Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 40
Prov: MI
 

ULTIME VISITE AL BLOG

angela.lvagnese_740camile73_cbnarconon_70stefano_75scmodi_1973mi_piaci15manu78_itdavide.russiellocipollino1943anitadil_itTOPINA6411annalisa60_italex_it_ab1
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

Sapere quando ci resta da vivere?

Post n°7311 pubblicato il 25 Agosto 2019 da manu78_it
 

QUANDO MORIREMO?

 “Basterà un test su un esame del sangue per sapere se il nostro decesso avverrà nei prossimi 10 anni”

Ricordati che devi morire!”. Scappa ancora parecchio da ridere nel ricordare la celebre battuta di Non ci resta che piangere. Ebbene, da oggi però Massimo Troisi potrebbe non rispondere più “Mo me lo segno”. Perché secondo il Max Planck Institute for Biology of Ageing di Colonia basterà un nuovo test effettuabile su un normale esame del sangue per prevedere se si morirà nei prossimi dieci anni. I ricercatori, tra l’altro, assicurano una precisione notevole del test attorno all’83%.La notizia è stata rilanciata dal prestigioso Time dopo la pubblicazione su Nature Communications. Il team guidato dal dottor Joris Deelen ha analizzato il sangue di oltre 44mila persone tra i 18 e i 109 anni. 5.512 partecipanti sono morti durante i 16 anni di studio. L’equipe del Max Planck ha così cercato i “biomarcatori” più alti in coloro che vivevano più a lungo e li ha utilizzati per determinare il rischio di mortalità. In particolare sono stati rilevati 14 “biomarcatori” nel sangue che sembrano influenzare il rischio di morte e che i ricercatori hanno preso in considerazione. Il test, come spiegato su Nature Communications, non è ancora pronto ufficialmente per un uso “medico”, nonché per una macabra curiosità personale. “Abbiamo voluto affrontare la vulnerabilità della salute delle persone che i medici non possono vedere dall’esterno”, ha spiegato Deelen. “È un passo avanti emozionante ma sono necessari ulteriori ricerche prima che un test del genere possa essere utilizzato come esame convenzionale”.

^:::^

ma anche no, non voglio sapere quanto mi resta da vivere!!! 

 
 
 

Un disegno per salvare l'Amazzonia: artisti uniti contro i roghi

Post n°7310 pubblicato il 24 Agosto 2019 da simona_780car

Gli artisti di tutto il mondo, attraverso la loro creatività, si uniscono al grido PrayforAmazonia per salvare la foresta pluviale amazzonica devastata dai roghi da mesi. L’appello, diffuso tramite social, sollecita un intervento immediato, con lo scopo di salvare il polmone della Terra.

 
 
 

Commosso, leggete

Post n°7309 pubblicato il 24 Agosto 2019 da stefano_75sc

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Ciao, mi chiamo Italia, sono un piccolo Paese nel Mediterraneo, considerato da molti, uno dei... Paesi più belli del pianeta.
Per molto tempo sono stato il punto di riferimento della storia, della civiltà, della moda, del design, del lusso, del cibo, della bella vita e chissà quante altre cose di cui, lentamente, mi sono dimenticato.
Posso farvi una domanda? Da Paese a cittadini, in totale confidenza, siate sinceri però, almeno con voi stessi. "Ma non siete stanchi? Non siete stufi?".
Quante parole buttate al vento, quante promesse mai mantenute, quanto fiato sprecato e quanta frustrazione.
Io sono vecchio, quello che dovevo dimostrare l'ho dimostrato.
Vi ho fornito i mari più belli, le montagne, le Alpi più invidiate, vi ho dato un terreno fertile, da cui sono nati grandi vini, fonti di acque vendute in tutto il pianeta, verdure e frutta che avete esportato in ogni dove, senza calcolare i paesaggi e gli scorci che pochi altri Paesi nel mondo possono vantare.
Ma non siete stanchi? Non siete stufi?
E come se non bastasse, ho ospitato per svariati millenni, monumenti, artisti, poeti e filosofi che, ancora oggi, vengono citati nei libri di storia in tutte le lingue del pianeta.
Insomma ... credo che come Paese, vi ho dato tanto, forse, anche troppo.
Già ... mi sa che vi ho viziato, perché ultimamente non mi sento molto amato.
Come cazzo avete fatto a portarmi fino a questo punto?
Siamo passati dell'impero romano da Michelangelo a Favij, da Pirandello a Vendola, ma fosse solo questo il problema ... vi siete fatti intortare così bene da un gruppo di vecchietti millantatori che, ormai, non avete neanche più il potere di decidere chi vi rappresenta.
Fanno tutto loro, senza chiedervi nemmeno il permesso.
Siete diventati schiavi dei vostri stessi dipendenti.
Loro rubano e va tutto bene, tu sopravvivi e loro ti puniscono, perché, ormai, se osi cercare una vita dignitosa, se solo credi di meritarti un lavoro, una casa o, addirittura, una macchina nuova, loro ti chiedono di giustificare tutto, altrimenti te la portano via e tu non puoi farci un beato cazzo.
Scusami se uso parole forti, ma è il Tuo Paese che ti parla ed esigo più rispetto per me, ma soprattutto, per Te.
Si, perché, sei Tu il mio vero padrone, non questi cialtroni da quattro lire.
Non dirmi che ti fanno paura? Quattro vecchi, gran parte ignoranti, ti fanno paura?
Ricordati che Io mi chiamo Italia e Tu sei Italiano.
Questa terra l'ha creata Tuo nonno, magari perdendo la vita.
Io sono di Tua proprietà e hai tutto il diritto di riprenderne il possesso.
Te lo chiedo con la mano sul cuore.
Aiutami a splendere di nuovo, non lasciare che questa gentaglia mi riduca ad un piccolo Paese svenduto agli stranieri, maltrattato da chiunque lo venga a visitare, denigrato e schifato da tutti, per colpa di pagliacci che non ci rappresentano.
Riprendi il controllo, riprendi a vivere, riprenditi il Tuo Paese ... il Tuo Paese.
Firmato L'Italia.

 
 
 

Chiama, chiama piano

Post n°7308 pubblicato il 23 Agosto 2019 da giulia_770.it

"Quando credi d'essere sola su un atollo in mezzo al mare

Quando soffia la tempesta e hai paura di annegare

Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano

Chiama, tu, chiama piano

Ed arriverò io in un attimo, quell'attimo anche mio

Quando crolla il tuo universo tra le righe di un giornale

Quando tutto intorno? perso e hai finito di sperare

Chiama, chiama piano Sai che non sarò lontano

Chiama, tu, chiama piano

Ed arriverò io in un attimo, quell'attimo anche mio

Quando il fuoco sembra spento e non pensi d'aspettare

Quando il giorno resta fermo e decidi di volare

Quando certa d'aver vinto sulla nube di veleno

E il tuo cielo già dipinto di un crescente arcobaleno

Chiama, chiama piano Sai che non sarà lontano

Chiama, tu, chiama piano

Ed arriverò io in un attimo, quell'attimo anche mio"

 (AAAB)

Eh lo so ;(

 
 
 

Ragazzeeee... Riuscite a tenere una penna sotto il seno?

Post n°7307 pubblicato il 23 Agosto 2019 da manu78_it

Foto 4

E' la nuova folle mania delle ragazze che cinesi le quali sui social network si "sfidano" pubblicando le immagini che mostrano, appunto, una penna sotto a un seno. Il motivo? Se riesci a farlo hai un seno sufficientemente florido e di conseguenza, nella loro tesi, . sei   più sexy

Foto 25

ovviamente il fenomeno è esploso, alla caccia dei like e scatenando una gara nella gara ovvero riuscire a tenere sotto il seno oggetti più grandi di una penna.

Foto 3

Come fanno?Le donne cinesi le tette manco le hanno....

 
 
 

Miss

Post n°7306 pubblicato il 22 Agosto 2019 da pietro_791.it

 

Toh le tue canzoni preferiti di R. Vecchioni!!

Il 10 0ttobre c'e' il concerto all'Arcimboldi di Vecchioni, ho preso il biglietto anche per te...

Sorridi dai!

 
 
 

con cosa fare merenda oggi. Che ne dite?

Post n°7305 pubblicato il 22 Agosto 2019 da simona_780car

sappiamo bene quanto ci piaccia spalmare la Nutella sul pane. Ma abbiamo mai pensato di spalmare la birra sui toast? E' tutto vero: la birra spalmabile esiste, è una produzione completamente italiana ed è irresistibile!

non si tratta di una di quelle notizie che rimbalzano sui social da un dominio più improbabile dell’altro: è tutto riportato sul sito ufficiale dell’azienda e quindi non possiamo far altro che crederci e accendere la nostra voglia di scoprire qualcosa in più di questa birra spalmabile.Anzitutto, la birra spalmabile fa parte della gamma di creme spalmabili della Cioccolateria Napoleone – che produce anche le linee praline, tavolette, bassinati, choco meal e bon gusto – ed è disponibile in due varianti, birra spalmabile chiara e birra spalmabile scura...

Per favore mi da un vasetto di birra? questa mi mancava!

 
 
 

Toulouse Lautrec – La ville lumière

Post n°7304 pubblicato il 22 Agosto 2019 da giulia_770.it

Le prestigiose sale della Villa Reale di Monza, fino al 29 settembre 2019, ospitano 150 opere per celebrare il percorso artistico di uno dei maggiori esponenti della Belle Époque: Henri de Toulouse-Lautrec ...

 
 
 

Art Nouveau. Il trionfo della bellezza

Post n°7303 pubblicato il 22 Agosto 2019 da giulia_770.it

a Torino, fino al 26 gennaio

Architettura, pittura, arredamento, scultura, musica sono invasi da rimandi alla natura, al mondo vegetale e a un'immagine nuova della figura femminile: a Torino è il tempo dell’Art Nouveau che scaccia da ogni dove regole accademiche e tradizione. Considerata come una corrente internazionale, essa si fonda sulla rottura con l'eclettismo e lo storicismo ottocenteschi e rappresenta la risposta moderna a una società sempre più industrializzata ...

 
 
 

una grande mostra dedicata al Futurismo, per raccontare un’epoca d’oro della città di Domodossola

Post n°7302 pubblicato il 22 Agosto 2019 da giulia_770.it

Ai piedi delle Alpi arrivano oltre settanta capolavori di Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Fortunato Depero, Gerardo Dottori, Tullio Crali e tanti altri artisti. Fino al 3 novembre a Domodossola ....

 
 
 

Ecco si!

Post n°7301 pubblicato il 22 Agosto 2019 da simona_780car

…bisogna scegliere con cura le amicizie perché sono lo specchio di noi stessi…io ho scelto e sono stata scelta…ho scelto chi ha preferito esserci piuttosto che apparire…ho scelto l’affetto all’invidia…ho scelto persone semplici…che si fanno strizzare il cuore dagli altri perché ancora corrono il rischio di credere che possa esistere qualcosa di vero…di sincero…insomma ho scelto persone che ci sono e basta…e le sento e…sono contenta…io li chiamo amici…una di queste è lei......  chi?  :)

 
 
 

Un po' bambini si!!!

Post n°7300 pubblicato il 21 Agosto 2019 da simona_780car

Noi che guardavamo Candy Candy!

Di chi eri innamorata Kikka?

Cartoni animati del "passato" quali i vostri preferiti, miti intramontabili?

 
 
 

Divertita!!

Post n°7299 pubblicato il 21 Agosto 2019 da simona_780car

...a volte mi sorprendo...altre mi prendo in giro...a volte sono a terra...altre sbaglio...maaa...quando riconosco di aver sbagliato faccio un passo indietro...poi uno in avanti...poi una mano alla cabeza e...un movimento sexy...ciaone



 
 
 

Sembra facile, ma non è!

Post n°7298 pubblicato il 21 Agosto 2019 da simona_780car

Pasta aglio, olio e peperoncino.

Pochi ingredienti per un primo piatto che mette tutti d’accordo.Facile a dirsi, ma sapete che la pasta aglio, olio e peperoncino è una delle più complicate da preparare? Poco cotta, troppo cotta, incollata, insapore, troppo agliosa.

la mia ricetta :

....Base di olio eccellente, aglio a spicchi appena rosolato e poi tolto, peperoncino fresco a julienne.io tolgo gli spaghetti a metà cottura e proseguo nella padella come per il risotto(aggiungendo l'acqua di cottura)il pane a briciole tostato è una variante finale. Buonissimi!!!....

Beh dai! Anche questo piatto e' arte  :)))

 
 
 

Ho aperto una palestra in cantina ;)

Post n°7297 pubblicato il 21 Agosto 2019 da manu78_it

Il vino rosso fa dimagrire, un bicchiere prima di dormire vale un'ora di palestra..

Dunque, un bicchiere di vino o due prima di coricarsi possono aiutare a perdere peso, dato che equivale a un'ora in palestra. Se si è in cerca di tecniche alternative per la dieta, allora una buona soluzione potrebbe essere questa.

... 

La ricerca condotta da Jason Dyck dell'Unio ha scoperto che i benefici per la salute nel resveratrolo, un composto trovato nel vino rosso, sono come quelli che otteniamo dall'esercizio. Il resveratrolo funziona perché agisce per impedire alle cellule di grasso di guadagnare più densità. Questa buona notizia è supportata da scienziati della Washington State University e di Harvard, che hanno scoperto che il tuo bicchiere di vino notturno (o due) può effettivamente aiutare con la perdita di peso. Secondo gli studi, puoi aiutare a prevenire un aumento di peso del 70% bevendo almeno due bicchieri di vino al giorno e il vino rosso è l'opzione migliore a causa del resveratrolo. Ma per ottenere i migliori risultati deve essere la sera - questo purtroppo non si applica a un bicchiere all'ora di pranzo...

 
 
 

Molti associano l'idea di una donna solitaria a quella di una donna sola ...

Post n°7296 pubblicato il 20 Agosto 2019 da manu78_it
 

In una società moderna come quella di oggi in cui la parola single fa rabbrividire chi la ascolta, in cui il marketing è rivolto quasi ed esclusivamente alle coppie, come se l'unico scopo nella vita fosse quello di passare l'intera esistenza insieme ad un altro essere umano, c'è chi ancora riesce ad apprezzare la vera essenza della solitudine.Svegliarsi la mattina liberi di vagare in giro per casa in mutande, accendere una playlist musicale imbarazzante, sfruttare ogni spazio a disposizione per leggere, mangiare o fare un pisolino. Insomma godersi a pieno se stessi. Nonostante alcuni comprendano il vantaggio di stare da soli, rimane una percentuale molto alta, circa il 50 per cento della popolazione, che associa una donna solitaria, che ama la solitudine, ad una donna sola.

Per fortuna, a smentire quest'idea c'è un illustratrice messicana, Idalia Candelas, che riesce a cogliere lo spazio sottile che separa l'essere "soli" dallo "stare soli" attraverso una serie di illustrazioni in bianco e nero sulla "solitudine postmoderna". Candelas raffigura donne distese sul letto, che si fumano una sigaretta, che lavano i piatti e intervallano le pulizie di casa rilassandosi sul divano. I suoi soggetti non sono né sensuali, né tristi, ma rappresentano momenti di intimità vissuti nella pace della solitudine.I disegni pubblicati in un piccolo libro intitolato "Alone", sono un rifiuto sottile dell'immagine comunemente diffusa delle donne sole e esaltano dolcemente la sensazione di sicurezza di godere della compagnia di nessuno.

.........Io tutte queste cose le faccio anche in coppia, se per voi stare in coppia è privarsi di tutte queste cose, avete sbagliato decisamente partner.

 

 
 
 

Fa bene continuare a essere amici del proprio ex?

Post n°7295 pubblicato il 20 Agosto 2019 da simona_780car

Un vecchio partner ci conosce, sa cosa ci ferisce e cosa ci rallegra. Forse l’amore è finito, ma sa comunque leggere nel nostro sguardo e mantenere con noi una certa complicità, il che non è certo facile.......

Si dice spesso che non è consigliabile, o conveniente, continuare a essere amici del proprio ex, perché c’è il rischio di ricadere o di mantenere delle dinamiche che non ci piacevano, anche se il tipo di relazione è cambiato.

Alcuni professionisti sostengono che la cosa migliore, e più sana da fare, sia tagliare i rapporti ed iniziare una vita nella quale non ci sia spazio per il proprio ex. Dall’altra parte, invece, ci sono coloro che la pensano diversamente e che sostengono che una persona con la quale abbiamo avuto affinità può ancora donarci molte cose positive grazie ad una relazione diversa.

Se abbiamo avuto una relazione tossica, non è consigliabile continuare a essere amici del proprio ex. Si tratta di una persona che non ci apporta nulla di positivo, anzi, che ci fa affogare in un mare di problemi. Un caso particolarmente grave, all’interno delle relazioni tossiche, è quando si è stati vittime di abusi.

E se vuoi raccontare la tua esperienza personale sul tema “restare amici”, di la tua...

 
 
 

No va beh, questa è la felpa dei nostri sogni. Avete visto?

Post n°7294 pubblicato il 20 Agosto 2019 da manu78_it

Arriva la felpa con cappuccio gonfiabile per dormire in treno, autobus e ovunque vuoi....

è apparentemente una normalissima felpa con cappuccio, neanche di un colore troppo sgargiante. Quello che ha di particolare è proprio il segreto all’interno del suo cappuccio: un cuscino gonfiabile e che segue la forma della testa, per poter dormire dove di vuole o dove si può. Una vera manna dal cielo per i pendolari, abituati a ritmi davvero estenuanti, ma anche in generale a chi è abituato spesso a fare dei viaggi lunghi, per lavoro, per andare a trovare la propria famiglia o perché è semplicemente uno studente o un lavoratore fuori sede.

A quanti di noi, infatti, è venuta spesso voglia di fare un pisolino in treno, in autobus oppure in aereo?

 
 
 

Chi ama i noodles ne diventerà presto dipendente

Post n°7293 pubblicato il 19 Agosto 2019 da manu78_it

Ha aperto a Milano Let’s Wokin Porta Venezia, crogiolo di culture e sapori che più eterogeneo non si potrebbe. È qui che, tra ristoranti eritrei, cinesi e frequentatissime caffetterie ha da poco aperto Let’s Wok, destinato a diventare il mai-più-senza di chi ama alla follia uno dei capisaldi della cucina asiatica: i noodles.

Let's Wok

Al civico 40 di Panfilo Castaldi vi attende infatti un piccolo e accogliente locale con soffitto di bambù da cui scendono piante lussureggianti, lampade vintage, un bancone fatto di pallet vissuti e una cucina rigorosamente a vista: è proprio da questa cucina che espertissimi cuochi fanno saltare in continuazione una serie di wok infuocati su fiamme altissime, per prepararvi i suddetti noodles, ma non solo.

Piccola parentesi per i salutisti : il wok è la padella più utilizzata in Oriente; la sua forma concava e il materiale di cui è composta (ferro o ghisa) fanno sì che mantenga a lungo il calore, riducendo i tempi di cottura e lasciando intatte le caratteristiche di ogni alimento che vi viene cucinato.Ed è proprio la qualità degli alimenti selezionati a fare la differenza del wok che comporrete: in primis si sceglie la base, tra noodles di riso, di uova o integrali, riso integrale o basmati; dopodiché si aggiungono le proteine, come tofu, pollo, bovino, gamberi, salmone; si passa poi alle verdure di ogni genere (dal packchoi cinese al Quion, lo zenzero peruviano, fino alle baby pannocchie americane), e si arricchisce poi il tutto con le diverse salse homemade, tra cui un’indimenticabile ponzu (soia, arancia e zenzero).

Prima di dire che schifezze?(Stefano ahah)..Perché non passi a provarlo !

 
 
 

Gertsch | Gauguin | Munch

Post n°7292 pubblicato il 19 Agosto 2019 da giulia_770.it

Fino al 22 settembre 2019 il Museo d’arte della Svizzera italiana celebra uno degli artisti contemporanei svizzeri più significativi, Franz Gertsch. La mostra presenta nove monumentali incisioni dell'artista, accanto a una selezione di oltre settanta xilografie di Paul Gauguin ed Edvard Munch.

il Museo d’arte della Svizzera italiana celebra uno degli artisti contemporanei svizzeri più significativi, Franz Gertsch. La mostra ideata dallo stesso artista e co-curata da Tobia Bezzola, direttore del museo, presenta nove monumentali incisioni di Franz Gertsch accanto a una selezione di oltre settanta xilografie di Paul Gauguin ed Edvard Munch. Franz Gertsch è stato chiamato a collaborare con il Museo non solo in veste di artista ma anche come curatore ...
 
 
 
Successivi »
 
 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

ULTIMI COMMENTI

L'Amazzonia è l'habitat con più biodiversità sul...
Inviato da: sonodipassaggio
il 24/08/2019 alle 22:08
 
TUTTI devono sapere che siamo nel bel mezzo di una...
Inviato da: anitadil_it
il 24/08/2019 alle 22:03
 
Forse cominciare a liberarsi di gentaglia come Trump e...
Inviato da: agnese_740
il 24/08/2019 alle 21:57
 
forse sono l'unico , ma non riesco a comprendere i...
Inviato da: Michele
il 24/08/2019 alle 21:55
 
Questo disastro ambientale è terribile !! Tutti i capi di...
Inviato da: annalisa60_it
il 24/08/2019 alle 21:48