Creato da: meninasallospecchio il 28/04/2012
un concept blog (non so che voglia dire, ma mi sembra figo)

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

Chico.arghcanduttinik.ga1Ste716cassetta2andrea1_20misteropaganoMilleGaranziePerTeamorino11Tonyspera0stoico.epicureomitic98cuorevagabondo_1962prefazione09monellaccio19
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

 

 
« L'estinzione degli unicorniScene da un matrimonio »

Il DNA dell'unicorno

Post n°428 pubblicato il 23 Aprile 2015 da meninasallospecchio

(continua dal post 426)

Conosco parecchie donne single dai 40 in su, fisicamente passabili o persino gradevoli, intelligenti e in gamba. Poche dichiarano di voler restare single, in genere cercano qualche specie rara di principe azzurro. Mentre ingannano l'attesa, tuttavia, si trombano tutto quello che cammina; ma non ammetterebbero mai di farlo solo per il sesso. No, sono tentativi falliti di trovare l'uomo giusto, ammantati da una romantica aura di delusione e infelicità.

Quindi, con chi si riaccasa il nostro maschio ionizzato? Dipende. Se è uno normale può trovare una single sfigata che si vuole accasare pure lei, oppure anche una single in gamba temporaneamente ottenebrata dall'astinenza. Se invece è un figo può trovare una più giovane ancora in cerca di prole e fare un altro giro sulla ruota della fortuna, sperando di non dover pagare alimenti anche questa volta.

Per inciso, da tutto questo segue che stare al primo danno, ovvero rimanere sposati, si rivela spesso la scelta più lucida.

Qualcuno, raro, che vive da solo c'è. Così come ci sono quelli più giovani in stato di pre-accasamento. In questo caso si tratta di pseudo-single. Il fatto è che gli unici uomini che si rassegnano a non avere una vita sessuale sono quelli sposati. Tutti gli altri devono avere il Sesso Minimo Garantito (SGM), che il contratto nazionale fissa a una volta alla settimana (due, in condizioni contrattuali favorevoli). Siccome procurarsi l'SGM su base occasionale è complicato e impegnativo, ne consegue che tutti hanno almeno una collaborazione coordinata continuativa con quella che potremmo definire la pseudo-fidanzata.

Quando incontrate un uomo sedicente single, rivolgetegli la seguente domanda: "La tua fidanzata lo sa che sei single?" L'uomo sorriderà ed eviterà di rispondere. Un piccolo approfondimento porterà alla luce l'esistenza di una donna che ha le chiavi di casa sua, passa con lui tutti i weekend e le ferie, cucina e sbriga qualche altra faccenda. Ma che lui considera un'amica. Ed è pronto a spergiurare che lei non si aspetta nulla da lui, anche se evita di metterla al corrente delle sue attività collaterali, che devono comunque svolgersi in luoghi e orari tali da non destare sospetti.

Capriolo unicorno

Insomma, l'uomo veramente single non esiste. Gli uomini si tengono sempre almeno una donna "di riserva", più o meno ufficialmente. Inutile fare considerazioni morali, meglio fare i conti con la realtà. Del resto, se vedete un capriolo (non un cavallo, sic) con un corno in mezzo alla fronte, non è che pensate subito "va' che bell'unicorno". Più prosaicamente pensereste a una malformazione di origine genetica. Tutto sommato, se mi imbattessi veramente in un uomo single, mi chiederei subito che cos'ha che non va. E probabilmente lui se lo chiederebbe di me, a meno che non legga il mio blog. Perché voi sapete che non posso accasarmi, la mia è una missione: devo dedicarmi alla sociologia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963