DA ODEON 4.0

Da ODEON 4.0
Scritto del 5 dicembre 1937 a pagina 64

“Un uomo solo, in una baracca, che mangia il grasso
e la salsa da una pignatta. Certi giorni ci raschia con
un vecchio coltello, certi altri con le unghie; tanto tempo
fa la pignatta era piena e buona, adesso è brusca e per
sentirne il gusto l’uomo si mangia le unghie rotte.
E continuerà domani e dopo. Somiglia a me, che mi
cerco il lavoro nel cuore”.
brano aggiunto da cp il 12 settembre 1942
Il brano è tratto da: Cesare Pavese LAVORARE STANCA, Einaudi – IBS.it‎
Grazie a ODEON 4.0

Nota: Mondo moderno del lavoro: Tempo della “pignatta brusca”? Forse no! Salp

DA ODEON 4.0ultima modifica: 2018-08-28T11:48:45+02:00da salpiamo.reworkando

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.