Creato da trixty il 30/08/2011

Così è (se vi pare)

La Recherche

 

 

« Appello in favore di Pie...Il premio »

Beni d’Italia

Post n°28 pubblicato il 15 Gennaio 2012 da trixty
 

 

 

- Il tempio di Apollo a Selinunte ingabbiato per undici anni dalle impalcature perché nessuno
le smonta;
- la campagna veneta di Palladio e del Giorgione "intossicata, sconquassata, rosicchiata,
castrata", come dice il poeta Andrea Zanzotto, da un caos di villette, ipermercati e capannoni;
- i mosaici di Pompei che si sgretolano perché l'ultimo mosaicista è in pensione da un decennio
mentre il commissario compra mille bottiglie di vino "pompeiano" da 55 euro e ne spende
103 mila per censire 55 cani randagi;
- la tenuta agricola di Cavour tra le risaie vercellesi cannibalizzata dai teppisti;
- l'inestimabile villaggio preistorico di Nola affogato nell'acqua perché la pompa non funziona;

-…

- …

- e ancora  

.

. 

fi

 

Firenze

 

 

La tracotanza di un abusivismo che, di condono in condono, è salito a 4 milioni e mezzo di alloggi
nei quali vivono undici milioni di italiani.

Le uniche ricchezze che abbiamo, il paesaggio, i siti archeologici, i musei, i borghi medievali,
la bellezza, sono sotto attacco. Un incubo culturale, un'angoscia economica. Eravamo i primi al
mondo nel turismo: siamo precipitati per competitività al 28° posto. E il portale www.italia.it ,
costato milioni di euro, è 184.594° fra i siti web più visitati del pianeta. 

(liberamente tratto da : Stella G.A, Rizzo S., Vandali. all'assalto delle bellezze d'Italia, 2011,Rizzoli) 

 

Attualmente l’Italia è la nazione a detenere il maggior numero di siti inclusi nella lista dei
patrimoni dell'umanità UNESCO (47 siti):  http://www.sitiunesco.it/citta-e-siti.html ...

.

.

   

vn

 

 

 Val di Noto (Siracusa)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/jhdgjgdjty/trackback.php?msg=10978799

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
angelorosa2010
angelorosa2010 il 15/01/12 alle 11:09 via WEB
Definirci? servirebbe il turpiloquio, e su queste pagine non voglio, ma IGNORANZA , arroganza, volgarità e presunzione ne fanno di danni! Come dar torto a chi scrive che l'Italia è splendida, peccato che ci siano gli italiani a gestirla...
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:05 via WEB
NOn so che dire. Finora i conti per importanti infrastrutture pubbliche non sono mai stati trasparenti. E le priorità erano sempre altre... Un motivo è senz'altro questo. Anche la mancata organizzazione, una certa volgarità senz'altro.
 
   
angelorosa2010
angelorosa2010 il 15/01/12 alle 18:18 via WEB
eppoi...che rabbia quando ci prendono pure in giro...sai che soddisfazione sarebbe una cura perfetta dei nostri tesori, e dopo chi li vuol vedere paga cinquanta euro per ogni occhiata... alla faccia del rating, dello spread ed ell'Italia declassata... perdonami, ma mi scappava !
 
     
trixty
trixty il 15/01/12 alle 18:25 via WEB
Capisco la rabbia, ma l'Arte è patrimonio di tutti quindi basta un prezzo politico. Alcuni, appunto perchè "l'Arte non è di nessuno ma è di tutti" sostengono che debba essere gratuita. Un contributo da parte di ognuno di noi pagando il biglietto trovo che sia giusto. Sì, sarebbe una grandissima soddisfazione... un vero sogno!
 
m.a.r.y.s.e
m.a.r.y.s.e il 15/01/12 alle 11:42 via WEB
Bonjour ma grande sorcière, l'argomento è mortificante per gli italiani e per chi crede nella bellezza, potenzialità e unicità dell'Italia. Se pensi che oltre all'incuranza verso l'arte, dalle scuole italiane è stata eliminata musica, i corsi curricolari di educazione musicale, si ha l'idea di quanta superficialità e ignoranza si portano verso il patrimonio in generale.
Je crève de froid ici : hier moins huit ! Sinon, toi, ça va ?
Bises et bon dimanche.
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:09 via WEB
Esatto: è "un colpo al cuore" per chi ama l'arte in tutto ciò che essa esplica ed esplicita. Per quanto riguarda le scuole, da fuori, mi pare che non si abbia rispetto non tanto per la cultura, quanto per l'istruzione, figuriamoci il patrimonio artistico! Chez moi il y a 1°C, il fait beaucoup moins froid! Bises à toi aussi :-)
 
 
diogene51
diogene51 il 06/02/12 alle 21:28 via WEB
E per la storia dell'arte non va meglio; ai miei tempi,al classico (!) se ne faceva un'ora la settimana, forse ora le hanno portate a due,ma non so...
 
acetosella5
acetosella5 il 15/01/12 alle 12:20 via WEB
Certe volte spero di essere colonizzata da qualche paese civile. In giro per il mondo si vedono musei di tutto rispetto incentrati su piccolissimi frammenti di un'antichità meno ricca della nostra. Penso che avere tanti tesori ci abbia portato ad una sottovalutazione eccessiva della loro importanza. Meglio forse sarebbe donarli all'umanità nel suo intero e lasciare che magari se ne occupino (meglio) gli altri...
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:16 via WEB
Anch'io l'ho sperato tanto volte! Gli USA per uno dei nostri frammenti di rudere creerebbero un'installazione da sogno. Ricordo la prima volta che sono andata a Roma nell'intento di visitare l'Urbe classica, o meglio, quello che ne era rimasto. Ero entusiusata... poi quando ho visto l'incuria con cui erano tenuti assieme "questi quattro sassi" (perchè come tali erano gestiti) mi ha preso una grande tristezza...
 
nuovavita2011
nuovavita2011 il 15/01/12 alle 12:45 via WEB
L'argomento è importante, ripasso con calma... intanto ti auguro una buona domenica. Cinzia
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:17 via WEB
Grazie. La tua visita mi fa molto piacere. Buona domenica anche a te :-)
 
lorifu
lorifu il 15/01/12 alle 15:28 via WEB
Mi sono sempre chiesta come mai quella che dovrebbe essere la nostra vocazione principale è invece così trascurata e la cura dei nostri beni culturali addirittura messa in subordine quando non addirittura dimenticata? Per mettere fine a questa vergogna che va ad appannare l’immagine del nostro Paese gia compromessa per svariati altri motivi ci vorrebbe oltre che un’educazione o rieducazione al bello seri interventi finanziari volti non solo al restauro delle opere in disfacimento e che abbisognano di cure ma alla manutenzione sistematica e rivitalizzazione del nostro enorme patrimonio artistico. :-)
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:24 via WEB
è un'assurdità, una situazione paradossale la nostra, è vero. Ci sono moltissimi laureati preparati per le Soprintendenze artistiche o per mansioni di gestione dei beni artistici ... disoccupati, perchè le scuole formano, ma le Istituzioni non contemplano la rivitalizzazione del nostro patrimonio artistico!
 
Lolablu7
Lolablu7 il 15/01/12 alle 15:54 via WEB
Vicino al luogo dove abito io c'è un gioiello della nostra Nazione.Lo osservo quando passeggio tra le sue strade;lo osservo al di là del ponte;lo osservo dal mare!E' un incanto,ma è un figlio sfortunato della nostra Terra,perchè non è amato.Così accade a molti luoghi d'Italia ai quali non viene resa giustizia,ma che volete?Chi di dovere è in "tutt'altre faccende affaccendato"!
 
 
trixty
trixty il 15/01/12 alle 17:26 via WEB
Immagino! La tua regione è ricca di bellezze ambientali ed artistiche. E per fortuna che c'è l'Unesco, un'ente sovrannazionale. :-)
 
pensiero_bianco
pensiero_bianco il 15/01/12 alle 22:26 via WEB
è un problema che riguarda anche la mia regione.posti bellissimi,nel degrado più assoluto..e l'ignoranza che regna sovrana..mi chiedo cosa ne sarà un domani della "culla dell'arte".buona serata.
 
 
trixty
trixty il 16/01/12 alle 06:34 via WEB
Una regione bella come la tua! Credo che per vari motivi, da te il problema sia veramente grande. Buon lunedì :-)
 
nuovavita2011
nuovavita2011 il 15/01/12 alle 23:07 via WEB
Sai qual è la cosa che mi fa più ...inquietare? Che i soldi sono pochi, è vero, ma sono soprattutto mal gestiti e convogliati verso progetti e attività spesso inutili, senza contare quelli che si attaccano alle mani di tanti bravi gestori della cosa pubblica. Io lo vedo anche nel piccolo della gestione della mia scuola. Non c'è più un soldo nemmeno per comprare i gessi o fare le fotocopie o riparare un bagno rotto da settimane... ma vengono convogliate ancora migliaia di euro su progetti che sono fumo negli occhi...
 
 
trixty
trixty il 16/01/12 alle 06:26 via WEB
è inquietante, hai ragione, quando nelle infrastrutture statali si perde il lume della ragione e del buon senso! Magari vorranno farsi pubblicità, tramite "progetti pindarici"... non lo so. Non so proprio cosa pensare in questi casi! :-)
 
veuve_cliquot
veuve_cliquot il 17/01/12 alle 19:15 via WEB
Considera che ai beni artistici è stato tolto il 75% delle sovvenzioni statali. E guarda come sta finendo con Della Valle che voleva dare dei soldi per il Colosseo: bloccato da un giudice. E' evidente che una ditta privata per dare soldi ne vuole avere un ritorno almeno pubblicitario, ma se lo stato non dà i soldi, i privati vengono accusati di assurdità, come vuoi che finisca il nostro patrimonio artistico? Ricordo quando andai in California (mi è venuto in mente leggendo in una tua risposta degli USA): l'unico reperto storico che hanno sono le "missioni" una specie di fattoria con annessa chiesa che avevano costruito i francescani risalendo dal Messico nel XVII secolo. Ti assicuro, niente di artistico, quattro casette in legno che ricordano delle stalle, nemmeno da paragonare a una delle nostre chiese di campagna. Eppure dovevi vedere con che amore, cura e sapienza erano tenute! E noi che siamo circondati da bellezze le facciamo crollare senza pietà. Un'altra delle cose che forse gli italiani non meritano! :))
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 16:29 via WEB
Male! E ora che fare? Bisognerebbe che ci fosse una spinta più forte da parte della CEE, credo. Come dice bene odio_via_col_vento “abbiamo perso completamente il senso del bene artistico, il suo valore per la crescita del senso dello stato, del bene comune, della cultura che sta alla base del nostro essere comunità”, cosa invece che gli Stati Uniti celebrano. Per questo curano ogni pietruzza come monumento alla gloria umana, alla libertà ed alla cultura.
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 17/01/12 alle 23:00 via WEB
Interessante il commento precedente, avevo sentito la storia del Colosseo. D'altronde proprio il fatto che praticamente a ogni passo ti imbatti in qualcosa di antico artistico storico o che va comunque preservato è proprio la cosa che determina le nostre difficoltà, le risorse per tutto immagino sia difficile reperirle. Per questo la gestione del poco che c'è dovrebbe essere assolutamente efficace e trasparente. Il censimento dei cani randagi? (li ho visti anche alla reggia di Caserta oltre che a Pompei). Essendo un funzionario pubblico la corte dei conti dovrebbe aver controllato e detto qualcosa in merito...
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 19:38 via WEB
In questo brutto momento penso che l'Italia non possa fare proprio nulla, ma se ne potrebbe discutere al governo, visto che la cura delle opere porterebbe i suoi vantaggi col tempo!
 
gioia58_r
gioia58_r il 18/01/12 alle 09:54 via WEB
mio marito lavora nei beni culturali, ed a parte quando c'è stato il terremoto, per il dopo terremoto, fanno spesso altri deneri di lavoro, almeno nella nostra zona, buongiorno
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 18:38 via WEB
Mi auguro siano cose efficaci, non mi pare che la ricostruzione sia stata un successo! Baci :-)
 
star651
star651 il 18/01/12 alle 10:05 via WEB
Complimenti per il post ... ci voleva. Come sai ho lavorato sei anni nel restauro e sono molto coinvolta dall'argomento. Che fare ? Non c'è molto da fare purtroppo. Però, però io una proposta ce l'avrei : perchè non dare in gestione ai privati questi tesori dell'arte così come si fa con le spiagge ad esempio ? Lo stato rimarrebbe detentore del bene caricando le spese di manutenzione (obbligatorie) al privato, il privato lo gestirebbe tenendosi parte del ricavato e corrispondendone una parte allo stato. Unico neo : il privato aumenterebbe il prezzo del biglietto. Che ne dici ?
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 19:43 via WEB
Si potrebbe...con molti limiti per il privato però. Lo Stato dovrebbe anche fare in modo che i progetti di restauro non snaturino il bene stesso.
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 18/01/12 alle 18:25 via WEB
La gestione privatistica? È uno specchietto per le allodole che, secondo me, ci viene dritto dritto dall'atmosfera del governo Berlusconi. Ci sarebbero modi troppo diversi e non condivisi di amministrazione, fruizione, valorizzazione e restauro. Ogni privato, insomma, piegherebbe l'uso del bene al proprio interesse (e come dargli torto?). Il fatto è che abbiamo perso completamente il senso del bene artistico, il suo valore per la crescita del senso dello stato, del bene comune, della cultura che sta alla base del nostro essere comunità.
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 19:48 via WEB
Concordo perfettamente con la tua ultima affermazione: è questo il nocciolo della questione. Grazie :-)
 
gioia58_r
gioia58_r il 20/01/12 alle 15:21 via WEB
non era deneri, ma generi che volevo scrivere, anche perchè di deneri o sghei non ce ne sono mai, pensa che lavora in un veccio convento Badia ristrutturato proprio dai beni culturali, hanno lì il loro uffico, l'anno scorso pubblicai anche qualche foto, ma più della meta della Badia è ancora da ristrutturare..ma son finiti i soldi:(
 
 
trixty
trixty il 22/01/12 alle 18:40 via WEB
Avevo capito :-) e se si faccesse una colletta per ogni monumento alla porta d'ingresso per la sua manutenzione? è un'idea naif, lo so!
 
pa.oletta
pa.oletta il 23/01/12 alle 23:00 via WEB
Il nostro bel paese potrebbe vivere solo di turismo .... tanto sono le opere d'arte che abbiamo. Siamo stati la storia e con facilità e ignoranza riusciamo a distruggere tutto. Siamo dei piagnoni... sappiamo aiutare gli altri popoli ma sappiamo benissimo farci del male... un baciotto a te... dole notte. Paola
 
 
trixty
trixty il 26/01/12 alle 07:19 via WEB
Siamo stati la culla della civiltà e della cultura occidentale... tanto tempo fa oramai. Baci :-))
 
gioia58_r
gioia58_r il 24/01/12 alle 09:25 via WEB
bhè..effettivamente vanno tanti turisti a visitarla, anche se si trova fuori la città e senza mezzi di comunicazione, ma gratis! buongiorno
 
 
trixty
trixty il 26/01/12 alle 07:20 via WEB
Pensa: vanno appositamente fuori città. Quanti sono i beni che abbiamo sparsi ovunque? Se solo li curassimo!
 
dimmi_68
dimmi_68 il 29/01/12 alle 15:08 via WEB
Capita così della troppa bellezza: si finisce per darla per scontata e cercarla poi quando non esiste più.
 
 
trixty
trixty il 29/01/12 alle 17:54 via WEB
è vero anche questo. Di buono c'è che vivere in un luogo bello artisticamente "educa" al bello e al buono silenziosamente ... se si è sensibili da questo punto di vista :-))
 
gioia58_r
gioia58_r il 03/02/12 alle 09:03 via WEB
se così è...tantissimi auguri!
 
MARIONeDAMIEL
MARIONeDAMIEL il 03/02/12 alle 21:09 via WEB
Libero ci dice che oggi è il tuo compleanno, in questo caso tanti auguri! :)
 
Quattroruotei.e
Quattroruotei.e il 04/02/12 alle 18:07 via WEB
Ho letto nel tuo profilo che ti piacciono le cose semplici fatte a modo…… BUON GUSTAIA
 
solsimi
solsimi il 04/02/12 alle 20:28 via WEB
Urca...ho appena letto del TUO compleanno: Scusa il ritardo, ma....AUGURIIIIIIIII. Per il tema del post...l'amarezza è infinita, purtroppo siamo un popolo in cui la stragrande maggioranza dei suoi componenti, non ha MAI compreso appieno la fortuna di una natalità avvenuta in cotanta bellezza artistica. Prendi ad es. proprio noi romani: La maggior parte di essi non conosce quanto offre la città. Ricordo con amarezza i giorni della mia adolescenza, in cui la curiosità mi spingeva a percorrere km. a piedi per visitare quanto più possibile. Ti giuro che entrare ad es. nel museo etrusco di villa Giulia(allora era GRATUITO in determinati giorni) e girare le stanze...da solo, perchè deserte, mi fece comprendere subito, in che tipologia di "vita sociale" avrei vissuto. Come sai, le "forme" di accrescimento culturale di questo povero derelitto Paese, avrebbero confermato PEGGIORATIVAMENTE quei presagi. Un mega abbraccio e grazie delle TUE sempre care visite ^_^
 
diogene51
diogene51 il 06/02/12 alle 21:43 via WEB
Lancerei una provocazione: io darei in appalto i beni culturali italiani, con un'asta internazionale. Prenderemmo un sacco di soldi, con cui si potrebbe restaurare tutto l'esistente. Ci vedrei bene i Giapponesi in quest'operazione (ora magari hanno un po' meno soldi) o i Tedeschi, che amano l'Italia e l'arte, anche la gente comune, molto di più di quanto non si faccia da noi... Basta ricordare che il Ministero che gestisce questo immenso patrimonio è la Cenerentola dei ministeri, cui viene generealmente destinato il personaggio più scialbo della compagine ministeriale, quasi mai del mestiere, con le sole (a quel che ricordo) lodevoli eccezioni di Spadolini (che lo fondò) e di Antonio Paolucci, attuale direttore dei Musei Vaticani.
 
angelorosa2010
angelorosa2010 il 06/02/12 alle 23:36 via WEB
Ciaoooo!!!
 
vittorio.35
vittorio.35 il 08/02/12 alle 08:40 via WEB
Un post molto interessante in questa Community dove l'arte si fa notare per l'assenza. L'argomento, purtroppo, è sempre attuale, abbiamo il "petrolio" in casa e lo trattiamo nel peggiore dei modi. Buona giornata! Vittorio
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

p

 

VERSATILE BLOGGER AWARD

v

Grazie MARIONeDAMIEL,  grazie anche a Lorifu che mi ha nominata ancora. DI CUORE!

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

aliasnoveLess.is.moretrixtyje_est_un_autreHansSchnierila.squillacemo.di1Strada_in_salitavakappamarcogiannattasio08campana.tommasoilio_2009pigiolibramicasonomachoioPerturbabiIe
 

du

 

I GATTI DI FRANZ MARC

fmarc