L' ALCOVA SEGRETA

un posto colorato per disturbati mentali gravi all’ultimo stadio di consunzione psico-motoria-sessuale

 
 

 

ALCOVA'S STAFF...

FACEBOOK

 
 

I NOSTRI COLLABORATORI

Shane

TONY

 

 

L'AMICO DEI BAMBINI

 

VIZI E MUSICA....UN TURBINE MORBOSO


L'ORSOMALINDI SI UBRIACA DI PAGO e SUONA LA CHITARRA

 

BESTIE STRANE...



 

SYCHO KID X L'ALCOVA:

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: orsomalindi
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: IM
 

ORSOMALINDI: MI TROVATE ANCHE QUI...

Profilo Facebook di Yurick Balbo

 

 

CANCRO AL SENO E DEODORANTI

Post n°149 pubblicato il 17 Gennaio 2010 da orsomalindi
 
Foto di orsomalindi

COME E' USO E COSTUME DI QUESTO BLOG PASSIAMO CON FACILITA' DA PURA DEMENZIALITA' AD ARGOMENTI SERI. IMPORTANTE QUESTO STUDIO, SOPRATUTTO PER LE SIGNORINE CHE CI INFORMA SULLA PERICOLOSITA' DEL CLORIDRATO DI ALLUMINIO CONTENUTO IN PARECCHI DEODORANTI. BUONA LETTURA

Secondo uno studio condotto dall’Università di Reading (Regno Unito) e pubblicato nel gennaio 2004 sul Journal of Applied Toxicology (Darbre P.D. et al.), alcune sostanze chimiche contenute nei deodoranti, come ad esempio i “Parabeni”, potrebbero favorire l’insorgenza di tumori al seno.
I parabeni sono esteri dell’acido para-idrossi benzoico e vengono impiegati per la conservazione dei prodotti cosmetici (Elder et al., 1984). Rappresentano, in particolare, le sostanze maggiormente presenti nei prodotti per l’igiene del corpo in quanto sono considerati tra i più efficaci agenti antimicrobici, attività che aumenta all’aumentare della lunghezza della loro catena esterea (Murrel et al., 1950). Il loro ampio utilizzo, inoltre, è dovuto al fatto che sono considerati, ormai da anni, composti innocui, ben tollerati dalla pelle e soprattutto attivi a basse concentrazioni (< 1%) (Elder et al. 1984).
L’allarme sulla loro potenziale pericolosità è stato diffuso in quanto i risultati dello studio condotto dall’Università di Reading hanno evidenziato che dei 20 campioni prelevati da donne con tumore al seno ed esaminati, ben 18 presentavano elevate tracce di parabeni, in particolare metilparabeni. Inoltre in quattro dei venti campioni la concentrazione totale di parabeni era di circa due volte superiore ai valori medi ritrovati nelle venti pazienti. Il loro potere cancerogeno deriva, come affermato da questo studio, dalla capacità dei parabeni di comportarsi come gli estrogeni (Routledge et al., 1998, Byford et al., 2002; Darbre et al., 2002, 2003), ormoni che le donne producono naturalmente dalla pubertà alla menopausa e che, assunti in grande quantità, potrebbero facilitare la proliferazione delle cellule tumorali. In particolare i parabeni oltre che legarsi ai recettori degli estrogeni sono anche in grado di regolare l’espressione dei geni (es. pS2) che mediano l’attività estrogenica (Byford et al., 2002).
Il possibile legame tra l’utilizzo dei deodoranti e l’insorgenza di cancro al seno sembrerebbe, inoltre, riconducibile al fatto che i parabeni ritrovati nei campioni esaminati si presentano in forma esterea e non sotto forma di metaboliti, indicando che la loro penetrazione nell’organismo non è avvenuta per assunzione orale (Darbre et al., 2003, 2004). Inoltre poichè uno dei modi utilizzati dall’organismo per eliminare i prodotti tossici è la “traspirazione”, i deodoranti impedendo, in parte questo fenomeno ridurrebbero l’eliminazione delle tossine attraverso le ascelle. Ciò provocherebbe, con il tempo, un loro accumulo a livello delle ghiandole linfatiche presenti sotto il braccio e quindi un primo passo verso la formazione di cellule cancerose (Darbre et al., 2003). Tutto ciò è anche confermato da osservazioni cliniche, pubblicate nell’arco di 10 anni, che mostrano che la maggior parte dei tumori si sviluppa a livello del margine superiore esterno del seno, cioè in corrispondenza della zona in cui viene maggiormente applicato il deodorante (Haagensen et al., 1971).
Anche se la maggior parte degli studi hanno evidenziato che i parabeni non sono mutageni (Elder et al., 1984), alcuni hanno dimostrato, invece, che essi possono provocare alterazioni cromosomiche (Ishidate et al., 1978) ed in particolare è stato osservato che la somministrazione sottocutanea di metilparabeni è causa dell’insorgenza di adenocarcinomi mammari nei ratti (Mason et al., 1971).
E’ stato mostrato, inoltre, che i parabeni sono anche in grado di distruggere la funzionalità cellulare mediante l’inibizione della secrezione di enzimi lisosomiali (Bairati et al., 1994).
Altri studi hanno, inoltre, evidenziato che la maggior parte del deodorante applicato rimane intrappolato nei peli ascellari. Questo suggerisce, dunque, che i deodoranti non dovrebbero mai essere utilizzati subito dopo la depilazione in quanto i parabeni potrebbero facilmente penetrare nel corpo attraverso microscopiche lesioni originatesi dalla rasatura (Darbre et al., 2003).
Comunque, in realtà il legame diretto tra parabeni e cancro è ancora solo un’ipotesi che dovrebbe essere confermata da studi epidemiologici a lungo termine e soprattutto condotti su un maggior numero di campioni. Occorre anche dimostrare la presenza di basse concentrazioni di parabeni nelle donne che non usano deodoranti o la presenza di questi composti anche nei tessuti di seno sano (Darbre et al., 2004). Se, infatti, si trovassero analoghi livelli di parabeni anche nei tessuti sani di donne che usano regolarmente i deodoranti sarebbe possibile escludere un legame tra l’insorgenza del cancro e l’uso di questi prodotti. Bisogna, però, anche sottolineare il fatto che ritrovare tracce di essi nei tessuti tumorali non avrebbe, comunque, alcun significato se i livelli raggiunti non risultassero essere sufficienti ad indurre conseguenze biologiche.
Sono stati, inoltre, sollevati dei dubbi sul processo di assorbimento “diretto” dei parabeni attraverso la pelle in quanto l’epidermide è in grado di metabolizzare, almeno in parte, le sostanze con cui viene a contatto, motivo per cui qualsiasi loro traccia, penetrata nella cute, dovrebbe essere degradata dalle cellule epidermiche in sostanze innocue (Darbre et al., 2003). Alcuni studi condotti successivamente su animali hanno, però, dimostrato che i parabeni possono essere rapidamente assorbiti attraverso la pelle (Whitworth et al., 1973; Fischmeister et al., 1975; Komatsu et al., 1979) a causa della presenza nei deodoranti di sostanze che facilitano la penetrazione del prodotto nell’organismo (Kitagawa et al., 1997) e anche perché nella pelle e nei tessuti adiposi sottocutanei sono presenti sostanze, in particolare carbossilesterasi, che favoriscono l’idrolisi dei parabeni ad acido p-idrossibenzoico che viene più facilmente assorbito (Lobemeier et al., 1996; Bando et al., 1997). Essi, inoltre, vengono rapidamente assorbiti anche dal tratto gastrointestinale, idrolizzati ad acido p-idrossibenzoico, coniugati ed infine rapidamente escreti con l’urina (Jones et al., 1957; Heim et al., 1957; Tsukamoto et al., 1960, 1962, 1964; Derache et al., 1963; Philips et al. ,1978; Kiwadw et al., 1979).
Oltre ai parabeni altri due composti, presenti nella maggior parte dei deodoranti sono ritenuti responsabili di causare alcuni problemi per la salute (morbo di Alzheimer, cancro al seno, granulomi e patologie del SNC): l’alluminio e lo zirconio (Laden et al, 1988; Exley et al., 1998). Ciò sembra essere collegato al fatto che questi composti sono normalmente presenti in elevate concentrazioni nei prodotti per l’igiene del corpo, in effetti:

