Community
 
catia_71
   
 
Creato da catia_71 il 30/09/2005
 

il mio mondo...

.... appunti di un viaggio incasinato.....

 

 

Lettera al mio Papino

Post n°498 pubblicato il 23 Febbraio 2014 da catia_71

Ciao Papino,

Un mese fa, a quest’ora, eri ancora qui con me…

Non mi sembra vero che sia già passato un mese. Ma come stai ora Papino? Dove sei? E’ meglio lì vero? Da come ti ho sognato qualche notte fa, mi sei sembrato sereno, addirittura non avevi più tutti quei segni che i vari interventi che hai subìto ti avevano lasciato… Pensa, magari ora senti ancora i profumi dei fiori, quello della pasta asciutta, quello dell’erba dopo la pioggia…

Papino, sai che mi manchi davvero tanto? Ricordo tutte le volte che mi hai mandato al diavolo, quando mi dicevi di non mettere troppo formaggio sulla pasta, quando passavi la mortadella sottobanco a Mila… A proposito di Mila, sai che non vuole più avvicinarsi alla tua poltrona? Ogni volta che vado dalla mamma, lei si mette lì in un angolo, forse si chiede come mai non le apri più tu la porta di casa, come mai non la porti più in giardino (eh, ti ricordi quando ti scappava fuori dal cancello? Che nervi!!!)… Insomma, anche lei è proprio mogia mogia… Sembra che vaghi per casa in cerca delle tue coccole… Fino a qualche mese fa invece ti seguiva passo a passo, se tu andavi in bagno lei era con te, se andavi in camera lei era con te… E tu tutto orgoglioso “testavi” il suo attaccamento facendo le prove di spostamento da una camera all’altra… e lei dietro!!!
Mi sembra ancora di vederla mettere la testolina sulle tue gambe, e tu che le facevi le carezzine e poi con le tue manone le battevi sulla schiena come a dire “Brava la mia Mila”… si, perché per te lei era tua, quando ti chiamavo, prima di chiedermi come stavo io, ti preoccupavi di come stava lei…
Però era uno spettacolo vedervi insieme!
Sai Papino, mi stanno tornando in mente tanti ricordi…
Quando avevo 17/18 anni, eravamo cane e gatto io e te, tu cercavi di mettere delle regole che io ogni volta mettevo in discussione, non volevo accettarle, perché tu non mi spiegavi il motivo dei tuoi divieti… Quante litigate, quanti scontri… Magari Papino ti avessi ascoltato almeno quella volta che mi hai detto di aspettare a fare un passo così importante…
Eh si Papino, chissà come mai tu sei sempre riuscito a capire gli uomini sempre meglio e prima di me, non ti sei mai sbagliato…
Quando poi mi sono sposata le cose sono cambiate, abbiamo iniziato a ragionare di più, a dialogare senza discutere. Magari ti sei accorto che non ero più una ragazzina, che il mio carattere ed il tuo erano più simili di quanto avremmo mai potuto pensare.
Io e te siamo due tosti, difficilmente ci piace sottostare agli altri, affrontiamo tutte le prove della vita a testa bassa, come i tori, cerchiamo di andare avanti giorno dopo giorno, anche se abbiamo i nostri momenti di cedimento. Capita Papino, soprattutto ultimamente, che ho la sensazione di non potercela fare, di non avere nulla al quale aggrapparmi.
Poi penso a come tu hai portato avanti una famiglia, lavorando da solo, mantenendo moglie e tre figli, senza mai farci mancare nulla, cercando di darci sempre il meglio di ogni cosa.
E’ vero, non eri uno “da coccole”, non ci sono mai state molte manifestazioni d’affetto tra di noi quando ero giovane, ma con l’andare degli anni, con la mia faccia tosta, quanti abbracci e quanti baci ti ho rubato… Addirittura sono anche riuscita a farti dire che mi volevi bene! Beh oddio, avevo trentasei anni, ma meglio tardi che mai no???
Papino, io sto cercando di affrontare il fatto che tu non ci sarai più quando torno a casa vostra, che non ti sentirò più borbottare perché la mamma ti stressa, che non ti vedrò più magiare la pastina con dentro il pesto… Erano tante piccole cose, stupide, che mi hanno lasciato un sacco di ricordi…
La mamma sta soffrendo, cerco di starle vicina più che posso, tutte le mattine vado da lei, ed il sabato e la domenica la porto a fare un giretto, giusto per farla uscire un pochino; le uniche volte che esce va in sezione dai laringectomizzati, oppure dal dottore…
E’ dura, tanto dura per lei… Si domanda perché tu l’abbia lasciata sola, ed io continuo a ripeterle che tu non te ne sei andato, che ci stai ancora vicino. Allora lei si commuove, dice che la notte ti vede ancora sdraiato di fianco a lei nel letto, che la sera le sembra ancora di vedere la tua ombra passare mentre guarda la televisione…
Un amore come il vostro, che durava, e dura, da sessantadue anni, non può finire solo perché tu ora non sei più fisicamente qui.
A dire il vero Papino, anch’io ti sento vicino, qualche giorno più di altri. Ma dimmi un po’, quella sera che stavo finendo impastata perché l’uscita dell’autostrada non era ben visibile, sei stato tu a frenarmi la macchina evitando di farmi schiantare vero? Porca miseria Papino, che paura!!!! Quella è stata una manovra da camionista, tu l’hai fatto per anni… Sei stato sicuramente tu… l’ho pensato subito appena ho realizzato di essere ancora sana e salva… Certo che dopo pochi giorni ti sei messo subito all’opera per proteggerci eh?
Sono contenta di aver passato quasi tutte le mie mattine con te e la mamma, ce ne siamo fatte di risate, di chiacchierate, di smorfie… E negli ultimi giorni, quante volte ti ho detto ti voglio bene…
Chissà Papino, se in quei quattro giorni, dove eri sotto morfina, capivi quello che dicevamo…
Quando ti chiedevo in lacrime di andare, non era perché non ti volevo più li… Era perché non potevo più sopportare di vederti soffrire, di vederti ridotto in quel modo, di vedere gli spasmi che ti dava lo stimolo del pacemaker quando il cuore cercava di cedere…
Quanto avrei voluto vederti riaprire i tuoi occhi blu, di sentirmi dire “sun amò chi scema, va a da via ul cù!”… beh, non è andata così… ma purtroppo la vita è anche questa, nessuno è esente dalla fine… Anche se ho sempre pensato che tu fossi un eroe invincibile, negli ultimi anni ho cercato di convincermi che prima o poi quel momento sarebbe arrivato, ma non ero ancora pronta… Avrei voluto fare ancora tante cose con te e la mamma, vi avevo promesso che saremmo andati al Sacromonte, che saremmo andati a trovare Kristian e sua moglie, che vi sarei venuta a trovare al mare…
Come si fa ora? Uffa Papino, va che l’hai fatta proprio grossa questa volta! Altro che quando ho dovuto risistemare il pasticcio della poltrona, ti eri fatto fregare quattromila euro da un disgraziato che ha approfittato di te e della mamma… Almeno li sono riuscita a sistemare tutto, ma qui cosa posso fare io? Posso convincermi quanto voglio che tu sei ancora qui vicino, che continuerai a proteggermi fino a che non ci ritroveremo, ma mi manca il tuo faccione, il tuo profumo, la tua voce che voce non era… Mi mancano i tuoi cazziatoni quando arrivavo tardi o quando con la mamma stavamo in giro per ore a fare la spesa… Mi fa strano non sentire il telefono che squilla mentre guido, sentirti dire “ma si amò in gir?”…
Cosa posso dire Papino, sei stato un grande papà, hai cercato di crescermi con un carattere forte, e probabilmente è grazie a te se ora mi sento dire che sono una donna con le palle… Anche se poi, pensandoti, mi sembra di tornare a quando avevo sei anni… come diceva una canzone, piccola e fragile…
E sai che ti dico? Che questa lettera la pubblicherò su facebook e sul blog, come la foto di te e la mamma che vi davate un bacino… Quanto ridere abbiamo fatto leggendo tutti i commenti dei miei amici!!! Poi, se dovesse mai leggerla qualcuno che ha la fortuna di parlare con l’aldilà, magari potrà dirti che ti ho scritto, che tua figlia ha detto un sacco di cavolate e che dice che le manchi da morire…
E soprattutto, voglio che tutti sappiano che sei stato una persona che valeva la pena conoscere, che eri buono e generoso, brontolone, pasticcione, con la mania di smontare le cose e poi rimontarle facendo avanzare i pezzi…
Sono contenta di assomigliarti, nel carattere e nel fisico, di avere i tuoi stessi occhi azzurri e la tua stessa testa dura…
Papino, ora ti lascio, perché per dirla tutta, ho gli occhi che mi “sudano” e non è che vedo più molto…
Ah senti, a proposito di occhi, le tue cornee sono state subito impiantate, ora c’è qualcuno che guarda la vita grazie a te… pensa che bello!!!
Vabbeh… ora vado, magari stanotte ti sognerò, magari ti abbraccerò o magari battibeccheremo ancora… Se puoi, cerca di farmi passare questo senso di dolore che ho, lo so che non è facile, ma magari un tentativo potresti farlo no?
A presto Papino… Divertiti lì dove sei, magari con tutti i tuoi amici, i tuoi fratelli, chi ci ha lasciato tempo fa… Saluta tutti… e tieni d’occhio la mamma, tu dall’alto hai una visuale più ampia rispetto a me!!!
Ti voglio bene Papino… sei un grande!!!! <3

 

 

 
 
 

Inverosimilmente stupida Federica...

Post n°497 pubblicato il 07 Febbraio 2014 da catia_71

Volete sapere dove NON andare a mangiare? Leggete qui sotto... e guardate con quanta grazia la direzione accetta le critiche che dovrebbero aiutare il locale a migliorare....
P.s. E' il ristorante Mirko (ex Magna e Tas di Vighizzolo, Cantù)

“Pessima gestione del potenziale cliente”
1 su 5 stelle Recensito il 5 febbraio 2014 NOVITÀ

Non mi è possibile esprimere un giudizio sulla qualità del cibo, dal momento che la "cortese" signorina che ci ha accolti ci ha rimbalzati e nemmeno troppo cortesemente.
In sintesi, aquistato coupon con Groupon, prenotato tramite la piattaforma "My Table" che gestisce tutte le prenotazioni.
Ricevuta mail di conferma, ci presentiamo nel giorno ed ora prestabiliti, ma a quanto ci è stato detto dalla dipendente (già, perchè il proprietario non si è nemmeno degnato di mettere la testa fuori per capire cosa stesse succedendo!!!), la prenotazione non era stata loro comunicata con la mail giornaliera dalla suddetta piattaforma.
Ok, facciamo presente che ci siamo fatti 40 km per arrivare li, mostriamo sia il coupon che la mail di conferma, ma niente, nonostante il ristorante fosse vuoto (due persone solamente in attesa di cenare), la signorina ci dice che non c'è la più lontana possibilità di cenare li.
Ora, eravamo vestiti in modo adeguato, non abbiamo avuto un comportamento indecente... Forse non vale la pena di "sbattersi" per una cena che frutterà solo 29 euro anzichè 153???? non è forse lo scopo di Groupon fornire servizi scontati per dar modo alle attività di farsi promozione???
Il proprietario avrebbe anche potuto intervenire per cercare di sistemare, ritirando il coupon e sbrigandosela con chi di dovere poi.
Ma forse, leggendo le risposte date ai commenti negativi precedentemente espressi, il titolare ed i dipendenti, dovrebbero fare un bel corso di gestione della clientela e non solo preoccuparsi di come gestire a livello "commerciale" un locale che per quanto mi riguarda, e non solo per me, è dichiaratamente bruciato!!!
p.s. in caso qualcuno si degnasse di rispondere, gradirei non sentire risposte contenenti termini poco gentili (come la risposta della sig.na Federica ad un commento precedente) nè tantomeno una risposta farlocca come quella del (credo) proprietario DjMiko 3750. Grazie.

Visitato a Febbraio 2014
1 su 5 stelle Servizi

Meno
Grazie per il tuo voto
Problemi con questa recensione?
Chiedi a katiamonza2014 in merito a Magna e Tas
Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un membro di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC.
federica a, Direttore alle Magna e Tas, ha risposto a questa recensione.
ieri
Buonasera Dr house del marketing aziendale
1 di farlocco qui ci sei solo tu innanzitutto,
2 mi creda mi fa proprio pena leggere tra le righe la sua frustrazione e il sentirsi ai margini della società' ma mi creda e' ciò' che si merita uno come lei che scrive "eravamo vestiti bene…" ma dove vive????? nel nostro locale entrano sia quelli vestiti in smoking sia quelli con i pantaloni stracciati e non abbiamo fatto mai distinzioni sociali non siamo nazisti e quindi la pianti di fare la vittima la sua gin… e' patetica
Scrive delle ca…. allucinanti poi pero' ha paura della nostra risposta….
Un classico
3 A noi il coupon lo rimborsano SOLO tramite la prenotazione di mytable best…..

Fammi un favore vai a mangiare le frittelle fuori dalle fiere di paese ed ogni mattina guardanti allo specchio cerca di capire che se sei così obsoleto non e' colpa degli altri ma la colpa e' solamente tua o al massimo di chi ti ha messo al mondo

3 L'Italia sta fallendo proprio perché in giro ci sono tanti soggetti che corrispondono al tuo profilo

Ed ora fatti raccontare la storiella di capucetto rosso dalla mamma e sogni d'oro!!!!!!!

NB L'89% dei ristoratori che offrivano cene sottocosto e' gia' fallito e tu secondo me credi ancora agli asini che volano
Segnala contenuto inappropriato del messaggio
Questa risposta rappresente l'opinione personale del rappresentante della direzione e non di TripAdvisor LLC

Credo che la "signorina" si commenti da sola, anche perchè se dovessi commentare io, probabilmente, non avrebbe più nemmeno la faccia per uscire di casa....

 
 
 

... e chi ha orecchie per intendere intenda...

Post n°496 pubblicato il 18 Gennaio 2014 da catia_71

 

Pratica quello che predichi

Pensi che la vita sia così elevata
non credi alle parole che dici
Non hai i piedi per terra
Lasci solo che la tua vita scorra via
Così incerto del tuo corpo e la tua anima
Le promesse fatte, la tua mente così vuota
e poi perdi il controllo, poi perdi il controllo!

Non sono mai stato quello,
quello che diceva le tue stesse cose
Nessuno si chiede quello che dici
Pensi di avere completamente
sotto controllo la tua vita
Hai molto da imparare,
il ponte col passato che hai bruciato
dovrà essere pagata!
Paga il giusto tributo!

Quindi pratica quello che predichi!
Pratica quello che predichi!
Predica!
Pratica quello che predichi!
Pratica quello che predichi!
Predica!
Pratica quello che predichi!

Pensi che la vita sia così elevata
non credi alle parole che dici
Non hai i piedi per terra
Lasci solo che la tua vita scorra via
Così incerto del tuo corpo e la tua anima
Le promesse fatte, la tua mente così vuota
e poi perdi il controllo, poi perdi il controllo!

Paga il pedaggio del ponte bruciato
poi perdi il controllo
Paga il pedaggio del ponte bruciato
quindi praticha quello che predichi

Quindi pratica quello che predichi!
Predica!
Pratica quello che predichi!
Pratica quello che predichi!
Predica!

 
 
 

Riflessioni post natalizie

Post n°495 pubblicato il 28 Dicembre 2013 da catia_71

 

 

Qualche giorno fa mi è capitato di rivedere “Il diario di Bridget  Jones” ed il suo seguito…

Due films carini, ideali per passare un noioso pomeriggio di un giorno di festa…

Ma più guardavo, più prendeva corpo un pensiero…

Nell’immaginario di tutti noi, la sig.na Jones, è una zitella sfigata, non troppo carina, con problemi di peso, mancanza di carattere, poco scaltra e con poca fiducia in se stessa… o almeno questo è quanto parecchi di noi pensano…

In realtà esaminando la suddetta, ne esce tutta un’altra figura…

La donna che si presenta è tutt’altro che sfigata…

Analizziamola meglio:

  1. E una donna sulla trentina
  2. Beve, fuma e si diverte con la sua cricca di amici
  3. Non si fa problemi nell’indossare una minigonna vertiginosa ed una magliettina che ben poco lascia all’immaginazione
  4. Copula allegramente a destra ed a manca (vedi quei due gnoccoloni di Hugh Grant e Colin Firth)
  5. Totale assenza d’imbarazzo nel mostrare i suoi famosi mutandoni (che in realtà dovrebbero appiattire una pancia che mi pare piatta di per sé)

Ora io mi domando… ma gli sceneggiatori dei due films, si sono mai domandati come sono veramente le zitelle sfigate nella vita reale???

Bene, facciamo il punto della situazione con un prototipo reale della zitella sfigata (leggere anche “come dovrebbe essere la vera Bridget Jones”, n.d.r.):

  1. Ha dai 30 ai 45 anni
  2. Vive con i genitori
  3. In caso abbia un lavoro decente che le permette di pagare le spese di vitto ed alloggio, vive sola, in un appartamentino che, viste le dimensioni, potrebbe tranquillamente aprire con una chiavetta delle vecchie confezioni di Simmenthal
  4. Ha problemi di sovrappeso, una pancia decisamente non piatta, cosce che nemmeno Maradona dopo mesi di allenamento, un seno che se non è paragonabile alle orecchie di un cocker è solo perché sembra quelle di un chihuahua
  5. Problemi di acne clamorosamente tardiva, alitosi persistente, piedi piatti, alluce valgo e cipolle varie
  6. Una colonia di molluschi sulla zona ascellare che non riesce a sfrattare nemmeno con 27 docce giornaliere
  7. Perennemente in lotta con il sebo che abbonda sulla sua testa, con capelli che sembrano usciti da una confezione di olio Carli, unti, spenti, sfibrati, con quadruple punte e totalmente incapaci di tenere una messa in piega anche se fatta da Jean Luis David in persona
  8. Difficoltà nel rapportarsi con l’altro sesso (causa punti 4/5/6/7)
  9. Assoluta diffidenza ed estremo imbarazzo nel mostrarsi, nei momenti intimi, agli occhi dell’uomo (probabilmente in astinenza da mesi) che riesce a raggiungere con lei quel grado d’intimità che potrà portarla ad un frustrato orgasmo… forse…
  10. Va in depressione ogni volta che vede films melensi nei quali la bruttarella del gruppo viene magicamente trasformata nella strafiga della situazione (e grazie alla cippa, quando hai una 40, un po’ di trucco e di parrucco fanno miracoli, ma prova con una taglia sopra la 48… hai voglia a ristrutturare!!!)
  11. È perennemente insoddisfatta, insicura, incerta sul da farsi, convinta che ogni decisione che potrà prendere sarà un disastro totale e porterà devastanti conseguenze
  12. È sempre sulla difensiva, difficilmente mostra quello che veramente prova per paura di essere ferita, avvolgendosi di un persistente alone di antipatia, in modo da allontanare le persone che per un qualsiasi motivo potrebbero far vacillare il suo già precario equilibrio psicologico
  13. Totale mancanza di autostima, incapacità di vedere quelle cose (poche o tante che siano) positive che ci sono in lei
  14. Non accettazione di complimenti vari, sempre a causa del punto 13, convinta che ogni apprezzamento nei suoi confronti sia volto ad un secondo fine, che difficilmente implica il sesso, convinta anche di non essere minimamente appetibile (anche se ben conscia della multipla presenza di morti di organo genitale femminile che serpeggiano tra la popolazione maschile)
  15. Inesistente resistenza alle bevande con un tasso alcolico superiore a quello della camomilla Bonomelli; al contrario, ha un ottimo feeling con gelato, cioccolato, patatine ed ogni cibo nel quale si rifugia a seguito di delusioni varie
  16. Saltuari episodi di flatulenza, stipsi, colite, lombo sciatalgia, cervicale, sinusite, tendinite, rush cutaneo ed ogni genere di malanno rintracciabile sui foglietti illustrativi di ogni e qualsiasi medicinale (che abbondano nel suo armadietto del bagno, al posto di trucchi ed ammennicoli vari)
  17. La domanda che più frequentemente si affaccia nel suo complicato insieme di sinapsi è:
    “MA CHE DIAVOLO CI FACCIO A QUESTO MONDO??????”
  18. Incapacità di gestire un rapporto che le dia anche solo un minimo pensiero negativo, contrapposta alla sua estrema capacità di esclusione di ogni rapporto che possa in qualche modo mettere in crisi la sua noiosa vita
  19. Represso bisogno di avere una spalla su cui piangere e mancata ammissione del bisogno di abbracci e dimostrazioni d’affetto varie
  20. Estrema, massima, assoluta convinzione che la situazione in cui vive sia la migliore che possa permettersi o meritarsi, con conseguente rassegnazione ed abbandono di ogni e qualsiasi speranza in un futuro radioso.

Ora, visti i punti di cui sopra, quante di noi possono riconoscersi in qualcuno di essi?
Beh, care mie, se i punti sono più di 5, direi che è il caso di preoccuparci…

Ci sono però ottime notizie…

Potremmo sempre proporci a qualche sceneggiatore come ispirazione per un film che parli veramente di una Bridget Jones… magari con un altro nome, ma sicuramente più reale!!!!

Xoxo

Katia

 

 
 
 

Buon Natale... in tutte le lingue del mondo!!!

Post n°494 pubblicato il 22 Dicembre 2013 da catia_71

Italiano: BUON NATALE
Afrikaans: Gesëende Kersfees
Albanese: Gezur Krislinjden
Arabo: Idah Saidan Wa Sanah Jadidah
Armeno: Shenoraavor Nor Dari yev Pari Gaghand
Azerbaijan: Tezze Iliniz Yahsi Olsun
Bahasa (Malesia): Selamat Hari Natal
Basco: Zorionak eta Urte Berri On!
Bengali: Shuvo Naba Barsha
Boemo: Vesele Vanoce
Bretone: Nedeleg laouen na bloavezh mat
Bulgaro: Tchestita Koleda; Tchestito Rojdestvo Hristovo
Catalano: Bon Nadal i un Bon Any Nou!
Ceco: Prejeme Vam Vesele Vanoce a stastny Novy Rok
Choctaw (Nativi americani, Oklahoma): Yukpa, Nitak Hollo Chito
Cinese (Cantonese): Gun Tso Sun Tan’Gung Haw Sun
Cinese (Mandarino): Kung His Hsin Nien bing Chu Shen Tan
Cingalese: Subha nath thalak Vewa. Subha Aluth Awrudhak Vewa
Coreano: Sung Tan Chuk Ha
Croato: Sretan Bozic
Danese: Glædelig Jul
Eschimese (inupik): Jutdlime pivdluarit ukiortame pivdluaritlo!
Esperanto: Gajan Kristnaskon
Estone: Ruumsaid juulup|hi
Farsi: Cristmas-e-shoma mobarak bashad
Fiammingo: Zalig Kerstfeest en Gelukkig nieuw jaar
Filippino: Maligayan Pasko!
Finlandese: Hyvaa joulua
Francese: Joyeux Noel
Frisone: Noflike Krystdagen en in protte Lok en Seine yn it Nije Jier!
Gaelico (Scozia): Nollaig chridheil huibh
Gaelico: Nollaig chridheil agus Bliadhna mhath ùr!
Gallese: Nadolig Llawen
Giapponese: Shinnen omedeto. Kurisumasu Omedeto
Greco: Kala Christouyenna!
Hamish Dutch (Pennsylvania): En frehlicher Grischtdaag un en hallich Nei Yaahr!
Hausa: Barka da Kirsimatikuma Barka da Sabuwar Shekara!
Hawaaiano: Mele Kalikimaka
Hindi: Shub Naya Baras
Indonesiano: Selamat Hari Natal
Inglese: Merry Christmas
Iracheno: Idah Saidan Wa Sanah Jadidah
Irochese: Ojenyunyat Sungwiyadeson honungradon nagwutut. Ojenyunyat osrasay
Islandese: Gledileg Jol
Isola di Man: Nollick ghennal as blein vie noa
Latino: Natale hilare et Annum Faustum!
Latviano: Prieci’gus Ziemsve’tkus un Laimi’gu Jauno Gadu!
Lituano: Linksmu Kaledu
Macedone: Sreken Bozhik
Maltese: LL Milied Lt-tajjeb
Maori: Meri Kirihimete
Navajo: Merry Keshmish
Norvegese: God Jul, or Gledelig Jul
Occitano: Pulit nadal e bona annado
Olandese: Vrolijk Kerstfeest en een Gelukkig Nieuwjaar! oppure Zalig Kerstfeast
Papua Nuova Guinea: Bikpela hamamas blong dispela Krismas na Nupela yia i go long yu
Polacco: Wesolych Swiat Bozego Narodzenia or Boze Narodzenie
Portoghese (Brasile): Boas Festas e Feliz Ano Novo
Portoghese: Feliz Natal
Rapa-Nui (Isola di Pasqua): Mata-Ki-Te-Rangi. Te-Pito-O-Te-Henua
Rumeno: Sarbatori vesele
Russo: Pozdrevlyayu s prazdnikom Rozhdestva is Novim Godom
Samoa: La Maunia Le Kilisimasi Ma Le Tausaga Fou
Sardo: Bonu nadale e prosperu annu nou
Serbo: Hristos se rodi
Slovacco: Sretan Bozic oppure Vesele vianoce
Sloveno: Vesele Bozicne. Screcno Novo Leto
Spagnolo: Feliz Navidad
Svedese: God Jul and (Och) Ett Gott Nytt År
Tailandese: Sawadee Pee Mai
Tedesco: Fröhliche Weihnachten
Turco: Noeliniz Ve Yeni Yiliniz Kutlu Olsun
Ucraino: Srozhdestvom Kristovym
Ungherese: Kellemes Karacsonyi unnepeket
Urdu: Naya Saal Mubarak Ho
Vietnamita: Chung Mung Giang Sinh
Yoruba: E ku odun, e ku iye’dun!

 


 
 
 

.......................

Post n°493 pubblicato il 11 Agosto 2013 da catia_71


... non ho altro da aggiungere ...

 
 
 

tutto vero...

Post n°492 pubblicato il 14 Luglio 2013 da catia_71

VERGINE La donna del segno COME SI COMPORTA IN AMORE LA DONNA DELLA VERGINE La Vergine è dotata di un terrestre senso dell'ordine e delle regole, perché è un segno razionale e logico. Ciò che è irrazionale ha il potere di sconvolgere l'equilibrio mentale della Vergine che cerca di mantenere tutto sotto controllo. Per questo motivo, l'amore, che è un sentimento irrazionale, rischia di creare spesso problemi ed enormi grattacapi agli appartenenti a questo segno, tale da renderli cavillosi e pignoli fino all'esagerazione. Soltanto chi ha provato a vivere con loro, conosce a fondo questo aspetto del carattere non propriamente simpatico! E' come se volessero impossessarsi di come funzioni esattamente la "macchina dei sentimenti": impresa titanica, dal momento che in un rapporto di coppia non sono da soli! In più, per carattere, sono piuttosto timidi e impacciati e difficilmente riescono lasciarsi andare con naturalezza. Le persone di questo segno prima di impegnarsi osservano, poi valutano e infine soppesano: dopo aver eseguito una specie di test, si lasceranno andare con molta prudenza. Spesso, a furia di reprimere le loro sensazioni e condurre una vita affettiva fatta di colpi di freno, sono quelli che tutto ad un tratto rischiano di "scoppiare", passando in totale contraddizione con gli atteggiamenti avuti fino al quel momento. Se trovano una persona che riesce a capire i loro continui conflitti interni senza farli loro pesare, sono individui gentili e affettuosi, quanto meno nell'intimità! Infatti sono molto riservati e difficilmente dimostrano effusioni di affetto in pubblico: l'amore per loro è un settore privato di cui difficilmente parlano... sebbene ne abbiano un gran bisogno! Com'è la Vergine nei rapporti di coppia L'astrologia ci dimostra continuamente che sotto questo segno si trova la maggior parte di... single! La scelta della solitudine affettiva non pesa eccessivamente a questo segno zodiacale: infatti la sua non è una rinuncia che comporta sofferenza, bensì una conclusione razionale cui arriva la sua mente quando non trova una soluzione accettabile per i problemi affettivi. Piuttosto che adattarsi a situazioni di compromesso, preferisce decisamente restare nella sua condizione di celibato o nubilato! Con il dominio di Mercurio e Urano nel segno, diviene elemento indispensabile per la Vergine instaurare col partner una buona intesa intellettuale. Per questo, il rapporto che gli piace creare con l'altro sesso, è di tipo amichevole. La Vergine considera la coppia come il luogo dove ci si può aiutare e capire reciprocamente, innanzitutto sotto il profilo della soddisfazione mentale, prima ancora che sul piano fisico. Considera la sincerità e la fedeltà come i pilastri necessari alla realizzazione del rapporto: come una formica all'opera, si costruisce una solidità affettiva con il partner che ben resiste ai cambiamenti e agli imprevisti del tempo che passa! La donna della Vergine in coppia Con la donna Vergine bisognerà dimostrare intenzioni chiare e serie, altrimenti è meglio cercare altrove! E' una donna riservata che si lascia andare solo quando sarà sicura di voi: per questo non è facile da conquistare! Bisognerà lasciar spazio alla sua capacità organizzativa: potrebbe innervosirsi e diventare inquieta se le si sconvolge il suo ritmo! La Vergine e la gelosia La Vergine è un segno cerebrale e pertanto immune da questo sentimento. Diciamo, però, che le persone del segno si dissociano dalla gelosia non solo per rigor di logica ma soprattutto per l'impossibilità emotiva a gestire un sentimento così estremo. La capacità di autocontrollo è un comportamento tipico della Vergine che le permette di gestire con razionalità i possibili tradimenti del partner. Inoltre, denota poca intelligenza chi, ai suoi occhi, si lascia andare a sentimenti irrazionali come quello in questione. Restano comunque rari i casi di tradimento verso i nativi del segno: la cosa non è dovuta tanto al loro comportamento affettivo, quanto invece alle precauzioni prese in precedenza per accertarsi se il partner sarebbe stato degno della sua fiducia! Chiaro che non è sempre facile prevedere che sia un potenziale fedifrago: ma è certo che i nativi del segno, semmai scoprissero che il partner li inganna, deciderebbero di troncare subito senza farne una tragedia!... e senza dargli troppe spiegazioni! La sessualità della Vergine Le prime esperienze sentimentali dei nativi in Vergine hanno luogo solitamente in... sordina. Spesso si sorprendono del loro corpo, che credevano di tenere perfettamente sotto controllo e invece sfugge agli ordini della loro mente! La tendenza a dissociare il lato fisico da quello mentale può portarli a vivere dei veri e propri eccessi... che purtroppo pagano a caro prezzo! Infatti, a dispetto dell'aria rigida e formale che cercano di imporre a se stessi, sono in fondo molto sensuali. Non bisogna quindi lasciarsi ingannare dalla presunta castità del segno: è vero che la maggioranza di loro si controlla, ma esiste anche una buona percentuale che si lascia andare a impulsi sessuali prepotenti e la cui attenzione ruota intorno al sesso senza porsi limiti! La donna della Vergine a letto Vive la sessualità associandola alla delicatezza, non sopporta i modi diretti ed espliciti. Ha bisogno di molto tempo per entrare in sintonia col partner e necessita di lunghi preliminari prima di passare al rapporto completo. Deve abituarsi all'idea di lasciarsi andare senza forzature esterne: infatti se riesce a superare la paura iniziale e i suoi condizionamenti mentali, sa essere un'amante appassionata e fantasiosa! A differenza di altre donne che sfioriscono a causa dell'età, le sue qualità possono essere maggiormente apprezzate con il passare degli anni...! Le zone erogene della Vergine La Vergine è collegata anatomicamente all'intestino e al sistema nervoso. Sembrerebbe che ai nativi del segno piaccia particolarmente essere cinti sul punto vita. Però, per liberare gli istinti e far crollare la barriera del pudore, sarà necessario creare un'atmosfera confortevole che li rilassi completamente. Mai e poi mai si concederanno in situazioni poco protette da "sguardi" estranei o che possano creare nervosismo. La donna della Vergine è fatta per piacerti se... . Vuoi che la tua casa sia sempre uno specchio!
. Le donne troppo sensibili e romantiche ti danno sui nervi!
. Sei vegetariano.
Ma evitala come la peste se... preferisci la cucina pesante e un tantino condita! Come conquistare una donna della Vergine Prima cosa da fare è decidere se la vostra Vergine appartiene alla categoria "saggia", fortunatamente più diffusa, oppure a quella "pazza". Se il vostro caso rientra nella seconda ipotesi, sappiate che questo tipo di donna non conosce le mezze misure! Si comporta da esibizionista, veste in maniera eccentrica, ha una vita sregolata: i vostri amici ve la consiglierebbero soltanto per una breve avventura! Mentre, se appartiene al tipo saggio, classico e come si deve, sembrerà sicuramente inabbordabile! E' molto pudica e fredda: nessuna donna regge il confronto con lei in fatto di frasi raggelanti, capaci di gettare nello sconforto anche il più abile conquistatore! In un secondo momento, se le piacete, sarà sinceramente dispiaciuta per come vi ha trattato all'inizio: approfittate perché vi siete aperti un varco verso il suo cuore! Le seguenti indicazioni vi aiuteranno a capire meglio quale atteggiamenti assumere con lei affinché la vostra opera di seduzione dia risultati positivi. I segreti per sedurla.... . Primo punto: il fisico. Dovrete darle l'impressione di essere in buona salute: evitate quindi di invitarla all'indomani di una serata "brava"! . Preferite un abbigliamento elegante: il look dovrà essere sobrio e di classe. Evitate gli indumenti troppo casual, che vi danno un aspetto di trascuratezza. Presentatevi in maniera semplice e pulita! . Conquistatela con la conversazione: da essa dipende il successo o il fallimento della serata! L'importante sarà dimostrare che avete un'infarinatura sui più diversi argomenti: con una donna Vergine potrete anche intavolare discorsi di ordine medico e sulla salute. . Sappiate che non dovrete essere banali e scontati: è attratta da individui molto diversi da lei, dagli uomini brillanti e soprattutto fantasiosi... Come sposare una donna della Vergine Sposare una Vergine significa assicurarsi una vita organizzata. Nel periodo che precede il matrimonio, la vostra Vergine passerà buona parte del tempo a studiarvi attentamente: vuole capire se sta mettendo il suo cuore in mani sicure! Se alla fine, decide di compiere il gran passo, lo farà perché si sente sicura e si impegnerà con grande spirito di sacrificio per rendervi felici. Con il matrimonio, la Vergine realizza la tranquillità e la serenità sentimentale divenendo meno ansiosa, più disinvolta e spontanea. Con questo segno, non ci saranno sgomenti o sorprese dell'ultimo minuto: il suo atteggiamento non subirà variazioni. Per convincerla a sposarvi, usate argomentazioni logiche e ragionevoli: parlate della casa dove andrete a vivere, di come organizzerete la giornata in funzione della sua e come vi spartirete le mansioni casalinghe... della sicurezza economica data dall'unione dei vostri stipendi... quanto potrete risparmiare in termini di bollette! La donna della Vergine e il matrimonio La donna della Vergine è la moglie "ideale": impareggiabile nella gestione della casa, sa rendersi utile e servizievole, diventando così il perno della famiglia! Si dimostra una compagna insostituibile: è amica, confidente e... madre sia dei figli che del marito! Ridurre i ritmi, diminuire le mansioni e, quindi, sentirsi "inutile" le creerebbe molte frustrazioni: dedicarsi alla casa, ai figli e al lavoro, diviene un modo per scaricare la sua energia fisica e mentale! E' una delle poche donne in grado di conciliare tutto alla perfezione, senza farsi prendere dall'esaurimento nervoso! Come tenersi la donna della Vergine Sembra chiaro che, dopo aver approfondito il profilo caratteriale della donna Vergine, dovrete abbandonare tutti gli eccessi della vostra vita: altrimenti vi sarà ben difficile poter entrare nell'esistenza accuratamente pianificata di questa donna! State per lasciare tutto ciò che è incerto per una persona degna di fiducia, affidabile e molto rassicurante: se per voi la tranquillità affettiva non ha prezzo, buttatevi tranquillamente a occhi chiusi fra le braccia di questa donna! Meglio comunque leggere anche la seguente lista di consigli utili sul comportamento da adottare con lei, per rendere la vostra relazione più facile e duratura. Quindi:
. Soprassedete riguardo le sue stranissime manie di pulizia che si riversano in particolare sulla casa: sappiate che le sono necessarie per scaricare energia nervosa!
. Nell'intimità, di fronte ai suoi momenti di imbarazzo e incertezza, cercate di scherzare e sdrammatizzare: soltanto così riuscirà a lasciarsi andare completamente!
. Evitate di renderle la vita impossibile arrivando perennemente in ritardo.
. Cercate di limitare le serate con gli amici ad orari accettabili!
. Non abbiate le mani bucate: sarebbe per lei un motivo di grave preoccupazione.
. Se fumate, cercate di non portare all'eccesso questo vizio: se proprio dovete fumare, evitate di farlo in casa e in macchina e soprattutto non buttate i mozziconi di sigarette in giardino!
I regali giusti per la donna della Vergine Amante della natura, molto organizzata e salutista, ama l'ordine e la pulizia. La farete felice se, per un regalo, penserete a:
. Un bonsai
. Una linea complete di creme per il corpo, ma rigorosamente di marca!
. Un aspirapolvere
. Per i regali importanti: un soggiorno in una località termale.

 
 
 

......

Post n°491 pubblicato il 14 Luglio 2013 da catia_71

 


Do you want to be hypnotized
All you have to do is move your body
In what ever way feels comfortable for you
Just let yourself sink into the groove
And move
Fix your eyes on a spot
It doesn't matter where
Just fix your eyes on on espot
And begin to relax
Feel your mind and body
Beginning to wind down
Wind down, wind down and relax
If you have any thoughts
Just let them drift through your mind
Like beautiful clouds
Across a clear blue sky
Just through your mind and away from you
Through your mind and away
As you relax
Deeper, deeper and deeper relax
Just let go of stress and tension
Let go of worry and doubt and relax
Imagine a staircase standing in front of you
With ten, wide, safe, stairs
Down, down to a perfect relaxation
Down to peace and contentment
Down towards the happiness that you deserve
And as I count down from ten
Take one step with each number
One step down
10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1
Deeper, deeper, deeper relax
That's it just let go and relax

You've stolen my heart it's true
You see the shape of things to come
Why give up our lives to the brutes and fools
Tear it all apart
You see the shape of things to come
Why? this now girl
Will we kill each other

Like Adam in chains
I want revenge
Like Adam in chains
I want revenge
Adam in chains

They've broken your heart
Ah yeah, they're gonna tear your world apart
Why make up a lie
And believe it's true
Ah, tear it all apart
I know the shape of things to come
Why this now girl
Will we murder each other

Like Adam in chains
I want revenge
Like Adam in chains
I want revenge
Like Adam in chains
I want revenge
Want revenge

In the mind of a madman
There are colour explosions
An eclipse of emotion

Why tear our world apart
Why tear it all apart
Why tear our world apart girl



 
 
 

... Numb ...

Post n°490 pubblicato il 11 Luglio 2013 da catia_71

 


... Is be more like me ...

... and be less like you ...

 
 
 

Simbiosi...

Post n°489 pubblicato il 10 Luglio 2013 da catia_71

 

 

Sogno o realtà
Dimmi di che materia è fatta questa vita
Senza l'uno l'altra m'immagino sarebbe
Come un tunnel senza uscita
Come i Magi senza la cometa
Come Ulisse senza la sua curiosità
Come un piano che nessuno suonerà
Sognando ad occhi aperti vedo il mondo che vorrei
Racchiuso in un sorriso di chi non sorride mai
Se non provi a spostare l'orizzonte un po' più in là
I sogni non coincideranno mai con la realtà
Disegno la realtà
Come fossi il genio della lampada
Mille e una possibilità
Aspettano solo che io schiocchi le dita
E che avvenga la simbiosi magica
Sognando ad occhi aperti vedo il mondo che vorrei
Racchiuso in un sorriso di chi non sorride mai
Se non provi a spostare l'orizzonte un po' più in là
I sogni non coincideranno mai con la realtà
Un pensiero improvviso m'illumina
Come una lanterna
Non so come si sia acceso
Ma un motivo di sicuro ci sarà
Mi dico che devo tenere
I piedi ben piantati a terra
Per far radicare desideri
Che nessuno mai nessuno estirperà
Sognando ad occhi aperti vedo il mondo che vorrei
Racchiuso in un sorriso di chi non sorride mai
Se non provi a spostare l'orizzonte un po' più in là
I sogni non coincideranno mai con la realtà



 
 
 

....

Post n°488 pubblicato il 10 Luglio 2013 da catia_71

 
 
 

Vorrei delle risposte...

Post n°487 pubblicato il 07 Luglio 2013 da catia_71

 

 

Qualcuno mi può spiegare cosa bisogna fare per far innamorare perdutamente un uomo???
Qualche uomo può dirmi cosa fa impazzire d'amore gli appartenenti alla categoria maschile???
Qualche donna mi può confidare quali sono i segreti, i trucchi e le strategie giuste per far cadere un uomo ai propri piedi???

No perchè io non ci capisco più nulla... sembra che essere se stesse fino in fondo non basti... c'è sempre qualcosa che non va bene, che li spaventa, come se fosse un continuo confronto con loro...

Un caro amico mi ha detto che agli uomini posso sembrare troppo aggressiva, forte  e schietta, andando solo ad ottenere l'effetto di una fuga... quando capiranno che basta sapermi prendere e dalla tigre che sembro divento una gattina???

E' poi così un male pensare che la propria vita sia degna di essere vissuta solo se si ha qualcuno da amare???

Continuo a sentirmi dire che devo imparare a stare al centro del mio mondo, che devo imparare a stare bene con me stessa, che devo imparare a stare sola...

Ma perchè dovrei? io sto bene con me stessa solo quando riesco a dare amore incondizionato, non mi piace stare sola e non pensare che qualcuno a questo mondo tiene a me...

Devo cambiare quindi??? Bene... allora dovrò diventare una stronza egoista... forse solo così riuscirò non a vivere, ma a sopravvivere...

 
 
 

Woman in chains...

Post n°486 pubblicato il 30 Giugno 2013 da catia_71

 

 

Più ami l’amore e meglio ti comporti
Più ami l’amore e meglio ti comporti
Donna in catene
Donna in catene
Chiama il suo uomo la Grande Speranza Bianca
Dice di star bene, ma sarà sempre in lotta
Donna in catene
Donna in catene
Beh, io credo
Che stare ad aspettare
Sia davvero un magro affare per l'uomo
E mi sento
Davvero schiacciare senza speranza
Dai tuoi occhi d’acciaio
E’ un mondo che sta impazzendo
tenendo la Donna in catene
Donna in catene
Donna in catene
Baratta la sua anima come pelle e ossa
Svende l’unica cosa che possiede
Oh Donna in catene
Donna in catene
Uomini di Pietra
Uomini di pietra
Io sento
Che nel tuo cuore ci sono ferite
Che il tempo non potrà guarire
E sento
Che qualcuno da qualche parte
Sta cercando di respirare
Sai bene cosa intendo
E’ un mondo che sta impazzendo
tenendo la Donna in catene
E’ sotto la mia pelle,
Ma non tra le mie mani
Le spezzero'
Ma non capirò
Non accetterò
La Grandezza dell’Uomo
E’ un mondo che sta impazzendo
tenendo la Donna in catene
Quindi liberatela
Quindi liberatela...

 
 
 

grrrr....

Post n°485 pubblicato il 27 Giugno 2013 da catia_71

Domandina per gli uomini che passano di qui...

Quanti di voi hanno le palle per dire davvero a cosa sono interessati senza abusare di frasi ad effetto?

Vediamo in quanti hanno voglia di ammetterlo?

Ka

 

 
 
 

....

Post n°484 pubblicato il 25 Giugno 2013 da catia_71


Right from the start
You were a thief
You stole my heart
And I your willing victim
I let you see the parts of me
That weren’t all that pretty
And with every touch you fixed them
Now you’ve been talking in your sleep oh oh
Things you never say to me oh oh
Tell me that you’ve had enough
Of our love, our love

Just give me a reason
Just a little bit’s enough
Just a second we’re not broken just bent
And we can learn to love again
It’s in the stars
It’s been written in the scars on our hearts
We’re not broken just bent
And we can learn to love again

I’m sorry I don’t understand
Where all of this is coming from
I thought that we were fine
(Oh we had everything)
Your head is running wild again
My dear we still have everythin’
And it’s all in your mind
(Yeah but this is happenin’)
You’ve been havin’ real bad dreams oh oh
You used to lie so close to me oh oh
There’s nothing more than empty sheets
Between our love, our love
Oh our love, our love

Just give me a reason
Just a little bit’s enough
Just a second we’re not broken just bent
And we can learn to love again
I’ll never stop
You’re still written in the scars on my heart
You’re not broken just bent
And we can learn to love again

Oh tear ducts and rust
I’ll fix it for us
We’re collecting dust
But our love’s enough
You’re holding it in
You’re pouring a drink
No nothing is as bad as it seems
We’ll come clean

Just give me a reason
Just a little bit’s enough
Just a second we’re not broken just bent
And we can learn to love again
It’s in the stars
It’s been written in the scars on our hearts
That we’re not broken just bent
And we can learn to love again

Just give me a reason
Just a little bit’s enough
Just a second we’re not broken just bent
And we can learn to love again
It’s in the stars
It’s been written in the scars on our hearts
That we’re not broken just bent
And we can learn to love again
Oh, we can learn to love again
Oh, we can learn to love again
Oh oh, that we’re not broken just bent
And we can learn to love again

 
 
 

Quesiti esistenziali...

