magnum.3

Forum

 

AREA PERSONALE

 
tracker
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

 

« Il valore di un CampioneBambini »

Il Potere e la Follia

Post n°40 pubblicato il 02 Settembre 2008 da magnum.3

Avevo pensato di scriverlo in rosso,questo post, visto che volevo (voglio!) parlare di un Compagno (a proposito, si usa ancora, questo termine, od ormai "in illo loco"  sono diventati tutti "amici"?) della Sinistra Italiana. Poi ho optato per questo colore, che è quasi un rosa sbiadito. Proprio come lui.
Sbiadito, ma sopratutto confuso. Mi chiedo - e non credo di essere il solo - se non passi buona parte delle sue tristi giornate a pensare quant'era bello, quando sedeva in Campidoglio. E la parte residua della sua vita non certo allegra, la trascorre probabilmente a tirare moccoli contro chi lo ha indotto a tentare la scalata ad un'altra, più importante poltrona. 
Certo che Valter, da quando ha iniziato la sua lunga - ma mica tanto - marcia verso Palazzo Chigi, non ne ha azzeccato praticamente una che è una. Ha cominciato la campagna elettorale col tessere lodi sperticate nei confronti del Signor Romano Prodi e del Signor Tomaso Padoa Schioppa - quest'ultimo, tra l'altro, decisamente desaparecido: ma che fine ha fatto? Sperava così tanto, di diventare qualcuno, in Europa... - senza rendersi conto, senza che gli sfiorasse le meningi l'idea, che gli Italiani ormai avessero, a ragione od a torto, "the plenty baskets" sia di Mimì che di Coco: due che avevano fatto di tutto per metter loro sistematicamente in tasca il becco di un aspirapolvere.
E così, quando ha bussato a quel prestigioso Palazzo, ha scoperto che qualcun'altro, ben più dritto e scafato di lui, aveva già effettuato l'occupazione senza lasciargli nemmeno un posto nelle scuderie.
Visto che ormai il Grande Nemico aveva messo inestirpabili radici, il Nostro, allora, decide di prepararsi un Sendero Luminoso verso il Sol dell'Avvenir ed un "domani" di gloria sicura.
I risultati sono sotto gli occhi di tutti: un Partito, si fa per dire, peno di mille anime diverse tra loro, ciascuna alla ricerca di uno spicchio di spazio da occupare. Le Federazioni sfasciate, il giornale storico in mano ad un parvenu che ne ha fatto oggetto di scambio: io tengo in vita l' "Unità" per te, tu mi assicuri una candidatura per me. E così il Nostro si trova pure ad essere impaniato in una serie di debiti (forse solo di riconoscenza, ma pur sempre debiti) dei quali quello che ho citato è solo un esempio, che ne condizionano in modo devastante la possibilità di agire.
Dove stia andando la barca di Valter Veltroni è un mistero che sarebbe sempre più buffo, se non fosse tragico. E' perfino riuscito, il Comandante, a farsi mettere in mezzo da quello che, se non fosse stato per lui e per la sua dabbenaggine presuntuosa, avrebbe preso, alle elezioni, non più di uno zero virgola, ciò che gli avrebbe auspicabilmente precluso ogni possibilità di esporre al Popolo ed al Paese, da un Seggio di Montecitorio, il suo illuminato programma politico Che si risolve in un solo assunto, ed uno solo, ancorchè in tre punti, tutti estremamente qualificanti: 1) Berlusconi è cattivo; 2) Berlusconi è da mettere in prigione, anche se nessuno ci ha ancora detto chiaramente perchè; 3) Berlusconi non ne fa una giusta. Altro, da quella illuminata mente non sorte. E probabilmente non può sortire, per una certa vicenda di vuoti pneumatici che ti si formano nella scatola cranica quando, all'insegna del "volli, sempre volli, fortissimamente volli", compi sforzi immani di volontà per riuscire a studiare ed a capire qualcosa che non si chiami "manette", senza averne gli strumenti. Valter, facendo tutto sommato una valutazione esatta, dette spazi ad un personaggio di tal fatta, senza considerare tuttavia che l'Italia è da sempre il paese del Cittadino-che-protesta di guareschiana memoria, se mal non m'appongo. E così, l'elefante si è trovato a subire una pulce. Non è un'operazione da poco, bisogna dire.
Ma Valter ha un suo motto irrinunciabile: "Nunquam me paenitet quae adveniam", che, tradotto, significa "Non sono mai soddisfatto di ciò che riesco a fare", per quanto, devo riconoscere, la traduzione risulti un po'maccheronica. E così passa le sue giornate a pensarne una, e poi una, e poi una. L'ultima, è stata quella di rivolgersi al Presidente della Camera, coleader, badate bene, dell'opposizione, per chiedergli - udite, udite - di far passare in fretta una legge che consenta agli immigrati (non si sa se solo quelli regolari, od anche i clandestini) di votare per lo meno per le Amministrative. In altre parole, considerate le posizioni della Lega, che una, ehm, piccola ma significativa posizione di controllo detiene, nella maggioranza, Fini avrebbe dovuto, secondo Valter, tentare di regalargli un bel pacchetto di voti chiaramente indipendenti, a costo di sfasciare del tutto l'organico governativo e la maggioranza, appunto, che lo sostiene.
Ma  questa scemenza non è isolata. L'ultima, gravissima, l'ha fatta stamattina, quando ha accusato il Governo di aver messo in libertà cinque ultras napoletani, cinque delinquenti accusati di aver distrutto mezza Roma facendo finta di essere dei tifosi. Non può essere, che Valter non sapesse che è stata la Magistratura, a revocare l'arresto dei cinque, a ciò costretta da una legge che impone la scarcerazione di responabili di reati punibili con non più di tre anni di reclusione.
Ma non sarà che qualcuno gli ha messo vicino una persona, ehm, di fiducia,  col preciso incarico di ammazzarlo politicamente a forza di consigli fuori dalla realtà?
"Dio" afferma un altro antico detto, "insinua la pazzia nella mente di chi vuol dannare". Forse il PD dovrebbe tentare di darsi velocemente un'alternativa di guida,  avant le déluge. Prima, cioè, che di un Partito che in tutte le sue Componenti è tanto ricco di tradizioni, alcune perfino nobili, non rimanga pietra su pietra.
Peccato, era un Sindaco così bravo....

 


 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/magnumsumo/trackback.php?msg=5347741

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: magnum.3
Data di creazione: 26/10/2004
 

ULTIME VISITE AL BLOG

NICKTITANOtestipaolo40dolce_baby_84lorenzoemanuenonmale43tulitulipan0unamamma1carol042004lapprodoamoon_rha_gaiopgmmasolo_cellulareSOUL2007massimocoppamayaoo
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.