Creato da Luce_nel_cammino il 11/01/2007

ALZA I TUOI OCCHI !

...e troverai la Luce che ti accompagnerà nel tuo grande Viaggio

GESU' CONFIDO IN TE

immagine

 

AREA PERSONALE

 

MARIA MADRE DI DIO E MADRE NOSTRA

 

MISTERI GAUDIOSI

(lunedì e sabato)

1) L'Annunciazione dell'Angelo a Maria Vergine.
2) La Visita di Maria Vergine a Santa Elisabetta.
3) La Nascita di Gesù.
4) La Presentazione di Gesù al Tempio.
5) Il Ritrovamento di Gesù nel Tempio.

 

MISTERI LUMINOSI

(giovedì)

1) Il battesimo nel Giordano
2) Le nozze di Cana
3) L'Annuncio del Regno di Dio
4) La Trasfigurazione
5) L'Eucaristia

 

MISTERI DOLOROSI

(martedì e venerdì)

1) L’agonia di Gesù nell’orto degli ulivi
2) Gesù flagellato alla colonna
3) Gesù coronato di spine
4) Il viaggio al calvario di Gesù carico della croce
5) La crocifissione e morte di Gesù

 

MISTERI GLORIOSI

(mercoledì e domenica)

1) La resurrezione di Gesù
2) L’ascensione di Gesù al cielo
3) La discesa dello Spirito Santo
4) L’assunzione di Maria Vergine al cielo
5) L’incoronazione di Maria Vergine

 

PADRE PIO

immagineL'ARTEFICE DELLA MIA CONVERSIONE

immagine

Prega, spera, non agitarti, l'agitazione non serve a nulla, Dio è misericordioso e ascolterà la tua preghiera. (p.Pio)

 

immagine

 

Come un valzer la tua parola gira nei nostri cuori….
Sembra il girotondo del mondo,
che circonda ogni popolo….
Le stelle che dèsideri portavano,
ora lodano te con la loro luce….
Il tuo capo circondano!con i loro dodici colori….
Sei tu sola! la nostra Signora……
Dolce sposa del Signore!
Dolce gioia di un bambino….
Nella gloria nata….
Nell’Amore inchiodato….
O!vergine Maria, madre del mondo….
O!Gloriosa Regina….
Dedico a te questa mia umile poesia.

da Felix72

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

PAROLE DI SAGGEZZA

immagine   
Geremia 17,7-8

Benedetto l'uomo che confida nel Signore
e il Signore è sua fiducia.
Egli è come un albero piantato lungo l'acqua,
verso la corrente stende le radici;
non teme quando viene il caldo,
le sue foglie rimangono verdi;
nell'anno della siccità non intristice,
non smette di produrre i suoi frutti.

 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 

 

« 18 settembre 2008Beata Teresa di Calcutta... »

Post N° 190

Post n°190 pubblicato il 21 Settembre 2008 da Luce_nel_cammino
 

21 Settembre


San Matteo
Apostolo ed evangelista


Matteo, di professione esattore delle tasse, fu chiamato da Gesù ad essere uno dei dodici apostoli; la tradizione cristiana, fin dal 200, lo ritiene autore del primo vangelo. A lui si dovrebbe quindi la redazione dell'omonimo Vangelo in cui lo stesso viene chiamato anche Levi o il pubblicano.
Diversamente dagli altri tre evangelisti, il vangelo di Matteo non è scritto in greco ma in lingua «ebraica», secondo gli scrittori antichi; quasi sicuramente si tratta dell'aramaico, allora parlato in Palestina. Matteo ha voluto innanzitutto parlare ai cristiani di origine ebraica e ad essi è fondamentale presentare gli insegnamenti di Gesù come conferma e compimento della Legge mosaica.
Di continuo egli lega fatti, gesti, detti relativi a Gesù con richiami all'Antico Testamento, per far ben capire da dove egli viene e che cosa è venuto a realizzare. Il vangelo di Matteo diventa libro di tutti dopo la traduzione in greco e la Chiesa ne fa strumento di predicazione in ogni luogo.
Solitamente viene raffigurato anziano e barbuto ed ha, come emblema, un angelo che lo ispira o gli guida la mano mentre scrive il Vangelo; spesso ha accanto una spada simbolo del suo martirio.
  
