Blog
Un blog creato da guyfawkes_1976 il 27/09/2006

Io, Libertario

La vita, la libertà o la proprietà di nessun uomo sono al sicuro mentre è riunito il Parlamento

 
 
immagine
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

97 SONGS OF MY LIFE

1. Wish you were here - Pink Floyd 2. Come together - Beatles 3. Love me two times - The Doors 4. Stairway to heaven - Led Zeppelin 5. Hotel California - The Eagles 6. Romeo and Juliet - Dire Straits 7. What it takes - Aerosmith 8. Have I told you lately that I love you - Van Morrison 9. My melancholy blues - Queen 10. With or without you - U2 11. Una settimana un giorno - Edoardo Bennato 12. Every breathe you take - The Police 13. Nothing else matters - Metallica 14. Knockin' on heaven's door - Guns'n'Roses 15. How deep is your love - Bee Gees 16. Don't give up - Peter Gabriel 17. Like a rolling stone - Bob Dylan 18. Love of my life - Queen 19. Englishman in N.Y. - Sting 20. Angie - Rolling Stones 21. Don't dream it, be it - The Rocky Horror Show 22. All I want is you - U2 23. She - Elvis Costello 24. La cura - Franco Battiato 25. La leva calcistica del '68 - Francesco De Gregori 26. Angel - Aerosmith 27. I won't dance - Frank Sinatra 28. Here we go again - Ray Charles 29. More than words - Extreme 30. Mi vendo - Renato Zero 31. Dolcenera - Fabrizio De André 32. Wonderful tonight - Eric Clapton 33. How can I go on - Freddy Mercury & Monserrat Caballé 34. I heard it through the grapevine - Marvin Gaye 35. Everybody needs somebody to love - The Blues Brothers 36. When a man loves a woman - Percy Sledge 37. Hey Jude - Beatles 38. Tears in Heaven - Eric Clapton 39. I've got you under my skin – Frank Sinatra duet with Bono 40. Wild world - Cat Stevens 41. Samba pati - Santana 42. Losing my religion - R.E.M. 43. The logical song - Supertramp 44. What's good - Lou Reed 45. Hey Joe - Jimi Hendrix 46. You never can tell - Chuck Berry 47. Money for nothing - Dire Straits 48. I want you - Bob Dylan 49. Under pressure - Queen & David Bowie 50. Another brick in the wall - Pink Floyd 51. I will survive - Gloria Gaynor 52. Highway to hell - AC/DC 53. Streets of Philadelphia - Bruce Springsteen 54. Fortuna - Renato Zero 55. Una canzone per te - Vasco Rossi 56. I'm easy - Faith No More 57. Alive - Pearl Jam 58. Mouth for war - Pantera 59. Start it up - Robben Ford & The Blue Line 60. Il mio canto libero - Lucio Battisti 61. Un tempo piccolo - Tiromancino 62. Sei nell'anima - Gianna Nannini 63. Staying alive - Bee Gees 64. As time goes by - Jimmy Durante 65. Disco inferno - The Trammps 66. Girl you'll be a woman soon - Urge Overkill 67. Via con me - Paolo Conte 68. Paradise city - Guns'n'Roses 69. Ayrton - Lucio Dalla 70. La donna del mio amico – Pooh 71. Uno di questi giorni ti sposerň - Luigi Tenco 72. Il valzer delle donne facili - Enrico Ruggeri 73. Mal di te - Pino Daniele 74. Summer in Siam - The Pogues 75. Dreams - The Cranberries 76. Y.M.C.A. - The Village People 77. Mamma mia - ABBA 78. California girls - David Lee Roth 79. Cupid's dead - Extreme 80. In alto mare - Loredana Berté 81. Sex Bomb - Tom Jones 82. Morire qui - Renato Zero 83. Una palabra - Carlos Varela 84. Piccolo uomo - Mia Martini 85. The importance of being Ernst - Oasis 86. Sonnet - The Verve 87. It's probably me - Sting & Eric Clapton 88. Rime of the ancient mariner - Iron Maiden 89. Acqua azzurra acqua chiara - Lucio Battisti 90. Lo scrutatore non votante - Samuele Bersani 91. Jump - Van Halen 92. Cool - Gwen Stefani 93. Quanti anni hai - Vasco Rossi 94. Fantasmi - Renato Zero 95. Always - Bon Jovi 96. Under the bridge - Red Hot Chili Peppers 97. Fade to black - Metallica
 

THE WALL


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

VIDEO


 
 BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
 

 

« Perché gioire?   LE 100 CANZONI DELLA VITA »

AAA libera previdenza cercasi  

Post n°82 pubblicato il 30 Ottobre 2006 da guyfawkes_1976
 
Foto di guyfawkes_1976

Ci andrň giů leggero, parlando dell'INPS, perchč un caro cugino lettore di questo blog ci lavora e non vorrei offendere il ramo statale per cui presta onorato servizio da tempo (troppo).
Voi non potete vederlo, ma per raggiungere questo risultato mi sono necessari: un periodo di concentrazione tantrica, una seduta di yoga, un massaggio rilassante ed una rasatura dal barbiere. Piccoli accorgimenti per affrontare le prossime righe con il giusto piglio moderato.

L'INPS č il cancro di questo Paese. Nessun paese č dotato di un simile baraccone succhiasoldi capace di condizionare tutti i soggetti politici ed economici coinvolti nell'apparente libero dibattito sulle sorti comuni. L'INPS suona la tromba e rispondono ministri, sindacati, intellettuali. Volente o nolente rispondono anche le aziende, gli enti, le associazioni. Volente o nolente risponde anche, e soprattutto, il lavoratore che in un quel salvadanaio ha visto confluire gran parte dei propri stipendi. L'altro giorno stavo calcolando il costo aziendale di un impiegato semplice da 1.089 euro mensili per 14 mensilitŕ (netto 15.246 euro): ebbene l'azienda ne pagherŕ oltre 32.000. E' la conferma: il lavoratore vede svanire gran parte del suo stipendio, non importa se una parte va all'INPS e l'altra va in IRPEF, addizionali ecc.
L'INPS suona la tromba ed il Paese risponde. Siamo in Cile.

Lo dicano con la serenitŕ e con la schiettezza che tutti accetteremmo di buon grado: "Signori, abbiamo speso gran parte dei soldi che ci avete dato. Tra qualche anno non ci saranno piů pensioni perchč lo Stato non potrŕ garantire il rientro delle somme impegnate in questi anni di malgoverno. O ci date di piů (ecco la storiella del TFR, ecco la commedia del 45% dei super-redditi, ecco la favola della redistribuzione) oppure salutate, con tanto di fazzoletto bianco, i vostri sforzi di questi anni".
Poco importa se hai versato 10.000 o 1.000.000 di euro. Siamo tutti sulla stessa barca. Il sogno della pensione si infrange sulla scogliera dello Stato padrone, dello Stato azienda, dello Stato garante, dello Stato di tutti. Col cazzo: io non sono lo Stato. Non ho aderito in alcun modo. Se mio padre ha denunciato la mia nascita all'anagrafe non č colpa mia. Ed io non ho scelto questo dannato contratto che mi raccontano essere scritto nella Costituzione. Io non voglio accantonare parte del mio stipendio per il futuro. Voglio portare i miei soldi in Svizzera o in Olanda o alle Cayman. Anzi voglio comprarmi la Cayman (della Porsche) perchč non vivrň a sufficienza per godere di quella pensione. Perchč quella pensione me la sono costruita io. Datemi una previdenza libera, privata, negoziabile. Senza vincoli. Non voglio niente di tutto ciň.

Non voglio uno Stato che si prende il mio TFR per girarlo all'INPS. Adesso ci tolgono anche la liquidazione. Adesso ci tolgono i soldi dalla tasca. Basta! Vendiamo le proprietŕ dello Stato. Vendiamo le aziende pubbliche. Maturiamo tutta la cassa necessaria per rimborsare tutti i poveracci che credono ancora nella chimera della previdenza sociale. Ed una volta rimborsati tutti, fino all'ultimo centesimo, smantelliamo anche tutto ciň che possa ricordare che un giorno esisteva l'INPS, ovvero l'ente che toglie promettendo il falso.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

NON DIMENTICARE...

...di cominciare la giornata come se avesse uno scopo.
 

BIG ONES

28 Gennaio 1966: la Hit n°1 della settimana č Day Tripper/We Can Work It Out dei Beatles 

28 Gennaio 1979: la Hit n° 1 della settimana č Le Freak dei Chic


 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: guyfawkes_1976
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Etŕ: 44
Prov: MI
 

LINK!

View Alessandro Allara's profile _n LinkedIn
 

TAG

 

RICORDA PER SEMPRE IL V MAGGIO...

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

francesco.radocolarussoalessandroclamidoselacioansa007marcocentonze90LuluangelCoriere0nhamkutelequangthuninhbinhpropagatoregiangksbaogamesonlineSdoppiamoCupidohopelove10bigone.ej
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom