchiaio raso di zucchero di canna e dei fiocchetti di burro. Cuocete in forno già caldo per circa un’ora e dieci minuti. Per verificare la cottura, fate la prova dello stecchino: inseritelo nella torta, se esce asciutto allora spegnete il forno
A cottura ultimata, tirate fuori la torta e lasciatela intiepidire leggermente prima di servirla. Se vi piace potete incorporare a questa ricetta di base pinoli o anche una mela tagliata a fette sottilissime. Accompagnate la torta con una crema montata a base di yogurt bianco e panna nelle stesse quantità oppure con una mela verde tagliata a fettine sottili.(Ha collaborato Tommaso Galli)


https://cucina.corriere.it/methode_image/2019/02/19/Cucina/Foto%20Cucina%20-%20Trattate/_N7A9711_2500-kgOI-RIFQpA4WGM6OytJNlNX5cjO-678x508@Corriere-Web-Sezioni.jpg?v=201902201212

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°3799 pubblicato il 25 Aprile 2020 da dolcesettembre.1



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'EPISODIO DECISIVO CHE FECE SCATTARE IL DIVORZIO TRA CARLO E DIANA

Post n°3798 pubblicato il 24 Aprile 2020 da dolcesettembre.1
 

Il matrimonio di Lady Diana con il principe Carlo non nacque sotto una buona stella. Troppe incomprensioni, due personalità inconciliabili, lo spettro onnipresente di Camilla Parker Bowles che non ha mai abbandonato il cuore dell'erede al trono. In questi anni, molti tra esperti e fans della royal family si sono chiesti come il figlio della regina Elisabetta abbia potuto preferire l'amante alla giovane, ingenua e bella Diana che è rimasta coinvolta suo malgrado in questa guerra di sentimenti giocata sullo scacchiere politico e della ragion di Stato, ma forse,l'inesperienza potrebbe averla tradita. Da una parte, Diana sarebbe rimasta ignara di ciò che le accadeva intorno, dall'altra, avrebbe tentato insieme a Carlo di salvare un matrimonio che in buona parte era già naufragato prima ancora di prendere il largo. Secondo il Sito Leggo, Diana avrebbe subìto diverse umiliazioni in nome di questa unione, e una in particolare l'avrebbe spinta a gettare la spugna definitivamente. Questo aneddoto è stato raccontato da Ken Wharfe, ex bodyguard della principessa e avrebbe rappresentato il punto di rottura, l'evento davanti al quale Lady Diana dovette arrendersi, poichè perfino il ruolo di moglie sarebbe stato messo in discussione. Tutti i giornali riportarono l'incidente di Polo in cui venne coinvolto il principe Carlo il 28 Giugno 1990. L'erede al trono cadde da cavallo e rimase in ospedale in osservazione pre tre giorni. Diana andò a trovare il marito in ospedale decisa a rimanergli accanto,ma la sorpresa e la delusione furono enormi quando la principessa venne messa alla porta in tutta fretta. Non poteva stare con Carlo poichè questi stava aspettando la visita di Camilla. Lady Diana capì che in quel matrinonio non c'era mai stato posto per lei. Lo stesso valeva per il cuore del principe di Galles. A quanto sembra, in quel momento esatto Diana comprese che non avrebbe mai vinto contro Camilla. Non bastavano l'eleganza e la bellezza se non c'era neanche una goccia d'amore tra lei e Carlo. Anche la convalescenza Carlo la trascorse con l'amante mentre Diana tornò a Kensington Palace sola e ferita. Avrebbe voluto raggiungere il marito ma a quanto pare lui glielo impedì. Questa storia viene riportata anche nei libri :Diana.Her true story-in her own words di Andrew Morton e Diana,la principessa del popolo di Tim Clayton e Phil Craig.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL SENO RIFATTO DIVENTA IL SUO SALVAVITA

Post n°3797 pubblicato il 22 Aprile 2020 da dolcesettembre.1
 

E' successo ad una donna in Canada che ha subìto un colpo di arma da fuoco e si è salvata grazie alle sue protesi al seno che hanno letteralmente respinto il proiettile. La notizia è apparsa come caso studio sulla rivista Plastic Surgery Case Studies. Chi avrebbe mai pensato che un intervento di medicina estetica potesse rivelarsi salvavita? La donna ha 30 anni ed ha subìto una lesione balistica alle protesi mammarie bilaterali. La protesi al silicone è stata con buona probabilità responsabile della deflessione della traiettoria del proiettile. Lo sparo, infatti, avrebbe potuto ucciderla sul colpo ma è stato deviato dall'imbottitura artificiale che meglio di un giubbotto antiproiettile ha scongiurato una tragedia. I chirurghi, rimosse entrambe le protesi mammarie al silicone, hanno visto dalle lastre(foto) che il proiettile aveva attraversato l'impianto sinistro che lo ha deviato sull'impianto destro con sufficente forza. E' un caso senza precedenti in cui un seno rifatto diventa un salvavita.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Sereno inizio di settimana

Post n°3796 pubblicato il 20 Aprile 2020 da dolcesettembre.1

La riapertura dei parrucchieri/e

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/93968578_10157871529219340_4793646684494102528_n.jpg?_nc_cat=104&_nc_sid=110474&_nc_ohc=uHRElfEJWfcAX_ZPuxZ&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=d8e6e49f74f4fa2e22057ec186ded2d0&oe=5EC3C41C

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COPPIA SI INNAMORA GUARDANDOSI DAL BALCONE

Post n°3795 pubblicato il 17 Aprile 2020 da dolcesettembre.1
 

L'amore ai tempi del Coronavirus. Uscire insieme è impossibile e tantomeno abbracciarsi e coccolarsi. Ormai gli affari di cuore viaggiano su due piattaforme, una sono i social e le app di dating sempre più cliccate e consultate alla ricerca del'anima gemella. L'altra è più vera e romantica, tramite i balconi delle proprie case. Proprio da lì è nato l'amore tra Paola e Michele, due ragazzi di Verona, diventati per gli abitanti del quartiere i moderni Romeo e Giulietta. Paola, 39 anni, avvocata, e Michele, 38 anni, bancario, si sono legati l’uno all’altra - si legge su Repubblica - il 17 marzo scorso durante il “rito” delle canzoni dalle finestre alle sei del pomeriggio. E adesso cullano il sogno di una vita insieme, anche se finora non si sono mai sfiorati. Si vedono a 30 metri di distanza, si chiamano, si messaggiano, si videochiamano. «È tutto così puro, mi sembra di essere tornata a quando avevo 16 anni », dice lei.

Paola e Michele abitano da tutta la vita in Borgo Santa Croce. Per quarant’anni si sono incrociati più volte al giorno senza però mai accorgersi l’uno dell’altra. Martedì 17 marzo scorso la sorella di Paola, che si chiama Lisa e fa la violinista, si mette al balcone e inizia a suonare We are the champions dei Queen. Michele viene catturato prima dalla musica e subito dopo dalla persona che sta accanto alla musicista, cioè Paola. Rapida ricerca sui social, profilo individuato su Instagram e giù di messaggi. Grazie ai telefonini stanno provando a tenersi stretti, nonostante tutto. Ancora nemmeno un contatto, giurano. Entrambi hanno genitori anziani in casa e non vogliono metterli a rischio in alcun modo. "La prima cosa che faremo quando sarà finito tutto» Andremo nel parco dietro i nostri palazzi e finalmente potremo tenerci per mano".

http://img.plug.it/img_newsreg_mid/7/0/6/41694607.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL PARCO FESTEGGIA LA NASCITA DI UN FENICOTTERO ROSA

Post n°3794 pubblicato il 16 Aprile 2020 da dolcesettembre.1
 

Al Parco Le Cornelle di Valbrembo(Bergamo)è nato un fenicottero rosa,simbolo di speranza e rinascita in questo periodo particolare.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

-

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
 

.

 

http://sweetmoments.altervista.org/images/gif_animate_cuori_glitter_16.gif

http://img3.dreamies.de/img/118/b/nxynipkn4w2.gif

https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn2/t1/p370x247/1554612_796185940397325_381389677_n.jpg

http://image.blingee.com/images15/content/output/000/000/000/4d7/350154086_1041299.gif?4

https://scontent-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/t1.0-9/10942755_748864338541508_7209471204533447425_n.jpg?oh=6ab6d3c7efca3405a06425d74420ead8&oe=555B9329


 

.

http://4.bp.blogspot.com/-vFF8ClvHFs0/UhG6O-FCxvI/AAAAAAAAJCc/B5nStF3ahzc/s400/gif-animados-naturaleza-paisajes_45441.gif

 

Donna

Mentre urli alla tua donna

sappi che c'è un uomo

che dedidera parlarle all'orecchio.

Mentre la umili,

insulti,sminuisci,

sappi che c'è un uomo

che la corteggia

e le ricorda

che è una gran donna.

Mentre la violenti,

sappi che c'è un uomo

che desidera

fare l'amore con lei.

Mentre la fai piangere,

sappi che c'è un uomo

che le ruba sorrisi.

VIVA LE DONNE

MERAVIGLIE DELL'UNIVERSO!!   

http://www.nuvolabiancagrafica.it/Immagini/star449798.gif

http://digilander.libero.it/alleportedelsole/6fkg70j.gif

http://digilander.libero.it/cieli/cat_walking2-ani.gif

 

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31