SALA5|DOMUS L’IMPELLENZA

Share on Twitter

SALa5

Achille Pace

Achille Pace | Claudio Marini

 

Se da un lato  Achille Pace trova nel filo l’uscita, l’itinerario, il percorso fuori dall’alienazione  –  pur considerando la permanenza  in una vaga esistenza – ciò è il segnale e l’indirizzo di un futuro di cui prendere parte con la consapevolezza e la ragione delle proprie scelte nei processi culturali (Poetica del 1960 – Achille Pace). Quanta elegante, serafica calma nella sua arte.  La coscienza che sventra la tradizione e la parabola della materia: un delicato non-incontro raccontato ad una persona che si incontra. Achille Pace nel partecipare a questa Kermesse tecnologica, avanzata,  dà segno inequivocabile della sua operosa e curiosa attenzione alla vita.

Di contro e assieme Claudio Marini, instancabile produttore, mai alienato nell’informale irrazionale, piuttosto sempre lucido mago di Arte. Del fare. Che resta ad ascoltare, aperto, la trascrizione;  come il suo messaggio possa estasiare oppure suscitare attenzione alla drammaturgia che fuoriesce dalle sue opere. L’artista, con i suoi multipli, non vive che per l’arte e in specie della condivisione. Convoca ogni anno nei suoi spazi artisti per Arte nell’Orto, “e ogni anno il pubblico assiste alla nascita di una nuova opera dalla terra, in un evento segnato dall’attesa“.  Novello Niki de Saint Phalle in altri abiti, visitare il suo studio è conoscere una fabbrica di emozioni. Una fortuna, un’ebrezza,  le opere dei due, qui.

Io fui prima di loro, e ti so dire che si stava soli. La terra era selva, serpenti, tartarughe. Eravamo la terra, l’aria, l’acqua. Che si poteva fare? Fu allora che prendemmo l’abitudine di essere eterni. Dialoghi con #Leucò di Cesare Pavese

 

OPERDOMUS_ITINERARIODISPERSO_ACHILLEPACE

 

 

 

 

 

 

Segui il percorso

 SALA6

 

ARTEinTRANsitOclicca il banner e torna alla HOME

SALa5torna indietro

 

Inizio percorso

SALA5|DOMUS L’IMPELLENZAultima modifica: 2020-03-28T18:26:19+01:00da Dizzly

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.