Community
 
luci.sparta...
   
 
Blog
Un blog creato da luci.spartacus il 24/10/2008

LEGA DEMOCRATICA

contro ogni forma di schiavitù moderna

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

E' RITORNATO IL VECCHIO

Post n°378 pubblicato il 14 Febbraio 2014 da luci.spartacus

............MATTEO  RENZI

E sì, Voi credevate che fosse il "nuovo".

Leggete bene la sua storia e forse dipanerete qualche Vostro dubbio: padre facoltoso, imprenditore e politico, iscritto nlla Massoneria toscana........ha dedicato tutto per il figlio.

Ed ecco il figliolo Matteo Renzi, grande oratore e grandissimo politico di vecchia Repubblica anni '80-'90.

Certo, per ottenere una carriera così rapida non basta essere un ottimo oratore, occorre avere le spalle coperte, da parte del padre l'abbiamo visto, ma non basta ancora, deve piacere ai poteri forti (imprenditoria, lobby, associazioni di vario tipo, poteri occulti e non sempre leciti, clientelismi, e/o altro).

A meno di trent'anni è già Presidente della Provincia di Firenze; poi diventa Sindaco di Firenze; poi ancora sfida Bersani alla Segreteria del Partito Democratico; perde, ma il loro conflitto fa perdere al P.D. le elezioni politiche con l'imbarazzo di Bersani che non viene sostenuto dal proprio partito, si ritira dalla candidatura a Presidente del Consiglio, e dopo .......le larghe intese, viene eletto Enrico Letta.

Subito dopo il grande Renzi va all'attacco della Segreteria del P.D.: stravince per mancanza di validi concorrenti.

Subito inizia a stimolare Letta, e lo delegittima sostenendo che ha il passo lento e non fa le dovute riforme (quali ?), a seguire lo delegittima di fatto contattando Berlusconi e mettendo in moto la riforma elettorale.

Non contento, inizia a dire che il Governo non va avanti e stimola un dibattito interno al P.D. per delegittimare definitivamente Letta il quale è costretto a dare le dimissioni da Presidente del Consiglio.

A questo punto il grande Matteo Renzi è pronto ad assumere l'ambito incarico che insegue da anni.

Oggi egli ha ottenuto ciò che voleva e -per il bene degli Italiani onesti- gli auguro di riuscire a dare agli Italiani ciò che la crisi ha tolto da anni. (soprattutto basta con le tasse ai soliti noti, lotta ferrea all'evasione fiscale, stipendi d'oro, privilegi, abolizione degli enti pubblici inutili,ecc.).

In ogni caso sono preoccupato. Da parte mia Renzi non è persona affidabile: parla di giovani, parla di rottamare il vecchiume politico, parla, parla, parla,......ma i suoi metodi sono da anti-primaRepubblica, e ....francamente non lo vorrei tra gli amici.  Con tutte le coltellate che a dato a tradimento e con tutte le ipocrisie che ha sciorinato per arrivare dove è arrivato (una fra tutte: per diventare Presidente del Consiglio devo passare dalle elezioni politiche), in verità non mi rappresenta e credo non rappresenti gli Italiani umili ed onesti. 

 
 
 

FINALMENTE UNA VERITA'

Post n°377 pubblicato il 05 Dicembre 2013 da luci.spartacus

 

LE LEGGI ELETTORALI  SONO  ILLEGALI

  La Corte Costituzionale ha sancito l'incostituzionalità delle leggi elettorali che non consentono la preferenza da parte del cittadino ed attribuiscono un premio di maggioranza al partito o coalizione che ottiene più voti.

   Ciò significa che tutti i Consigli Comunali, Provinciali, Regionali e il Parlamento (in particolare la Camera di Deputati) sono stati composti con una forma dichiarata incostituzionale.

    Non sappiamo cosa ha deciso la Corte Costituzionale, (probabilmente farà slittare in avanti l'efficacia della propria pronuncia per consentire nuove leggi elettorali), ma di una cosa siamo certi:  TUTTI QUESTI CONSESSI CHE CI GOVERNANO SONO ILLEGITTIMI E ANTICOSTITUZIONALI.

    Sicchè tutti i provvedimenti da essi adottati in questi anni (quanto meno dall'ordinanza di rinvio alla Corte Costituzionale) sono illegittimi e dovrebbero decadere ex-lege.

    Se fossero persone oneste, tutti i nostri Rappresentanti eletti nelle Istituzioni dovrebbero dimettersi, e comunque noi non li riconoscevamo prima ed a maggior ragione non li riconosciamo adesso.

    LETTA, MARONI, PISAPIA, ...... e tutti gli altri:  ANDATE  A  CASA.

 
 
 

ANCORA........ANCORA........ANCORA......ANCORA.......

Post n°376 pubblicato il 04 Dicembre 2013 da luci.spartacus

 

...........INDULTO

E basta parlare di indulto.

Le persone oneste non ne possono più di vivere in uno Stato farcito di illegalità e ingiustizie, che periodicamente si sanano con le grazie, sanatorie, indulti, prescrizioni brevi, processi senza fine, leggi inadeguate, tre gradi e oltre di giudizio, ecc.

   Basta con uno Stato che non è all'altezza dei propri compiti Costituzionali, che non è in grado di imprimere il primato delle leggi giuste, eque, con la certezza del diritto e delle pene.

   L'Italia è uno Stato che non sa reprimere le Mafie , l'evasione fiscale, le clientele politiche e le truffe societarie.  Uno Stato che non è capace di tutelare il patrimonio pubblico e ambientale; uno Stato ingiusto che sfrutta i cittadini onesti per arricchire le lobby, le massonerie, le associazioni illegali e i cittadini disonesti.

   Abbiamo solo uno Stato connivente con le Massonerie e Associazioni criminali-clientelari-truffaldine.

   Se questo Stato farà l'indulto, noi ci ribelleremo e non rispetteremo più le leggi: Sant'Agostino diceva "quando una legge è ingiusta non è una legge", pertanto non la rispetteremo in quanto l'ingiustizia non si rispetta.

    Se saremo costretti dalle circostanze, fomenteremo i cittadini onesti a non collaborare con uno Stato ingiusto che non vuole cambiare.

 
 
 

TROPPI DANNI, TROPPE TASSE, TROPPE GABELLE, ...................

Post n°375 pubblicato il 19 Novembre 2013 da luci.spartacus

 

................... PISAPIA VAI A CASA

   Sì, caro Pisapia, hai fatto troppi danni, ....... è ora che vai a casa.

    Cari Consiglieri Pidiessini, ricordatevi le ragioni per cui siete stati eletti; ricordatevi il programma elettorale del P.D. per Milano.

    Guardatevi attorno, nulla funziona se non la propaganda per l'Expo 2015; il resto è in stato di abbandono in una città che ha sempre più i record negativi europei.

     Basta con l'ipocrisia, basta con una Giunta che emette solo tasse e gabelle a carico dei soliti noti, mentre mostra l'assoluta indifferenza verso gli evasori, i finti poveri, le associazioni clientelari, ed altri ancora.    Non solo, l'Amministrazione Comunale è indifferente e/o incrementa con le proprie omissioni lo stato di abbandono di anziani e disabili, ovvero per l'occupazione delle case pubbliche e per gli inquilini che non pagano nulla, ecc, ecc, ecc.

     Consiglieri della Maggioranza, togliete subito la fiducia a Pisapia.  Vogliamo una Milano diversa, una città di Milanesi e per i Milanesi, una città orgogliosa delle proprie tradizioni e non imbastardita e farcita di criminalità, lavoro nero e sfruttamento, con immigrati che occupano abusivamente le case e non pagano gli affitti, immigrati che sporcano i trasporti pubblici e creano discariche a cielo aperto.

    Basta, basta, basta. 

 
 
 

ANCHE L' ITALIA VUOLE ESSERE ...............

Post n°374 pubblicato il 16 Novembre 2013 da luci.spartacus

......................UN  PARADISO  FISCALE.

   Sì, ci siamo stancati di sentire parlare di evasione fiscale e di paradisi fiscali in Europa e oltre Oceano.

   Noi della Lega Spartacus -Alleanza Democratica (contro ogni forma di schiavitù moderna)- chiediamo al Governo Italiano che l'Italia diventi un "Paradiso Fiscale" al pari di alcuni altri Paesi europei.

   Ciò servirà, in aggiunta ad altre importanti scelte di politica-economica e di giustizia sociale, ad incentivare investimenti finanziari esteri e ad evitare la fuga di capitali italiani.

 
 
 

...E LA CHIAMANO ...........

Post n°373 pubblicato il 03 Novembre 2013 da luci.spartacus

...........LEGGE  DI  STABILITA' ???

    Per cornuti e mazziati.

    Questa è la realtà causata da decenni da una classe politica corrotta, massonica e non di rado connivente con la criminalità mafiosa.

    Le persone oneste farebbero bene ad organizzarsi e prendere a calci questo sistema corrotto e anticostituzionale; impregnato di massonici, faccendieri e persone clientelari prive di scrupoli, avide di denaro e di potere, che scaricano sulle persone umili ed oneste tutti i sacrifici della crisi economica e della loro incapacità di risolvere i problemi del Paese.

    E' evidente che Grillo ha sbagliato a non intraprendere una alleanza con Bersani per ottenere qualche punto del programma del M5S, in quanto -stando alla mera opposizione- ci ha regalato anni di pattume politico e tante belle "finanziarie" che scaricano i sacrifici sulle persone oneste.

    Siamo il Paese dove l'illegalità è diventata la regola; dove gli imbroglioni e speculatori primeggiano perchè la Giustizia è lenta e farraginosa; dove i malati non vengono curati per tempo e con le cure adeguate; dove la prevenzione alle malattie e solo propaganda; dove le tasse le pagano solo i dipendenti e pensionati; dove le pensioni vengono tagliate per pagare i cassaintegrati a vita; dove l'evasione fiscale e le truffe fiscali riguardano soprattutto le società commerciali (specie quelle a socio unico, quelle cartolari, quelle a scatole cinesi, ecc.); siamo il Paese dei corrotti e delle caste; dove l'emigrante illegale o non ha più diritti e tutele rispetto all'italiano onesto; dove ....... .

    Tutti i prelievi fanno riferimento al reddito; sicchè all'ingiustizia si aggiunge un'altra ingiustizia, perchè l'evasore fiscale, il lavoratore in nero, l'immigrato irregolare e altri, continueranno ad evadere, ottenendo servizi gratuiti, rette scolastiche e mense agevolate o gratis, deduzioni e agevolazioni dei tiket sanitari, dai servizi sociali all'addizionale all'irpef comunale e regionale, dall'imu alle altre tasse locali.

    Siamo proprio un Paese che ha fatto a pugni con la propria storia piena di civiltà e riferimenti per il mondo intero.   Le mafie, le illegalità diffuse, i finti poveri, i finti invalidi, le occupazioni abusive, le caste, i privilegi perpetui, le pensioni e stipendi d'oro, le mega opere improduttive e super costose, le carceri vuote, le oasi d'oro delle banche impenetrabili, gli ospedali lasciati deperire, le periferie urbane ghettizzate, ecc.; il tutto farcito con condoni, amnistie, indulti, sanatorie e giustizia costosa e denegata, che fanno del nostro Paese la discarica civile d'Europa.

    In compenso abbiamo politici che si preoccupano ogni giorno di non far decadere senatori o deputati condannati; ovvero di olimpiadi, di campionati del mondo, dell'expo2015, delle emergenze a cui far fronte perchè -al pari dei grandi eventi- producono ricchezza per pochi a danno del territorio e del popolo.

    Grillo a ragione (e noi lo dicevamo prima ancora di lui): i politici e la classe imprenditoriale dirigente devono ANDARE A CASA (meglio in altri paesi), però prima di allontanarsi dobbiamo chiedere loro il risarcimento dei danni che hanno creato agli Italiani onesti.

   Tuttavia, poichè ciò non sarà nè facile nè immediato, cerchiamo quantomeno di far passare delle leggi che consentano da un verso di far pagare le tasse ai ricchi (che non sono il ceto medio, ma quelli che superano complessivamente i 100.00 euro netti annui); per altro verso di riformulare la normativa delle banche e delle società (che godono di immensi privilegi che consentono loro di risultare creditori nei confronti dello Stato), che comunque necessitano di controlli seri e pene certe per fronteggiare l'evasione fiscale e previdenziale.

   Va da sè che anzichè "svendere" i beni dello Stato, cosa buona sarebbe quella di eliminare le Province e i Consigli di Zona, ridurre i Parlamentari e Consiglieri di Comuni e Regioni, rendere tutte le Regioni a statuto autonomo, ridurre gli stipendi di Amministratori pubblici e alti funzionari dello Stato e Enti locali, utilizzare le opere incompiute e bloccare le mega opere in programma per i grandi eventi.  Gli Italiani hanno bisogno dei servizi (assistenza agli anziani, disabili, trasporti, sanità, ecc.); non delle mega strutture che servono solo ad arricchire gli speculatori e faccendieri.

 
 
 

IL VERDE A MILANO .........

Post n°372 pubblicato il 19 Settembre 2013 da luci.spartacus

 

..........HA  CAMBIATO  COLORE !

    Tutti possono verificare che a Milano il verde (parchi, giardini, siepi, filiare. alberi, prati, ecc.) ha cambiate colore.

    Al suo posto le Giunte presenti e passate, hanno preferito un altro colore :  quello grigio dell'asfalto, cemento, mattoni.

    Sotto l'ombrello del progresso e della finta ripresa economica, la speculazione edilizia ha preso il sopravvento invadendo là dove era possibile.

    Il dato più sconcertante è che la speculazione e il depauperamento del territorio e dell'ambiente non si è arrestato: oltre all'EXPO 2015, già si parla della candidatura di Milano per le Olimpiadi 2014 (o oltre).

    L'ambiente e la salute dei Milanesi peggiorano ogni giorno: nessuno ne parla e non c'è segnale di porre fine a tanto degrado.

    Anche le Guardie Ecologiche Volontarie di Milano (G.E.V.) vengono demotivate e spinte all'abbandono.

    Piasapia sembra sordo al degrado ambientale, preso com'è ad aumentare le tasse ed introdurne di nuove; peraltro creando l'ennesema sperequazione sociale, come se non appesse che con le aliquote progressive si premia sempre l'evasore, il lavoro nero, l'illegalità, i soliti furbi; sempre a danno dei soliti cittadini onesti ( e sempre più poveri).

     Pisapia farebbe bene a gratificare e tutelare le G.E.V. per migliorare l'ambiente; opporsi alle Olimpiadi e all'EXPO 2015; controllare le migliaia di inquilini delle case comunali che da sempre non pagano il canone e le spese; non concedere sussidi di varia natura ai finti poveri; dare dei segnali forti per una Società più giusta ed efficiente.

     Basta con le solite speculazioni; basta con l'integrazione e la tolleranza a tutti i costi; basta con i servizi scarsi ed inefficienti; basta con la propaganda.

   BASTA, BASTA, BASTA.

 
 
 

EXPO 2015 + OLIMPIADI 2024

Post n°371 pubblicato il 15 Settembre 2013 da luci.spartacus

....UNA TRAGEDIA PER MILANO

   E sì, gli affaroni per gli speculatori non finiscono mai.

   Già Milano avrà un tracollo con l'EXPO2015 (cemento a iosa, immigrazione illegale, speculazione e affari della criminalità e degli affaristi senza scrupolo, invasione di visitatori, aumento dei prezzi al consumo, maggiore inquinamento, maggiori disservizi nei trasporti, ecc.); e Lor Signori mettono già le mani avanti per un'altra imminente speculazione economico-ambientale preannunciando la probabile disponibilità di Milano (rectius: degli speculatori e faccendieri) per le Olimpiadi del 2014.

   Cari Amministratori, i Milanesi non ne possono più delle vostre scelte che -dietro il paravento dell'occupazione (riservata quasi esclusivamente agli immigrati, con tutti i problemi che essi comportano)- altro non c'è che il depauperamento del territorio con tutti gli ulteriori danni economici e alla salute pubblica in danno ai Milanesi.

   Caro Pisapia, invece di introdurre nuove tasse, di incrementare quelle già in vigore e diminuire i già precari servizi pubblici e dei trasporti; vedi di attuare le Tue promesse elettorali che erano di tutt'altra natura.

   In particolare, se il Comune non ha (come Tu dici) le risorse finanziarie, incomincia a far pagare l'affitto e le spese agli inquilini (oltre il 50%) che abitano -non di rado abusivamente- nelle case pubbliche; incomincia a non concedere regalie inerenti abbonamenti, trasporti e mense a coloro che lavorano in nero e risultano nullatenenti per mancanza di controlli seri; incomincia a rendere giustizia ai cittadini onesti che devono pagare molto caro il prezzo delle omissioni, sprechi, scelte errate e della superficialità degli Amministratori pubblici.

   Caro Pisapia, è fin troppo facile amministrare come fai Tu; un vero Amministratore della collettività si vede nel momento in cui ha il coraggio di fare una rivoluzione copernicana del sistema in corso (basato sulle dichiarazioni dei redditi e sul sistema delle aliquote progressive) per rendere giustizia ai cittadini onesti.

    Se non sei in grado, caro Pisapia, puoi sempre dimetterTi, nessuno Ti obbliga a recare danni a Milano e ai cittadini onesti.

 
 
 

PISAPIA .......PISAPIA ......PISAPIA.....

Post n°370 pubblicato il 20 Luglio 2013 da luci.spartacus

 

................SEI  CONNESSO ?????

   Alle belle promesse elettorali, si vedono solo le cose che non sono state dette:

più tasse, aumento degli alberi di cemento, servizi pubblici scadenti e una città sempre meno a misura di anziani e bambini.

   I milanesi non ce la fanno più a sopportare una politica locale fatta solo di aumento delle tasse (biglietto dei servizi di trasporto pubblico, IMU, Tarsu, addizionale IRPEF, ecc.), per vedere una Giunta che si copre gli occhi all'evidenza.

   A fronte di una società che ha come regole l'evasione fiscale, il lavoro nero e gli illeciti a tutti i livelli, non si può andare avanti con la solita musica di foraggiare i finti poveri (imprenditori, extracomunitari) e spremere i psudo-ricchi (lavoratori dipendenti e pensionati)

   Come può Piasapia e compani, sopportare e tollerare una marea di inquilini delle case popolari (oltre il 50%) che non pagano l'affitto e le spese, pur avendo fuori i suv.

    Ci si domanda: perchè non ci sono i controlli ?   Perchè non si cacciano gli abusivi ?

   CHI PAGA TUTTO QUESTO ?

   Come può Pisapia e compani non vedere che i trasporti pubblici locali sono peggiorati; che il traffico è aumentato; che l'inquinamento è peggiorato; che le strade e marciapiedi sono dissestati; che i servizi agli anziani e disabili sono al collasso; che il verde pubblico è diminuito drasticamente; ecc.

   Perchè il caro Pisapia pensa solo all'immagine di Milano per l'EXPO 2015 ?   Non era forse contrario prima di essere eletto sindaco ?

   Perchè i milanesi devono sopportare una marea di immigrati e di nomadi che non solo rappresentano spesso problemi di ordine pubblico, di lavoro clandestino, occupazione di case, sporcizia e problemi alla salute pubblica ed altro; ma anche di costi che sono a carico delle persone oneste che rispettano la legge.

   Perchè i milanesi devono sopportare il sudiciume di molti extracomunitari che bivaccano in metropolitana, le loro urla e litigi, le loro ubriacature, le loro sporcizie e vandalismi ?

   Perchè costoro non stanno a casa del sindaco e assessori; perchè non se li tengono le associazioni c.d. umanitarie e le chiese; perchè non se ne stanno a casa loro visto che siamo noi costretti da tanto malcostume a doverci integrare a costoro e non il contrario ?

   Caro Pisapia e compani, alle elezioni ti abbiamo preferito alla Moratti, ma ci hai profondamente deluso ed è ora che vai a casa, perchè più resti e più danni fai a Milano e ai milanesi onesti.

   Se solo hai un attimo per fare un'autoriflessione, vedi di bloccare la cementificazione del territorio milanese, di bloccare le speculazioni edilizie (Milano non deve aumentare di popolazione altrimenti i problemi aumentano in proporzione), di aumentare i servizi sociali, di avere tolleranza zero sugli inquilini morosi e/o abusivi, di dare uno stop ai contributi pubblici basati sul reddito o sul nucleo familiare (spesso falsi), di aumentare il verde nelle vie e più alberi, ecc.

   Insomma, caro Pisapia, fai il Sindaco dei milanesi, ascolta i loro reali bisogni, lascia una traccia seria affinchè tutti noi (forse) ti ricorderemo con affetto.

   Basta continuare col rendere Milano sempre più grigia e caotica.  I milanesi desiderano una città a misura di anziani e bambini, una città mediamente popolata in cui vivere serenamente, una città dove si sente la gioia di passeggiare, di portare a piedi o in bicicletta i propri figli a scuola, una città dove non c'è pericolo causato da immigrati che non hanno lavoro e rappresentano l'aspetto malavitoso, una città dove i servizi pubblici funzionano bene in un contesto dove c'è posto e rispetto per gli anziani.

   Non si chiede la luna, basta copiare altri  Paesi peraltro vicini, quali ad esempio il Trentino Alto Adige dove queste cose esistono da sempre, perchè i cittadini ci hanno creduto e le hanno pretese, ed oggi le difendono con orgoglio.   Perchè i milanesi devono essere cittadini di serie "B".     Perchè devono sopportare centinaia di immigrati, speculazioni edilizie, tasse oltre ogni ragionevole misura, ecc.   Perchè ?

   Pisapia, sei ancora in tempo (forse), sebbene ci vuole molto coraggio a rappresentare la collettività onesta locale. 

 
 
 

CI VUOLE IL PIFFERAIO ......

Post n°369 pubblicato il 13 Luglio 2013 da luci.spartacus

b

.......PER AFFOGARE IL  POTERE ????

   Ma cosa deve ancora accadere in Italia perchè essa diventi uno Stato moderno e civile ?

    Gli scandali si susseguono a ritmi impressionanti: politici, imprenditori, cavalieri del lavoro, servitori dello Stato, persone al di sopra di ogni sospetto, ed altri ancora.  Basta indagare un poco e si scoprono essere dei delinquenti.

    Ogni settore dello Stato, se verificato dalle Forze dell'Ordine o dalla Guardia di Finanza, risultano essere inquinati dal potere criminale, clientelare e/o faccendiere/truffaldino.

    Lo Stato viene depredato in ogni senso: gli imprenditori rivendicano i propri crediti verso lo Stato, ma non dicono quanti loro bilanci risultano manipolati, falsi o -peggio ancora- inesistenti per via delle società cartolari, con residenze nei paradisi fiscali, scatole cinesi, ecc..

    In questo clima di vera "illegalità", noi riteniamo che lo Stato abbia il diritto, prima di liquidare il "presunto credito fiscale" di verificare se esso è lecito e corretto.

    Più volte noi abbiamo detto che le società commerciali andrebbero abolite o comunque molto revisionate (specie quelle del medesimo gruppo, controllanti tra loro, con unico socio, con poco capitale sociale,ecc.).

    Ma non solo le società private, un colpo serio andrebbe dato ai Comuni che non rispettano i loro programmi elettorali: per esempio MILANO.

    Il nostro amato Pisapia, non ha detto in campagna elettorale che avrebbe aumentato il prezzo dei biglietti dei trasporti pubblici; che avrebbe ridotto la spesa sociale; che avrebbe tollerato il 50% degli inquilini che non pagano l'affitto nelle case popolari; che avrebbe tollerato le occupazioni abusive; che avrebbe consentito l'espropriazione del verde per l'EXPO2015; che avrebbe imposto l'addizionale comunale sull' IRPEF; che i servizi di trasporto pubblico sarebbero diminuiti; che i servizi pubblici in generale avrebbero subito un declino; che i soldi recuperati con i c.d."derivati" sarebbero andati nel calderone generale; che ci sarebbero stati nuovi aumenti della TARSU e l'introduzione dell'IMU; che ........... .

    Pensateci bene: il nostro sindaco Pisapia, all'epoca della campagna elettorale, non ha detto che ci sarebbero stati tanti tagli dei servizi ed aumenti delle tasse, e per fortuna (nostra o sua) si è trovato una serie di tesoretti del tutto imprevisti.   Figuriamoci se ciò non fosse accaduto .......cosa mai avrebbe fatto ai milanesi il nostro amato PISAPIA ?????

    E no, caro Pisapia, hai mentito ai tuoi elettori (tra cui noi che ti abbiamo preferito alla Moratti) e ora è bene che tu vada a casa prima di fare altri grossi danni a Milano.

    Possibile che dobbiamo sempre invocare un PIFFERAIO che cacci tutti i topi maligni dalle nostre città?

    C'è bisogno di aria fresca, c'è bisogno di pulizia, c'è bisogno di persone serie che dicano seriamente ciò che ha bisogno Milano (e l'Italia) e ciò che occorre fare per soddisfare i bisogni della collettività.

     Dal canto nostro, noi suggeriamo: stop all'immigrazione irregolare che foraggia la speculazione e -nel caso di Milano- l'EXPO 2015; tolleranza zero sull'occupazione abusiva delle case popolari; tolleranza zero sugli inquilini che non pagano l'affitto nelle case comunali; stop alle prerogative dei direttori pubblici e politici locali; stop alle consulenze comunali; azzeramento delle addizionali comunali sull'IRPEF; aumento dei servizi e trasporti pubblici; stop ai sussidi agli extracomunitari afferenti la sanità, la scuola, gli affitti,ecc.; stop alle agevolazioni fondate sul reddito e/o sul nucleo famigliare; stop alla cementificazione del territorio; stop alle detrazioni e deduzioni fiscali (che incentivano le truffe e agevolano solo chi spende); incremento del verde pubblico (con piantumazioni in ogni via); diminuzione della TARSU e del costo dell'acqua; maggiore pulizia delle strade (specie periferiche) con più controlli per prevenire reati ed illeciti; maggiori controlli fiscali e contestuale diminuzione delle tasse e dei costi dei servizi pubblici; autonomia dei Consigli di Zona o abolizione degli stessi; stop a tutte le consulenze pubbliche e ai doppi incarichi; reintroduzione delle mense comunali; stop alle agevolazioni fiscali e ai sussidi alle associazioni di volontariato e alle chiese religiose; stop alle concessioni ai privati di beni pubblici o a rilevanza pubblica.

    Sappiamo che tutto ciò non sanerà il grande debito pubblico che i politici indegni di questo nome hanno creato a danno dei cittadini onesti; tuttavia sarà un primo passo verso la legalità e la giustizia sociale, di certo a beneficio delle future generazioni.

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vally.gluci.spartacuspiterx0heronofthesunMarquisDeLaPhoenixLA_PIOVRA_NERAdeteriora_sequorlacky.procinomax_6_66fante.59moSky_Eaglegek19660nom_de_plumeLefe.dy
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom