Un blog creato da GDTeo il 18/03/2007

Lost In The Ozone

Mi sono perso nei miei pensieri. Era un territorio non familiare.

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

GDTeofoxylady630aimenmatMadeInTiffanyio86darkpantaleoefrancasimpaticacanaglia19paroleurlatealestellina85harpo_marxCorpo_Di_Rosasopuhsabbia555ninokenya1awaitingyoureply2
 
 
 
 
 
 
 

H.P. LOVECRAFT


 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 
 
 
 
 
 

L'OMBELICO!


 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

...GRAZIE... R.I.P.


 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« L'APPUNTAMENTO ADOLESCE... COMUNICAZIONE DI SERVIZIO #4 »

L'APPUNTAMENTO ADOLESCENZIALE (parte 2)

Post n°59 pubblicato il 11 Novembre 2007 da GDTeo
 

Si parla dell' adolescenza come del periodo più bello della vita, di un coacervo di ricordi meravigliosi, di sogni emozionanti e di momenti divertenti, ovviamente solo se NON la si è vissuta...

 

Nella puntata precedente il nostro impavido ha cercato in tutti i modi (eccetto quelli che non comportavano una perdità quasi totale del proprio amor proprio) di ottenere un appuntamento. Ora, avuto il numero della ragazza che, mossa da una pietà e da uno sprezzo del pericolo senza pari, ha combinato da sola un appuntamento... Per il fine settimana... al pomeriggio.

Sembrava iniziato quel leggero tratto pianeggiante che porta ad una discesa serena e priva di pericoli, con il nostro "eroe" che già pensava a rilassati episodi casalinghi: Lui, Lei e i loro quattro bambini Leonardo, Michelangelo, Donatello e Raffaello a mangiare la pizza... Ma una frase sconvolge tutto.

"Dove andiamo... Decidilo Tu!"

Al "decidilo", anzi, alla fine del terzo puntino di sospensione, il nostro amico entra in una fase comatosa, una via di mezzo tra la folgorazione sulla via di Damasco e l'indigestione di pizza quattro formaggi con wurstel e salamino piccante.

Urge riunire gli stati generali... Quel manipolo di impavidi che, vuoi per casualità, vuoi per sfortuna assoluta e di matrice divina, hanno affiancato il nostro affezionatissimo per tante imprese... i suoi cosidetti AMICI, alcuni di loro lo resteranno per sempre, altri verranno allontanati con fare sdegnato e altri saranno declassati a "conoscenti" dopo episodi disdicevoli di natura promiscua... breve descrizione dei soggetti tipo, con analisi dei loro consigli:

L'AMERICANO: Personaggio all'apparenza originale sia per quanto riguarda i vestiti che per quanto riguarda i gusti... In realtà, sotto le magliette di Harvard e i maglioni del baseball, si nasconde un caso patologico. Un essere fermamente convinto di vivere negli USA, più precisamente in una cittadina della California, dove gioca nella squadra di Football, esce con la reginetta del ballo e stà litigando con il padre per ottenere una cadillac decappottabile per il suo sedicesimo compleanno... Fermamente anticomunista e pro armi, ritiene che il nucleare sia alla base della civiltà e che la soluzione di ogni problema passi per un'esplosione.

Il suo consiglio:"Non c'è posto migliore del Drive In sulla 45esima che và ad Albany, L'ingresso costa solo due dollari e si possono mangiare le migliori ali di pollo della California... La cosa importante è che tu le chieda di venire al ballo con te, anche se sarà difficile, perchè si dice che abbiano già litigato per lei Fonzie e Dawson e che sia la ex di Jhon W. un tizio strano che si dice venga dal Texas."

MISTER GIOCO DI POLSO: All'apparenza un normalissimo ragazzino, gentile e sempre sorridente, con dei curiosi occhiali molto spessi... Il pomeriggio, nel buio della sua stanza, rivela la sua vera natura... Campione nazionale di Onanismo con un ottimo secondo posto a livello internazionale, dove è stato surclassato solamente dal giapponese Eichici O. l'indiscusso recordman con l'ineguagliabile primato di di 60 al minuto 8cosa è meglio non dirlo). Per questo soggetto esistono due categorie di ragazze, quelle "VERE", con la curiosa abitudine di stare sempre vestite... e quelle "VERAMENTE VERE", che sono reperibli solo su carta o su pellicola, che non conoscono l'uso degli (inutili) indumenti e che risolvono tutti i problemi, dalla parcella dell'idraulico alla crisi ad un tavolo di conferenza sulla pace in medioriente, nello stesso modo, forse triste e surreale, ma sicuramente efficace... Un soggetto che culminerà la sua vita sposando la pagina centrale di playboy "Luglio del '92" in una cerimonia celebrata da Hugh Hefner, che dalla TV mostra la sua villa per un documentario.

