Un blog creato da prolocoserdiana il 22/02/2010

SAL&ALLEGRABAND

Fra noi e voi

 
 
 
 
 
 

IL MIO MONDO, LA MIA REALTA'

Il mondo a colori di Sal&Mary...
Pelosetti compresi...

 
 
 
 
 
 
 

NON MI ABBANDONARE

IMMAGINE

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

BUONCOMPLEANNO FLEURBLEU

Post n°1202 pubblicato il 22 Febbraio 2019 da prolocoserdiana
 

IMMAGINE

 

BUON COMPLEANNO IMMAGINE

Come e più di sempre ritengo corretto e doveroso porgere i miei ed i nostri auguri ad una cara amica di Blog che ci segue da sempre e che, oramai ed a pieno titolo fa parte di quella ristrettissima cerchia di amicizie che fanno parte del nostro spazio amici.
E come sempre, ma questa volta non per mia volontà, ma semplicemente perchè alle 11,40 voleremo a Torino per una serata che terremo domani sera, pubblico con un giorno di anticipo. Cliccando sull'immagine dell'amica potrete entrare direttamente nel suo profilo ed a chi facesse piacere lasciare un pensiero, in caso contrario potete benissimo farlo sul nostro blog.
A te, cara amica che dirti se non di ritrovare quanto prima il tuo vero sorriso, provocarci con i brani che ci richiedi e...non ultimo deciderti a pagarci almeno una cena.
Scherzi a parte, oltre al video che ti regaliamo, domani sera durante la serata ti regaleremo un pezzo rivolgendoti un nostro ulteriore pensiero...Bye, sal&allegraband

immagine


“Se è vero che chi trova un' amica trova un tesoro, allora io posso ritenermi più che fortunato...  Buon compleanno amica mia!”
sal&allegraband

PS. DA DOMENICA SERA, ogni nostro post sarà accompagnato da un video dedicato ad uno/a di voi. Se avete un brano particolare, scrivetecelo, in caso contrario, accettate ciò che vi dedicheremo. Sal

 

 
 
 

Vertice abusi, rispuntano i “dubia”

Post n°1201 pubblicato il 21 Febbraio 2019 da prolocoserdiana
 

immagine

Quando ieri mattina è stato riferito a Papa Francesco che un gruppetto di attivisti evangelici aveva manifestato vicino alla Sala Stampa Vaticana invocando l’abolizione del “segreto” e la “trasparenza” in vista del summit sugli abusi, il Pontefice ha voluto ribadire, ancora con più forza ai suoi consiglieri, che dopo questa conferenza che inizierà domani le cose dovranno radicalmente cambiare. Volenti o nolenti. Nulla potrà esser più come prima.
La parola d’ordine, ha chiesto il Papa, dev’essere proprio trasparenza. Sarà questo, infatti, uno dei temi principali dell’incontro sulla tutela dei minori che vedrà come protagonisti vescovi in arrivo da tutto il mondo e che sarà affrontato, nell’ultimo giorno di lavori dal cardinale tedesco Reinhard Marx, uno dei sei porporati consiglieri di Francesco. Alla vigilia del vertice, però, a far sentire la propria voce ci hanno pensato anche i superiori maggiori dei religiosi e delle religiose: con un comunicato congiunto hanno messo in chiaro che “l’abuso di bambini è un male ovunque e in ogni tempo” e che “questo punto non è negoziabile”.
Un assist per il Papa, con i consacrati che si presentano al summit pronti a dar battaglia qualora ci fosse qualche minimo tentennamento da parte di qualcuno. “Un incontro di tre giorni è un tempo breve”, scrivono però i religiosi e le religiose, “tuttavia crediamo che con i venti del cambiamento che soffiano sulla nostra Chiesa, possano essere avviati importanti processi di rendicondazione responsabile. Abbassiamo il capo per la vergogna”, aggiungono, “quando ci rendiamo conto che tali abusi si sono verificati nella nostre Congregazioni. Abbiamo imparato che coloro che abusano nascondono deliberatamente le loro azioni e sono manipolatori”.

immagine

A pochi giorni dall’inizio in Vaticano del summit sugli abusi, non sono pochi coloro che dentro le mura leonine parlano già di resa dei conti in arrivo. Francesco, nei giorni scorsi, ha lanciato qualche segnale, soprattutto a chi, approfittando del momento delicato in arrivo, ha pensato di approfittarne per tendergli l’ennesima trappola, l’ennesimo sgambetto nella speranza che questo pontificato si concluda bruscamente.

PS. La cover, dedicata all'amico " monellaccio " la ho in gran parte rielaborata nella partitura musicale giocando col piano, ma lasciando inalterata la sua vocalità. A te la parola " monellaccio " Sal

PS.PS. Considerato che sabato mattino voleremo a Torino per una serata musicale e sabato sarà anche il compeanno di una cara amica di Blog, vi invito fin da ora a lasciarle, anche da domani sera, un vostro pensiero. Posterò il tutto domani sera. Bye, Sal

 
 
 