  • il cloridrato di alluminio è permesso a concentrazioni fino al 25% (Flick et al., 1989);
  • il cloruro di alluminio fino al 15% (Flick et al., 1989);
  • il cloridrato di alluminio-zirconio fino al 20% (Flick et al., 1989);

In particolare è stato osservato che alcuni sali, quali il cloruro ed il cloridrato di alluminio o i sali di zirconio (zirconio idrati) sono in grado di ostruire i canali sudoripari ed inibire, quindi, il normale processo di traspirazione (Darbre et al., 2003). Inoltre, a causa delle loro piccole dimensioni questi composti vengono facilmente assorbiti e potrebbero, con il tempo, accumularsi nell’organismo, attaccare e danneggiare il DNA e la sua capacità di autoripararsi. In particolare essi sono in grado di indurre alterazioni dei geni BRCA-1 e BRCA-2 che sono responsabili della riparazione del DNA, cioè agiscono come geni “tumour-suppressor” (Hilakivi-Clarke et al., 2002). L’azione cancerogena è supportata anche dalla capacità di questi composti di interferire con i processi che regolano la crescita cellulare; in particolare è stato osservato che l’alluminio è anche in grado di modulare la topologia del DNA inducendo cambiamenti nelle triplette CCG-12 (Latha et al., 2002).
Nel 2003 un altro studio ha ipotizzato possibili meccanismi responsabili dell’insorgenza di cancro al seno (Darbre et al., 2003). E’ possibile, infatti, che essi agiscano non solo bloccando i condotti del sudore ma anche rendendo impraticabili i condotti adiacenti al seno, dando così luogo alla formazione di cisti. La carcinogenesi del seno può, inoltre, essere il risultato di una combinazione di costituenti chimici presenti negli antitraspiranti (fitoestrogeni, xenoestrogeni, estrogeni fisiologici o farmacologici) che prima danneggiano le cellule e poi ne promuovono la proliferazione. Tutto questo ha come conseguenza l’insorgenza di tumore benigno o maligno al seno.Occore, però, anche ricordare che nel 2002 è stato pubblicato uno studio epidemiologico (Mirick et al., 2002) che non ha riscontrato alcuna associazione tra l’utilizzo dei deodoranti e la comparsa di cancro al seno.
Occorre, però, anche ricordare che nel 2002 è stato pubblicato uno studio epidemiologico (Mirick et al., 2002) che non ha riscontrato alcuna associazione tra l’utilizzo dei deodoranti e la comparsa di cancro al seno.
Infine è importante sottolineare che nonostante le sostanze contenute nei deodoranti rispondano alle linee guida sulla sicurezza dei farmaci (Laden et al., 1988) esse non presentano sul contenitore indicazioni riguardo alla quantità da utilizzare o alla frequenza delle applicazioni, come invece accade per i prodotti farmaceutici. Questo fa si che si pensi, erroneamente, che tali prodotti possano essere usati in quantità illimitate e ad elevata frequenza senza invece neppure lontanamente immaginare che un prodotto che all’apparenza sembra cosi’ innocuo potrebbe essere dannoso per la salute. Sarebbe, quindi, opportuna una valutazione retrospettiva sugli effetti a lungo termine dei deodoranti sulla popolazione.
Un altro aspetto importante da considerare è rappresentato dalla regolamentazione in Australia dei prodotti contenenti i parabeni, in quanto l’Australia possiede uno dei più restrittivi sistemi regolatori al mondo riguardo ai prodotti cosmetici, tra cui i deodoranti (Australian Government, Department of Health and Ageing). In particolare il programma regolatorio in materia di cosmetici è il “National Industrial Chemicals Notification and Assessment Scheme" (NICNAS) che è un sistema elaborato nel 1989 che si occupa:

  • del controllo dell’introduzione in commercio dei prodotti chimici (es. tinture, solventi, plastica, ecc);
  • della divulgazione nei luoghi di lavoro della pericolosità dei prodotti chimici;