Levi, in quanto pubblicano, era membro di una delle categorie più odiate dal popolo ebraico. In effetti a quell'epoca gli esattori delle tasse pagavano in anticipo all'erario romano le tasse del popolo e poi si rifacevano come usurai tartassando la gente. I sacerdoti, per rispettare il 1° comandamento, vietavano al popolo ebraico di maneggiare le monete romane che portavano l'immagine dell'imperatore. I pubblicani erano quindi accusati di essere peccatori perché veneravano l'imperatore.
Gesù «Nel passare, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: "Seguimi". Egli alzatosi, lo seguì.» (Mc 2,14)
Matteo tenne un banchetto: «Mentre Gesù stava a mensa in casa di lui, molti pubblicani e peccatori si misero a mensa insieme con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi della setta dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: "Come mai egli mangia e beve in compagnia dei pubblicani e dei peccatori?" Avendo udito questo, Gesù disse loro: "Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori". (Mc 2,15-17)
Gesù lo scelse come membro del gruppo dei dodici apostoli, e come tale appare nelle tre liste che ci hanno tramandato i tre vangeli sinottici: Matteo 10,3; Marco 3,18; Luca 6,15. Il suo nome appare anche negli Atti dove si menzionano gli apostoli che costituiscono la timorosa comunità sopravvissuta alla morte di Gesù. «Entrati in città salirono al piano superiore dove abitavano. C'erano Pietro e Giovanni, Giacomo e Andrea, Filippo e Tommaso, Bartolomeo e Matteo, Giacomo di Alfeo e Simone lo Zelòta e Giuda di Giacomo.» (At 1,13)
Secondo alcune tradizioni, Matteo sarebbe morto in Etiopia. Le sue reliquie sarebbero state portate in Campania, nella Diocesi di Capaccio. Ritrovate, sotto i Longobardi, furono portate il 6 maggio 952 a Salerno, di cui Matteo é il Patrono, dove sono attualmente conservate nella cripta della cattedrale.
San Matteo è anche il patrono di banchieri, bancari, doganieri, guardie di finanza, cambiavalute, ragionieri, contabili ed esattori.


Significato del nome Matteo : «uomo di Dio» (ebraico).


 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
ALZA I TUOI OCCHI AL CIELO E VEDRAI....... NUOVI ORIZZONTI TU SCOPRIRAI........
SENZA TIMOR APRITI A LUI, TI AMA COSI' COME SEI
                                                  
   
 

Tu stai chiamando a te questa generazione. 
Con il tuo amore e con la tua potenza, la tua gioventù verrà a te.
La nostra nazione vedrà la tua gloria e ogni occhio lo vedrà.
Mi stai chiamando a te Signor.....
Ci stai chiamando a te Signor.....

 

 

«Non temere, 
continua solo ad aver fede!»

(Marco 5,36)

 

“Non temere, perché io ti ho riscattato, ti ho chiamato per nome: tu mi appartieni. Se dovrai attraversare le acque, sarò con te, i fiumi non ti sommergeranno; se dovrai passare in mezzo al fuoco, non ti scotterai, la fiamma non ti potrà bruciare; poiché io sono il Signore tuo Dio, il Santo di Israele, il tuo salvatore.” (Isaia 41, 1-3)


 

ULTIMI COMMENTI

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME NOTIZIE


 La vita è un dono di Dio,
acclamiamo con gioia alla nostra vita
perché il soffio dello Spirito è in noi.
Vivi la vita perché sia 
a gloria di Dio

immagine

(Luce nel cammino)

 

ULTIME VISITE AL BLOG

elipan22zaffiro63s.martuccisLuce_nel_camminostanco0dgllodicarla1967edilidea79valeriazarotti67t21dluisa.mazzolinmarsha485oscardellestelleyama_sandeteriora_sequorLEO4friends
 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963