Trading online.

ριntєrєѕt † : maryvirmoux | Red aesthetic, Red aesthetic grunge, Red  pictures

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
È facile guardare al panorama del trading online oggi e presumere che non sia cambiato molto negli ultimi decenni. A sentire qualcuno, le transazioni di titoli veloci e automatizzate sono sempre state la norma. Ma la realtà è lontana da questo presupposto errato. Qual è la verità? È che il processo si è evoluto lentamente negli ultimi 40 anni, a partire dalla fine degli anni ’70, quando non c’erano personal computer, siti Web, dispositivi mobili o ordini rapidi.

A quei tempi, a meno che tu non fossi un trader istituzionale o un broker autorizzato, dovevi prendere un telefono ed effettuare un ordine verbalmente. In effetti, le società di intermediazione basate sul web ei siti di trading forex online semplicemente non esistevano ancora perché l’infrastruttura digitale non era stata costruita. Le commissioni erano alte e solo una piccola percentuale di individui giocava sul mercato. Ben presto entrarono in vigore le normative, alcune società di intermediazione furono regolamentate, la raffinatezza tecnica diede vita a piattaforme user-friendly per il posizionamento degli ordini e i broker iniziarono a fare pubblicità per conquistare clienti.

All’inizio, gli incentivi per firmare con una particolare azienda includevano cose come i bonus per nuovi account. In seguito, quando la concorrenza si accese, le aziende esperte iniziarono a offrire consigli di esperti e biblioteche di libri, articoli e materiali di formazione riservati ai membri come allettamento. Negli anni 2020, le persone che decidono di prendere parte all’acquisto e alla vendita di titoli , sia casualmente che come lavoro a tempo pieno, possono usufruire di servizi di limitazione del rischio solo per registrarsi come nuovo intestatario di rendiconti in una delle centinaia di siti web imprese con sede. Quali sono state alcune delle tappe fondamentali lungo il percorso, dagli anni ’70 ad oggi? Ecco un breve sguardo ai momenti chiave nell’evoluzione dei moderni siti web di titoli.

Niente più certificati cartacei
Nel 1973, all’epoca sembrava una piccola idea, ma una nuova regolamentazione del settore che eliminò i certificati di azioni / azioni cartacee fu rivoluzionaria. È stato il primo di molti passaggi che avrebbero trasformato l’intero processo di acquisto e vendita di titoli in un affare completamente elettronico. Da quel momento in poi, i conti sono stati tenuti e mantenuti elettronicamente.

Nessuna commissione minima fissa
La SEC (Securities and Exchange Commission) nel maggio 1975 ha abolito la commissione a tasso fisso. La regola è molto più complessa di quanto si pensi generalmente, ma la ricaduta principale della nuova regola era che i concessionari erano liberi di addebitare commissioni inferiori ai clienti per portarli attraverso la porta. In sostanza, la norma ha completamente deregolamentato la parte del settore del brokeraggio che richiedeva commissioni fisse. Il cambiamento ha avuto un effetto così importante che è noto nella storia finanziaria come Primo Maggio.

Primo strumento informatico per la gestione del portafoglio
Un’importante società di intermediazione di sconti ha introdotto nel 1984 il primo strumento al mondo basato su computer che consentiva alle persone di gestire i propri portafogli tramite un programma basato su DOS. Con il passare degli anni, il programma è stato aggiornato e copiato da quasi tutti i principali istituti finanziari. Il risultato è stato che si è aperta la porta a strategie di investimento automatizzate al 100%. Quei primi programmi DOS sono i veri antenati delle moderne app di limitazione del rischio e sofisticati strumenti di analisi tecnica.

L’incidente del 1987
Dopo il crollo del mercato del 1987, le autorità di regolamentazione del governo si resero conto che molti broker professionisti avevano contribuito al caos rifiutandosi di accettare ordini dai clienti che li chiamavano al telefono. I clienti che non sono riusciti a contattare un essere umano vivo per effettuare un ordine sono stati sfortunati. Dopo quel fiasco, furono introdotte norme che creavano transazioni automatizzate. Da quell’anno, le persone non hanno dovuto parlare con una persona per effettuare un ordine di acquisto o vendita di un titolo.

Prima azienda in linea
Alcuni dicono che la vera nascita del modo moderno di fare le cose è avvenuta quando E-Trade ha introdotto la prima società di trading online completamente aperta al pubblico . La rapida crescita, sia in termini di utenti che di ricavi, che questo nuovo tipo di società ha avviato, è stata la causa diretta della successiva diffusione della compravendita di titoli tramite sito web.

Prezzo decimale
L’avvento del prezzo decimale per tutte le azioni offerte pubblicamente è stato un agente sottile ma potente nella crescita del trading basato su computer. Questa semplice modifica ha consentito una facile digitalizzazione non solo dei prezzi, ma anche di strumenti analitici che utilizzavano i prezzi come componenti matematiche fondamentali. Entro un anno, il volume di azioni negoziate al NYSE ha raggiunto la soglia dei 2 miliardi. Sei anni dopo, quel numero è raddoppiato a 4 miliardi, rappresentando il più rapido aumento di attività che il NYSE avesse mai sperimentato. I primi due decenni degli anni 2000 hanno visto più crescita, automazione e più individui che prendono parte al trading di strumenti finanziari di ogni tipo.

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr