Creato da: meninasallospecchio il 28/04/2012
un concept blog (non so che voglia dire, ma mi sembra figo)

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

marabertowgiuseppe_minunnoorchideapois0luci600suarez65sparusolavittoriormarinovincenzo1958cassetta2giamposacchiIlViolinistaSulTettolalistadeidesideri79debby.1971MAGNETHIKANeVeRmInD89
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

 

 
« La caldaiaOnan il barbaro »

In amor vince chi fugge?

Post n°281 pubblicato il 21 Dicembre 2013 da meninasallospecchio

A tutti sarà capitato di sentire o persino di fare, con aria stupita e incredula, un discorso di questo tipo: non so perché ma quelli/e che mi piacciono non mi cagano neanche di striscio, mentre quelli che non mi interessano mi ronzano intorno come mosche con il miele.

Il destino cinico e baro non c'entra nulla. Esiste una spiegazione del tutto razionale. Il fatto è che a > b e b > c. Insomma b è attratto da a perché semplicemente a è molto più figa di lui; non necessariamente in termini estetici, cioè a è più figa di lui su tutta la linea. Ovviamente a non se lo fila per niente perché lo considera uno sfigato di merda. A sua volta b sarà concupito da c, più sfigata di lui. Ed ecco spiegato l'arcano. E' pur vero che esistono coppie in cui a > b, però non è un'aspirazione sulla quale si possano costruire le proprie aspettative.

L'ideale è quando a = b, i famosi pari requisiti, fondamento della coppia borghese, tutto sommato la migliore garanzia di buon funzionamento che si possa sperare. Naturalmente non garantisce del tutto, perché nel tempo a e b possono evolvere, cosicchè magari si ricade in a > b, per cui a potrebbe essere tentata di andarsi a cercare degli altri c ;-); o anche b cercarsi delle altre f.

Ma messa in questi termini non si spiega tutta la faccenda. Ci sono almeno altre due buone ragioni per cui siamo attratti da coloro che non ci cagano.

La prima tende a essere più maschile, ma non è estranea anche a una bella fetta di donne, inclusa la vostra autrice. Fondamentalmente, se uno ti caga troppo ti dà l'idea del potenziale rompicoglioni, nella migliore delle ipotesi; psicopatico nella peggiore. Io sono un po' estremista in queste cose; come i peggiori fra gli uomini, messaggini, mail, telefonate... mi manca subito l'aria. E poi... ma questo non ha niente di meglio da fare nella sua vita? Certo se uno proprio non mi caga non sono contentissima, ma ci vuole la giusta misura. E il mio punto di equilibrio fra l'essere colmata di mille attenzioni e non essere cagata per niente, sta più spostato sulla seconda opzione. Forse perché io stessa ho e voglio avere anche altro da fare nella mia vita.

La seconda è collegata proprio a questo punto. Perché in verità, oltre all'essere più fighi o più interessanti di un potenziale partner, c'è anche un apparire tali. Il non cagare, il fuggire, mette istantaneamente in questa posizione di apparente superiorità. Non mi caga perché è pieno di donne e/o di robe interessantissime e meravigliose da fare. Viceversa, mi scrive ogni minuto perché conduce un'esistenza vuota e inutile e, negli ultimi 5 anni, sono la prima donna che lo considera.

Per esempio la mia ricerca del toy boy mi faceva venire in mente quella famosa frase di Groucho Marx: "Non vorrei mai far parte di un club che accetta tra i suoi membri uno come me". Non vorrei mai un 30enne che corre dietro a una della mia età. Così fra quelli che spariscono/compaiono a intermittenza e per ciò stesso mi sembrano interessanti e quelli che mi cercano ogni minuto e ai quali non rispondo, alla fine non combino niente. Loro fuggono da una parte, io dall'altra: ma in cosa consiste esattamente questa vittoria?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog