la creativita'

spazio di riflessione sul mondo interiore creativo e spirituale delle persone e la relazione con la societa' ed i problemi della vita

 

COME SI SVOLGE L'INCONTRO DI COUNSELING?

 

1° COLLOQUIO GRATUITO DI COUNSELING VIA SKYPE

 

CONTATTI X INCONTRI DI COUNSELING TRANSPERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA TAG NEL BLOG CON GOOGLE

 

 

blog search directory

 

 

BlogNews

 
 

 

« Lo stress nei rapporti a...Il cittadino nel ruolo d... »

Il manager come surrogato dei genitori (seconda parte).

Post n°94 pubblicato il 23 Ottobre 2013 da relavita
 
Foto di relavita

Nelle organizzazioni pubbliche e private il manager puo` diventare anche un surrogato dei genitori nella gestione e formazione delle risorse umane. Nel post numero ottanta ho ricordato che i corsi di formazione previsti per le risorse umane in azienda dovrebbero stimolare anche lo sviluppo della creativita` utile per innovare i metodi ed i progetti di lavoro. I dipendenti a cui viene impedita la crescita della personalita` saranno costretti ad affidarsi al manager come ad una persona che sostituisce i propri genitori. Il manager tendera` pertanto a considerare i propri collaboratori dei figli da crescere anziche` persone adulte. Questo atteggiamento del manager impedisce ai collaboratori di svolgere il proprio lavoro con la mente elastica e serena. Il manager genitore tende infatti ad imporsi assegnando compiti ed incarichi in cui il collaboratore ha difficolta` ad integrare una propria idea ed un comportamento originale. Questo tipo di manager e` incline ad utilizzare gli strumenti disciplinari previsti dal contratto di lavoro quando un collaboratore prova ad attingere alla propria creativita` ed intuizione per crescere professionalmente. Questi manager spesso hanno una patologia che li porta a disciplinare ed indirizzare eccessivamente il lavoro dei collaboratori. Il manager genitore cerca di trattenere ogni collaboratore intenzionato a cambiare vari ruoli per crescere professionalmente all'interno dell'azienda od organizzazione pubblica. Questi manager sono anche disposti a falsificare le capacita` ed attitudini reali del collaboratore per impedirne l'evoluzione professionale. Il manager genitore tende ad esercitare una forma di patria potesta` sui propri collaboratori. Il comportamento del manager puo` diventare avvilente per i collaboratori che tenderanno ad acquisire gradualmente una "mentalita` da minorenne". I collaboratori che rifiutano un ruolo da minorenni al servizio del manager solitamente scelgono di licenziarsi dall'organizzazione pubblica o azienda. Il manager genitore puo` quindi contribuire alla perdita delle risorse umane piu` capaci e di talento. Questo manager genitore rischia un giorno di trovare intorno a se` soltanto collaboratori obbedienti, sottomessi, mediocri e con una mentalita` da minorenne.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: relavita
Data di creazione: 01/04/2012
 

 

TRADUTTORE

 

LIBRO-GUIDA AL COUNSELING TRANSPERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

 

ARGOMENTI DEL BLOG

 

LIBRI GUIDA AL TRANSPERSONALE

 

SEGUI CREATIVITA` IN TWITT

 

PAGINA AUTORE SU GOODREADS

Guida al counseling transpersonale : una sintesi dei problemi di vita superabili con la creatività umana

 

INFORMATIVA SULLA PRIVACY

 

ULTIME VISITE AL BLOG

relavitaI.am.LaylaElemento.ScostanteCoralie.frSendoh7OliverSackssurfinia60E03max542011lubopomoon_IMario_Barbato12Angela_Fenice84angi2010
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

centro assistenza

 

Blogstreet

 

 
 

Blogarama - Relationships Blogs