Neonato muore dopo uso di vitamina D: arresto cardio-respiratorio

vitamina-D-e-bambiniIn Francia un neonato di 10 giorni è morto per arresto cardio-respiratorio subito dopo aver preso una dose di vitamina D. È successo il 21 dicembre, ma il caso è stato reso noto solo in questi giorni. ‘Le Figaro’ riferisce che il bambino è morto nella sua casa vicino Parigi. Due ore dopo la poppata aveva preso il prodotto e subito dopo ha presentato segni di soffocamento ed è andato in arresto cardio-respiratorio, prima di essere trasportato in ospedale. A confermare il caso è stata l’agenzia del farmaco francese, l’Agence Nationale de Sécurité du Médicament et des Produits de Santé. Sono ora in corso indagini per determinare le esatte cause della morte del neonato e accertare l’esistenza o meno di una correlazione con il prodotto assunto dal piccolo.  Il supplemento, Uvésterol D, è prodotto dal laboratorio Crinex dal 1990 ed è ampiamente diffuso nel Paese. L’Agenzia francese ha precisato che nessun decesso è stato attribuito al suo utilizzo. Il prodotto era stato sotto monitoraggio dal 2006 dopo alcune segnalazioni di problematiche in alcuni bambini che lo avevano assunto. Dopo la morte di un bambino, l’agenzia del farmaco francese, riferisce sempre il Le Figaro, potrebbe dare indicazione di usare questo prodotto solo per uso ospedaliero.

Neonato muore dopo uso di vitamina D: arresto cardio-respiratorioultima modifica: 2017-01-03T22:11:32+01:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.