Il suo consiglio:"Portala in giro, fate una tranquilla passeggiata... Ad un certo punto fingi di svenire, lei, per rianimarti, inizierà a massaggiarti e (ovviamente) a spogliarti a quel punto arrivo io, vestito da dottore e per consolarla inizio a frustarla con lo stetoscopio... Quando interviene il gorilla tu salvala e portala nel bagno di un aereo, non può fallire!!"

IL DEMOCRISTIANO: Questo è, non solo all'apparenza, un normalissimo ragazzo... del 1950. Non conosce l'uso del computer, del telefono e delle lampadine. Và in chiesa al sabato e alla domenica mattina, porta fuori la spazzatura e fà i compiti tutto il giorno, interrompendo solo per una buona fetta di pane, burro e zucchero. Crede che il muro di Berlino non sia mai caduto e vive in un limbo fatto di tremendi Pepponi e affettuosi Don Camillo. Non conosce alcun tipo di musica, ma pensa che sia prodotto del diavolo. Il culmine della sua vità sarà la sconvolgente rivelazione della differenza maschio/femmina e della conseguente doppia funzione dell'unica parte del corpo che NON PUO' toccare su ordine della madre chiesa.

Il suo consiglio: "Dopo la funzione domenicale, presentati alla sua famiglia con una giacca, un cravattino blu e un posto da impiegato comunale. Chiedi al padre la mano della sua figlia prediletta e combinate la dote... Poi non ti resta che aspettare che la cicogna porti il vostro primogenito... Se, disdicevole fretta diabolica e lussuriosa, vuoi vederla in illegale concubinaggio, l'unica è andare in chiesa il sabato, alla messa dei giovani, ma non rivolgerle nè la parola nè lo sguardo, è peccato."

Adesso sì che il nostro eroe sà come fare.

IMPAVIDO PENSIERO: "Allora, chiederò a suo padre il permesso di portarla in un bagno di un aereo diretto al drive in, con la funzione religiosa proiettata al posto dei film, una volta arrivati le parlerò della dote e dei sui obblighi di rianimatrice, tenendo la pistola a portata di mano per il duello con Jhon W. e ricordando di non coprire lei di fronte alla telecamera in modo che si veda il rosario. Portare la gabbia per il gorilla, ma tanto ci pensa il dottore... Con lo stetoscopio mi pare."

Ovviamente il pensiero che il posto non sia importante e che l'essenziale sia conoscersi a vicenda, per poter capire cosa si desidera, l'uno per l'altra non sfiora nemmeno il nostro campione. E, se in una notte di gelo e di dubbi, questo pensiero si facesse avanti sarebbe scacciato da una serie di preghiere al DIO DELL' APPUNTAMENTO PERFETTO... Una sorta di incrocio tra un manager di successo della New York anni '90 e un sedicente guerriero unto d'olio (nella foto, un esempio)... Un gran figo... mi han detto.




Alla prossima con il tremendo svolgimento della battaglia tra il bene e il "bene un pò più sfigato".

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: GDTeo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: TO
 
 
 
 
 
 
 

AVVISO


Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 
 
 
 
 
 
 

EDGAR ALLAN POE


 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

FEAR FACTORY - FEAR CAMPAIGN


 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 
 
 
 
 
 
 

THE CALL OF CTHULHU


 
 
 
 
 
 
 

MOTORHEAD - LOST IN THE OZONE

I am a drifter on a hungry empty sea
There is no one on earth to rescue me
The winter storms they freeze me
Summer burned alive
I can't remember when another soul passed by
Marooned and stranded, on the Islands of the Damned
There is no one on earth to take my hand
There is no voice to speak, no soul for company
The sun goes down like blood into the Western Sea

Alone and dying, and a thousand miles from home

I know I never was so broken and alone
I searched the sky for God, shivered to the bone
Drowned in sorrow, Lost in the Ozone

No hand for me, abandon me

Wash over me, watch over me, drowned forever
Alone and crying, and a thousand miles astray
Alone upon the cruel sea, forsworn and cast away
I turned my face to god, but his face was turned away

Lost in the Ozone, nothing left to say

Lost in the Ozone, nothing left to say
Nothing left to say, nothing left to say
Wash over me 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom