Creato da: paperino61to il 15/11/2008
commenti a caldo ...anche a freddo..

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 88
 

Ultime visite al Blog

paperino61toQuartoProvvisoriog1b9rbx1dglelyravcassetta2nomadi50DoNnA.Sjezabel777zoppeangelogianbrainOPIUMPASSIONEilcorrierediromakipli
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« MiracoloOrgoglioso di lui »

Spiegazione

Post n°3182 pubblicato il 09 Maggio 2024 da paperino61to

Il post di ieri ha suscito in una persona "sensibile" delle orticarie dando modo di scrivermi un commento, commento che ho cancellato( mi pento di averlo fatto, è la prima volta e chiedo scusa) come ho cancellato la mia risposta(idem come sopra).

Il commento mi accusava di istigare alla violenza di usare termini non consoni alla comunity ecc.

Mi spiace se questa persona così "sensibile" l'abbia offesa non era di certo mia intenzione, però adesso spiego il significato delle"parole"usate.

Incominciamo dalla parola Pantegana, dal vocabolario italiano: "Il termine pantegana è usato in Italia settentrionale e soprattutto nel Veneto per indicare il grosso topo di fogna. Questa voce veneta deriverebbe dall'aggettivo greco Pontikós, del Ponto, del Mar Nero e delle regioni circostanti, sottinteso topo o ratto". 

Termine che viene usato sovente da comici "romani" e quindi di largo uso nel linguaggio italiano. 

Altra parola suscettibile di patemi d'animo è Demente.

"demens -entis, comp. di de- con valore privativo e mens «mente»]. – Affetto da demenza: reparto per dementi; un vecchio, una vecchia demente. Nel linguaggio com., pazzo, privo di senno, stolto, anche come titolo d'ingiuria o spreg.: taci, sei un povero demente!" 

Anche questa è di uso corrente nella nostra lingua italiana ed entrambe non incitano a violenza di nessun genere. 

In ogni caso sperando di farle cose gradita, la prossima volta userò termini come topolino/topolina. Per quanto riguarda demente userò il termine diversamente intelligenti che fa fine e non impegna( dal vocabolario: da alcuni anni si sta però assistendo a un fenomeno inverso, ossia alla perdita progressiva di 'intelligenza', o comunque a una minore capacità) . 

Ps. da juventino le domande sulla mia squadra era un'ironia amara. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963