Creato da nina.monamour il 11/06/2010
 

Il Diavolo in Corpo

Di tutto e di piu'.....

 

Messaggi di Febbraio 2018

Un cuore in grado di dare risposte...

Post n°8324 pubblicato il 28 Febbraio 2018 da nina.monamour

 

 

 

Ho da fare!
Sto fabbricando
un modello di cuore
interamente nuovo!

Un cuore
per il futuro, con cui sentire
e amare, un cuore
con cui capire gli uomini

e anche in grado di dirmi a chi
io possa liberamente
stringere la mano
e a chi,
non dovrei tenderla
mai.

 


 

Semën Kirsanov

 

 
 
 

Una necropoli egizia dell’epoca di Cleopatra intatta, con decine di mummie...

Post n°8323 pubblicato il 27 Febbraio 2018 da nina.monamour


 

Nonostante si trovasse a soli pochi chilometri da una delle più note necropoli egizie, quella di Khum Tuna el-Gebel, un cimitero contenente decine di mummie è rimasto insepolto per circa 2.000 anni. Neppure tombaroli di provata esperienza sono mai arrivati a metterci le mani. E per questo la scoperta di un gruppo di archeologi egiziani risulta di particolare importanza.

La necropoli, che si trova a sud del Cairo nel Governatorato di Minya, risale al tardo periodo faraonico, in particolare alla dinastia tolemaica, dal nome del capostipite Tolomeo Sotere, che governò l’Egitto ellenistico dal 305 a.C. al 30 a.C., cioè fino alla conquista romana e alla morte dell’ultima regina tolemaica, Cleopatra.

Stando al Ministro delle Antichità Kaled el-Enany la necropoli contiene otto tombe, con all’interno 40 mummie, ma ne potrebbe nascondere altre non ancora portate alla luce.

Secondo il Ministro risulta particolarmente interessante una tomba che dai primi rilievi sembra appartenere a un sommo sacerdote di Thoth, l’antico Dio Egizio della Luna, della sapienza, della scrittura, della magia della misura del tempo, della matematica e della geometria. E’ rappresentato con una testa di Ibis, uccello che vola sulle rive del Nilo. Il sacerdote, identificato dai geroglifici sui vasi canopi come Djehuty-Irdy-Es, ricevette il titolo di “Uno dei Grandi Cinque”, che veniva riservato al più anziano dei sacerdoti del dio.

Quattro dei vasi canopi, scolpiti in alabastro e rivestiti con le teste dei quattro figli del dio Horus, sono stati portati in superficie ancora in buone condizioni, con all’interno gli organi conservati del sacerdote mummificato.

Il gruppo di archeologi ha portato alla luce anche un migliaio di “ushabti”, (in egizio significava “quelli che rispondono”), piccole figure di terracotta smaltata che costituivano un elemento integrante del corredo funebre, in quanto rappresentavano forze costruttive positive che aiutavano il defunto nel passaggio verso l’aldilà.

 


Di solito le ushabti rappresentano servi o seguaci che venivano collocati nelle tombe egizie per accompagnare il defunto nell’aldilà. Non c’è dubbio che Djehuty-Irdy-Es apparteneva all’alto rango della società, in quanto era ornato con un collare di bronzo raffigurante la dea Nut che apre le ali per proteggere il defunto nel suo viaggio. Sulla mummia vi erano anche perline blu e rosse di pietre preziose, due occhi di bronzo decorati con avorio e cristallo e quattro amuleti di pietre semipreziose.

In un’altra tomba è venuto alla luce quel che sembra un gruppo familiare, ma è ancora presto per capire i rapporti esistenti tra le varie mummie. Duranti gli scavi sono stati rinvenute anche delle ossa di persone che non erano state mummificate. Lo scavo è iniziato alla fine dell’anno scorso ed è guidato da Mostafa Waziri, Segretario generale del Supremo Consiglio delle Antichità.

Quanto è venuto alla luce finora, richiederà almeno 5 o 6 anni di studi per arrivare ad avere un quadro della situazione, ma la ricerca potrebbe portare altre sorprese e tempi di studio molto più lunghi”.


 
 
 

Una star del web..

Post n°8322 pubblicato il 26 Febbraio 2018 da nina.monamour

 

 

Narnia è un gatto "chimera".

La sua testa è divisa perfettamente a metà da un pelo di due colori, grigio nella parte destra e nero sulla sinistra. E a rendere ancora più sorprendente questo felino è il fatto che solamente la testa sia divisa a metà, il resto del corpo è di un color nero intenso e omogeneo.

A rendere famoso Narnia, che vive in Francia, è stata la proprietaria Stéphanie Jimenez, che ha aperto su Instagram un profilo di questo bellissimo animale. In poco tempo l'animale è diventato una star del web.


 

 
 
 

Il mondo in mano ai robot ...

Post n°8321 pubblicato il 25 Febbraio 2018 da nina.monamour

 

 

Dormono sonni tranquilli le cameriere d’albergo (difficilissimo insegnare alle macchine a rifare i letti), temono il peggio le professioni intellettuali. Jack Ma, il fondatore di Alibaba, ha esortato a insegnare ai bambini a dipingere e a suonare uno strumento musicale, "è ciò che ci rende umani". La musica è fra le più straordinarie creazioni dell’uomo, ma nessuno aveva mai pensato a Stravinskij come antidoto per la disoccupazione. 

E’ curioso che molti siano pronti a immaginare iniziative straordinarie contro un problema che ancora non c’è, e pochissimi a occuparsi di una questione sempre più evidente. L’impressione diffusa è che la scuola sia in crisi un pò in tutti i Paesi occidentali. Che gli insegnamenti non siano ben calibrati su esigenze e sensibilità contemporanee. Che ci siano difficoltà legate alle modalità di trasmissione della conoscenza (anche ma non solo perché vivere attaccati agli smartphone influisce sulla capacità di concentrazione).

Che l’istruzione sia in larga misura burocratizzata, artificialmente protetta dalla concorrenza e retta da incentivi che difficilmente premiano lo sforzo e il merito dei singoli docenti e si potrebbe continuare. 

Statene certi, nel futuro del lavoro, come nel suo presente, non mancheranno i problemi, una scuola che funziona meglio potrebbe aiutare a risolverli. 

Quali sono le alternative? Separare lavoro e pane, con il reddito di cittadinanza? Rallentare l’innovazione (cosa che alla politica riesce benissimo, anche senza volerlo)?

Dimentichiamo sempre che il miglioramento delle condizioni di vita delle persone è stato reso possibile dall’incremento del prodotto per ora lavorata, frutto del progresso tecnologico, e senza il quale non ci sarebbe stata alcuna crescita dei salari.

Una delle caratteristiche dell’innovazione tecnologica è proprio quella di rendere obsoleti alcuni mestieri. Il telefono mise fuori mercato i telegrafisti, il computer ha mandato in pensione le dattilografe. Una volta le chiamate interurbane passavano per l’intervento di un plotone di centralinisti, con la teleselezione "integrale", negli Anni Settanta, ciascuno poteva finalmente telefonare ovunque sul territorio nazionale senza l’intervento di un addetto. 

Scoperte e invenzioni cambiano anche l’organizzazione del lavoro. La fabbrica e l’ufficio non sono realtà "naturali" essi nacquero proprio perché le tecniche di produzione erano diventate più complesse e avevano bisogno del coordinamento di diverse competenze. Nell’800, ciò significava il controllo e la supervisione diretta, la fabbrica e già oggi, in molti settori, la prossimità fisica è sempre meno rilevante. 

I produttori di "scenari" sembrano ragionare come se la tecnologia andasse avanti da sola. Come se non dipendesse dalle idee degli esseri umani, come se essa non riflettesse la conoscenza sempre più precisa dei fenomeni naturali e delle loro regolarità (la scienza), che a sua volta ci conduce a capire come sfruttarli a nostro vantaggio. 

 Sono terrorizzata quando penso a 7 miliardi di bocche da sfamare, ma dimentico che sono anche 7 miliardi di teste; progresso è tutto quel che può accadere grazie al loro contributo. Certo diventa ogni giorno più difficile, se li convinciamo che sono vittime predestinate della tecnologia, e non protagonisti dell’economia della conoscenza.

 

 

 
 
 

Amelia Windsor, la sexy cugina di William e Harry che scandalizza la famiglia reale..

Post n°8320 pubblicato il 24 Febbraio 2018 da nina.monamour

Amelia Windsor, la sexy cugina di William e Harry che scandalizza la famiglia reale

 

È solo trentaseiesima nella linea di successione al trono, ma da tempo ha scalzato Harry dal titolo di membro più ribelle della famiglia reale britannica ecco chi è la sexy Amelia Windsor, che da qualche tempo sta conquistando l'attenzione finora riservata a Kate Middleton e Meghan Markle.

Amelia, 22 anni, è cugina di William e Harry ed è la terza figlia di George Windsor, conte di St Andrews, e di Sylvana Palma Tomaselli, una nobildonna di origini austriache e italiane. Bella e stravagante, studia latino all'Università di Edimburgo e ha la passione per la moda.

 


La giovane Amelia, molto attiva sui social, Instagram in primis, non ama i protocolli della famiglia reale e nello scorso dicembre, ai Fashion Awards 2017, ha scandalizzato tutti con un abito Dior decisamente trasparente. Dopo quell'effetto "vedo-non vedo", infatti, un pò tutti hanno iniziato a interessarsi a questa biondina.

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tanmikprolocoserdianavivodi_folliafosco6testipaolo40Woman_in_red2nina.monamourgatta433avvbiaMario939NonnoRenzo0e_d_e_l_w_e_i_s_smonellaccio19satanonaluigi.barca
 
Citazioni nei Blog Amici: 177
 
 

BUONGIORNO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

         

 

 

 

 

           

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
 
 

 Immagine precedente  Immagine successiva  Pagina indice

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20