Creato da ipostasideltempo il 13/12/2005

storia-mito

ecce homo

 

 

« GLI APOSTOLIIL TEMPO »

DEI DELL'ALTRO UNIVERSO

Post n°535 pubblicato il 12 Maggio 2012 da ipostasideltempo

 

 

L'uomo?Una ricerca che mi appassiona dai miei primi anni di vita.In questa profonda ricerca individuale spesso mi sono trovato ad un bivio:"Da una parte il racconto biblico della creazione,dall'altra ,i principi della teoria evoluzionista."Al centro la prova inconfutabile,la comparsa dell'homo sapiens 200.000 anni fa.In fondo la nostra presenza su questa terra,avra' pure una spiegazione?Secondo la teoria evoluzionista circa 200.000 anni fa un ominide noto come erectus si trasformo' improvvisamente in Homo sapiens,aumento notevolmente la dimensione del suo cervello fino ad acquisire la capacita' di parlare.Ma come accadde improvvisamente dopo 1,2 milioni di anni di totale mancanza di qualunque progresso?Questa anomalia creo' notevole disagio ad insigni scienziati ed evoluzionisti seguaci del Darvinismo.In fondo applicando questi principi,la conclusione logica e'la seguente:noi non dovremmo neppure esistere!Dall'altra parte il concetto religioso di una creazione divina vista con altrettanto scetticismo.Chi riesce oggi a prendere alla lettera la creazione del giardino dell'Eden?In questo connubio di contraddizioni scienza e religione continuano a girare a vuoto in un vicolo senza strada di uscita.Eppure l'uomo e' su questa terra da chissa quanti milioni di anni!Questa ricerca temporale ha portato spesso ad assumere posizioni contradditorie,  confermando parte della storia per poi smentirla successivamente con nuove scoperte archeologiche.La scienza e' arrivata a conoscere usi e' costumi di popoli antichi,,i Maya ,gli Egizi,fino ai Sumeri(popolo che 6000 anni fa si presento' in maniera misteriosa ed improvvisa),cavalcando anche il mito di Atlantide, fino al 1988 quando nei pressi di Glen Rose"Texas"vennero rinvenute,impronte di calzature  umane  accanto ad orme pietrificate di dinosauro.Questa scoperta mandava in frantumi l'intera teoria evoluzionistica di Charles Darwin,la quale sosteneva che i dinosauri si erano estinti circa 64 milioni di anni fa.Nei pressi di quel sito,rivenne alla luce anche un martello costruito dalle mani dell'uomo,rinserrato in una roccia vecchia di 140 milioni di anni fa,questa prova annullava totalmente il concetto di evoluzione,elevato in alcuni settori scientifici a dottrina e dogma intoccabili.Dalla parte opposta c'e la fede:"E Dio disse,facciamo l'uomo  a nostra immagine,a nostra somiglianza.E Dio creo' l'uomo a sua immagine,ad immagine di Elohim lo creo'".Ma l'Adamo della Bibbia,il primo uomo creato circa 6000 anni fa e'in contrasto con la scoperta di Glen Rose!!In tutta questa marea di contraddizioni rimane l'Uomo ed il suo mistero della comparsa su questa terra. E molto diffusa l'idea che Scienza e Fede siano nemiche. Che Scienza e Tecnica siano la stessa cosa. Che lo Scientismo sia nato nel cuore della Scienza. Che la Logica Matematica abbia scoperto tutto e se la Matematica non scopre il Teorema di Dio è perché Dio non esiste. Che la Scienza abbia scoperto tutto e che, se non scopre Dio, è perché Dio non esiste. Che sull'evoluzione biologica della specie umana non ci siano problemi di alcun tipo, ma certezze scientifiche. Che siamo figli del Caos, essendo questa l'ultima frontiera della Scienza. Io credo che Scienza e Fede sono in comunione, non in antitesi ed entrambe siano necessarie per la sopravvivenza dell'uomo .Religione e Scienza non solo "possono" ma "devono" lavorare insieme, soprattutto nei campi fondamentali della pace, dei diritti umani e civili, dello sviluppo dell'umanità. La natura è un «libro scritto da Dio», lo credeva Galileo e lo crede Papa Ratzinger. «La filosofia recente ha proposto immagini per spiegare l'origine del cosmo basate su uno o più elementi del mondo materiale», ha osservato Benedetto XVI. «Una genesi non vista come una creazione, ma piuttosto come mutazione o trasformazione, che implica una sorta di interpretazione orizzontale dell'origine del mondo». Ma per «svilupparsi ed evolvere, il mondo deve prima esistere», in altre parole «deve essere creato dal primo Essere che è tale per sua stessa essenza», è la conclusione del pontefice ,la quale condivido in questa mia conclusione.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/mf/trackback.php?msg=11301057

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ironwoman63
ironwoman63 il 13/05/12 alle 01:26 via WEB
e' solo questione di fede... ma non di religione, bensi' di spiritualita', cosa ben diversa....la religione e' un codice umano scritto dagli umani.. la spiritualita' e' qualcosa che trascende cio' che e' materialmente umano.Per questo sara' sempre difficile mettere d'accordo la logica con lo spirito...per questo la nostra domanda sulle origini dell'uomo non potra' essere mai risolta in via definitiva....buona domenica, caro Danilo!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

immagine

Se esprimete quel che e' dentro di voi,quel che avete vi salvera';se non lo avete dentro di voi,quel che non avete vi perdera'"Vangelo di Tommaso"

 

immagine

"Chi arrivato a conoscere il mondo ha scoperto un cadavere, e chi ha scoperto un cadavere al di sopra del mondo."

 

ULTIME VISITE AL BLOG

animasugprefazione09Gammavillebarabbapmlunetta55cassetta2alf.cosmosluciosgFantasietuegoccedivanigliajustinadgl12aisha250paperopanealisa47carlo39an
 

AREA PERSONALE

 
 

immagine

Exigua est virtus praestare silentia rebus, at contra gravis est culpa tacenda loqui.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 144
 

immagine 

Non aetate verum ingenio apiscitur sapientia.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

immagine

"Io sono il Grande Fenice, che in On, supervisore di tutto l'esistente.
Mi librai in alto in volo quale dio primigenio e assunsi forme.
Io sono Horus, il dio che dona luce per il tramite del suo corpo."

 
immagine