Creato da: meninasallospecchio il 28/04/2012
un concept blog (non so che voglia dire, ma mi sembra figo)

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

marco.ferriosimona_77rmgabar68giovanni80_7kora69wxzycalaazzurrPat_962tetro65impelgioanima_on_linevirgola_dfFLORESDEUSTADladyhamletcassetta2
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

 

 
« Psychiatric helpUn master per amico »

Tanto per non farmi mancare niente...

Post n°65 pubblicato il 13 Agosto 2012 da meninasallospecchio

... dopo lo schiavo arriva il padrone. Non è il primo eh, neanche lo schiavo era il primo, è solo che ci sto prendendo gusto a raccontarlo.

Insomma, vedo il profilo: è di Vicenza, ho già capito. Io non so che cosa c'è dentro 'sti gatti che si mangiano, ma a Vicenza c'è la peggior manica di depravati che si sia mai vista. Mi punta deciso: il mio nick starebbe a significare che sono una schiava che cerca padrone.

Ma allora! Decidetevi! Ieri ero una padrona che cercava lo schiavo, il nick è sempre lo stesso. Che poi per dirla tutta non cerco né schiavi né padroni, né patrizi né plebei, né Orazi né Curiazi. Nel mio candore fanciullesco pensavo di avere un nick per tirarmi su gli intellettuali. Solo che gli intellettuali sono brutti e gobbi e quel che è peggio virtuali. Per convincermi ad andare in cam con la teoria che il virtuale sarebbe meglio del reale uno ha scomodato persino Platone. Signur! Platone il segaiolo, non credo proprio.

Ma scopare normale no, eh? Come gli antichi: in due, senza cam, senza pubblico, senza corde, frustini o strap-on, senza che qualcuno si faccia male, senza dover dare imbarazzanti spiegazioni alla colf. Vabbe', sentiamo 'sto padrone cos'ha da dire.

P. (P. sta per Padrone, anche Pirla eventualmente): ce l'hai già un padrone?

Io: non pensavo che mi servisse

P.: certo, una come te ha sicuramente bisogno di un padrone

Ma che bello! Quando trovi questi che sanno tutto loro. Come quello dell'altra sera (scusate, divago)

- Come mai sei a casa di venerdì sera?

- Perché la mia vita sociale fa cagare

- Devi fare qualcosa per migliorarla

- Sì, guarda, aspettavo che me lo dicessi tu

Torniamo al padrone. Cerco di spiegargli la mia posizione sull'argomento. Dico di essere blandamente attratta da taluni atteggiamenti, ma parlo solo di atteggiamenti perché alla mia integrità fisica sono molto affezionata. Inoltre, questa storia della schiava e del padrone mi sembra una minchiata, a maggior ragione nel virtuale dove ti posso raccontare qualsiasi stronzata, tanto non mi vedi. Dico questo a ragion veduta dopo che precedentemente mi sono fatta spiegare per bene come funziona, come sempre cerco di avere la massima apertura mentale.

Inoltre ho capito che io non sono proprio il tipo di questi padroni. A loro piace la donna-femmina, tacchi, truccatissima, l'altro vicentino voleva addirttura vedermi fumare! Ma figuriamoci! Ho smesso di fumare da 10 anni, non fumo neanche se me lo chiede Brad Pitt, altro che padrone di 'sta minchia.

Non è per niente dissuaso.

P.: una come te è il sogno di ogni padrone

Io: se lo dici tu

P.: sì, perché sei alle prime armi (uhm...) e piegare una come te fa eccitare (lui ha usato un francesismo più specifico, che vi risparmio) al solo pensiero perché sei altezzosa

Altezzosa non me l'aveva ancora detto nessuno.

Io: sai, il fatto è che non mi ecciti, mi irriti. L'altro vicentino almeno aveva il senso dell'umorismo, tu sembri uno che gli è rimasto il gatto sullo stomaco

Voi mi direte: ma perché chatti con 'sti stronzi? Interesse sociologico, curiosità introspettiva di vedere che effetto mi fanno e poi... devo pur avere qualcosa da raccontare sul blog :-)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog