Sala Carlo Marchetti

Opera Domus

Sala 3

Sala3

Sala 3

Carlo Marchetti

artista in transito

Autore inconnu

Lo Studio del Casale al pianterreno.  La sala è storicamente abitata da “Tracce di Aida”  e  “Tracce di Perdita” di Carlo Marchetti, Acrilici e Sabbia su juta(1998).  Due opere di una Installazione di cinque per “Codesta scellerata stirpe“Teatro Danza di Oretta Bizzarri (Teatro Sala 1, Scala Santa di Roma).

“Tracce” sono opere di un periodo artistico di Marchetti (1995 – 2001), una serie formulata da stesure di sabbia, crepe e geometrie per l’emersione di un Geko valore. Lo stesso che molti conoscono aggirarsi nelle opere successive, nei GekoTempo, come icona fondante un pensiero in arte: la presenza invisibile dell’ispirazione. I gechi nel casale sono ovunque, come segnali  su Sentieri che anche altri hanno la possibilità di esplorare.  Sino al piano superiore dove campeggia nel soppalco più alto il Cerchio della Vita. Simbolo della circolarità e delle metamorfosi condiviso con l’Artista inconnu, per mediare diversi linguaggi artistici e simboli del percorso espositivo.

cerchio della vita

“Geko della Vita” Carlo Marchetti

Segui il percorso di

SALA3

ARTEinTRANsitOclicca il banner e torna alla HOME


torna indietro Sala2
o
 l’EXPO dalla SALA1

Sala Carlo Marchettiultima modifica: 2020-03-20T22:29:23+01:00da Dizzly
Share on Twitter