L’obiettivo del NICNAS è dunque, quello di offrire tutte le informazioni su questi prodotti in modo da proteggere gli operatori del settore, il pubblico e l’ambiente dai loro effetti nocivi. In particolare, per garantire l’utilizzo di prodotti efficaci, ma soprattutto sicuri, in Australia sono stati stabiliti, mediante la Legge sulle Pratiche Commerciali del 1974, alcuni requisiti obbligatori per quanto riguarda l’etichettatura dei prodotti cosmetici. Secondo tale provvedimento è obbligatorio riportare sull’etichetta l’elenco degli ingredienti del prodotto in ordine decrescente di peso o di volume, in modo da facilitare, così, l’identificazione da parte dei consumatori degli ingredienti ai quali possono essere allergici o che possono provocare l’insorgenza di reazioni avverse. Le etichette devono anche riportare, quando è possibile, i pericoli specifici provocati dai vari ingredienti o da loro combinazioni. E’ in particolare obbligatorio riportate tali pericoli quando il componente chimico utilizzato è presente nel ”Standard for the Uniform Scheduling of Drugs and Poisons” (SUSDP), elenco di sostanze ritenute dal governo Australiano pericolose per la salute, come ad esempio i parabeni (Australian Government, Department of Health and Ageing).

L'ORSOMALINDI RINGRAZIA IL Dipartimento fi Farmacologia Sperimentale dell'Università di Napoli "Federico II"

 
 
 

CACCHE

Post n°148 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da orsomalindi
Foto di orsomalindi

•CACCA CLASSICA
La cacca più tipica e normale, non ha nessuna caratteristica particolare, non è troppo molle, ma nemmeno troppo dura, richiede qualche pezzo di carta igienica per la pulizia, ma a parte questo non presenta problemi. Attualmente, un campione è conservato gelosamente nel Museo dei Pesi e Unità di Misura di Bruxelles, accanto ai cavoletti, tra il metro e il litro.

•CACCA FURBA (smart-stronz)
Tipico effetto collaterale che capita nei momenti meno opportuni, quando sei convinto che stai per scorreggiare, ma appena parti... (dicasi "la Vestita") ti senti scagare le mutande di un liquido merdoso e, ovviamente, puzzi di merda, non sapendo più cosa fare. L'esperienza può rivelarsi traumatica se capita quando ti trovi fuori casa: al cinema, a scuola, al ristorante, e naturalmente quando fai la scorreggia pensi "qua non mi sente nessuno". E invece poi sono cazzi tuoi.

•CACCA SPIDER-MAN
È la cacca che esce come il silicone dal suo tubo. Si incolla ovunque: prima in mezzo alle chiappe; poi, quando riuscite a staccarla, si incolla sul water. E via di sciacquone.
•CACCA INAFFONDABILE
Quel tipo di cacca che, anche dopo aver tirato lo sciacquone più di tre volte rimane lì a galla. Allora tu guardi nella tazza e senti lo stronzo che ti sfida dicendo: "non riuscirai mai ad affondarmi".
Consiglio: per riuscirci prendete lo spazzolone del water e spezzettate il tutto in più parti o ricreate un effetto "Cascata del Niagara" versando di botto una tinozza d'acqua nel cesso.
•CACCA FANTASMA (Defecatio histerica)
Quel tipo di cacca che sembra sia uscita, ma poi controlli il water e non c'è nulla.
•CACCA VADO-NON VADO
Quella cacca che non si manifesta dapprima in modo chiaro e deciso, lasciandoti il tempo di farti la doccia, la barba, uscire di casa vestito in modo impeccabile mentre pensi "non la faccio, tanto se mi sedessi ora farei una "Cacca Fantasma" (v.). Ma è il giorno del tuo matrimonio e la Cacca Vado-NonVado è traditrice: si manifesterà quindi in modo esplicito e non più trattenibile quando il prete inizierà la messa, guardando te e tua moglie dritto negli occhi. È simile alla 'Cacca scolastica', che si manifesta durante le ore di lezione, ma più grave, poiché il rito nuziale non può essere interrotto.
Consiglio: indossate un pannolone il giorno del vostro matrimonio.
•CACCA SANTA
Quel tipo di cacca che esce, finisce nel water ma quando ti pulisci la carta igienica rimane candida che ti ci puoi anche soffiare il naso. Ne consegue una gran benedizione per la mancanza di tarzanelli nel culo.
•CACCA LIQUIDA
Quando ti pulisci il culo un'infinità di volte ed è ancora sporco, così finisci per metterti della carta igienica tra le chiappe e le mutande per non lasciare sgommate indesiderate.
•CACCA A SPRUZZO (diarrea col fischio)
Variante della Cacca liquida, che tende a distribuirsi all'interno di tutta la tazza come se la si stesse spruzzando con l'aerografo. Ottima da usare con gli stencil per comporre vere opere d'arte. Spesso ti ritrovi anche il sedere colorato di tonalità marrone. A questo proposito, è stata verificata la doppia natura fisica di tale tipo di cacca: a causa di questo fenomeno difrattivo e dei famosi fenomeni di interferenza costruttiva e distruttiva fra i suoi fasci è possibile fornire alla stessa, su modello della luce, sia una natura di tipo ondulatorio che una seconda corpuscolare (infatti le componenti fondamentali di tale tipologia di cacca si comportano talvolta come un insieme di corpuscoli e altre volte come onde).
•CACCA A DUE TEMPI
• Quando hai cagato, ti alzi dal water che hai i pantaloni già sopra le ginocchia e invece ti viene da cagare ancora. Evidente che quello che avevi fatto finora non era altro che l'anteprima di quello che devi ancora fare.
•CACCA A SPINTEROGENO (Defecatio embolica)
Quando spingi così tanto da far gonfiare la vena sulla fronte e rischiare un'embolia.
•CACCA A TRONCO D’ALBERO
Quel tipo di cacca talmente enorme che neanche lo sciacquone riesce a mandarla via e devi trovare il modo di spezzettarla per bene. A volte la cacca a tronco d'albero è talmente lunga che si incastra tra il buco del culo e il fondo del water.

