Rifiuti, la Raggi: “Noi chiuderemo il ciclo, sono contenta che si accendano i riflettori sullʼAma”

“Ci vuole coraggio a chiederci di chiudere il ciclo dei rifiuti, ci vuole coraggio a chiederci di farlo! Per anni non lo avete fatto, noi lo faremo, fa parte del nostro programma”. Così il sindaco di Roma Virginia Raggi nel corso del Consiglio comunale straordinario sui rifiuti. La Raggi ha quindi ricostruito la vicenda, parlando della discarica di Malagrotta e della sua chiusura, e della gestione degli impianti e delle procedure di infrazione dell’Ue.

C_2_articolo_3025117_upiImagepp

“Una relazione sull’Ama a Cantone” – Parlando dell’attività di Ama negli anni passati, il primo cittadino ha aggiunto: “Come possono la dirigenza Ama e le precedenti amministrazioni non avere cognizione della tempistica e della collocazione di questi impianti? Sarà materia di Cantone. Stiamo lavorando per presentare all’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione, una relazione. Sono molto contenta che si accendano i riflettori sull’azienda”. E ancora: “Ama ha un addetto ogni 367 abitanti, è fallita la pulizia e la raccolta”. All’Anac, ha aggiunto, “chiederemo approfondimenti” in riferimento alla vicenda degli ecodistretti e della compostiera programmati dall’Ama ma mai realizzati.

“Quarant’anni di centrosinistra e Cerroni ottavo di re di Roma” – “Manlio Cerroni (il proprietario di Malagrotta) è se durante i vent’anni di gestione da parte del centrosinistra – ha raccontato ancora la Raggi -. E’ bravo, ma non c’è alternativa. Sembra che la gestione pubblica dei rifiuti si sia sempre accollata i costi maggiori lasciando ai privati i benefici. Bisogna procedere alla bonifica di Malagrotta. le istituzioni ritardano, ma noi la faremo”.

Poi, rivolgendosi ai consiglieri di opposizione, presenti anche nella scorsa gestione: “Siamo ancora in attesa del consiglio straordinario su Mafia Capitale”. Poi ha ripreso: “Da settembre-ottobre inizieremo noi a convocare consigli straordinari su Atac, Risorse per Roma… vi raccontiamo cosa avviene a Roma dal 1964 sulla gestione del ciclo dei rifiuti. Con l’eccezione della stagione di Alemanno il centrosinistra ha governato Roma. E in questi 40 anni la gestione dei rifiuti è stata affidata a Manlio Cerroni. La sua fortuna è tale che è stato chiamato l’ottavo re di Roma”.

Rifiuti, la Raggi: “Noi chiuderemo il ciclo, sono contenta che si accendano i riflettori sullʼAma”ultima modifica: 2016-08-10T14:37:04+02:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.