Winnie Harlow: Io non sono la mia vitiligine

   Winnie Harlow, 25 anni, è la top che mostra con orgoglio la vitiligine perché ha deciso di farsi paladina della diversità non solo in passerella ma in tutto il mondo. C’è da crederle perché prima di arrivare al talent show America’s Next Top Model, che pur non vedendola vincitrice la consegnò al mondo della moda, ha conosciuto gli anni bui del bullismo: “mucca” e “zebra” erano gli epiteti che le venivano riservati a scuola per via della depigmentazione della pelle.

   Fermamente convinta dell’importanza dell’inclusività in passerella, Winnie spiega che lo stesso atteggiamento deve essere garantito anche dietro le quinte con “la presenza di parrucchieri e make up artist esperti di pettinature e trucco per modelle come me, che si pongano con rispetto e competenza nei confronti della nostra cultura”. Ancora prevalente, a suo dire, il punto di vista bianco da parte della moda che, quantunque giustificabile come deriva dell’ ignoranza nei confronti di altre culture, non è comunque accettabile se si vuole raggiungere un buon livello di inclusività: “Essere consapevoli di non conoscere e non fare il minimo sforzo per colmare questo vuoto è il vero guaio”.

Winnie Harlow: Io non sono la mia vitiligineultima modifica: 2020-03-16T17:07:04+01:00da VIOLA_DIMARZO