Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI
(dal più recente
al più datato)

 

 

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« Perché Mario Draghi non ...Torna Letta, moriremo de... »

L'errore di un corriere mette nei guai il destinatario...

Post n°2102 pubblicato il 04 Marzo 2021 da massimocoppa
 

L'ERRORE DI UN CORRIERE METTE NEI GUAI
IL DESTINATARIO...

Da piccoli episodi si possono, a volte, far discendere considerazioni su argomenti importanti...

Sull’isola d’Ischia, dove vivo, un signore è stato denunciato per spaccio di droga. In pratica un ignaro tizio della vicina isola di Procida si è visto recapitare a casa, da un corriere privato, un pacco che non attendeva e nel quale ha trovato un discreto quantitativo di droga. Ha dunque subito avvisato i Carabinieri, spiegando che non aveva mai comprato stupefacenti, per cui non capiva perché mai gli fossero stati consegnati.

Interrogato, il corriere ha dimostrato di essere ignaro del contenuto e di aver semplicemente sbagliato il destinatario, che era il signore ischitano menzionato all’inizio.

Il reale destinatario è stato subito rintracciato e denunciato. In pratica si era autospedito il carico per evitare i serrati controlli antidroga (con tanto di cani) che, sempre, ci sono sia al porto di Napoli che ai porti ischitani.

Il “piccolo” episodio è quello della droga.

La considerazione “importante” che ne discende è: come è possibile che un corriere recapiti ad una persona con diversi nome, indirizzo e addirittura isola un pacco che doveva andare da tutt’altra parte e a tutt’altra persona?!

Ci rendiamo conto?

Come possono accadere errori simili?

Come potrà mai decollare l’e-commerce se nella distribuzione accadono errori così marchiani?

Tutto questo è vergognoso!

Meditiamo, gente, meditiamo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/massimocoppa/trackback.php?msg=15387239

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Renzo il 04/03/21 alle 18:10 via WEB
Diciamo che questa volta è stato un errore provvidenziale, così adesso ci sarà un delinquente in meno. Saluti
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 04/03/21 alle 18:19 via WEB
:-)
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 05/03/21 alle 08:21 via WEB
Vergognoso che possa succedere una cosa simile ;)
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/03/21 alle 18:01 via WEB
:-))
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 08/03/21 alle 07:48 via WEB
:)
(Rispondi)
 
paperino61to
paperino61to il 05/03/21 alle 09:30 via WEB
Purtroppo l'errore è umano, al di là del pacco contenente droga, inoltre tieni conto che questi corrieri "corrono" come matti tutto il giorno x consegnare la roba e son pure sottopagati, certo non è una giustificazione, ma ricordiamo anche che quanti postini recapitavano lettere o bollette a indirizzi e nomi diversi? ciao
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/03/21 alle 18:01 via WEB
stavolta la frittata è stata grossa...
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
sergio il 05/03/21 alle 17:02 via WEB
ma ragazzi dove vivete? è normale che i corrieri si sbagliano, fanno fatica a saper leggere… poi non capita solo con loro... c'è chi consegna la pizza che 9 volte su 10 non sa leggere e suona a tutti i campanelli, io lo lascio sempre fuori cosi impara a studiare l'italiano, almeno l'alfabeto e che cavolo!
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/03/21 alle 18:01 via WEB
addirittura analfabeti?! ma dai, non credo!
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 05/03/21 alle 18:51 via WEB
Oggi mia moglie non ha ricevuto consegne da Amazon e il corriere ci ha citofonato per sapere se sta bene.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 06/03/21 alle 19:12 via WEB
Mia moglie potrebbe commentare che tua moglie ed io siamo molto simili...
(Rispondi)
 
MARGO129
MARGO129 il 06/03/21 alle 12:02 via WEB
Il detto "non tutto il male viene per nuocere" in questo caso mi sembra più che appropriato ...
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 06/03/21 alle 19:13 via WEB
dillo allo spacciatore! :-)
(Rispondi)
 
 
 
MARGO129
MARGO129 il 06/03/21 alle 19:51 via WEB
:-)
(Rispondi)
 
maresogno67
maresogno67 il 06/03/21 alle 18:23 via WEB
Sai in fondo siamo entrati nell'era del "tutto a casa" e quindi il mondo dei "corrieri" sta andando un po' in tilt. Sono diventati i nuovi schiavi moderni! E se vedi poi i ragazzi, tristi, di notte in bici con i pacchi delle pizze dietro ti rendi ancora meglio conto.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 06/03/21 alle 19:13 via WEB
anche di notte la gente ordina la pizza?! :-)
(Rispondi)
 
 
 
maresogno67
maresogno67 il 14/03/21 alle 20:38 via WEB
Appunto
(Rispondi)
 
jigendaisuke
jigendaisuke il 06/03/21 alle 19:48 via WEB
Gli algoritmi possono mandare in tilt i cervelli. Vabbè, che certi corrieri sono delle capre. Ho avuto un sacco di scocciature le volte che ho dovuto avere a che fare con quelli di una società, di cui non faccio il nome, ad esempio. Però, guardiamo il lato positivo, lo spacciatore voleva far fessi i carabinieri e i finanzieri, salvo poi rimanere fregato!
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 07/03/21 alle 08:54 via WEB
sicuramente gli deve essere assegnato l'Oscar della sfortuna
(Rispondi)
 
rteo1
rteo1 il 08/03/21 alle 09:51 via WEB
Messaggi simpatici, ironici e di buon senso comune, quelli che ho letto. Due temi, quello della droga e quello dell'errore del corriere. Entrambi meritevoli di riflessione più profonda. Ma in questo periodo di loockdown meglio riderci sopra, se possibile.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 08/03/21 alle 14:38 via WEB
Quello degli errori dei corrieri è un problema veramente grave, altro che la droga! :-)
(Rispondi)
 
Quivisunusdepopulo
Quivisunusdepopulo il 12/03/21 alle 19:54 via WEB
Ciao, un fatalista direbbe "non cade foglia che Dio non voglia!". Cordiaki saluti
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 15/03/21 alle 11:17 via WEB
da noi diciamo "che ciorta!"...
(Rispondi)
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 15/03/21 alle 13:39 via WEB
Di certo ha sbagliato il corriere, inteso come "operatore postale"; quindi ne è responsabile.
Ma come ha fatto il "Signore di Procida" a ritirare un pacco che era indirizzato ad un'altra persona residente ad Ischia?

E perché, poi, ha aperto il pacco? La legge non lo prevede.
Ma il corriere, inteso, appunto, come semplice postino potrebbe essere stato indotto in errore dal contesto. Magari l'indirizzo poteva essere abbastanza simile. (Es. Via Roma, ... esistente in quasi tutti i paesi e città!)
Appare inverosimile che possa esserci qualche postino che lavori contemporaneamente su entrambe le isole.
Non mi viene da giustificare il "postino", ma responsabile è, di certo, il "CORRIERE" come operatore economico commerciale. Il sistema dell’e-commerce è opportuno che si adegui. Magari sarebbe stato sufficiente richiedere un codice ricevuto sul cellulare ormai in uso abbastanza generalizzato. Inviabile da ovunque; non è necessario la presenza fisica.
Se con tale "pseudo stratagemma" adottato dal cittadino di Ischia, possa essere utilizzato per il trasferimento della droga è l'interrogativo che più mi lascia perplesso.
Un saluto, M@.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 15/03/21 alle 14:18 via WEB
diciamo che è una storia talmente assurda che se uno scrittore l'avesse messa in un racconto, sarebbe stato tacciato di inverosimiglianza...
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.