•CACCA SCOREGGIONA
È così rumorosa che può essere avvertita anche a diverse camere di distanza. A prova di sismografo.
•CACCA DEL BEVITORE
Il tipo di cacca che hai la mattina dopo una nottata passata ad ubriacarti. Caratteristica principale sono i segni di frenata lasciati sul fondo del water. Inconfondibile il colore tendente al nero "notte senza stelle".
•CACCA A PANNOCCHIA
Il nome dice tutto. Provoca disistima di sé stessi.
•CACCA “EPPURE AVEVO LO STIMOLO!”
Quando ti siedi al cesso convinto di dover cagare ma tutto ciò che esce non è nient'altro che due o tre puzzette.
•CACCA DA PEPERONCINO
Quella cacca fatta dopo una scorpacciata di pietanze piccanti, che esce senza dare problemi di eccessiva durezza o ostilità ma ustiona lo sfintere come una palla di fuoco e ti lascia sul pavimento per circa tre minuti a soffrire come un maiale, mentre ti sforzi di non gridare per non farti sentire dagli altri.
•CACCA SPEZZA VERTEBRE
È quella che all'uscita provoca dolori tipo parto, ti chiedi se da un momento all'altro il tuo ombelico cederà, la pancia comincerà ad esplodere e che sia il caso di fare un taglio cesareo.
•CACCA BAGNA CHIAPPE (a sughetto):
È quella che esce così velocemente da sguazzarti il culo all'impatto con l'acqua del water. Statisticamente molto probabile quando devi utilizzare bagni pubblici.
•CACCA DELL’IMPICCATO:
Questa cacca si rifiuta di staccarsi dal tuo sedere e rimane a dondolare sospesa per interminabili secondi. Tu speri di riuscire a staccarla con qualche colpo d'anca ben assestato, ma lei non ne vuol sapere di mollare la presa. Ti tocca improvvisare un su è giù con tanto di squat: lei si stacca ma provoca gli effetti della cacca liquida.
•CACCA INCASTRATA:
Quando stai per far uscire un bel troncone, ma questo si spezza improvvisamente e l'ultimo pezzo rimane nel culo, facendo su e giù nella zona tra il buco e lo stomaco. Te la senti persino muovere quando cammini.
•CACCA A SORPRESA:
Quando scorreggi ti senti il culo un po' bagnato, pensi che sia il sudore, poi vai per grattarti il culo e trovi la sorpresina.
•CACCA A SPUMANTE (o a boero):
Quando il primo stronzo è duro (tipo tappo di sughero) e poi arriva una quantità industriale di cacca liquida (tipo esplosione di champagne quando i piloti festeggiano sul podio).
•CACCA DA CAMPIONI (Champions Shit):
Quando sei lì sul water e ti sembra una cagata da nulla, all'improvviso ti accorgi che una marea di merda ti sta per travolgere l'intestino e cominci a cagare come non hai mai fatto in vita tua.
•CACCA A LAMPADINA:
Si affaccia dal culo con una circonferenza pari a quella del globo terrestre, provocando dolori simili a quelli della Cacca spezza-vertebre. Esce a fatica nel primo tratto, poi repentinamente si restringe fino ad arricciarsi in un piccolo ciuffetto (simile al bulbo di una lampadina) precipitando sul fondo del water lasciando di sé solo un doloroso ricordo, ed un tonfo sordo nell'acqua del cesso.
•CACCA MOZZAFIATO:
Quando la cacca esce tutta in una volta in un enorme lingotto marrone. Il cambiamento repentino di pressione all'interno del corpo provoca alcuni secondi di apnea involontaria.
•CACCA INFINITA:
Si presenta come fuoriuscita lenta e costante di palline di cacca, particolarmente noiosa per via della durata (due o tre ore).
Consiglio: si consiglia l'approccio a questa cagata muniti di passatempo (riviste, lettore DVD portatile, libri).
•CACCA A STARNUTO:
La cacca che non ti saresti mai aspettato, quella che quando ti siedi sul cesso esce di botto come uno starnuto e si dipana in vari schizzi di merda lungo lo scarico del cesso. È correlata dai familiari che ti urlano "salute!".
•Cacca Alzheimer
È quella cacca più dolorosa della spezza-vertebre che ti fa perdere la memoria. Ad esempio, non ricordi più dove cazzo sei.
Consiglio di Nonciclopedia: tenere sempre a portata di mano l'iPhone con le mappe di Google.
•Cacca "mamma di Bambi"
Cacca strappalacrime. L'individuo che ha appena emesso una mamma di Bambi è riconoscibile dagli occhi rossi e gonfi per il pianto e dalle scie delle lacrime che hanno solcato il suo viso. Tipica dell'uomo che caga una volta ogni quattro giorni.
•Cacca alla "Hulk"
Può presentare le stesse caratteristiche delle cacche precedenti, tuttavia è caratterizzata dal suo tipico colore verde-scuro, dovuta all'assimilazione di spinaci. Tramite questo trucco è possibile conoscere con precisione quanto tempo passa dall'ingestione dei cibi fino alla loro espulsione.
•Cacca drogata
È la cacca tipica di chi torna da lunghi viaggi in Oriente o in Sud America. È nota per la presenza di corpi estranei al suo interno. In genere, una volta estratti i corpi, la cacca va divisa in piccole dosi da fumare o annusare.
•Cacca di pietra
Cacca molto dolorosa, all'inizio può sembrare una cacca a spumante solo che dopo il primo stronzo tutti gli altri saranno sempre più grossi e sempre più duri. Tipica di chi beve poco, questa cacca darà la sensazione per interminabili secondi di cagare pietre. La durezza dei pezzi può portarli anche ad incastrarsi nelle chiappe non riuscendo più ad uscire, in questo caso può aver bisogno di un aiuto -esterno- per uscire come ad esempio da un dito che dopo dovrà essere ben lavato.
•Cacca fragrante
Questa cacca solitamente è quella che ti scappa ogni cinque secondi e, quando la fai uscire, libera un fetore simile a miscuglio di pesce marcio, bastoncini andati a male, calzini usati, cadavere, cinghiale selvatico arrapato, quello che senti sul dito dopo essertelo messo nel naso, nell'ombelico, nell'orecchio (o altre cavità...). questa fragranza contaminerà tutta la stanza da bagno (oppure tutta la vostra casa se avrete accidentalmente lasciato la porta aperta) con più che possibile morte di piante, animali domestici, e soggetti particolarmente sensibili.
•Cacca che ti ricorda quello che hai mangiato
Questo tipo di cacca ha gli stessi effetti di quella fragrante però il fetore emesso sarà proprio identico, o quasi, a quello che avete mangiato l'ultima volta soprattutto odori forti come frittata, crauti, cavolfiori, asparagi. Così la fragranza può illudere la gente che sente certi profumini venire da casa vostra, oppure convincere i vostri coabitanti di cucinare in bagno. In alcuni casi però il ricordo di quello che si mangia avviene in modo più reale, con l'espulsione di pezzi interi di cibo. Un buon esempio sono i piselli che, se ingoiati interi, possono sembrare una volta espulsi appena cotti e pronti da mangiare
•Cacca supposta
Questa cacca è simile alla cacca liquida, solo che si manifesta subito dopo aver preso una supposta, con il classico colorito bianco. Si consiglia di farla tutta, in previsione di una nuova supposta che non si dovrebbe cagare di nuovo.
•Cacca caffellatte
Detta anche "cappuccino" non è neanche una vera cacca perché da la sensazione di pisciare dal culo. Espellerete una sostanza dal colore simile a quello di caffellatte con consistenza equivalente ad un budino scaduto , il tutto accompagnato da una schiumetta che rende l'effetto cappuccino. È un raro tipo di cacca, quindi se volete fare qualche sorpresina, a gente che vi sta molto simpatica, cogliete l'occasione raccogliendo la miscela in una tazza e conservate in frigorifero, al momento di servire scaldate in un pentolino.
•Cacca affamante
Cacca così grossa e lunga che quando esce ti si svuota la pancia e ti viene istantaneamente una fame feroce.
•Cacca inopportuna
Cacca bastarda, bastardissima, così bastarda da voler uscire sempre nei momenti meno opportuni: ad esempio prima, o peggio, durante un rapporto sessuale; prima, o peggio, durante una riunione di lavoro; prima, o peggio, durante un'interrogazione; prima, o peggio, durante un esame; prima, o peggio, durante un duello con armi; prima, o peggio, durante una maratona; prima, o peggio, durante un colloquio di lavoro; prima, o peggio, durante un volo in aereo (a volte si rischia di dover raccogliere la propria merda caduta per terra dal vostro culo a causa di una turbolenza, per non poggiare le chiappe su quell'asse piena di malattie contagiose ); e in altre innumerevoli occasioni dove prima o durante, andare al cesso è la cosa meno opportuna che può capitare.
•Cacca rosa
Detta anche merda rosa è la cacca preferita da Arale, la figlia illegittima del Dr. Slump. La cacca rosa è nota per il buffo ciuffetto e per la faccina perennemente divertita seppur infilzata nel classico bastoncino secco. Tipica cacca di una dieta a base di sola spumiglia. La cacca rosa, in alchimia, è rappresentata da questo simbolo :-D
•Cacca emo
La cacca emocuore si distingue dalle altre grazie al tipico ciuffetto e per via della consistenza notoriamente molle. Nonostante la superficie della cacca emo sia liscia e piuttosto umidiccia, da un'analisi approfondita si possono notare piccole spaccature frutto di tagli sfortunatamente superficiali. Una nota particolare va dedicata al ciuffetto prodotto da particolari movimenti orbitali sull'asse del cesso la cui vista, per paradosso, produce sollazzi e goliardìe nei giovini non emo. In alchimia, la "cacca emo" si distingue dalla "cacca rosa" tramite questo simbolo che la rappresenta :°(
•Cacca "ODDIO È FINITA LA CARTA!!"
Sicuramente la più bastarda di tutte. Nei Tarocchi rappresenta la delusione, l'assenza, l'arresto cardiaco e presagisce un futuro errabondo a calzoni calati; provoca inoltre, conflitti interiori e malumori nel nucleo familiare. Nella maggior parte dei casi succede sia malauguratamente combinata con una cacca "penzolante". Necessita l'impiego del bidèt.
•Cacca oltre al danno pure la beffa
È quella che, dopo aver fatto appena tempo a leggere le prime due righe del Signore degli Anelli che vi siete portati in bagno, fa squillare il telefono. Nel caso abbiate portato con voi il cordless sarà piuttosto il citofono a suonare, prospettando un futuro simile a quello della Cacca "ODDIO È FINITA LA CARTA!!" verso l'odiata cornetta per sentire all'altro capo i distributori di volantini che vogliono farsi aprire il cancello.
Consiglio di Nonciclopedia: È moralmente risollevante rispondere ai suddetti augurandogli un futuro simile al vostro prima del loro arrivo.
•Cacca sanguinante
La tipica cacata di un uomo o donna che sia la quale soffre di mestruazioni precoci dal deretano, poiché lo sforzo è stato così sovrumano da provocare una feroce emorragia anale;
Consiglio di Nonciclopedia:Curatevi mettendovi un cerotto su per il culo.
•Cacca Nero di seppia
La cacata che si effettua qualche giorno dopo aver mangiato degli spaghetti al nero di seppia. È semplicemente nera, e tinge la carta di nero quando vi pulite. Inoltre tinge l'intestino e colora le altre 2 o 3 cacche dei giorni successivi.
•Cacca Nana Bianca
Unisce i dolori della spezza-vertebre alla densità della pietra, tipica dei lunghi campeggi, questa cacca è caratterizzata dalla difficoltà di espulsione e dai dolori lancinanti che causa, la sua elevatissima densità è dovuta al fatto che una settimana di pasti sono concentrati in un volume minuscolo. Può anche presentare la difficoltà di espulsione di quella mosconiana.
Attenzione: può essere il preludio ad un blocco intestinale, se il sintomo persiste consultare il medico.
•Cacca neonato
È come la spezza-vertebre, ma 100 volte più grossa e dolorosa, tanto da richiedere la presenza vicino a te di quella manica di laureati in medicina della sala parto. È quella merda che appena nata è già stronzo per natura. Il peso alla nascita si aggira tra i 20 e i 45 chili.
•Cacca "Giuliano Ferrara"
È una palla di merda grande quanto il Giuliano in questione. Dall'odore pungente, praticamente penetrante, è capace di lasciare il buco del culo slabrato per il resto della vita. Inoltre per essere rimossa dal cesso è necessario l'uso di tre muletti.
•Cacca Gay
Se godi come un maiale a fare questo stronzo, allora sei gay. Tonio Cartonio ha inondato le fogne del fantabosco con una quantità abnorme di questo tipo di merda. Inoltre questa cacca ha la particolarità di essere una checca come l'individuo che l'ha prodotta.
•Cacca di zucchero filato
L'aspetto è in tutto e per tutto quello di un batuffolo di zucchero filato; manca solo il bastoncino. Ciò non toglie che lo si possa aggiungere poi e guarnire a piacere con altri ninnoli. È la cacca delle donne. Perché le donne non fanno la cacca. Mai. Lo sapevate? Vero che lo sapevate?
•Cacca M&M'S
Ha la caratteristica di presentarsi come i famosi snack: tante noccioline nascoste in mezzo al cioccolato. Viene provocata da un precedente abnorme consumo di frutta secca. É altamente sconsigliato cadere nella tentazione di rimangiarsi le noccioline ripescandole dalla carta igienica.
•Cacca "Eppur si muove" (Frase di Galileo Galilei dopo aver cacato)
Può capitare, specialmente in età sotto i 5 anni (quando si mette le mani dappertutto) di notare strani movimenti nella cacca. All' inizio può sembrare un allucinazione ma poi vi accorgete che ci sono strani esseri bianchi simili a dei vermi, ebbene sei diventato come il tuo gatto domestico che mangia i topi e poi caca i vermi, auguratevi che non siano tenie, e guaritevi.
• cacca surrealista
è quel tipo di merda che una volta finita assume forme simili ai personaggi dei quadri di Dalì, e ci si chiede come cazzo sia mai potuta uscire una simile opera d'arte dal proprio culo.


Preso da www.nonciclopedia.wikia.com

 
 
 

VIDEO ALCOVISTA

Post n°147 pubblicato il 04 Ottobre 2009 da orsomalindi

 
 
 

Nuove alcove

Post n°146 pubblicato il 05 Agosto 2009 da orsomalindi

 

 

Stiamo tornando.. il lavoro sarà arduo, irto di ostacoli e colmo di intemperie dialettiche, ma ormai il dado è tratto.... Orsomalindi ha dato il suo ok dal monte dell'Uomo del Monte (sotto la foto del mitico uomo mentre assaggia l'ananas pronto alla latta)...

 

 

 

ALCOVISTI STIAMO TORNANDO

 

P.S.:a grande richiesta pubblichiamo le foto di due alcovisti doc, che parteciperanno attivamente alla ricostruzione del blog...

SHANE MACGOWAN

BOBBE MALLEITONY CACONE

 

 

 

YU E SAMU

 
 
 

HAGAKURE

Post n°142 pubblicato il 05 Febbraio 2008 da orsomalindi

Mangiare i libri è sempre stato uno dei miei hobby preferiti. E ci sono stati alcuni libri che mi hanno cambiato la vita, mi hanno insegnato alcune cose importanti che sono riuscito a mettere poi in pratica nel corso dei miei 24 anni. Tempo fa quando facevo karatè, mi interessai per un lungo periodo alla cultura nipponica. Voglio quindi segnalarvi e invogliarvi a questo libro.

Hagakure è una delle opere letterarie più significative tramandateci dal Giappone, pubblicata nel 1906 ma composta due secoli prima. Il titolo Hagakure significa letteralmente "nascosto dalle foglie" (oppure "all'ombra delle foglie"; il titolo completo era Hagakure kikigaki, "annotazioni su cose udite all'ombra delle foglie") e l'opera trasmette l'antica saggezza dei samurai sotto forma di brevi aforismi dai quali emerge lo spirito del Bushido (la Via del Samurai) con la differenza di rivolgersi al Samurai solitario (rōnin) che può venire a trovarsi, per una serie di vicissitudini che non dipendono dalla sua volontà, senza un Signore da servire. Questa peculiarità attrasse Yukio Mishima che vedeva nel periodo storico da lui vissuto il riproporsi di questa situazione che viveva con profonda sofferenza.

L'autore Yamamoto Tsunetomo fu al servizio del daimyo Nabeshima Mitsushige (1632-1700) del feudo di Saga in un'epoca di pace e di inizio della decadenza dei samurai. Quando il daimyo morì, Yamamoto divenne monaco buddhista e si ritirò in monastero dove compose, aiutato dall'allievo Tashiro Tsuramoto, lo Hagakure, l'opera sullo spirito e il codice di condotta del samurai. Nonostante l'autore ne avesse chiesto la distruzione, esso ebbe ampia diffusione e dopo la pubblicazione subì la strumentalizzazione del militarismo giapponese della prima metà del XX secolo che travisò con lo spirito autentico dell'opera.

Il tema principale del testo è la morte, non come semplice estinzione della vita, piuttosto nel senso psicologico dell'eliminazione dell'io. Lo Hagakure fu considerato un libro fondamentale e profondamente ispirante da Yukio Mishima. Egli, nell'estate del 1967, cioè tre anni prima del suo clamoroso seppuku, scrisse un commento ai primi tre volumi dell'opera. Questo libro, edito in Italia col titolo: La via del samurai, Bompiani 1987 costituì, oltre che un interessante approfondimento sull'opera, un vero e proprio testamento spirituale di Mishima.

Hagakure è una raccolta di principi morali ma anche di consigli pratici, norme comportamentali, notizie storiche ed episodi esemplari di valore. Alcuni sono di natura assai spicciola (Come reprimere uno sbadiglio o Come licenziare un servo) e di semplice etichetta, altri invece costituiscono il nucleo del bushido cioè di quell'insieme di principi che costituì per secoli l'etica di tutto il popolo giapponese.

Certo, chi non ama le massime o comunque non digerisce la filosofia (seppur leggera e molto capibile) lasci perdere,.....anzi no. Questa è un opera devastante, illuminante, a volte presenta delle visioni così ovvie e semplicistiche che ci fanno veramente riflettere su quanto poco in realtà pensiamo.

Leggetelo alcovisti, poi mi direte......oppure cercatevi il film Ghost Dog..che bene o male, parla del libro e con frasi dell'Hagakure. Nella vita, siamo un pò tutti samurai...

-Se a metà strada ti sorprende un acquazzone in genere corri al riparo per non bagnarti, rifugiandoti sotto gli spigoli delle case. Nonostante tutto, finisci per bagnarti. Se invece ti rassegni al fatto di bagnarti fin dall'inizio, la cosa non ti dispiacerà per niente.
Questo atteggiamento vale anche in tante altre situazioni.-

 
 
 

SIAMO TUTTI GOTHIC?

Post n°141 pubblicato il 01 Febbraio 2008 da pinkobsession

FAMIGLIA CRISTIANA IN VERSIONE STATUNITENSE HA, POCO TEMPO FA, PUBBLICATO UN ARTICOLO RIGUARDANTE UNA DELLE TANTE FRANGE DI MOVIMENTI MUSICALI/CULTURALI DEGLI ADOLESCENTI: il GOTHIC.

DERIVA DAL PIU' ANTICO "DARK" ... MA SE QUALCUNO DI VOI NON CONOSCE IL GENERE DI MUSICA DI CUI VI STIAMO PARLANDO clicchi qui  E SI FARA' UN 'IDEA DI QUESTO SOTTOGENERE DI METAL.

ORA RIPORTIAMO SOTTO LE NEFANDEZZE INTRISE DI BIGOTTISMO E IGNORANZA CHE ALCUNI NUOVI CROCIATI HANNO AVUTO IL CORAGGIO DI SCRIVERE E SOTTOLINEEREMO LE COSE, A NOSTRO AVVISO, PIU' PERICOLOSE DAL PUNTO DI VISTA SOCIALE E IDEOLOGICO

------

"Qui vengono elencati alcuni pericolosi segni indicanti l’allontanamento dal Signore da parte di vostro figlio.
Il Gothic è una cultura molto oscura e spesso pericolosa a cui partecipano molti giovani adolescenti.
La cultura Gothic conduce giovani e innocenti menti in un mondo immaginario di malvagità, oscurità e violenza.
Se 5 o più delle caratteristiche seguenti sono abbinabili al vostro bambino, vi prego di aiutarlo ad allontanarsi dalle tentazioni di Satana attraverso consigli ma anche preghiere.

• Si veste spesso di nero.
• Si mette t-shirt di bands o riferite al rock.
• Mette quantità eccessive di rossetto, smalto per le unghie e makeup nero.
• Si mette ogni tipo di strani gioielli di metallo e con simboli, come: croci rovesciate, pentagrammi, pentacoli, o altri simboli di Satana.
• Manifesta interesse verso tatuaggi e piercing.
• Ascolta musica gothic oppure ogni altro tipo di musica antisociale. (Marilyn Manson dice di essere l’anticristo, e parla pubblicamente contro il Signore. Eliminate ogni tipo di questi album).
• Fa amicizia con altra gente che si veste, si atteggia o parla in modo eccentrico.
• Si mostra disinteressato riguardo ad attività costruttive, come: la Bibbia, pregare, chiesa o sport.
• Sembra molto interessato alla morte, ai vampiri, alla magia e all’occulto, alla stregoneria o qualsiasi altra cosa che implichi Satana.
• Si droga.
• Beve alcolici.
• Ha istinti suicidi o è depresso.
• Taglia, brucia o partecipa ad ogni genere di autolesionismo
• Si lamenta di annoiarsi.
• Dorme troppo, o troppo poco.
• E’ eccessivamente sveglio durante la notte.
• Odia il sole oppure ogni altro tipo di luce.
• Chiede troppa privacy.
• Passa molto tempo in solitudine.
• Chiede tempo per stare da solo e in silenzio. (Questo perché potrebbe parlare con gli spiriti malefici attraverso la meditazione.)
• Insiste per passare del tempo da solo con i suoi amici, senza l’accompagnamento di un adulto.
• Non porta rispetto alle autorità; insegnanti, preti, e anziani, ma anche altri.
• Non va a scuola.
• Passa molto tempo fuori casa.
• Mangia troppo o troppo poco.
• Mangia cibi gotici.
• Beve sangue o manifesta interesse nel berlo. (I vampiri credono che questo attiri Satana. Questa azione è molto pericolosa e deve essere fermata immediatamente.)
• Guarda la televisione via cavo o altri programmi corrotti. (Chiedi alla tua chiesa locale per i programmi che tuo figlio dovrebbe guardare)
• Gioca a videogames che contengono violenza oppure videogames di ruolo.
• Usa internet eccessivamente oppure passa molto tempo sul PC.
• Fa simboli satanici e/o fa headbanging ascoltando musica.
• Balla in modo sensuale o provocatorio.
• E’ omosessuale e/o bisessuale
.
• S’interessa di religioni pericolose: Satanismo, Scientology, Filosofia, Paganismo, Wicca, Induismo e Buddhismo.
• Indossa spille, adesivi, o qualsiasi altra scritta come: "Sono gothic", "Sono morto", "Sono così gothic".
• Si definisce gothic.
----------
TROVIAMO SEMPLICEMENTE ALLARMANTE CHE GLI ESPONENTI DI UNA RELIGIONE CHE INFESTA TUTTO IL MONDO POSSANO DEFINIRE PREOCCUPANTI SOPRATUTTO LE COSE CHE ABBIAMO MESSO IN EVIDENZA...DEFINENDO POI IL BUDDISMO E L'INDUISMO RELIGIONI PERICOLOSE....
CHE SCHIFO......
ANDIAMO A MANGIARE QUALCHE CIBO GOTICO CHE E' MEGLIO...(??????????)
orsomalindi, pinkobsession

 
 
 

SIAMO VIVI

Post n°138 pubblicato il 14 Gennaio 2008 da orsomalindi

SIAMO STATI OCCUPATI DA MOLTE COSE, COSE MOLTO PIU' IMPORTANTI DI ACCENDERE UN PC.

E' MANCATO IL TEMPO, LA VOGLIA, LA POSSIBILITA' DI TENER AGGIORNATA L'ALCOVA.

NON SIAMO SPARITI. STIAMO BENE E QUESTA SETTIMANA SI RICOMINCIA.

PENSAVAMO CHE LA FINE DELLE FESTE PORTASSE TRANQUILLITA', INVECE LA STIAMO ASSAPORANDO SOLO ORA.

CARI ALCOVISTI GRAZIE DI QUESTE 30.000 VISITE...VOI CI SIETE SEMPRE...

E NOI SIAMO TORNATI

 
 
 

I TRE PECCATI DELLA COMMUNITY

Post n°137 pubblicato il 06 Gennaio 2008 da pinkobsession

Buon anno Alcovisti, siamo tornati.

E' finità l'inlfluenza, sono finalmente finite le feste e dopo qualche giorno per riprenderci dai cenoni, dai giri per negozi e tutte le cazzate del periodo natalizio abbiamo ricominciato le nostre vite "normali" e reingranato con le abitudini solite.

Qualcuno ci dava per dispersi, qualcuno si chiedeva che fine avessimo fatto, altri addirittura pensavano che l'Alcova avesse chiuso i battenti. Niente di tutto ciò.

Semplicemente è il nostro primo anno da blogghers e non pensavamo, non immaginavamo che fosse quasi impossibile (o comunque difficile) aggiornare la nostra tana virtuale, nonchè andare a visitare gli amici che ruotano intorno al nostro sistema. Tra il lavoro, le uscite più copiose e altre restrizioni dovute a queste giornate siamo stati assenti per quasi 7 giorni... Mai successo prima d'ora.

L'importante è essere di nuovo qui e notare che nonostante tutto venivate a sbirciare, incuranti dei bacilli virali che abbiamo sputacchiato qui e là... Siamo felici di questo e siamo ancora più carichi di prima.

Proprio tornando alla tastiera e al mouse abbiamo notato tra i vari profili della nostra Community molti elementi praticamente identici nelle descrizioni. A parte che qui siamo tutti fighi, romantici, modelli e modelle, attori porno, tettone e superdotati...

MA COME CAZZO E' POSSIBILE CHE PRATICAMENTE TUTTI ODIANO:

  1. LA FALSITA'
  2. L'IPOCRISIA
  3. L'ARROGANZA

?

Quindi siamo tutti buoni? Quindi siamo tutti bravi, dolci, sani, candidi? Allora è un mondo fantastico!!! Non ce n'eravamo accorti!! Abbiamo il cuore glitterato...e siamo attorniati da micini sbrillantosi e sorridenti....

AAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHH!!!!!!!! NOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Non è assolutamente così! PErchè allora la gente scrive questo? Perchè a tutti piace apparire profondi e sensibili (come quando intervistano le concorrenti di Miss Italia)?

ALCOVISTI DITECI LA VOSTRA...COSI' RICOMINCIAMO A CAPIRE QUALCOSA IN PIU', METTENDO A CONFRONTO LE NOSTRE IDEE E ARRICCHENDOCI CON PUNTI DI VISTA DIFFERENTI.

pinkobsession

 
 
 

L'ANNO CHE VERRA' 

Post n°136 pubblicato il 31 Dicembre 2007 da orsomalindi

L'anno scorso chiunque avesse fatto qualche previsione mentale sul 2007, si è sicuramente immaginato questo:

Quest'anno ci andrebbe un pò di positività in partenza, i buoni propositi non mancano mai... ma la realtà è sempre più schiacciante ed agguerrita.

A noi piace pensare all'anno nuovo come a un neonato sano, forte, pieno di grinta, sfacciataggine, un anno un pò...come dire...

ALCOVISTA!

VI AUGURIAMO

UNA FINE SENZA RIMPIANTI

E UN FELICE

2008

ORSOMALINDI,PINKOBSESSION,SAMU

 
 
 

LE MIE PRIGIONI

Post n°135 pubblicato il 30 Dicembre 2007 da orsomalindi
 

Rinchiuso in casa (anche Pink) in condizioni deplorevoli da ormai 4 giorni, mi trovo sull'orlo della disperazione. L'unico mio amico è Sky con tutti quegli animaletti carini,le ricette di cucina e le chirurgie plastiche...tutto ben condito tra Templari e gente che mangia gli insetti.

Non ho idea di cosa stia succedendo nel mondo esterno. Compilare il foglio di Malattia da mandare a lavoro ha esaurito le poche forze che mi erano rimaste. Emano un odore sgradevole, la febbre è ferma ai 38,5 e non fa altro che scendere grazie alla Tachipirina, per poi risalire.

Non ho neanche la forza di stare al computer, ho le ossa rotte, la tosse e la bronchite mi lacera la gola...cosicchè in sti giorni mi tocca fumare Gauloises extra light. Mangiare mangio...bere bevo...cac...mmmh...tutto ok!!! E intanto prendo queste belle cosine...

      

Mi ha chiamato il buon Teddy l'altro giorno, e sapendo delle condizioni di salute mie e di Pink... mi ha detto:

<<INFLUENZA SENZA APIRINA DURA SETTE GIORNI,

INFLUENZA CON ASPIRINA DURA UNA SETTIMANA!!!>>

Mi sa proprio che è vero...sto trangugiando mille farmaci...anche robe naturali ma nulla da fare. E' praticamente da Natale che sto male.

Allora mi sono fatto dare un consiglio da Teddy, e lui con la sua esperienza di strada mi ha detto di FAR BOLLIRE IL LATTE E AFFETTARCI DENTRO 5 TESTE D'AGLIO CRUDO..PER POI INGURGITARE TUTTO...IN UN COLPO SOLO...

Domani a colazione lo farò... Se sopravvivo ci sentiamo per il 31.

Comunque sia scusateci per questi giorni in cui il blog è fermo, ma stiamo davvero male ragazzi.

Un abbraccio.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: orsomalindi
Data di creazione: 25/07/2007
 

CHI COVA NELL'ALCOVA

hit counters

 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

che post fantastico! Ciao da Mobiletech
Inviato da: ambrosiadossi88
il 25/08/2016 alle 14:25
 
La lettura si questo articolo mi ha un pò risollevata da...
Inviato da: cjeannine0000
il 25/07/2014 alle 12:30
 
Grazzie!
Inviato da: vente en ligne
il 10/08/2013 alle 10:05
 
Crystal Candle Labra Crystal Candle Holder Crystal Flower...
Inviato da: bamboo furniture
il 03/07/2013 alle 08:12
 
Crystal Candle Labra Crystal Candle Holder Crystal Flower...
Inviato da: bamboo furniture
il 24/04/2013 alle 03:26
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

virt22annisexantagrimandimassimodimmeloedammelo_lobsx351Negatron_Sncenricomarco2003em20rif1alex75diclaudia1980.cmariabonaria.perrecaio86darktonybenzambrosiadossi88
 

YNG E YANG

L'eterna lotta

tra il BENE

... e il MALE

 

HA IL NASO GROSSO........ E' BERNARD???

HA I DENTI LARGHI....

E' Orsomalindi?

 

I MITICI VECCHI VIDEO DELL'ALCOVA:

IL POETA

FRANCESCO GUCCINI