Da Charles Spierman alla teoria della cattiveria umana

Post n°1200 pubblicato il 20 Febbraio 2019 da prolocoserdiana
 

immagine

Sono passati più di 100 anni da quando lo psicologo Charles Spierman diede una svolta cruciale alla comprensione dell’intelligenza umana. Secondo il suo approccio, conosciuto come teoria bi-fattoriale, ogni essere umano sarebbe dotato del Fattore G, inteso come un’intelligenza generale che include l’insieme delle nostre abilità cognitive.
Non importa a quale prova veniamo sottoposti o quale attività svolgiamo, questo costrutto è l’essenza del comportamento intelligente in qualsiasi situazione, a prescindere dalla sua peculiarità. Ebbene, partendo da questa concezione, lo psicologo cognitivo Morten Moshagen dell’Università di Ulm, ha deciso, insieme ai suoi colleghi, di spingersi oltre.
Moshagen e colleghi hanno deciso di verificare se esiste un fattore comune presente in ognuno di noi anche per quanto riguarda la cattiveria umana. Un fattore presente in minore o maggiore misura a seconda della persona. Così, realizzando un dettagliato e scrupoloso studio su un ampio campione di più di 2500 persone, hanno ottenuto risultati significativi. Sembra che effettivamente esiste una componente comune, da loro denominato Fattore D, definito dalle cosiddette “9 caratteristiche oscure” .
Il fattore D determina la tendenza psicologica ad anteporre sempre i propri interessi, i propri desideri e le proprie ragioni personali rispetto a qualsiasi altra cosa, che si tratti di persone o altre circostanze poco importa. Allo stesso tempo, racchiude l’ampio spettro di comportamenti che identificano la cattiveria umana.

immagine

Solo e sempre un sorriso e tanta, tanta serenità. Bye, Sal


 
 
 

"Sono un uomo", arriva il primo singolo di Vladimir Luxuria

Post n°1199 pubblicato il 19 Febbraio 2019 da prolocoserdiana
 

immagine

"All'inizio, quando mi è stato proposto di collaborare al progetto ero titubante - racconta Luxuria - un po' della serie 'ho fatto di tutto nella vita e ora devo pure cantare'. Ma quando ho ascoltato le canzoni di Gionata ho pensato che mi stessero addosso benissimo, come se fossero tagliati su misura"
Vladimir è ben consapevole dei pregiudizi, ma va dritta per la sua strada: "Sicuramente qualcun penserà: 'questa ha fatto la parlamentare, la televisione, le battaglie per i diritti civili e ora vuole fare pure la cantante?' Ebbene sì, voglio fare anche la cantante!".Vladimir Luxuria si dà alla musica e il primo singolo non poteva che avere un titolo provocatorio.
"Sono un uomo" è infatti il brano che anticipa l'album "Vladyland" che uscirà venerdì primo marzo. Una canzone dalle sonorità che rimandano agli Anni 70 e che affronta con ironia l'immaginario stereotipato del maschio medio. "Dopo il Parlamento e la tv divento cantante", spiega Vladimir.E lo fa a partire da un singolo che affronta la questione del genere in modo molto ironico: "E' una critica ironica a un certo modo, ancora molto presente, di sentirsi non uomo, ma macho, con tutte le donne ai propri piedi. Poi, cantata da me, diventa ancora più ironica, ovviamente. Non sono infatti una cantante canonica ma d'altronde, nella vita, non sono stata mai canonica in nulla".

immagine

Nessun pregiudizio o ironia, ma ho sentito la prima del brano e...deciderete voi!!!
Sorriso, bye Sal

 

 
 
 

MI PIACE LA GENTE CHE NON INGANNA MAI...

Post n°1198 pubblicato il 18 Febbraio 2019 da prolocoserdiana
 

immagine

Mi piace la gente che non inganna. Mi piacciono le persone che restano, che non decontestualizzano, che non drammatizzano, che non deludono. Mi piacciono perché con loro imparo ad amarmi quando le paure cominciano a farsi sentire e le debolezze controllano la mia vita.
Mi piacciono perché ci sono sia nei giorni di sole che in quelli bui, perché mi hanno dimostrato che in loro posso sempre trovare un abbraccio e che c’è ancora qualcuno a questo mondo che resta al tuo fianco.
C’è anche un’altra realtà nelle persone che ci circondano. Ci sono le persone che ci deludono, che ci rendono ingiustamente diffidenti nei confronti della brava gente, che ci fanno credere che l’onestà, la sensibilità e il rispetto siano assenti in questo mondo di matti.
Sono quelle persone che preferiscono non parlarci più, piuttosto che chiederci scusa per un loro errore. Sono quelle che si allontanano per il semplice fatto che la relazione con noi non è più di loro interesse o perché lasciano che i malintesi minino emozioni prima stabili.
Quando si ha a che fare con individui del genere, è difficile che il nostro cuore batta senza dolore. Per noi diventa impossibile amare senza senso di colpa o abbracciare senza paura.
Ma la facciata cadrà a causa del suo peso, la plastica delle maschere si romperà e la verità risuonerà così forte che si sentirà persino l’eco.


immagine


Tra quello che pensiamo, quello che vogliamo dire, quello che crediamo di dire, quello che diciamo, quello che vogliamo sentire, quello che sentiamo, quello che crediamo di aver capito e quello che capiamo, esistono otto possibilità di non capirsi.
Sorriso, bye Sal

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Violetta44monellaccio19dolphinbluereturnQuivisunusdepopulofleurbleu17mariateresa.savinodas.silviasaverio.anconanina.monamourprolocoserdiananeopensionataSEMPLICE.E.DOLCEblaskina88ambradistelle
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom