Creato da arabafelice59 il 24/03/2007
nè il bene, nè il male....il giusto.

STOOOOOOOP !!!!


 

Click here for english version  

 

Il mio ideale di terrorista.....

immagine
 

ADORO BANKSY

 

 

 

 

 



io sono BlogAttivo

 

 

 

Click here for english version       

 

 

 

Area personale

 

Ultimi commenti

Grazie Aldo, serena notte anche per te.
Inviato da: arabafelice59
il 27/10/2015 alle 23:25
 
CIAO ARABA FELICE, COMPLIMENTI PER IL POST. UNASERENA...
Inviato da: aldo.giornoa64
il 27/10/2015 alle 23:23
 
Ciao Aldo! Grazie! :-)
Inviato da: arabafelice59
il 27/10/2015 alle 22:54
 
ruba quello che vuoi.
Inviato da: sagredo58
il 21/10/2015 alle 21:20
 
CIAO ARABAFELICE, COMPLIMENTI PER IL POST. UNA BUONA...
Inviato da: aldo.giornoa64
il 21/10/2015 alle 11:45
 
 

Ultime visite al Blog

arabafelice59sagredo58labodentantares.matiIsola_possibile6foxpamanJON.Ldecurtata.koplatefDottJekylleMrHydevelodicristallolubopochristie_malry
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 32
 
 

 

 

alla faccia della sinceritą...

 

Profile Visitor Map - Click to view visits 

 

 

« IL FILM DOCUMENTARIO CHE.... »

.

Post n°447 pubblicato il 01 Novembre 2012 da arabafelice59

La storia si ripete.....


« Cosa intende per nazione, signor Ministro? Una massa di infelici? Piantiamo grano ma non mangiamo pane bianco. Coltiviamo la vite, ma non beviamo il vino. Alleviamo animali, ma non mangiamo carne. Ciò nonostante voi ci consigliate di non abbandonare la nostra Patria. Ma è una Patria la terra dove non si riesce a vivere del proprio lavoro? »


(Risposta di un emigrante italiano ad un ministro italiano, sec. XIX  ed esposta nel Memoriale dell'immigrato di San Paolo)


L'emigrazione americana.

La simbolica data d'inizio dell'emigrazione italiana nelle Americhe può essere considerata il 4 ottobre 1852, quando venne fondata a Genova la Compagnia Transatlantica per la navigazione a vapore con le Americhe.

L'emigrazione nelle Americhe fu enorme nella seconda metà dell'Ottocento e nei primi decenni del Novecento. Quasi si esaurì durante il Fascismo, ma ebbe una piccola ripresa subito dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Le nazioni dove più si diressero gli emigranti italiani furono gli Stati Uniti nel Nordamerica, ed il Brasile e l' Argentina nel Sudamerica. In questi tre Stati attualmente vi sono circa 65 milioni di discendenti di emigrati italiani.

Una quota importante di Italiani andò in Uruguay, dove i discendenti di Italiani nel 1976 erano 1.300.000 (oltre il 40% della popolazione, per via della ridotta dimensione dello Stato).


Quote consistenti di emigranti italiani si diressero anche in Venezuela e in Canada, ma vi furono anche nutrite colonie di emigranti italiani in Cile, Peru, Messico, Paraguay, Cuba e Costa Rica.


Praticamente l'emigrazione massiccia italiana nelle Americhe si esaurì negli anni sessanta, dopo il
miracolo economico italiano, anche se continuò fino agli anni ottanta in Canada e Stati Uniti.





 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/PASSAPENSIERI/trackback.php?msg=11684324

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
violemma
violemma il 02/11/12 alle 00:15 via WEB
Ciao Carissima Grazia, con affetto un bacione ;-)
(Rispondi)
 
arabafelice59
arabafelice59 il 02/11/12 alle 08:07 via WEB
Ciao Emma :-) un abbraccio con l'affetto di sempre...mi mancate tutti voi e la bellissima Palermo. Baci
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.