Creato da stabia_info il 19/06/2007

STABIA NEWS

Notizie dell'hinterland stabiese

 

Castellammare: Nuove Terme stabiane, via alla riapertura

Post n°17761 pubblicato il 18 Dicembre 2014 da stabia_info
 
Foto di stabia_info

Il Centro Laser riporterà in servizio 40 lavoratori

Francesco Ferrigno – Castellammare di Stabia. Contratto per la gestione firmato: il complesso delle Nuove Terme di Stabia riaprirà nei prossimi mesi ad oltre due anni dalla chiusura. Sulla data precisa, però, il sindaco Nicola Cuomo, che si è detto «moderatamente ottimista», non ha voluto sbilanciarsi: «Oggi è un giorno importante. Finalmente ci sono gli spiragli per ripartire». Ieri mattina in conferenza stampa il primo cittadino ha annunciato la sottoscrizione, avvenuta nella tarda serata di martedì, del contratto di affitto temporaneo del ramo di azienda sanitario-termale tra la società partecipata in liquidazione Terme di Stabia e il «Centro Laser srl». Quest’ultima a fine ottobre si è aggiudicata il bando per la gestione del complesso delle Nuove Terme per un anno rinnovabile solo di un altro anno e riporterà in servizio circa quaranta lavoratori. «Teniamo i piedi per terra – ha commentato il sindaco – perché ci sono ancora tante difficoltà da superare». In primis c’è la cassa integrazione da perfezionare per i lavoratori. «Ora dobbiamo risolvere la questione della cig – ha continuato Cuomo – e per questo il 23 dicembre ho ottenuto un incontro in Regione con l’assessore Severino Nappi. Intanto, il Tribunale di Torre Annunziata ha autorizzato il fitto temporaneo». Anche i lavori di messa in sicurezza del complesso, finanziati dalla Regione, sarebbero a buon punto tanto che non appena tornerà l’energia elettrica gli impianti verranno finalmente collaudati. «Nel momento in cui le Terme riapriranno – ha detto il sindaco – nel giro di qualche mese saremo pronti per il bando di gara internazionale». Si tratta della gara attraverso la quale si proverà a privatizzare l’azienda Terme. Gli immobili, invece, che sono di proprietà della partecipata Sint, resteranno nella disponibilità del Comune e quindi del pubblico. «Intendo fare di tutto per salvare Terme e le maestranze – ha affermato Cuomo – ma abbiamo bisogno di un gruppo privato che comprenda la strategicità e l’importanza del complesso termale più grande del Mezzogiorno». Piani a lungo termine che stridono, però, con la possibilità che Terme possa fallire. Per evitarlo il Comune ha presentato al Tribunale di Torre Annunziata un piano di concordato per rientrare dai debiti. Debiti che sfiorano i 14milioni di euro e per cui sono già partite azioni di responsabilità sul piano civile contro gli ex amministratori «accusati» di non aver proceduto per tempo alla messa in liquidazione. Negli ultimi giorni, infatti, i creditori (lavoratori, Inps, fornitori, ecc.) della partecipata si sono recati in Tribunale per esprimere il loro parere sul piano: se il 51% dei voti sarà favorevole Terme potrà continuare le proprie attività. In caso contrario: «Non ho ancora riflettuto – ha affermato Cuomo – su cosa si farà in caso di fallimento». Una dichiarazione che non è piaciuta ai rappresentanti sindacali. «Restiamo basiti – ha detto Salvatore Suarato della Fisascat-Cisl –Ovviamente siamo soddisfatti dell’interesse mostrato dal Centro Laser per l’azienda e restiamo a disposizione per i tavoli istituzionali. Speriamo che stavolta il sindaco abbia tolto ‘le quattro frecce’ e sia finalmente partito». «Non siamo soddisfatti, rimangono molti dubbi – ha spiegato Michele Longobardi della Filcams-Cgil – e dobbiamo ancora attendere risposte su cig, concordato senza dimenticare la situazione politica caotica». «L’amministrazione che è mai stata tempestiva a dare soluzioni – ha affermato Luigi Natale della Uil-Tucs-Uil –Il suo immobilismo ha mandato la città in grave difficoltà economica. I sindacati hanno sempre fatto più della loro parte dando anche consigli tecnici a qualche amministratore». «Per poter parlare di ripresa, apertura o qualsiasi altra cosa, c’è da definire l’accordo sulla cig in deroga 2015 – si legge in una nota della Confsal-Fesica –Auspichiamo che tutti siano della partita, senza alcuna defezione».
Fonte: Il Mattino di Napoli

 
 
 

Castellammare: Bilancio, appello di Cuomo a tutti i dissidenti

Post n°17760 pubblicato il 18 Dicembre 2014 da stabia_info
 
Foto di stabia_info

Francesco Fusco – Castellammare di Stabia. «Non credo ci sia altra strada che quella politica. Per questo faccio appello a tutte le forze sia di maggioranza che di minoranza in Consiglio comunale, affinché nella seduta del 22 dicembre prossimo venga approvato il bilancio stabilmente riequilibrato». Lo ha affermato il sindaco Nicola Cuomo nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri mattina al Comune con all’ordine del giorno la riapertura delle terme. Il primo cittadino del Pd interviene dunque sulla crisi politica e, a pochi giorni dal test decisivo in aula, prova a convincere i dissidenti e i consiglieri di opposizione a far passare lo strumento finanziario. «Si tratta di un atto determinante per il futuro della città – ha affermato il sindaco Cuomo – la cui approvazione ci consentirebbe di uscire lentamente dalla crisi economica, visto che dall’anno nuovo il Comune potrà fare nuove assunzioni. Mi appello dunque al senso di responsabilità di tutti i consiglieri». La seduta è stata convocata per il 22 dicembre prossimo, ma non è escluso che il tutto si deciderà il 27 dicembre, ovvero in seconda convocazione, anche per recuperare qualche giorno di tempo utile a ricomporre i cocci della maggioranza. Si preannuncia dunque un Natale di passione per il centrosinistra stabiese, chiamato a raccogliere almeno tredici voti per far passare il bilancio e continuare l’azione amministrativa. In caso contrario, infatti, si aprirebbe ufficialmente la crisi, con gli stabiesi che torneranno alle urne già la prossima primavera, in concomitanza con le elezioni Regionali. La strada per il sindaco Cuomo sembra tuttavia in salita. Proprio ieri sera si è svolto, infatti, un incontro tra i dirigenti cittadini del Pd e i tre consiglieri dissidenti Alessandro Zingone, Michele Migliardi e Eduardo Melisse. Ed anche se le posizioni tra le due parti restano distanti, sono in molti a commentare «tutto può ancora accadere nelle prossime ore». Nel corso dell’ultimo vertice politico intanto, i dissidenti hanno per l’ennesima volta chiarito e illustrato quali sono i punti intorno ai quali occorre operare un’inversione di tendenza netta e chiara, il cambio di passo dell’amministrazione per farli ritornare tra i ranghi. Primo obiettivo: più trasparenza, ma anche puntare sullo sviluppo del waterfront stabiese e lavoro. Intanto anche il gruppo dei moderati si schiera contro il sindaco. «Ormai è prassi consolidata – affermano in un comunicato i consiglieri di opposizione Antonio Alfano, Eutalia Esposito e Salvatore Vitiello – la maggioranza delle chiusure ha eliminato del tutto gli organi istituzionali. Alle commissioni consiliari, da tempo bloccate, si è aggiunta anche la conferenza dei capigruppo da tempo inefficace». E i consiglieri dell’opposizione alzano i toni della polemica: «Ieri i lavori istituzionali erano stati convocati per decidere data e ordine del giorno per il prossimo Consiglio comunale. Risultato: riunione deserta per mancanza di numero legale. Erano presenti soltanto cinque capigruppo su un totale di undici. Registriamo dunque – ribadiscono nel comunicato Alfano, Esposito e Vitiello –una disaffezione totale nei confronti di qualsivoglia attività amministrativa, tenendo conto che i prossimi lavori consiliari tratteranno un argomento di importanza fondamentale per la vita dell’Ente, come il bilancio comunale ». Fonte: Il Mattino di Napoli

 
 
 

Lega Pro: Juve Stabia-Melfi 2-0 , sala stampa - Video

Post n°17759 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da stabia_info
 

Questa l’analisi del tecnico gialloblù Giuseppe Pancaro dopo la vittoria delle vespe per 2-0 sul Melfi: “Ringrazio tutti i miei ragazzi che hanno saputo ottenere un altro successo importante contro una squadra ostica e messa bene in campo, in particolare mi rivolgo a calciatori come Bacchetti e Liotti che hanno disputato una prestazione di altissimo livello non facendo minimamente rimpiangere le assenze presenti nel reparto difensivo. Il rigore parato da Pisseri? Mai messo in dubbio le sue qualità, sono convinto che farà una grande carriera. – e sui complimenti di mister Bitetto per l’atteggiamento della sua Juve Stabia – Le belle parole fanno piacere ma non devono montarci la testa, solo preparando sempre con la massima umiltà una gara per volta possiamo dare seguito a questi risultati, restare con i piedi per terra è fondamentale”.

Dopo la rete siglata in Coppa Italia Lega Pro, Matthias Lepiller trova col Melfi il suo primo centro in campionato: “Felicissimo per il gol e per la vittoria, avevo già segnato in Coppa ma questo ha un altro sapore, ringrazio Samuel Di Carmine per lo splendido assist. – e sul momento di forma delle vespe -  Siamo un gruppo che dà sempre il massimo in ogni singola partita e cerchiamo di vincere ad ogni costo, oggi siamo riusciti a portare a casa i tre punti e devo dire che questa vittoria ci aiuta a ripartire alla grande dopo la sconfitta di Salerno”.
 
Con un rigore parato sul risultato di 0-0, Matteo Pisseri tiene in piedi la Juve Stabia che troverà poco dopo il doppio vantaggio con le reti di Lepiller e Di Carmine: “Il rigore parato mi ha dato grande carica, lo dedico ai nostri magnifici tifosi che mi hanno accolto con grande calore facendomi sentire la loro fiducia. Oggi era importante vincere per toglierci dalla testa la partita dell’ “Arechi” dove anche io ammetto di aver sbagliato ma non credo meritassimo la sconfitta, mi sento di fare i complimenti a tutto il gruppo e in particolare a Bacchetti e Liotti che hanno sostituito alla grande Migliorini e Contessa. – e sottolinea - L’unico neo della nostra gara è l’aver concesso qualche occasione di troppo, con un pizzico d’attenzione in più avremmo rischiato di meno”.






 
 
 

Lega Pro: Juve Stabia-Melfi 2-0 - Tabellino e Video sintesi

Post n°17758 pubblicato il 14 Dicembre 2014 da stabia_info
 

Juve Stabia: 1 Pisseri, 2 Cancellotti, 3 Liotti, 4 La Camera, 5 Romeo, 6 Bacchetti, 7 Nicastro (23’ st 17 Vella), 8 Jidayi, 9 Di Carmine, 10 Bombagi (37’ st 15 Caserta), 11 Lepiller (16’ st 16 Gammone). A disposizione: 12 Fiory, 13 Jefferson, 14 Osei, 18 Ripa. All. Giuseppe Pancaro
Melfi: 1 Perina, 2 Guerriera, 3 Pinna, 4 Dermaku, 5 Di Filippo, 6 Spezzani, 7 Fella (20’ st 17 Nappello), 8 Giacomarro, 9 Caturano, 10 Berardino, 11 Tortori. A disposizione: 12 Gagliardini, 13 Annoni, 14 Colella, 15 Tundo, 16 Libutti, 18 Amelio. All. Leonardo Bitetto
Arbitro: Daniel Amabile della sez. AIA di Vicenza
Assistenti: Giuseppe De Filippis della sez. AIA di Vasto e Francesco Barbetta della sez. AIA di Albano Laziale
Marcatori: 37' pt Lepiller (JS), 41' pt Di Carmine (JS) rig.
Ammonito: Dermaku (M)
Espulso: 43' st Berardino (M) per somma di ammonizioni
Angoli: Juve Stabia 4, Melfi 2
Recuperi: 0' pt, 4' st
Note: 28' pt Pisseri (JS) para un calcio di rigore a Tortori (M)
Spettatori: 1.145 per un incasso di € 11.794,00; abbonati 378, per una quota di € 2.622

 
 
 

Castellammare: Anziano borseggiatore scoperto dalle telecamere di una tabaccheria - VIDEO

Post n°17757 pubblicato il 11 Dicembre 2014 da stabia_info
 
Foto di stabia_info

Aveva svuotato la borsetta di una donna ferma alla cassa

Era entrato come un cliente qualsiasi in una rivendita di tabacchi di Castellammare di Stabia. Invece la sua intenzione, da provetto borseggiatore, era approfittare dell’orario di punta per rovistare nelle tasche e nelle borse degli avventori. Ma la telecamera dell’esercizio ha ripreso chiaramente il furto con destrezza commesso da Federico Raffone, 71enne, stabiese, arrestato dai carabinieri della compagnia di Castellammare con l’accusa di furto aggravato.Raffone, entrato nella tabaccheria, prendeva di mira una signora nei pressi della cassa. La telecamera lo sorprendeva mentre infilava la mano nella borsa, sfilava il borsellino con all’interno poco più di 100 euro in contanti, e usciva senza fare acquisti. La donna, uscendo dalla tabaccheria, incrociava una pattuglia di carabinieri e denunciava ai militari il furto. Quest’ultimi, guardando il video riconoscevano Raffone ancora prima che si avvicinasse alla signora, per poi vederlo chiaramente all’opera. Il borseggiatore sarà processato per direttissima.
Fonte: Corriere del Mezzogiorno



 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

FACEBOOK

 
 

PER INFO, SEGNALAZIONI, SUGGERIMENTI E RECLAMI

CONTATTAMI SU MSN

 
 


immagineShinystat

immagine

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
 

web counter

 
 

AREA PERSONALE

 

LA RADIOCRONACA DELLA JUVE STABIA SUL GUESTBOOK

 
http://blog.libero.it/STABIA è un blog d’informazione senza scopi di lucro. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.