Valuta turca di nuovo sotto pressione a causa della CBRT

Nonostante fosse difficile riuscirci, il meeting della banca centrale della Turchia peggiora la situazione della valuta turca. Dopo averla fatta spronfodare nei giorni scorsi, quando si era capito che avrebbe fatto un taglio di 100 punti base al costo del denaro, la CBRT è riuscita a dare un’altra spallatta alla valuta nazionale, annunciando altri tagli in futuro, a cominciare dal meeting di dicembre.

La scossa alla valuta turca

turchia liraLa riunione di politica monetaria di oggi ha portato a un nuovo taglio dei tassi di interesse di riferimento, abbassati di 100 punti base fino al 15%. La CBRT aveva già tagliato ampiamente il costo del denaro a ottobre (200 pb) e anche a settembre (100 pb).
L’istituto centrale ha però affossato ulteriormente la vauta turca, annunciando che potrebbe fare un taglio analogo anche a dicembre.

Annotazione: anche sulla valuta turca è interessante sfruttare il Relative Strenght index, ma prima bisogna conoscere il calcolo indicatore RSI formula.

Tutta colpa di Erdogan

A spingere la banca centrale verso un’altra mossa senza senso è stato ancora il presidente Erdogan. Da sempre il sultano di Ankara ritiene che gli alti tassi causano inflazione, per cui li vuole bassi. Questa sua idea l’ha rimarcata anche in un incontro avuto ieri, quando ha dichiarato che continuerà a lottare per abbassare i tassi di interesse.

Gli investitori scappano

Questo scenario però non fa altro che spaventare gli investitori, visto soprattutto che la Turchia è alle prese con un tasso di inflazione che sfiora il 20%, ossia il quadruplo dell’obiettivo medio del 5% fissato dalla CBRT. La banca centrale continua a dire che in larga parte si tratta in fiammate temporanee, ma intanto i capitali fuggono dal Paese e la valuta turca contiua a perdere quota.

Il cambio USDTRY ha infatti raggiunto un nuovo massimo storico oltrepassando la soglia di 11,00, come si vede sui broker opzioni binarie no Esma. Quest’anno il valore della Lira è precipitato del 30% rispetto al dollaro USA. La peggiore tra tutte le valute emergenti, perché gli investitori sono preoccupati per l’impatto dei tagli dei tassi sulla stabilità finanziaria ed economica.

Valuta turca di nuovo sotto pressione a causa della CBRTultima modifica: 2021-11-18T17:01:24+01:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.