Creato da true.bob il 20/06/2008
Tour fotografico nei mattatoi del mondo e non solo
 

 

Il Ministro della Difesa Britannica risponde riguardo i Cani Paracadutisti

Post n°42 pubblicato il 21 Gennaio 2009 da true.bob
 

Il quotidiano The Sun aveva rivelato, citando fonti governative, che l'esercito britannico sta arruolando tra le sue fila i pastori tedeschi. I cani potrebbero essere paracadutati in zone di guerra per aiutare i militari. I cani dovrebbero essere addestrati per essere lanciati da altezze superiori ai 6 mila metri per poi atterrare dietro le linee nemiche, con telecamere sul capo dotate di dispositivi per trasmettere le immagini ai soldati britannici del SAS (Special Air Service) circa la collocazione del nemico. Questi cani sarebbero i primi dunque ad entrare in zone pericolose, correndo gravi rischi per la loro incolumità. L’OIPA ha prontamente lanciato appello per chiedere di non mandare i cani nelle zone di guerra in Iraq o Afghanistan.

L'Oipa ha ricevuto risposta ufficiale dal Ministro della Difesa (UK) in cui ci viene chiesto di considerare la loro lettera come una risposta formale al nostro appello.


“Le vostre mail  menzionano specificamente le SAS in relazione all’asserzione di cani paracadutisti. E’ politica di questo Dipartimento non commentare su questioni riguardanti le forze speciali britanniche e quindi non possiamo ne confermare o negare l’accuratezza di ogni cronaca, ne fare commenti riguardanti le capacità operative delle Forze Speciali Britanniche.
I cani danno un contributo vitale alle capacità militari globali in molte aree importanti, ed il Ministero della Difesa è impegnato ad intraprendere ogni possibile azione per mantenere la salute ed il benessere dei cani nelle operazioni. Il Ministero adotta gli standard più elevati in relazione al benessere animale e lavora duramente per assicurare che gli animali in servizio siano mantenuti in eccellenti condizioni e non siano esposti a rischi inutili. I veterinari militari sono stanziati sia in Iraq che in Afghanistan, al fine di assicurare che i cani siano in salute; gli addestratori dei cani ricevono un ampio allenamento per dare il pronto soccorso ai cani se dovesse essere necessario.
Noi lavoriamo continuamente per migliorare le condizioni delle operazioni per i nostri cani. Il Royal Army Veterinary Corp (RAVC) assicura tutti gli aspetti del  benessere dei cani, dalla loro selezione, attraverso la valutazione iniziale, l’addestramento ed il  pensionamento per mantenere la loro salute e sanità. Il RAVC assicura ai comandanti sulla terra le risorse per utilizzare i cani da lavoro per conseguire gli obiettivi militari assicurando buone pratiche lavorative quale il controllo sulle ore lavorative dei cani. Canili specificamente costruiti con l’aria condizionata sono stati consegnati sia in Iraq che in Afghanistan per assicurare che i cani stiano ad una temperatura costante  quando non lavorano e cura viene presa al fine di assicurare che i cani siano acclimatati alle condizioni prima di intraprendere le funzioni operative.
Vorrei rassicurarvi che il Ministero della Difesa fa ogni cosa per fornire i migliori standard di cura e minimizzare il rischio per la vita dei cani di servizio”.

 
 
 

Post N° 41

Post n°41 pubblicato il 26 Dicembre 2008 da true.bob
 

NATALE: ASSOCIAZIONE AIDAA ATTIVO TELEFONO AMICO ANIMALI

A Natale no all'abbandono degli animali.


Nei giorni di Natale, Santo Stefano e di Capodanno rimane attivo il telefono amico dell'Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa). Chiunque potra' chiamare nei giorni 25 e 26 dicembre ed il 1/o gennaio dalle 9 alle 20 al numero amico 392/6552051 per chiedere informazioni generali e in particolare ''informazioni sui pronto soccorso veterinari aperti, oppure per segnalare cani randagi che vagano per le citta' e le autostrade o anche per denunciare la presenza di accattoni con animali in tutta Italia'', riferisce l'Aidaa in una nota.
I volontari dell'associazione daranno le informazioni richieste in tempo reale e in caso di necessita' ''attiveranno le forze dell'ordine per gli adempimenti necessari''

 
 
 

CONTRO L’USO DEI CANI PARACADUTISTI DA PARTE DELL’ESERCITO BRITANNICO

Post n°40 pubblicato il 19 Dicembre 2008 da true.bob
 

Il quotidiano The Sun ha rivelato, citando fonti governative, che l'esercito britannico sta arruolando tra le sue fila i pastori tedeschi. I cani potrebbero essere paracadutati in zone di guerra per aiutare i militari. I cani dovrebbero essere addestrati per lanciarsi da altezze superiori ai 6 mila metri per poi atterrare dietro le linee nemiche, con telecamere sul capo dotate di dispositivi per trasmettere le immagini ai soldati britannici del SAS (Special Air Service) circa la collocazione del nemico. Per favore aiutateci a fermare questo progetto, firmate il nostro appello per chiedere di non mandare i cani nelle zone di guerra in Iraq o Afghanistan.

Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/maltrattamenti/appelli/paracadute.html

 
 
 

Morti nel fango

Post n°39 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da true.bob
 




Cosa è stato questo maltempo per i cani chiusi nei canili ed in particolare il canile Dolly Dog in provincia di Reggio Calabria?
E' stato causa di 800 morti...


Un numero di vittime incredibile che nessuno cercherà e che nessuno ha cercato prima evitando le loro morti.


 
 
 

Proteggiamoli dai botti del 31 dicembre

Post n°38 pubblicato il 14 Dicembre 2008 da true.bob
 

La tradizione dei fuochi per festeggiare la fine dell'anno, provoca gravi danni agli animali che sono soggetti a crisi di panico e a tentativi di fuga per il terrore generato dai botti. Chi ha un animale particolarmente sensibile ai "botti" non deve alimentare la sua paura, ma dobbiamo noi per primi, mantenere un atteggiamento sereno e tranquillo per non rafforzare il suo terrore. E' bene alzare il volume dello stereo o della tv, sono suoni  più familiari per l'animale e soffocano altri rumori esterni.
Alcuni semplici consigli: non lasciate animali in giardino, ma ospitateli in un luogo chiuso dove non ci siano oggetti con cui, muovendosi, possano ferirsi.Non legate il vostro cane alla catena: in caso di panico generato da un petardo fatto esplodere nelle vicinanze, potrebbe tentare la fuga rischiando di ferirsi gravemente o addirittura strozzarsi.Non lasciate l'animale su terrazzi o balconi, perchè potrebbero cercare di saltar giù, a rischio della vita. Non lasciate porte o finestre aperte che possano permettere la fuga del vostro animale in un momento di panico o di terrore.

 
 
 
Successivi »
 

IO salvo più di 100 animali all'anno... e tu?

 

 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Tag

 

Ultimi commenti

Speriamo che qualcuno incominci veramente a fare...
Inviato da: giammaffa
il 28/11/2014 alle 12:45
 
Abbiamo firmato!
Inviato da: Lampedusa hotel
il 12/04/2014 alle 00:19
 
Libero mi avverte che è il tuo compleanno e allora...
Inviato da: vpcin
il 23/04/2009 alle 13:34
 
un abbraccio elena
Inviato da: elly19700
il 03/02/2009 alle 17:33
 
Ciao, sono passata per un salutino. scusa se non passo...
Inviato da: unblogaquattrozampe
il 22/01/2009 alle 19:44
 
 
 

Contatta l'autore

Nickname: true.bob
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 30
Prov: TV
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

giammaffamiki.gortrudy6384quintanacybeaunamamma1timoselvaticorunner4dgldolcesettembre.1marc_fisiomariagraziaessefreeskyvenereinvisonelupo82vdrummallixstoriadilunar
 
 
 

Il mio blog segnalato su