Creato da middlemarch_g il 24/01/2008
'Fallisci meglio' è il mio secondo nome
 

 

« Tutto può succedereCose che mi sono success... »

Cose che mi sono successe in Provenza. Uno

Post n°558 pubblicato il 16 Settembre 2009 da middlemarch_g
 

Di Aix-en-Provence si possono dire molte cose, ma siccome sono quasi tutte facilmente reperibili in una quantità innumerevole di guide e anche in diversi siti specializzati della rete, non starà qui a ripeterle, tanto più che la letteratura di viaggio mi ha sempre sfracassato i maroni. Non sono il tipo che si sdilinquisce su Chatwin, per dire, e il genere viaggi e avventure lo tollero solo quando si legge nel senso della Grande Metafora Umana. Tipo Moby Dick, una storia in cui solo un tordo può scambiare l’ossessione di Achab per una vera megattera - anche perché come cazzo si fa a prendere seriamente una cicciona dei mari paciosa e assolutamente inoffensiva come una balena e farne simbolo di crudeltà della natura in senso darwiniano, ammenochè non se ne stia parlando in senso puramente astratto? Ma che ve lo devo dire io? Essù, andiamo. Un po’ di elasticità narrativa.

Un paio di cose che non troverete sulle guide invece penso di poterle dire. Non per altro: è che mi hanno sorpresa. La prima è questa. Io, si sa, sono cresciuta a Roma, la città che mi ha dato i natali e la patente, il che fa di me una pensioncina rotta a tutte le avventure in termini di peripezie su 2 e 4 ruote sublimate in una dimensione di totale e incontenibile anarchia. Ma ad Aix, che pure non è altro che una tipica e sonnacchiosa cittadina di provincia con meno di 150 mila abitanti, succede una cosa che ha dell’incredibile: è l’unica città al mondo dove l’arte del parcheggio a cazzo si pratica più talentuosamente che a casa mia. E più ancora del parcheggio, quella dell’accosto-alla-porca-puttana-perché-devo-scarica’. E’ vero che la topografia del centro non aiuta. Manca fisicamente lo spazio per farsi da parte senza intralciare il passaggio dei mezzi che seguono, per cui il guidatore medio si blocca sic et simpliciter in mezzo alla carreggiata e si fa i cazzi suoi per due, tre, in qualche caso anche cinque minuti. Ora, non è che io queste cose non le abbia viste mai. Si fanno anche a Roma, ci mancherebbe, è una questione di standing. Ma in consapevole spregio delle norme di convivenza civile, vivaddio! Con violenza, e con una carica debordante di sopraffazione mutuamente incontenibile in chi le fa e in chi le subisce. Lì dove Aix si distanzia da Roma come la terra da Betelgeuse invece, è nelle reazioni di chi si trova bloccato. Perché mentre il romano s’attacca al clacson, poi scende dall’auto intralciata e ti insulta, ti sputa, tira calci al tuo paraurti, maledice te e l’anima de li mortacci tua, ti stupra la figlia, rivende tua sorella a un pappone che organizza il traffico sulla Salaria, ti dà fuoco alla casa, e vaffanculo te e mezzo condominio tuo, il provenzale non si sogna nemmeno di scomporsi. Si ferma dietro al tuo mezzo e attende, come se le cause del blocco della sua auto fossero comparabili a qualche evento metafisico essenzialmente impredicibile su cui non è legittimo pensare di esercitare alcuno sforzo cosciente della volontà, come una nube che oscura il sole all’improvviso, o un terremoto al largo di Terranova che produce un immenso tsunami sulle coste del Canada. Va così. Cosa ci vuoi fare? E’ il fato. Se proprio gli girano magari gli sfugge un parbleu. Ma deve essere veramente arrabbiato.

Che vi devo dire: per una nata 900 km a sudest di Aix, questi sono eventi di natura rimarchevole.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

Great expectations

Ho sempre tentato. Ho sempre fallito. Non discutere. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio.

Samuel Beckett

 

Tag

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

Ultime visite al Blog

venere_privata.xcassetta2Ruzowzeno.colantoniblackdevil5middlemarch_garienpassante_dickinsonlittlewing1970menta_mentelab79scalixaje_est_un_autreDr_Thorne
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultimi commenti

Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Pogoda
il 09/08/2018 alle 19:07
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Meteo
il 09/08/2018 alle 19:06
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Wetter
il 09/08/2018 alle 19:06
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Sat24
il 09/08/2018 alle 19:05
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 09/08/2018 alle 19:05
 
 

2010

Ci siamo dati da fare altrove

 

Confermo i miei atti e rido dei miei castighi. E adesso condannatemi

Rosa Luxemburg