Post n°483 pubblicato il 25 Giugno 2013 da catia_71

Perchè noi donne abbamo la capacità di concederci sempre all'uomo sbagliato?
Perchè riusciamo sempre a trovare quello che non sarà mai nostro fino in fondo, quello che sappiamo già che si impadronirà dei nostri pensieri e ci spezzerà il cuore, e nonostante tutto ci doniamo completamente a lui?
Semplice...
Perchè noi siamo le vere masochiste, non come quelli che usano fruste e mollette strane... Noooo...
Siamo quelle che permettono loro di camminarci sopra il cuore, calpestandolo...
Ma nonostante tutto, continuiamo a sperare che chi ci sta accanto, si accorga di quanto siamo splendide e speciali...

 
 
 

Verità....

Post n°482 pubblicato il 18 Giugno 2013 da catia_71

Tutti noi siamo persone, non tasti di pianoforte. Nessuno può trattarci come se fossimo tasti di pianoforte. Nessuno può schiacciarci per suonare la musica che piace a loro. Nessuno può usarci come oggetti passivi. Persino noi stessi non possiamo né dobbiamo trattarci come tasti di pianoforte. Chi può impedire questo sopruso così frequente e diffuso? Chi può impedire che gli altri e noi stessi ci trattino come tasti di pianoforte? Soltanto noi!!! Non ci aspettiamo che intervenga l’angelo custode, l’eroe dei fumetti, la fata turchina a proteggerci e a ricordare agli altri e a noi stessi che siamo persone vere, preziose, “divine” e che nessuno può permettersi di dimenticarselo, di far finta di niente e di continuare a trattarci come tasti di pianoforte. Già è molto che un grande creativo come Dostoevskij abbia trovato il coraggio e la lucidità di dircelo così chiaramente.  Ma quanti lo hanno letto? Quanti lo hanno capito? Quanti hanno avuto il coraggio e la lucidità di ricordarlo, di sottolinearlo, di ribadirlo?
E quanti troveranno la
tenacia e la forza di applicarlo? E quanti troveranno la forza e il coraggio di pretenderne l’applicazione dagli altri? Intanto cominciate voi, che siete fortunati e avete letto e capito questo messaggio.

 
 
 

Homus perfectus...

Post n°481 pubblicato il 16 Maggio 2013 da catia_71

 

Cià va… vediamo di ricominciare a vivacizzare un po’ questo blog che da troppo tempo giace inanimato..

Cosa scrivere?
Uhm… vediamo… la situazione dell’Italia? Naaa… siamo nella cacca e lo sappiamo tutti…
La situazione degli immigrati? Naaa… stanno già sprecando fior di parole chi di lavoro fa seriamente il giornalista…
Non ci sono più soldi e le aziende chiudono? Eh beh… se c’è crisi è chiaro anche quello…
Quindi… qualcosa che trastulli la materia cerebrale e stimoli i nervi facciali responsabili del sorriso… vediamo…
L’uomo perfetto!!! Ecco si… questo è un argomento che ci può stare…

Dunque…. Come deve essere l’uomo perfetto? Andiamo ad analizzare il soggetto:

 

  • 1) L’uomo perfetto deve essere pensante (possibilmente pensieri intelligenti, che non si fermino a qualcosa tipo “Azz… che bel culo ha quella li!” oppure “Chissà se mi tocca portarla a cena fuori e raccontare un po’ di balle prima che me la dia”)…
  • 2) Deve essere generoso, non necessariamente  di beni materiali, ma di sentimenti, di coccole, di attenzioni… non solo di ordini, apprezzamenti sulle chiappe altrui o di peli nel naso/orecchie…
  • 3) Deve avere un po’ di ambizione, che non vuol dire passare le serate ed i weekend a lavorare incessantemente non curandosi dell’essere vivente che ha a fianco…
  • 4) Deve essere soddisfatto della sua vita e di se stesso, noi donne abbiamo già abbastanza frustrazioni di nostro senza doverci sobbarcare anche quelli dei nostri ominidi… senza tener conto che abbiamo già la nostra SPM che ci assilla…
  • 5) Deve avere un bel sorriso, non da beota, ma di quelli che quando li guardi e sei straincazzata (e sotto SPM), ti viene da sorridere anche se avresti voglia di spaccare tutto quello che ti circonda…
  • 6) Deve essere alto, almeno più della donna con cui sta… Questa è una variabile relativa, in media anche 10/15 cm in più della donzella bastano, tenendo conto che non dobbiamo per forza abbandonare i tacchi!!!
  • 7) Deve conoscere l’uso della doccia, almeno 3 o 4 volte la settimana, sapendo che con l’acqua non va d’accordo solo il vino, ma anche bagno schiuma e shampoo… Non è da checcha essere puliti e profumati, così come non è da uomo avere un aroma pari ad una bistecca di maiale lasciata fuori dal frigorifero per una settimana…
  • 8) Deve essere di aspetto decente, non è necessaria la tartaruga, l’importante è si riesca ancora a controllare il pipino senza far ricorso a posizioni da contorsionista munito di specchietto…
  • 9) Deve essere disponibile all’ascolto, all’eventuale abbraccio di consolazione e possibilmente non proferire mai la frase “Se ti sembra che tutti ce l’abbiamo con te, fatti delle domande perché sei tu quella sbagliata”… A volte è vero, ma ci sono altri modi ed altri momenti per riferirlo alla propria amata…
  • 10) Deve possibilmente metterti tra le prime tre posizioni della sua scala degli affetti… meglio ancora se al primo, ma non è che possiamo sempre sperare di trovare l’orfanello senza figliuoli… quindi ci si accontenta…
  • 11) Deve avere una macchina che in caso di necessità possa passarvi, senza avere visioni sconvolgenti di voi (o meglio della sua macchina) contro un palo… quindi, ok a berline non esagerate od a suv modello “nemmeno contro il titanic si fa un graffio”…
  • 12) Deve saper cucinare, almeno una cena completa da primo a caffè, perché non è che dobbiamo sempre aver voglia di spadellare… oltretutto un uomo che cucina è estremamente sexy… soprattutto con un grembiulino e nulla più!
  • 13) Deve avere una bella voce, di quelle profonde, calde, che riesce a farti agitare l’ormone anche se ti legge la lista della spesa… E’ gradita anche una discreta intonazione, perché un uomo che canta può essere come quello che cucina… questa volta solo con un microfono in mano…
  • 14) Deve avere delle belle mani, forti, con dita regolari ed unghie ben curate… che devono diventare tenere in alcuni momenti e dispettose in altri… capisc’a’me…
  • 15) Deve accettare la miriade di creme, pettini, mollettine che invadono gli armadietti del bagno… perché cari miei ometti, se volete la donna decente, sappiate che dietro c’è un lavoro di restauro che nemmeno nella Cappella Sistina sarebbe così laborioso…
  • 16) Idem come sopra per scarpe e borse… inutile negarlo… tanti uomini ci invidiano la possibilità di portare delle appendici così affascinanti… ma mai lo ammetteranno… 
  • 17) Abolito assolutamente il borsello modello “pensionato”… ci invidiate le borse, ma non dovete sopperire a questa mancanza con quelli orribili cosi che vi appendete addosso!!!
  • 18) Deve essere capace di ottemperare alla semplice manutenzione di casa, che non include  necessariamente rifare impianti elettrici ed idraulici (meglio evitare scosse quando si accendono luci o allagamenti a seguito di un tentativo di igiene dentale)…  almeno cambiare una lampadina, senza far salire la donna su una scala solo per guardarle sotto la gonna… P.S. in caso l’uomo salga sulla scala, mai e poi mai proferire una frase tipo “tesoro, già che sono sulla scala (leggasi ad altezza giusta viso donna – sotto cinta uomo), perché non ne approfitti????”…. pessima…
  • 19) Deve amare gli animali, perché noi donne ci facciamo sempre intenerire dal cucciolino di turno, sia esso un gatto, un cane, un passerotto o un cucciolo di coccodrillo… in quest’ultimo caso, la nostra scusa plausibile sarà: “Tesoro dai… l’ho trovato che passeggiava sulle rive del Seveso (per chi abita nelle mie zone, altrimenti un qualsiasi rigolo d’acqua può essere adatto all’uopo. N.d.r.)… Posso tenerlo? Dai… se dovesse morire, per ricordarlo, posso sempre farmi un bel paio di scarpe con borsa coordinata!!!”…
  • 20) Deve praticamente pensare alla compagna come alla donna perfetta, l’esatta metà della sua mela, una delle pochissime ragioni per la quale la sua vita è degna di essere vissuta, senza badare alle prime rughe, alla piega non perfetta, al trucco un po’ sbavato, i kili che aumentano con l’avanzare dell’età, alle moltitudini di crisi che abbiamo ed a tutti i difetti che il nostro dna prevede…


Insomma, 20 punti che possono far sorridere, pensare e forse qualche uomo potrà anche riconoscersi…
In questo caso, caro Uomo, mandami un messaggio in privato e parliamone!!! ^_^
Besitos…
Ka

 

 

 
 
 

Auguri!!!

Post n°480 pubblicato il 22 Febbraio 2013 da catia_71
Foto di catia_71

Tanti auguri tesoro... e grazie per la splendida serata!!!!

 
 
 

....

Post n°479 pubblicato il 12 Marzo 2012 da catia_71

... se credi di farmi paura...

... hai proprio sbagliato a capire...

... non ho paura della nullità...

... anche se cambia nome...

 
 
 
Successivi »
 

Sono gli eventi della vita che non si fermano

Per cui gli anni passano

Ed i pensieri invecchiano

***************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************

Aiutami a guardare il cielo,

ed io ti regalerò una stella;

insegnami ad amare la natura,

ed io ti regalerò una rosa;

aiutami ad ascoltare il mondo,

ed io ti regalerò un soffio di vento;

insegnami ad amarti,

e ti regalerò un momento d'amore.

***************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Benedetto.Ugopasukojohnny.bluescatia_71figinschiDJ_PonhziMarquisDeLaPhoenixpiterx0gaetano561Steve22966coccinella_891Fanny_Wilmotdo_re_mi0ferrarioretta
 

ULTIMI COMMENTI

Non ho mai voluto fidarmi di queste offerte, Groupon e...
Inviato da: johnny.blues
il 12/03/2014 alle 22:44
 
Nooooooooo!!!! Non dirmelo!!!!!! L'ho visto...
Inviato da: candida.mordillo
il 28/12/2013 alle 16:47
 
Ciao Catia, ti scrivo qui ...e resterà pubblico a tutti...
Inviato da: grizzly67
il 08/06/2013 alle 14:05
 
buon weekend a te Chris... ;)
Inviato da: catia_71
il 08/06/2013 alle 14:02
 
Buona serata dolce Katia ....
Inviato da: grizzly67
il 06/06/2013 alle 19:38
 
 

 


Visitor Map

website counter

Click for Milan Linate, Italy Forecast

 

ah Maria Vergine.... che caldo!!! immagine 

immagine

immagine

immagine

 

Sintesi di un mito!!!!

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

....

 

vuoi leggerlo qui come vivo la mia vita e passo le mie serate...

o ti mando un sms... così non stai in ansia?????

 

LA DONNA VERGINE.....

E’ sensibile, è disponibile nei confronti dell’uomo che ama, si concede totalmente al compagno con amore, dedizione. Ama la casa, la cucina, è una buona cuoca, una buona mamma!

 

..... Non importa quanti uomini io abbia ucciso,
l'importante è che vada d'accordo con quelli ancora vivi!.....

**************************

I vincitori non mollano...
Chi molla non vince...
Quando il gioco si fa duro...
Io picchio più forte...
 

 

L’Amicizia è pura come l’Anima,
che è limpida e sincera…
L’Amicizia riempie il Cuore,
perché è una sfumatura d’Amore…
L’Amicizia dona Forza e Speranza,
ché da soli è difficile…
L’Amicizia riempie di Pace,
perché è convivenza tra diversità…

Hikaru

Nessuno può darci le certezze che dimorano solo dentro di noi.
L'ascolto di se stessi rivela risposte a volte sorprendenti.

K


 

dovete assolutamente andare a vedere questo sito....

clikka qui


 

Piccolo suggerimento per i disturbatori....

http://www.affanculo.org/indexflash.html
 


 

I’m the voice inside your head
You refuse to hear
I’m the face that you have to face
Mirroring your stare
I’m what’s left
I’m what’s right
I’m the enemy
I’m the hand that took you down
Bring you to your knees

Sono la voce nella tua testa
Quella che tu rifiuti di sentire
Sono il viso che devi affrontare
Quello che rispecchia il tuo sguardo
Sono ciò che rimane, sono ciò che è giusto,
Sono il nemico, sono la mano che ti ha fatto cadere,
che ti ha messo in ginocchio

 





immagine
immagine
immagine

immagine

 

Se una parola

Cancellasse i brutti pensieri

Ti racconterei una favola

Se una stella

Servisse a farti sorridere

Le ruberei tutte al cielo

Per vederti ridere

**************************************

Il tempo che s'impiega,

coltivando amicizia ed amore,

si riguadagna spesso e volentieri

in autostima

 

immagine

immagine

THE END – THE DOORS

Ride the King's highway
Weird scenes inside the gold mine
Ride the highway West, baby
Ride the snake Ride the snake
To the lake To the lake
The ancient lake, baby
The snake is long
Seven miles
Ride the snake
He's old
And his skin is cold
The West is the best The West is the best
Get here and we'll do the rest

The killer awoke before dawn
He put his boots on
He took a face from the ancient gallery
And he walked on down the hall
He went into the room where his sister lived
And then he paid a visit to his brother
And then he walked on down the hall
And he came to a door
And he looked inside
Father
Yes son?
I want to kill you
Mother, I want to. . .  fuck you

La Fine
 
cavalca la King Highway, baby
strane scene all'interno della miniera d'oro
cavalca l'autostrada ovest, baby
cavalca il serpente, cavalca il serpente
fino al lago, l'antico lago, baby
Il serpente è lungo, sette miglia
cavalca il serpente... è vecchio e la sua pelle è fredda
l'ovest è il meglio, l'ovest è il meglio
Vieni qui e ci occuperemo del resto

L'assassino si svegliò prima dell'alba, s'infilò gli stivali
Prese una maschera dall'antica galleria
e s'incamminò verso l'atrio
andò nella stanza dove viveva sua sorella e... poi lui
fece una visita a suo fratello, e poi lui
s'incamminò verso l'atrio
arrivò a una porta... e guardò dentro
padre, sì figlio, voglio ucciderti
madre... ti voglio... fottere

 

Smetterò di amarti solo quando un pittore sordo riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa cadere su un pavimento di cristallo di un castello mai esistito

 Le poesie hanno i lupi dentro salvo una,
la piu meravigliosa di tutte,
lei danza in un cerchio di fuoco
e si sbarazza della sfida
con una scrollata

Arriva la notte con la sua legione porpora,
ritiratevi ora nelle tende e nei sogni,
domani entriamo nella città della mia nascita
voglio essere pronto.

 
 
Template creato da STELLINACADENTE20