Creato da Web_London il 15/04/2015

L'ora di follia

Come l'istinto quando si impone e la verità diventa brutale

 

« Diversa di "NoRiKo564"Post Vocale nr. 1 - "Pa... »

La Cortigiana di "Estelle_k"

Post n°219 pubblicato il 20 Aprile 2016 da Web_London

Ieri sera ero al telefono con un amico
"Ti è arrivata la mail della Betty?" mi chiede
"Si"
"Io ci vado, ci vieni anche tu?
"
"Penso di si, non le ho ancora dato conferma"
Continuiamo a parlare un po' e qualche minuto dopo gli chiedo:
"Senti qua, hai voglia di mandarmi un tuo testo che ti pubblico nel Blog?"
"Si, ma dammi un po' di tempo"
"Tutto quello che ti serve"
"Potrei mandarti un pezzo erotico che sto scrivendo, che ne dici?"
(Un pezzo erotico? ... scritto da un uomo? .... Alla grande! Si si!...)

E cosi, stamattina mentre andavo al lavoro e ripensando a quella telefonata e a sta cosa del "pezzo erotico", mi è venuto in mente il testo inviato da Estelle_K un paio di giorni fa.

Estelle_K la conosco poco, non è da molto che ho scoperto il suo Blog
Ci visitiamo, qualche volta ci commentiamo ma è una conoscenza molto recente
Nel suo blog di luci che scendono ai lati e che ogni mi fanno diventar cieco, ho sempre notato che ha la grande capacità di trovare sempre il pezzo musicale perfetto con cui poter leggere quello che scrive

E sta canaglia ne trova sempre di così notevoli da farci una playlist di tutto rispetto! ... ^_^

Per oggi questo Blog è suo.

Ola


...

La Cortigiana
di Estelle_k

 

Una piccola premessa desidero farla dicendo che la proposta di Web l'ho molto apprezzata ed accolta con sorpresa; l'idea di creare un salotto "allargato" in quest'ambiente la considero illuminante e stimolante, quindi ringrazio innanzitutto il padrone di casa per aver sbirciato il mio blog e ritenuto di estendere anche a me l'invito.

 



VERONICA FRANCO (1546-1591)


Cortigiana e poetessa veneziana del XVI secolo, periodo storico in cui la Serenissima era alle prese in una feroce lotta contro i Turchi per predominio e l'egemonia territoriale delle coste mediterranee.

Nacque da famiglia di cittadini "originari" e fu educata, suo malgrado, al mestiere di "cortigina onesta" dalla madre che a suo tempo lo esercitava. Ma ad una donna dell'epoca con un matrimonio naufragato alle spalle in una società tanto ricca quanto socialmente spietata nei confronti delle donne, l'opportunità era di certo la più vantaggiosa. Grazie allo status di cortigiana Veronica ricevette un'istruzione degna e al pari di quella di un uomo, aveva ad esempio libero accesso alle biblioteche pubbliche che erano invece proibite per legge alle donne. Donna di piacere, ma di altissimo livello, la Franco seppe legarsi sempre ad uomini potenti e ai più colti del suo tempo, intessendo con loro legami non solo carnali, ma anche letterari, artistici e filosofici. Ebbe persino una breve liason con il re Enrico III di Valois di Francia. A partire dal 1570 entrò a far parte di uno dei circoli letterari più famosi a Venezia, partecipando a discussioni , facendo donazioni e curando antologie di poesia.

Nel 1575 durante l'epidemia di peste fu costretta a lasciare Venezia e nel 1577 al suo ritorno dovette affrontare un processo indetto dalla Santa Inquisizione con l'accusa di stregoneria (comuni per le cortigiane dell'epoca). Si salvò solo grazie ai legami con la nobiltà veneziana. Dopo questo avvenimento si sà ben poco di lei.

Quando morì nel 1591 la sua vita era ormai molto più modesta e meno appariscente, si dedicava alla cura dei nipoti e alla difesa delle condizioni della donna.

La sua vita è raccontata in chiave più romantica e patinata in una bellissima pellicola del 1998 "Padrona del suo destino", tratto dal libro di Margareth Rosenthal The Honest Courtesan.

 


Eccovi un piccolo assaggio del film...

Alla prossima ... ^__^

Estelle


...

Il Blog di Estelle_k è

INFINITY


 

 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/weblondon/trackback.php?msg=13389954

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
maps.14
maps.14 il 20/04/16 alle 10:34 via WEB
Ehi, Web.... hai aggiunto un po' di piccantino al tuo blog con questa storia che rivaluta il ruolo storico di "accompagnatrici x cene eleganti". L'importante è rendere gli argomenti interessanti e la tua amica Estelle ci è riuscita egregiamente, senza trascendere in inutili volgarità. Bravi entrambi!:-))))))))
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 12:13 via WEB
Quando all'epoca ho scoperto l'esistenza di questa figura femminile grazie al film che ho visto, mi ha incuriosito molto ed ho voluto subito saperne di più...Le cortigiane oneste si distinguevano da quelle "di lume", come venivano definite, diciamo al pari delle nostre attuali lucciole di strada. Ma quello che mi affascinava era la sua attività di poetessa e letteraria e che grazie a questa posizione ha cercato sempre di fare molto per aiutare le donne. Grazie per aver letto :)
 
 
Web_London
Web_London il 20/04/16 alle 12:17 via WEB
Per Maps ...
Ah, io non c'entro nulla, e meriti non ne ho proprio nessuno.
E' tutta farina del sacco di Estelle.
Io mi sono solo limitato a impaginare e a pubblicare :-)
 
moon_I
moon_I il 20/04/16 alle 11:35 via WEB
…alla fine fu proprio padrona del suo destino, seppe intelligentemente sfruttare le occasioni non solo per puro piacere fisico ma per crescere anche a livello culturale. Seppe farsi strada passo dopo passo non rimanendo confinata nel suo ruolo. Insomma già allora avevamo una marcia in più :) Ciò che ritengo degno di nota è che si impegnò per elevare a migliori condizioni il ruolo della donna, ammirevole in qualsiasi epoca ed età. Grazie per averla fatta rivivere qui...
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 12:06 via WEB
Ho ritenuto porla in evidenza proprio per quello che hai detto Moon...E' stata sì una cortigiana, ma era una donna illuminata per l'epoca in cui ha vissuto. Aveva compreso che l'istruzione era fondamentale per poter combattere retaggi di ignoranza storica che purtroppo sappiamo bene le conseguenze che ha sempre avuto nei confronti delle donne. E' stata una donna del suo tempo, ma credo che in un'epoca come la nostra avrebbe forse molto da insegnare a coloro che decidono, nelle pienezza di diritti riconosciuti sulle donne, di iniziare carriere di intrattenimento particolare...Grazie a Te Moon per aver apprezzato...
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 20/04/16 alle 13:42 via WEB
Questa è la riprova che alle donne non basta la bellezza per incantare l'altro sesso (che tra l'altro è molto meno terra-terra di quanto pensiamo!) Una mente brillane e acuta, che ha saputo spiegare in maniera così sofisticata un semplice gioco erotico, non può che suscitare ammirazione, ovviamente con menti ristrette come quelle di gran parte delle donne di allora, era un po' come dispensare perle ai porci... L'istruzione e la cultura sono qualcosa che portiamo con noi sempre...la bellezza prima o poi se ne va! Complimenti per il ritratto di questa donna che non conoscevo.
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 15:40 via WEB
In una scena del film nella quale la madre stava insegnando a Veronica i fondamenti dell'arte della seduzione, le venne spiegato che donne come Cleopatra, Teodosia o Aspasia riuscissero a sedurre un uomo restando a venti passi da loro...usando solo la mente. Perchè la seduzione nasce da lì. E il potere di una bella mente è irresistibile...Grazie Noriko, lieto pomeriggio :)
 
unafatastrega
unafatastrega il 20/04/16 alle 14:43 via WEB
Ho imparato una cosa nuova grazie alla mia amica Estelle :) Ci sono figure del passato che stupiscono e che affascinano. In certe epoche le donne hanno saputo svincolarsi dagli schemi e suscitando pettegolezzi o imbarazzi istituire nuove " figure ". Bravissima a renderci partecipe di questa tua curiosità. Buon pomeriggio a tutti.
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 15:51 via WEB
Sai amica mia...sono sempre stata affascinata dalle figure femminili che nella storia si sono distinte facendo la differenza aldilà del ceto e del contesto sociale. Quando Web ha creato questo "salotto" e mi ha invitato mi sono detta, perchè no? Credo sia l'ambiente giusto per parlare di loro...:). Quindi se a Web piacerà e a suo tempo, ho già in mente un altro personaggio interessante...Buon pomeriggio :)
 
   
Web_London
Web_London il 20/04/16 alle 18:59 via WEB
Come no, certo che mi piacerà!
Io intanto aspetto!
 
     
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 20:45 via WEB
Grazie Web ^__^!
 
fuoco.e.cenere
fuoco.e.cenere il 20/04/16 alle 15:19 via WEB
Ho imparato anche io perchè le definizioni di cortigiana onesta e cortigiana di lume non le conoscevo. Leggendo mi sono venute in mente le geishe (non necessariamente prostitute). Pure loro erano sottoposte ad un addestramento molto lungo e duro per poter diventare delle abili intrattenitrici. Insomma...anche gli antichi ci dimostrano che meglio una donna colta che un'oca giuliva. O no? :-) Brava Estelle...tanto lo sapevi già :-)
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 20/04/16 alle 18:03 via WEB
Le geisha possono essere paragonate molto bene alle cortigiane oneste del XVI veneziano. Come loro dovevavo saper cantare, danzare, comporre testi e musica ma soprattutto intrattenere i clienti con un argomenti di cultura piuttosto varia. Quindi dovevano sapere quantomeno di storia, letteratura e filolosia. Grazie mille Fuochina:)
 
joyfulman13
joyfulman13 il 21/04/16 alle 00:46 via WEB
Incredibile...!!!
Ormai questa community mi stupisce sempre di più...
Ho avuto discussioni feroci, perchè sostengo che la donna fa per venalità ciò che non farebbe per estro...
E adesso volete rivalutare le prostitute di alto bordo discriminando le prostitute da strada...?
E la discriminante quale sarebbe...?
La CULTURA...?
Quindi... fatemi capire... mercificare il proprio corpo facendo lievitare la tariffa mediante la cultura è una cosa nobile...???
E perchè non dovrebbe esserlo per chi non ha la stessa cultura...?
Donne come Valeria Messalina... Lucrezia Borgia... Mata Hari... dovrebbero essere discriminate, perchè non sono state ONESTE...?
Però servivano lo stesso al tornaconto dei loro signori...
Quindi dove sta la differenza...???

Dalle mie parti... prima di Cristo, quindi in tempi non sospetti, veniva venerata Ceria Giovia... e nei suoi templi le "Maiellane" praticavano la "Ierodulia"... cioè la Prostituzione "Sacra"... senza nessuna discriminazione per la donna che si concedeva senza il sentimento dell'Amore... con o senza "Cultura"...
Le prostitute erano "Sacre"... e dalle nostre parti tutt'ora la prostituta, come il sesso senza Amore non è vista come una donna da disprezzare...

Rocco Siffredi, che è quasi un mio paesano, con la sua moralità, che anch'io approvo, rappresenta il retaggio di quella cultura...
Nessuna discriminazione sociale deve avere la prostituta... che io difenderò sempre...
Anzi... io reintrodurrei la "IERODULIA"... perchè la prostituzione soddisfa e mantiene in equilibrio gli eccessi di pulsione sessuale dell'uomo, che non riesce ad appagare con la propria compagna...

Ultima cosa... le Geishe, fin dall'antichità erano bambine schiave che venivano vendute dai loro genitori alle "Megere" per istruirle e servire sessualmente l'aristocrazia e i samurai giapponesi...
Anche se erano colte, non ci vedo nulla di nobile e tanto meno di sacro in questa pratica... al contrario ci vedo razzismo e schiavitù... delle classi sociali più abbienti giapponesi...
 
 
Estelle_k
Estelle_k il 21/04/16 alle 01:08 via WEB
Lieta che abbia esternato il Suo parere in materia. Ma è palese che sia il post che i commenti vertono su ben altro argomento rilevante ovvero il livello di istruzione della donna e la possibilità di accedere ad esso in un determinato periodo storico e aldilà delle scelte di vita. Si poneva l'accento su questo a prescindere dalla scelta del mestiere e dall'arte, passata e presente. La discriminazione è ben altro, come un pensiero di parte vedendo il moralismo dove non c'è. Grazie per il Suo intervento, è stato illuminante risponderLe.
 
oltre.lo.specchio
oltre.lo.specchio il 21/04/16 alle 09:34 via WEB
una scelta di vita" imposta" che comunque lei ha saputo gestire in altro modo, avrebbe potuto essere una semplice cortigiana come lo erano tante, senza elevarsi intellettualmente, ed ha scelto invece di farlo..non vedo accenti discriminatori su quel che era ed è ancora il "mestiere più antico del mondo", bensì sulla capacità di esercitarlo con la testa, oltre che con il corpo..buona giornata a tutti.
 
dominjusehellah
dominjusehellah il 21/04/16 alle 14:18 via WEB
Adoro Estelle...ricama emozioni, pensieri...lo stesso vissuto in un modo puro e semplice. Ha una sensibilita' che fa capolino negli sguardi di cuori attenti. Un idea la tua Web fantastica. "Cenacolo virtuale"...dove le persone regalano, fra fantasia e realtà, i loro scritti...pezzi di se :). Buon prosieguo di giornata a tutti. hellah
 
neimieipassi
neimieipassi il 22/04/16 alle 23:31 via WEB
Sono bellissime queste donne rimaste nella storia per il fascino della loro mente. Ne ho incontrate molte nel corso delle mie letture, ma questa non la conoscevo. Grazie :))
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nadiaemanulisa.dagli_occhi_blupeo1974Estelle_kalfonsomarrazzo59andrix110367je_est_un_autreamistad.siemprerealcarslascrivanaLequi_libristacassetta2NoRiKo564USAGA1
 

_____________________________

 
 

_____________________________