Un blog creato da GDTeo il 18/03/2007

Lost In The Ozone

Mi sono perso nei miei pensieri. Era un territorio non familiare.

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

GDTeofoxylady630aimenmatMadeInTiffanyio86darkpantaleoefrancasimpaticacanaglia19paroleurlatealestellina85harpo_marxCorpo_Di_Rosasopuhsabbia555ninokenya1awaitingyoureply2
 
 
 
 
 
 
 

H.P. LOVECRAFT


 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 
 
 
 
 
 

L'OMBELICO!


 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

...GRAZIE... R.I.P.


 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« IL RITORNOIL SILENZIO DELL'IMBUTO »

DITEMI PERCHE' SE LA MUCCA FA MUU IL MERLO NON FA MEE

Post n°73 pubblicato il 22 Agosto 2010 da GDTeo

Scrivo dopo due anni dal mio ritorno ufficiale. Quindi mai credere alle fonti ufficiali.

La lontananza era dovuta a una serie di concause, un misto tra impegni di lavoro, lavoro e stress da lavoro. L'unica intrusa in questa serie di cause è stata una sorta di censura autoimposta e originata da una serie di eventi che, sfortunatamente, sono stato io a innescare.

Parlo della scelta che a tutti i "blogger" prima o poi tocca, quella tra ANONIMATO e PUBBLICITA'.

In alto a destra vedete il mio faccione, in basso leggete i commenti di gente che mi conosce da anni... Direi che la mia scelta è stata chiara.

Ancor più chiaro è il problema che comporta tutto ciò. Quando un pinerolese milite esente ed automunito si mette a scrivere un post, altri 20 militi esenti ed automuniti pinerolesi che lo conoscono pensano che stia parlando di loro. E' frequente e perfettamente normale.

Ed è perfettamente SBAGLIATO.

Anche se circondati da persone, ed anche se i fatti delle stesse persone fanno nascere un pensiero, il pensiero stesso si snatura da quel contesto e prende forma propria una volta che la ragione lo ha elaborato ed ampliato.

Il fatto è che la mia scrittura trascende il cane che battezza tutte le mattine la mia macchina, la sveglia che suona, la barba da tagliare e i goal subiti dal brasiliano di turno a calcetto.. Ho sempre cercato di essere generale (ma non generico) e di parlare di ciò che mi colpisce esternandolo e generalizzandolo.

Non è un caso che in questo blog non ci sia neanche un'informazione su di me che vada oltre il "25 anni, Pinerolo (TO)" che leggete sotto il mio faccione.

Semplicemente cerco di scrivere non dimenticando che sto lasciando al mondo intero un pensiero che, addirittura, potrebbe potenzialmente SOPRAVVIVERMI. Non mi sembra quindi il caso di parlare di litigi condominiali o pettegolezzi da ufficio.

Non torno al blog per narcisismo, per sfogo o per mancanze nella vita di tutti i giorni. Torno a scrivere per il bisogno impellente di esprimere il  mio pensiero nella maniera più totale, con l'intento di rileggere tutto tra qualche anno e di riflettere sulla mia evoluzione come persona.

Normalmente si affidano i ricordi alle foto. Per mancanza totale di abilità fotografica, io mi affido alle parole.

Per me sono anche più COLORATE.


PS: Il titolo non c'entra un cazzo, ma piace ai giovani (cit.)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: GDTeo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 36
Prov: TO
 
 
 
 
 
 
 

AVVISO


Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 
 
 
 
 
 
 

EDGAR ALLAN POE


 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

FEAR FACTORY - FEAR CAMPAIGN


 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 
 
 
 
 
 
 

THE CALL OF CTHULHU


 
 
 
 
 
 
 

MOTORHEAD - LOST IN THE OZONE

I am a drifter on a hungry empty sea
There is no one on earth to rescue me
The winter storms they freeze me
Summer burned alive
I can't remember when another soul passed by
Marooned and stranded, on the Islands of the Damned
There is no one on earth to take my hand
There is no voice to speak, no soul for company
The sun goes down like blood into the Western Sea

Alone and dying, and a thousand miles from home

I know I never was so broken and alone
I searched the sky for God, shivered to the bone
Drowned in sorrow, Lost in the Ozone

No hand for me, abandon me

Wash over me, watch over me, drowned forever
Alone and crying, and a thousand miles astray
Alone upon the cruel sea, forsworn and cast away
I turned my face to god, but his face was turned away

Lost in the Ozone, nothing left to say

Lost in the Ozone, nothing left to say
Nothing left to say, nothing left to say
Wash over me 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom